5
gennaio

Madame fa un pass(o) indietro: «Cancello il post e lascio che l’indagine faccia il suo corso»

madame

Madame (Us - foto di Leonardo Scotti)

Ha tentato di metterci una pezza con un lungo ed inutile spieghino, ora Madame – o chi per lei – fa retromarcia e toglie ogni traccia social di quelle scusanti che dovevano servire a “ripulire” la sua immagine sull’accaduto e invece si sono rivelate un autentico autogol.

Tolgo l’ultimo post per dare spazio al nuovo progetto e lasciando che l’indagine faccia il suo corso

scrive la cantante in una storia su Instagram, dopo aver cancellato il lungo post di ieri in cui ammetteva di non essersi vaccinata quando avrebbe dovuto contro il Covid, senza però spiegare il fattaccio delle false vaccinazioni per ottenere il Green Pass. Perché è su questo che verte l’indagine nei suoi confronti, non certo sulle teorie “anti scienza” della famiglia che – dice Madame – l’avrebbero condizionata.

“I dettagli legati al caso non ho potuto darli perché appunto sono sotto indagine ed è in quella sede che se ne dovrà discutere. Ne riparleremo in caso a processo finito, ora aggiungere altro è superfluo, tocca aspettare gli esiti. Mi spiace per tutto quello che sta succedendo. Vediamo come andrà, per ora avanti tutta che c’è tanto tanto da viversi. Tutto “il bene nel male”. Un abbraccio”

conclude Madame, senza andare al nocciolo della questione che non richiederebbe chissà quale dettaglio giuridico (ha o meno ottenuto un Green Pass per delle false vaccinazioni?). Insomma, un altro pass(o) falso, questa volta indietro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


conferenza sanremo
Sanremo 2023, prima conferenza stampa. Coletta e le differenze tra Madame e Remigi/Montesano, Amadeus chiarisce su Toffanin e parla della controprogrammazione


Madame
Madame, poche chiacchiere, il Green Pass era falso?


Madame e Amadeus
Amadeus sul caso Madame: «Sarebbe un peccato non sentire la sua canzone a Sanremo»


Madame (da Instagram)
Grana Sanremo: Madame indagata per false vaccinazioni al fine di ottenere il Green Pass

5 Commenti dei lettori »

1. Daniele ha scritto:

5 gennaio 2023 alle 20:14

È un blog di televisione o di politica? Così, per regolarmi.



2. ELISA ha scritto:

5 gennaio 2023 alle 20:24

Toppa e “sovratoppa” peggio del buco.



3. Davide ha scritto:

5 gennaio 2023 alle 22:03

Semplicemente l’amica di Amadeus dovrebbe dire: “Non ho mai avuto un green pass falso” fine. Semplice. La fine dell’indagine non c’entra una beata mazda (cit.) con il suo green pass. Se non lo ha avuto, può dire così. Se lo ha avuto facendosi le vaccinazioni di nascosto, può dire così. Se, invece, ha (o ha avuto) il green pass falso scriva: “Sì, sono una truffatrice. Ci vediamo a Sanremo ragazzi, pagatemi il cachet con il canone in bolletta, ok?”. E la gente – ovviamente contenta – giustamente non vedrà l’ora di applaudire questa signorina (o signora? s’ignora).



4. RPL ha scritto:

6 gennaio 2023 alle 01:15

Elisa hai ragione… comunque serviva solo scrivere un sempice post come ha detto Amadeus lei partecipa a Sanremo ma le indagini faranno il loro corso pero se risultasse colpevole ha partecipato ha sanremo stonerebbe un po …



5. Perseo ha scritto:

6 gennaio 2023 alle 13:48

Non solo è un’artista mediocre, che vive grazie alle millemila visualizzazioni e agli elogi della stampa per la sua “fluiditàahah”, ma a livello di comunicazione è altrettanto pessima. Così facendo si è attirata le antipatie di tutti gli idolatri del vaccino a tutti i costi ed i loro relativi opposti. Per me ognuno deve essere libero di spararsi tutte le dosi che vuole, oppure nessuna. Siamo in democrazia, no?

Sullo schifo pass, ho già espresso la mia opinione varie volte qui, la peggiore vergogna italica dai tempi del fascismo. E sticavoli del commento del prossimo improvvisato costituzionalista che verrà a dirmi che “non è cosììh” e bla bla bla, già lo avverto che non gli rispondo e non gli darò corda.

Per me sono stati tempi durissimi e appena dicevo la mia libera opinione a qualcuno, il più delle volte, venivo paragonato al pazzo delinquente che faceva casini in piazza.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.