9
settembre

Domenica In, Conferenza Stampa in diretta: focus settimanale sul femminicidio, nuova sigla di Andrea Sannino e Franco Ricciardi. Alla prima Loretta Goggi, Alberto Matano e il ricordo della Regina

Simona Sala e Mara Venier

Simona Sala e Mara Venier

Mara Venier è pronta ad inaugurare la nuova stagione di Domenica In, programma diventato ormai simbolo della sua carriera, che tornerà su Rai 1 domenica 11 settembre 2022 alle ore 14.00. Oggi, a partire dalle ore 12.00, in diretta dallo Studio 3 degli Studi Rai Fabrizio Frizzi di Roma, ci sarà la conferenza stampa di presentazione di questa nuova annata, nel corso della quale la conduttrice racconterà le novità insieme alla Direttrice Intrattenimento Daytime Rai Simona Sala. Noi di DM la seguiremo live insieme a voi.

12.18 – La conferenza stampa comincia, moderata da Valerio Iafrate, e prende subito la parola Simona Sala, che parla della scomparsa della Regina Elisabetta II. “Mai nessuno come lei è riuscito a dare importanza a questo ruolo, noi la omaggeremo nella prima puntata di Domenica In. Spiega che con questa quattordicesima edizione Mara Venier supera Pippo Baudo, diventando la conduttrice più longeva del programma che lei rende “ogni anno più giovane“. E, ripetendo parole della conduttrice, dice che la Venier “è pop, non trash“.

12.23 – La Sala prosegue, dicendo che quest’anno si vuole rischiare rendendo centrale il tema della violenza sulle donne. E passa la parola alla Venier: “Simona ne stava parlando con la Bortone e Matano e io faccio un’intervista sul Corriere in cui parlo di tante cose e focalizzo il tema della violenza sulle donne, che ho già trattato nel primo anno di Domenica In. [...] Lei mi chiama e dice che come al solito sono arrivata prima“.

12.26 – La Venier ribadisce che ha dedicato quattordici anni a questo programma, che “le ha dato tutto” e ricorda le difficoltà nel periodo dello scoppio della pandemia. Andare in onda in quel momento, con la paura di poter portare a casa il virus e contagiare il marito, che ha una patologia polmonare, “è stata la svolta” che l’ha legata a doppio filo al programma.

12.29 – La Sala illustra una modifica nello studio, che darà alla Venier la possibilità di interagire con l’orchestra.

12.30 – La Venier spiega con orgoglio che questa sera sarà a Verona da Carlo Conti e Vanessa Incontrada che le consegneranno un premio per quello che lei ha fatto inaspettatamente per la musica e per i giovani, che la seguono con affetto. E lei quest’anno ha voluto con sé due artisti napoletani ovvero Andrea Sannino e Franco Ricciardi, che hanno creato la nuova sigla del programma, che si intitola Un Giorno Eccezionale e che i due artisti fanno ascoltare.

Franco Ricciardi e Andrea Sannino

Franco Ricciardi e Andrea Sannino

12.36 – Sannino e Ricciardi si accomodano con la Venier, che dice di essere felice di avere con sé questi due talenti, con i quali ieri è stata a Napoli. E dice che ancora non si è abituata all’accoglienza affettuosa del pubblico, che la commuove sempre. Poi chiede a Sannino di intonare Abbracciame, brano che lei lanciò proprio a Domenica In.

12.40 – Anche la Sala si commuove, ricordando il commento di una madre sotto il video Youtube della canzone di Sannino, che parlava del figlio malato che amava il brano. E la Venier chiede di rintracciarlo.

12.42 – La Venier spiega che aprirà la puntata con il ricordo della Regina “della quale ricorderò sempre il sorriso“, ma ha rifiutato l’idea di riavere il famoso tavolo, che associa al periodo della pandemia e che quindi “secondo me porta male”.

12.44 – La parola passa ai giornalisti. Nel rispondere alla prima domanda la Venier dice di essere preoccupata per questa nuova avventura, ma serena perchè “quello che ho fatto, ho fatto, l’ho dimostrato e posso osare di più, non devo rincorrere sempre gli ascolti“.  Nella prima puntata ci sarà la sorella di Alessandra, barbaramente uccisa dal fidanzato, “che era al telefono con la sorella mentre veniva uccisa e sarà per la prima volta in studio“. Nota: la donna è state ospite, in collegamento, della prima puntata stagionale di Pomeriggio Cinque.

12.47 – La prima ospite sarà Loretta Goggi, sempre ospite della prima puntata del programma: Alberto Matano arriverà e intervisterà tutte e due. La Venier spiega che ogni anno invita anche Pippo Baudo e spera che quest’anno lui accetti.

