29
luglio

Queer as Folk: su StarzPlay il reboot della serie che ha rotto ogni tabù. Nel cast Kim Cattrall

Queer as Folk - Devin Way

Queer as Folk - Devin Way

La comunità queer, quella sessualmente più sfrenata e fuori da qualsiasi schema, nel 1999 fu raccontata nell’audace serie inglese di Channel 4 Queer as Folk. Oggi che i tanti cambiamenti socioculturali verificatisi negli anni ne hanno cambiato valenza e percezione, l’autore e produttore Russell T Davies ha deciso di rilanciarla con un omonimo reboot, disponibile dal 31 luglio su StarzPlay.

Se la serie originale era ambientata a Manchester e raccontava la vita di tre ragazzi alla ricerca della loro identità sessuale, senza freni ed inibizioni, il reboot, che ha debuttato su Peacock all’inizio del mese di giugno, seguirà le vicende di un eterogeneo gruppo di amici di New Orleans, la cui quotidianità verrà sconvolta da una sparatoria avvenuta nel locale che sono soliti frequentare, il Babylon, mettendo in mostra tutta la loro vulnerabilità e la fragilità nascosta dietro l’apparenza colorata e festosa.

Il protagonista principale è Devin Way nei panni di Brodie Beaumont, ex studente di medicina che torna a casa dopo diverso tempo, faticando a riambientarsi. Ha avuto una relazione con l’avvocato Noah (Johnny Sibilly) che, però, dopo la morte dell’amante avvenuta nella sparatoria, finisce in un oblio di dolore e dipendenza. Brodie in quella stessa occasione resta ferito per salvare Mingus (Fin Argus), aspirante drag queen che si innamora di lui; nella stessa notte le sue amiche Shar (CG) e Ruthie (Jesse James Keitel) diventano madri di due gemelli per concepire i quali Brodie ha donato il proprio sperma.

Nel cast ci sono anche la Samantha di Sex & the City Kim Cattrall nei panni di Brenda Beaumont, l’eccentrica madre di Brodie e Julian (Ryan O’Connell), anche lui gay; Ed Begley Jr. sarà il loro padre, Juliette Lewis sarà Judy, la madre di Mingus, e ancora Armand Fields, Chris Renfro, Eric Graise, Sachin Bhatt, Benito Skinner, Nyle DiMarco e Big Freedia.

La serie aveva già avuto un remake americano, trasmesso su Showtime dal 2000 al 2005 ed ambientato a Pittsburgh, con lo stesso titolo che nasce da un’espressione inglese che significa grossomodo “non c’è nulla di così strano come la gente“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


heels-serie-tv-starzplayjpg
Heels: nè buoni nè cattivi, è solo un’illusione. Stephen Amell è l’anti-eroe del wrestling nella nuova serie di Starz


normal people starzplay
Mediaset Infinity: ecco i nuovi sei channels


Amazon Prime Video Channels
Amazon Prime Video Channels: arrivano nuovi canali a pagamento. Ci sono Infinity e Juventus TV


Manhunt - Deadly Games
Manhunt: Deadly Games, la seconda stagione della serie sulla “caccia ai serial killer” passa a StarzPlay

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.