7
marzo

Bianca Balti a Belve, dallo stupro subito a 18 anni alle droghe: «Volevo morire ma non ero abbastanza coraggiosa da togliermi la vita» – Video

Bianca Balti e Francesca Fagnani - Belve (foto US Rai)

Bianca Balti e Francesca Fagnani - Belve (foto US Rai)

Bianca Balti si racconta senza freni a Belve, in onda questa sera su Rai 2 alle 21.20. La top model di Lodi, orgogliosa di una carriera che l’ha vista sfilare e posare fin da ragazzina (“sono ancora sul podio delle prime tre in Italia”, afferma), si lascia andare ad una toccante testimonianza in merito ad uno stupro subito quando aveva 18 anni.

Ero a un rave, in stato di ebrezza, non ero lucida. E’ successo con un ragazzo che avevo conosciuto quella sera e che mi piaceva. Da un bacio si è passati alla violenza

racconta a Francesca Fagnani. Aggiunge: “Pensa la tristezza! L’ho cercato per tantissimo tempo, andavo a tutti i rave sperando di rincontrarlo giusto per fare pace con l’idea che magari c’era una storia e non uno stupro”. Un modo, dunque, per cercare di metabolizzare un dramma personale. Dice che quel ragazzo lo ha rivisto qualche anno dopo, quando lei già era una modella, che “usciva da un Sert”.

“Mi ha fatto piacere vederlo. Nella mia mente avevo bisogno di normalizzare questa esperienza, di dire siamo amici”

dichiara la Balti. Sulle droghe, confessa di averle provate tutte (“anche gli oppiacei”, sottolinea) e di aver smesso di farne uso soltanto quando il suo corpo non ne poteva più:

“Quello è stato il momento più basso. Avrei voluto morire, ma siccome non ero abbastanza coraggiosa da togliermi la vita, allora ho detto proviamoci.

Durante l’intervista, racconta di quando, subito dopo le prime sfilate, 18 anni fa, le offrirono un contratto da un milione di euro ma lei rifiutò “perché ho capito che potevo ottenere di meglio”. Incalzata dalla conduttrice sul contratto che l’ha soddisfatta di più economicamente, la modella risponde: “Lo spot di Dolce&Gabbana sul gozzetto, sia dal punto di vista professionale che economico”.

Si parla anche di maternità e quando la Fagnani chiede perché la figlia Matilde abbia deciso di vivere con il padre, la Balti spiega:

“Al tempo mi stavo trasferendo a Los Angeles. Era l’ennesimo trasloco e quindi lei ha deciso di andare a vivere con il padre. Solo di recente mi ha confessato che lo aveva fatto perché voleva un po’ di stabilità (…) Ne ho sofferto tantissimo. Però poi ti abitui anche alle cose più brutte e grazie al cielo c’è la tecnologia”.

Infine, una battuta sulle esperienze sessuali con altre donne: “Ho baciato donne, toccato donne, ma non mi piace la vagina”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


cazzullo una giornata particolare
I 10 programmi del 2023


Melissa Satta (PH Stefania Casellato)
Melissa Satta: «Paola Ferrari una rosicona». Le dichiarazioni a Belve


Eva Riccobono 05_PhStefaniaCasellato
Quella volta di Eva Riccobono in un locale gay di New York…


Antonio Conte 03_PhStefaniaCasellato
Antonio Conte: «Roma e Napoli sono due piazze che vorrei vivere. Ma non prenderei una squadra in corso. Mi sono un po’ pentito dell’addio alla Juve». Le dichiarazioni a Belve

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.