30
agosto

Intrattenimento Daytime Rai, conferenza di presentazione. La direttrice Simona Sala: «Ci possono essere litigi, simpatie e antipatie, ma l’azienda è questa»

Conferenza Intrattenimento Daytime

Conferenza Intrattenimento Daytime

Tra lunedì 5 e lunedì 12 settembre 2022 si accenderà il daytime Rai, con il ritorno degli appuntamenti fissi e qualche novità (qui il calendario completo delle partenze). Oggi, a partire dalle ore 12, nella Sala A di Viale Mazzini, i conduttori commenteranno l’avvio della stagione insieme alla nuova Direttrice Intrattenimento Day Time Simona Sala e a noi giornalisti; voi potrete leggere qui ciò che accade, minuto per minuto.

Presentazione Intrattenimento Dayitime Rai 2022/2023 in diretta

12.03 – Comincia la conferenza stampa, moderata da Fabrizio Casinelli, che saluta i conduttori collegati da casa e passa la parola alla direttrice Simona Sala.

12.04 – Sala: “Usciamo da un’ottima estate, ci aspetta un autunno scoppiettante. Questa è la prima conferenza stampa di genere e lavoriamo tutti insieme su tre reti. Vogliamo in questo modo essere più aderenti alla realtà del Paese. Siamo qui per parlare della ripresa e delle novità e con questi professionisti voglio salutare tutti quelli che sono dietro le quinte, che non si sono fermati durante l’estate. Grazie a loro la Rai è la più grande azienda socioculturale del Paese”

12.07 – La parola passa a Mara Venier, in collegamento da casa sua: “Novità a Domenica In poche, squadra che vince non si cambia. Ci sarà la mia conferenza stampa il 9 dallo studio e vi dirò. In bocca al lupo a te, Simona, che hai un incarico non facile”.

12.09 – Ancora la Sala: “Cercheremo di informare intrattenendo. Cronaca, attualità, ma anche sogno, divertimento, vicini ai cittadini, alle loro gioie e alle loro speranze. Molti dei nostri conduttori dell’infotainment sono giornalisti, Produciamo 1740 ore di prodotto l’anno tra programmi di nove mesi e altri più corti, 35 produzioni, di cui  tre nuove e il 75% della produzione è interna. In autunno il mattino si aprirà in collaborazione con le News, con uno spazio che sarà completamente rinnovato. Negli anni c’era stata una certa conflittualità tra rete e testata ma con Monica Maggioni no, la collaborazione è ottima e sarà lei stessa a raccontare le novità”.

12.12 – La Sala su UnoMattina: “Abbiamo Massimiliano Ossini, un conduttore gentile. Sono 50 minuti di trasmissione sui temi che ci vengono dal Paese, saremo come una spugna: bollette, caro bollette, condominio, nutrizione, benessere, cultura e territorio”.

12.13 – La palla passa a Eleonora Daniele, anche lei in collegamento: “C’è una certa emozione da parte mia, sono 10 anni di Storie Italiane, un programma che noi abbiamo costruito con gli autori e le persone dietro le quinte che non sono cambiate in questi dieci anni. Sono dieci anni importanti in cui siamo stati di fatto a servizio del pubblico. Se posso dire una cosa, l’identità di Storie Italiane passa attraverso le storie sociali della gente. Storia che non abbandoniamo, informiamo il pubblico anche su come procede”.

12.16 – Tocca a Antonella Clerici, che fa a sua volta l’in bocca al lupo alla direttrice: “Dovrai avere a che fare con tutti noi e siamo tanti”. Su E’ Sempre Mezzogiorno: ” La cucina è sempre al centro del racconto, che si dipana tra giochi, intrattenimento, interviste, amici che ci vengono a trovare e un approccio sempre più green. Cerchiamo di creare un clima sempre più rilassante. Quest’estate mi hanno detto che siamo un antidepressivo naturale”. Ancora: “Io mi rivolgo prevalentemente alla provincia. Ci saranno piccole novità, ma il mezzogiorno va bene così”.

12.19 – La Sala coinvolge Serena Bortone su Oggi è un Altro Giorno, che parte prima per sondare la situazione politica: “Ricominciamo con grande orgoglio, con la gioia di aver incrementato il pubblico della fascia oraria… ascolti che in quella fascia non si vedevano da decenni, lasciatemelo dire… Il pubblico ci ha permesso di fare una trasmissione popolare con contenuti altissimi. Cominciamo il 5 settembre con l’idea di essere autentici, profondi e leggeri”.

12.21 – Alberto Matano: “Simona, noi siamo stati compagni di banco al telegiornale, mi fa un certo effetto. E’ il mio quarto anno a La Vita in Diretta e partiamo con una grande responsabilità e l’amore del pubblico. Nel tempo abbiamo cambiato tutto, quest’estate la gente mi ha dimostrato grande affetto, il patto si rinnova. La porta è aperta per tutti i colleghi che vorranno venirci a trovare”.

