15
dicembre

Rai, Corsini (Direttore Approfondimento) nella bufera: «Fratelli d’Italia è il nostro partito» e attacca Elly Shlein. Furia PD: «Inaccettabile. Si dimetta»

Paolo Corsini

Paolo Corsini

Nuovo polverone in Rai per le dichiarazioni di Paolo Corsini, Direttore dell’Approfondimento della tv di Stato. Il dirigente d’azienda è infatti intervenuto durante Atreju, la manifestazione di Fratelli d’Italia, moderando il dibattito di inaugurazione della festa che alla fine tutto è stato fuorché “moderato”. Corsini, a quanto si apprende, si è fin troppo sbilanciato:

Fratelli d’Italia è il nostro partito

ha dichiarato, come riportato da diversi organi di stampa. Sul palco di Meloni e Co. si è poi scagliato contro la segretaria del PD, Elly Schlein; senza nominarla, avrebbe ironizzato esprimendo una certa disistima per come si veste.

“I suoi programmi vanno male e lui, invece di stare a lavorare in Rai per provare a risollevare, che fa? Sta ad Atreju non a fare il semplice conduttore ma ad attaccare Schlein. Non si è mai visto un direttore della Rai che attacca ad un’iniziativa di partito la leader di quello avversario come se fosse un militante. Inaccettabile. Si scusi o si dimetta

è la dura replica del PD, cui seguono le parole di Sandro Ruotolo, responsabile informazione del partito della Schlein:

Può un dirigente della Rai aprire la festa di partito e dire pubblicamente ‘noi di Fratelli d’Italia’? E ancora, lo stesso dirigente, Paolo Corsini, può attaccare dal palco di Atreju la segretaria del Partito Democratico, Elly Schlein?”.

L’AD Rai, Roberto Sergio, secondo Il Foglio, avrebbe chiesto una relazione dopo le proteste del PD e starebbe valutando eventuali provvedimenti.



Articoli che potrebbero interessarti


Ore 14
Roberto Sergio sotto scorta


Mara Venier - Domenica In
Caso Ghali, anche Di Pietro (CdA Rai) si dissocia: «Comunicato di Sergio improvvido e parziale. Auspico che la signora Venier sia più accorta»


Ghali a Sanremo (AGI per US Rai)
Stop al genocidio! Rai prende le distanze da Ghali, Fazio lo ospita a Che Tempo Che Fa


Amadeus e John Travolta - Sanremo 2024 (AGI per US Rai)
Roberto Sergio contro John Travolta: «Voleva rubare a casa dei ladri». Rai pronta a fare causa

12 Commenti dei lettori »

1. Stefano ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 11:16

Il PD ha lottizzato dal 2011 al 2022 tutta la RAI. Da che pulpito viene la predica!!



2. Joe Teach ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 12:00

@Stefano, chiunque rappresenti un partito in Rai non fa il suo lavoro di giornalista del servizio pubblico. Non basta dire ‘lo facevano anche gli altri’, i riferimenti dei lavoratori Rai sono e devono restare i cittadini che pagano il canone.



3. Teledico ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 12:05

Affermazione inaccettabile. A questo però va aggiunto che lui ha la faccia di bronzo di dire quello che gli altri (in particolare la sinistra) ha sempre fatto e non hai mai detto. Sinceramente non saprei chi è peggiore…



4. marcov2 ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 12:19

Vabbé è schierato politicamente e anche poco furbo però il suo lavoro lo sa fare. Ricordiamo i grandi successi delle trasmissioni di Nunzia De Girolamo, di Luisella Costamagna, di Serena Bortone, di Giorgino, di Matilde D’Errico, di Salvo Sottile. Purtroppo non gli hanno fatto fare il programma con Filippo Facci altrimenti sarebbe stato un altro 2-3% sicuro.



5. marcov2 ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 12:20

Voi dire che è schierato politicamente e anche poco furbo però va detto che il suo lavoro lo sa fare. Ricordiamo i grandi successi delle trasmissioni da lui volute, quella di Nunzia De Girolamo, di Luisella Costamagna, di Serena Bortone, di Giorgino, di Matilde D’Errico, di Salvo Sottile. Purtroppo non gli hanno fatto fare il programma con Filippo Facci altrimenti sarebbe stato un altro 2-3% sicuro.



6. Gio77 ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 13:18

È ora di dire basta! Vogliamo una Rai libera ed indipendente! Basta con i dirigenti con la tessera di partito! Basta con i programmi per gli amici o con i tesserati! Basta con la distruzione dell’offerta Rai che poi porta ai risultati che tutti stiamo vedendo. Sarà pur vero che anche in passato ci sono state ingerenze dall’altra parte, ma fino all’anno scorso Rai era leader. Solo da quest’anno e con i nuovi prodotti da 2/3% di share la Rai sta avendo una disaffezione da parte dei telespettatori. Pertanto, è ora di mettere le competenze e non gli amici al servizio dell’azienda.



7. Massimo ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 15:26

Gli italiani sono con Corsini, le sinistre non strumentalizzino parole dette durante una manifestazione di partito.



8. Joe Teach ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 18:22

@Massimo: gli italiani non sanno nemmeno chi cz sia Corsini. 😅
Non usiamo toni plebiscitari, per favore.



9. Andrea C. ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 18:24

Mettete anche la notizia della redazione di Rainews24 in agitazione. Occupassero la RAI ma almeno mettessero delle persone che hanno a cuore la tv pubblica . Guardassero in curricula ogni tanto..non solo l’appartenenza.



10. Joe Teach ha scritto:

15 dicembre 2023 alle 18:32

Azz, ma Massimo è un buontempone, se è lo stesso dei giorni scorsi!
Se è lui sono caduto nella sua rete. 🎣😁



11. Francesco ha scritto:

16 dicembre 2023 alle 01:02

La sinistra da anni ha fatto il bello ed il cattivo tempo in Rai.



12. Joe Teach ha scritto:

16 dicembre 2023 alle 10:54

Per Francesco vale la stessa risposta data a Stefano.
La Rai o è di tutti o non è di nessuno.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.