26
giugno

La Marcuzzi che ci piace

alessia marcuzzi

Alessia Marcuzzi

Ha condotto programmi da milioni e milioni di spettatori in oltre 30 anni di carriera. Eppure un sentiment così positivo nei suoi confronti non lo si ricorda con facilità. Reduce dal fortunato esordio al sabato sera di Rai1, con lo speciale Italia Loves Romagna (qui gli ascolti), Alessia Marcuzzi si gode i frutti della sua nuova vita catodica.

Lasciati alle spalle i reality, che non sono mai stati il suo pezzo forte, e l’ennesima edizione de Le Iene, in cui il conduttore conta poco, ora si ritrova proiettata in un’altra dimensione, per certi versi più simile a quella degli esordi che l’avevano portata alla ribalda. Se a Mediaset era la faccia pulita da mettere in programmi “sporchi”, nella “vetusta” Rai è novità e freschezza. Il concertone benefico era un contesto a lei congeniale, che le ha permesso di sfruttare la capacità di sintetizzare l’istituzionale e lo scanzonato. Ed è questa la Marcuzzi che ci piace.

Allo stesso tempo, dati alla mano, in Rai abbiamo visto Alessia all’opera soltanto in occasioni speciali e con Boomerissima, programma di Rai2 dall’identità confusa e dagli ascolti non certo boom (siamo lontani anni luce dalle miriadi di prime serate su Canale 5 con share oltre il 20%) che tuttavia ha avuto il pregio di rimetterla al centro. Il problema è che l’euforia social e il sentiment positivo se non sono coltivati e indirizzati in programmi validi, alla lunga non durano.

Per il futuro ci sono ancora altri mattoni da cementare: Boomerissima va ritoccato ma bisognerebbe pensare anche ad altro onde evitare che entrambe le parti perdano un’occasione. C’è chi invoca Sanremo ma per Amadeus potrebbe essere un nome scontato (e comunque si tratterebbe di una tantum), noi avremmo scommesso su di lei per il primo pomeriggio di Rai1 (cachet permettendo) per un’evoluzione della sua carriera ma quel posto ormai è già preso da un’altra.

Finora c’è stato un fidanzamento, tra Alessia Marcuzzi e la Rai, il prossimo passo è quello del matrimonio vero e proprio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


David Di Donatello 69
David Di Donatello 2024: Carlo Conti e Alessia Marcuzzi premiano su Rai1 il cinema italiano


Alessia Marcuzzi
Alessia Marcuzzi al fianco del Mago Forest per il ritorno di GialappaShow


Conti Marcuzzi
Alessia Marcuzzi affianca Carlo Conti ai David di Donatello


Alessia Marcuzzi e Fiorello - Viva Rai2! Viva Sanremo
Fiorello arruola Alessia Marcuzzi a sua insaputa per Viva Rai2 a Sanremo

7 Commenti dei lettori »

1. Perseo ha scritto:

26 giugno 2023 alle 13:08

Mediaset non li sa valorizzare più i conduttori. Basti vedere la fine che sta facendo Enrico Papi, che era meglio rimaneva a TV8.



2. Guiscardo ha scritto:

26 giugno 2023 alle 13:39

…. tipo condurre Domenica In, quando la venier deciderà di smettere



3. R101 ha scritto:

26 giugno 2023 alle 13:47

Per me la Marcuzzi dovrebbe partecipare come concorrente a Ballando con le Stelle, perché si farebbe apprezzare ancor di più dal pubblico Rai.
Inoltre beneficerebbe della promozione per il suo Boomerissima.
E nei primi mesi del prossimo anno una sorta di Music Farm su Rai2!



4. Fg ha scritto:

26 giugno 2023 alle 13:48

Boomerissima ha fatto risultati lontani dai numeri di Canale5? E ti credo andava su Rai2. Allora anche quando era a Le Iene andava male perché lontana dai numeroni dei reality sull’ammiraglia



5. Mattia Buonocore ha scritto:

26 giugno 2023 alle 14:49

@Fg significa che comunque ha avuto meno spettatori, al di là del grado di successo. Nel caso specifico comunque ci sono altri programmi di Rai2 andati meglio di Boomerissima.



6. Alessio ha scritto:

26 giugno 2023 alle 16:32

Per Alessia Marcuzzi prevederei un Bel Sanremo con AMADEUS !!!



7. Fg ha scritto:

26 giugno 2023 alle 16:54

@mattia Buonocore si ma lo trovo un paragone inutile visti i diversi obiettivi delle due reti a confronto



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.