12.23 – Il daytime di Rai 1 si concluderà con Reazione a Catena. Marco Liorni si collega da Napoli: “Prima la direttrice sottolineava l’importanza della squadra che il pubblico non vede. Qui c’è una macchina che è un orologio, noi andremo avanti fino ad ottobre, ora faremo delle prove con nuove luci in studio più adatte all’autunno. Poi ci sarà anche Italia sì, uno speakers’ corner, chiunque può venire da noi a raccontarci qualcosa o chiedere aiuto”. E mostra il nuovo logo del programma.

12.27 – Interviene Flavio Insinna, che tornerà poi con L’Eredità: “Ventunesima edizione. Le novità non le so perchè gli autori stanno lavorando. E’ un classico ma le novità ci vogliono perchè diventare una rottura di scatole è un attimo”. Scherza con Tiberio Timperi, che si lamenta ogni volta di non essere stato invitato nei vari programmi dei colleghi. Poi: “Speriamo di essere ancora all’altezza di quel “tu ceni a casa mia”. Noi abbiamo una missione con il pubblico che ci segue e un’altra, interna. Siamo una catena: se va bene uno, andiamo bene tutti. Per noi la grande responsabilità dopo la ghigliottina è dare la linea al Tg1, è un grande orgoglio. Per me è la quinta stagione e non sarà mai una felicità perfetta perchè lì c’era Fabrizio Frizzi”.

12.30 – La direttrice torna sul discorso di Insinna: “Ci possono essere litigi, simpatie e antipatie, ma l’azienda è questa

12.31 – Interviene in loco Francesca Fialdini: “La cosa che ci piace sottolineare in A Ruota Libera, siamo felici di poter dire che siamo arrivati alla quarta stagione, è il poterci ascoltare, da noi non ci sono barriere ideologiche, noi cerchiamo di scardinare il giudizio degli altri e le loro aspettative”. E invita Timperi e Muccitelli!

12.34 – Marcello Masi e Daniela Ferolla si collegano da Ischia, dove stanno lavorando per Linea Verde: “In un momento difficile come questo far vedere un’Italia virtuosa, dei giovani impegnati, persone meno giovani che trasmettono sapienza è importante. Non esiste solo l’Italia critica ma quella proiettata al futuro con il sorriso. Sto assaggiando l’Italia”.

12.36 – Interviene Michele Guardì, che “ha lavorato bene con 19 direttori editoriale della Rai” e fa da cerniera tra le varie reti con i suoi programmi. Dice: “Io sono e sono stato sempre innamorato della Rai, da bambino. I Fatti Vostri quest’anno festeggia 32 anni ed è il programma più longevo del mezzogiorno in tutta Italia. Ci saranno delle novità e io devo ringraziare Salvo Sottile, Anna Falchi e Broccoli per quello che hanno fatto, per i risultati ottenuti. Noi cerchiamo di non creare problemi, in 32 anni abbiamo avuto solo una causa e l’abbiamo pure vinta”. Interviene anche Salvo Sottile: “Torniamo con il programma più difficile che ho fatto, perchè ci sono tanti registri. E’ importante sentire la temperatura del Paese. Non vedo l’ora di ritrovare Anna”.

12.41 – Sempre Guardì su Uno Mattina in Famiglia, che coinvolge Timperi: “Qua non ti puoi lamentare, ci sei sempre, da anni”. Timperi: “Sono qui da troppi anni, ogni anno mi cambiate donna, quest’anno per fortuna non mi avete cambiato niente ma mi dicono che ci sarà qualche novità”. Ancora Guardì: “Mi piace questa nuova linea editoriale, siamo tutti insieme. Cerchiamo tra di noi di sostenerci, aiutarci“.

12.44 – E’ il momento di Pierluigi Diaco, che parla di Bellamà: “Penso di stare in una collocazione e in una sfida che mi assomiglia più di tutte le altre fatte. Quando con Fuortes a gennaio si è pensato di accendere Rai 2, ho voluto tante riunioni e devo ringraziare i vari reparti. I programmi spesso vengono fatti molto in fretta e sembra un miracolo andare in onda. Per me avere tutto questo tempo è stato un privilegio, ho applicato un metodo che ho importato da fuori, parlo di casting e di un certo tipo di produzione. Io ho avuto la fortuna di pensare quattro format originali per la Rai e non ho battuto cassa, non ho la SIAE, penso che si debba anche restituire qualcosa. [... ] Ho deciso di non occuparmi di attualità ma di temi vicini al periodo che stiamo vivendo con un cast di 50 persone”. E spiega come si svolgerà il suo programma, che mette a confronto due generazioni: i protagonisti sono 20 concorrenti e 30 opinionisti, equamente divisi tra Z (18-25 anni) e Boomer (55-90 anni); ogni giorno un concorrente Z e un Boomer si sfideranno in tre manche ovvero indovinare l’identità di un personaggio famoso, un fatto storico e una parola della lingua italiana, la realizzazione di un reel di presentazione dell’ospite del giorno e di un video di introduzione del tema di attualità che sarà oggetto di dibattito in studio; ogni volta, una storia personale significativa o un esperto aiuteranno la platea di a scandagliare il tema il più a fondo possibile e il pubblico da casa potrà votare sui canali social di Rai 2 il concorrente preferito. Del cast fa parte anche una band di ragazzi giovanissimi che inizieranno a suonare insieme proprio in occasione del programma.

