21
dicembre

Cash or Trash torna con un nuovo esperto e due speciali in prima serata (con venditori vip)

cash or trash

Paolo Conticini

Dopo il sonoro flop su Rai2 con Una Scatola al Giorno, Paolo Conticini si rituffa nel Nove. Ad attenderlo le nuove puntate di Cash or Trash – Chi Offre di più?, rivelazione catodica pronta ad approdare in prima serata. Dopo oltre 480 aste battute, di cui più di 370 andate a buon fine, il programma torna con due speciali a tema natalizio con ospiti vip che metteranno all’asta i loro cimeli privati. Cash or Trash – X Mas Edition andrà in onda stasera e mercoledì 28 dicembre alle 21:25. Subito dopo, da lunedì 2 gennaio, il programma ripartirà nella consueta collocazione preserale dal lunedì al venerdì alle 19:30, con 30 nuovi episodi.

Padrone di casa del nuovo studio, che per le due Xmas Edition sarà vestito a festa, tra luci di Natale, ghirlande e un enorme albero decorato, Paolo Conticini accoglierà anche quattro venditori speciali. Asia Argento e Gabriele Corsi, Totò Schillaci e Francesco Panella interverranno nelle due puntate di prima serata per vendere 4 oggetti iconici della loro collezione privata.

Ma prima di ogni compravendita, come di consueto, l’esperto valutatore Alessandro Rosa nella sala delle stime risponderà alla fatidica domanda “quando vale?” dei 4 vip e degli altri venditori arrivati da tutta Italia con i loro ‘tesori’, veri o presunti. Via poi alla contrattazione con i 5 mercanti d’arte che nella sala delle aste si contenderanno le proposte di ogni puntata: agli affermati protagonisti Roberta Tagliavini, Giano Del Bufalo, Ada Egidio e Stefano D’Onghia, si aggiunge il nuovo professionista del settore Giovanni De Santis. Assente Gino Bosa.

Chi è Giovanni De Santis

Giovanni De Santis, per gli amici “Gianni”. ‘Mercante’ per vocazione, già dalla tenerissima età, quando ancora bambino inizia a collezionare e rivendere fumetti. E’ appassionato di design, illuminazione del ‘900 e modernariato, che ripropone anche nel suo Showroom di Milano. Ma la vera mania è per la sua collezione di scatole di latta, che ad oggi conta più di un migliaio di pezzi.

Cash or Trash in  numeri:

6500 candidature ricevute da collezionisti privati

489 oggetti presentati alla vendita

373 aste andate a buon fine

L’oggetto più antico risale al 1700 (un gioco da tavola francese)

L’oggetto più raro è il Mikiphone: Grammofono più piccolo del mondo, la miniatura del Cammello che passa nella cruna di un ago

La vendita più ricca ammonta a 19.000 euro in un’asta speciale a 9 Mercanti

L’affare più vantaggioso per i mercanti: il servizio di piatti Wifredo Lam 1970 fatti ad Albissola, acquistato da Roberta per 2.500 euro e rivenduto all’asta a New York per 60.000 dollari.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Una Scatola al Giorno
Paolo Conticini apre Una Scatola al Giorno su Rai 2, alla stessa ora del suo Cash or Trash sul Nove


PAOLO CONTICINI con i mercanti di cast or trash
Cash or Trash: come funziona il nuovo game del Nove con Paolo Conticini


Paolo Conticini
Nove, palinsesti 2021/2022: arrivano Conticini e Mannino, torna Crozza. Aldo Giovanni e Giacomo festeggiano i 30 anni di carriera

3 Commenti dei lettori »

1. Davide ha scritto:

21 dicembre 2022 alle 16:35

Domanda: ma di ‘Deal with it’ si sono perse le tracce? E’ prevista una nuova versione? Uscirà mai? P.S. Come mai non è possibile recuperare da nessuna parte gli episodi della prima stagione (ma di quelle successive sì)? Grazie a chi, eventualmente, vorrà rispondermi



2. Mattia Buonocore ha scritto:

21 dicembre 2022 alle 18:09

@Davide credo che per il momento non siano previste nuove puntate



3. davide ha scritto:

22 dicembre 2022 alle 20:55

Grazie per la risposta, cortesissimo ;)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.