12.49 – Poi ricorda la sua prima Domenica In: doveva condurre all’inizio solo il gioco del tabellone e poi De Andrè le affidò la conduzione e non andò bene. “Ma ci intignammo, non volevamo che ci chiudessero, chiedevamo di arrivare almeno a Natale”. Prosegue: “L’Italia è cambiata e quel tipo di programma non funzionerebbe più. Oggi io vado in onda e stravolgo quotidianamente il programma, vedo se una cosa funziona e improvviso, vedendo che succede“.

12.52 – Sulle sue interviste: “Si crea una magia, un’empatia. Io mi innamoro di chi ho davanti, si crea un feeling particolare, a volte dicono che non vogliono parlare di certi argomenti e poi sono loro stessi a parlarne naturalmente, come è successo con Jovanotti. Non ho mai domande scritte. Il mio segreto è che io ascolto, ma c’è una preparazione a monte, il sabato  sera non esco mai perchè mi preparo, i miei autori mi danno delle schede ma io vado oltre, con Jovanotti mi sono letta interviste di 14 anni fa“.  Ancora: “Io devo essere lasciata libera, non devo essere imbrigliata“.

12.55 – Poi la conduttrice si commuove: “Il segreto del mio entusiasmo sono i dolori seri, drammatici, che ho avuto nella vita. Mi hanno portato ad amare tutto quello che faccio e amo Franco e Andrea, trovavo giusto dare a due artisti così bravi la possibilità di entrare in un programma come questo“.

12.57 – Poi ride: “Se mi chiama zia un a persona anziana io dico: Zia un cazzo! Preferisco che mi chiami zia Andrea Sannino“. Racconta di essere stata spesso tradita dagli amici e racconta anche della sua estate a Santo Domingo, nel corso della quale si è chiesta come mai lavora tanto invece di andare lì a svernare come il marito. E la risposta è: “Io amo il mio lavoro. L’anno scorso è andata benissimo nonostante la concorrenza della MIA amica Maria De Filippi e Silvia Toffanin. Vuol dire che il pubblico ancora ama seguirmi e finchè sarà così, ci sono“. Ribadisce anche, come sempre, “questa sarà la mia ultima Domenica In, ma non ridete” perchè tutti ridono, non credendole. La Sala a questo punto le chiede di non mettere le mani avanti. Commento della Venier: “Senza Domenica In il sabato sera mi romperei le palle“.

13.02 – Confessa di aver ricevuto molte altre proposte di lavoro alternative e diverse dal solito, mai come in questo periodo, e si sorprende di tutto questo. “Io vivo giorno dopo giorno, non programmo mai niente, in passato ho fatto programmi e poi le cose sono andate diversamente. Ora inizio Domenica In e poi si vedrà, sono felice adesso di lavorare con chi mi vuole bene. Se dovessi finire, dovrò iniziare a giocare al golf come mio marito. Sai che palle“.

13.03 – Chiude dicendo di non avere sogni particolari per le sue interviste: “Io non seguo chi non vuole venire, io accolgo con amore chi vuole venire e vogliono venire quasi tutti, sono pochi quelli che dicono di no“.

13.05 – La Sala dice che il segreto della Venier è proprio l’accoglienza. E sulle note della nuova sigla, la conferenza si conclude.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Mara Venier
Quando si dice l’amicizia! Romina Power diffida Mara Venier – Video


Roberto D'Agostino a Domenica In
Totti-Ilary, D’Agostino rivela: «Lui ha i messaggi erotici che lei si scambiava con altri uomini». La Blasi smentisce


Conferenza Intrattenimento Daytime
Intrattenimento Daytime Rai, conferenza di presentazione. La direttrice Simona Sala: «Ci possono essere litigi, simpatie e antipatie, ma l’azienda è questa»


Mara Venier
Mara Venier: «Smetterò ma quando il pubblico non seguirà più Domenica In. Col cavolo che vado in pensione!». I saluti dell’ultima puntata – Video

3 Commenti dei lettori »

1. aleimpe ha scritto:

9 settembre 2022 alle 13:15

Quella “Domenica IN” 1993-1994 non si doveva farla, (quella del 1992-1993 fu chiusa in anticipo) poi quando la fecero sarebbe quella della chiusura, ma poi….



2. falco ha scritto:

9 settembre 2022 alle 15:15

Che donna falsa e ipocrita



3. andreaC. ha scritto:

10 settembre 2022 alle 08:28

Prima puntata già con le lacrime. A Loretta Goggi, Mara Venier “perfidamente” chiederà..:”Ma parliamo del tuo grande amore…Gianni Brezza” e giù a piangere, inquadrature in primo piano sulle lacrime ecc..ecc.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.