12.51 – La Sala: “Il programma di Diaco servirà a superare stereotipi e lo farà anche la nuova trasmissione di Mia Ceran, Nei tuoi Panni”. La conduttrice: “Abbiamo pensato a una trasmissione di ascolto. Siamo tutti più collegati e connessi ma ci capiamo meno, siamo inclini a dare giudizi anche violenti, siamo noi stessi oggetto di giudizi forti e allora abbiamo pensato di creare uno spazio che fosse un luogo di empatia. Ogni giorno ci saranno persone vere che si metteranno nei panni degli altri: genitori e figli, suocera e nuora, marito e moglie”. Ancora: “E’ un esperimento sociale ma anche un modo di fare la tv gentile di cui si parlava prima”.

12.55 – Tocca a Elisa Isoardi, che ringrazia la direttrice Sala per averla voluta nuovamente in questa famiglia: “Cuore, famiglia e territorio, queste le parole chiave del mio programma Vorrei Dirti che”. La Sala: “Di Elisa mi piace il suo entusiasmo”.

12.57 – Si passa a Citofonare Rai 2. Simona Ventura: “Noi non siamo una novità. Programma bellissimo, che confermiamo. Riapriamo casa nostra con i grandi classici”. Paola Perego: “Tornerà la nostra band che ha vinto il programma di Carlo Conti, questo per dimostrare che siamo una sola famiglia. Avremo Antonella Elia in giro per l’Italia a raccontare le storie d’amore, mentre in studio ci sarà Valeria Graci, che non sappiamo cosa farà. Siamo felici di essere in una rete giovane e piena di vita, l’anno scorso ci sentivamo un po’ isolate”. Ventura scherza con Timperi invitandolo alla prima puntata.

13.01 – Si passa a Rai e con Massimo Bernardini di TV Talk: “Da una parte ci sono le corazzate competitive, che scendono in campo per vincere [...] e poi ci sono i caccia, che interpretano la sperimentazione. Cerchiamo di dare tempo ai programmi di fare strada, lo dico anche a me stesso. E, quanto alla Sala, lasciatecela un poco”.

13.03 – La Sala: “Su Rai 2 ci sarà un nuovo game il sabato alle 14 che si intitola “Ti sembra normale?. Il conduttore sarà Pierluigi Pardo. Ha una voce che se la senti ti fermi. Ha una velocità, un modo di condurre che ci sembrava perfetto per questo programma. Non è qui perchè questo programma lo stiamo chiudendo in queste ore”.

13.08 – Spazio alle domande dei giornalisti. La Sala sull’ipotesi Edicola Fiore al mattino: “L’azienda avrebbe desiderio di riavere Fiorello tra le nostre fila, ma non posso dire molto in questo momento”.

13.10 – Domanda sulle attese riguardo Bellamà, la Sala: “L’importante adesso è che la seconda rete si svegli, non si possono vedere tutte queste repliche di Squadra Speciale Cobra 11, con tutti il rispetto. Che trovi nuovo pubblico, che allarghi il target. Dobbiamo tenere la barra dritta, proviamo ad andare avanti, non possiamo pensare subito agli ascolti”. Diaco: “E’ vero che la media di rete è di 3.5%, ma Rai 2 è la rete dello sport e capiterà che nella nostra fascia oraria vadano dei grandi eventi sportivi e questo significa che come successo per Bianca Guaccero, quando interrompi la quotidiana e dunque il ciclo di fedeltà di un programma, la fidelizzazione è difficile che possa imporsi nelle prime settimane. Non sto mettendo le mani avanti, ma gli ascolti vanno contestualizzati”.

13.15 – Interviene Massimiliano Ossini, nuovo conduttore di Uno Mattina: “La direttrice mi ha dato la possibilità di registrare durante il weekend Linea Bianca. Da lunedì al venerdì faremo Uno Mattina, partirò il venerdì da Roma per raggiungere qualunque destinazione. Il meteo ci aiuta molto per decidere dove andare”.

13.18 – La conferenza stampa si conclude qui.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


quotidiano di amici
Canale 5 manda per errore una replica del daytime di Amici


Alfonso Signorini (Foto US Mediaset)
Grande Fratello Vip 7: ecco dove e quando seguirlo


Uomini e Donne
Autunno 2022: quando partono i programmi tv – Calendario


Alberto Matano
Dio salvi la Regina

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.