9
aprile

Ascolti TV | Venerdì 8 aprile 2022. Ci Vuole un Fiore vince col 15.2% (2,7 mln), delude Big Show (13.7% – 2,2mln), Crozza al 6.2%

Gabbani (Ci Vuole un Fiore) vs Papi (Big Show)

Gabbani (Ci Vuole un Fiore) vs Papi (Big Show)

Nella serata di ieri, venerdì 8 aprile 2022, su Rai1 Ci Vuole un Fiore, in onda dalle 21:34 alle 00:20, ha conquistato 2.701.000 spettatori pari al 15.2% di share. Su Canale5 il debutto di Big Show dalle 21:40 alle 00:46 ha incollato davanti al video 2.216.000 spettatori con uno share del 13.7% (After Big Show di 5 minuti a 897.000 e il 13.8%). Su Rai2 N.C.I.S. arriva a 1.134.000 spettatori (5%) e N.C.I.S. Hawai’i a 836.000 spettatori (4.1%). Su Italia1 Io sono vendetta ha raccolto 1.268.000 spettatori (5.8%). Su Rai3 La Bohème (di Mario Martone) è seguito da 564.000 spettatori con il 2.7%. Su Rete4 Quarto Grado totalizza un a.m. di 1.386.000 spettatori (8.5%). Su La7 Propaganda Live registra 740.000 spettatori pari al 4.8%. Su Tv8 Quattro Matrimoni segna 303.000 spettatori (1.6%). Sul Nove Fratelli di Crozza è visto da 1.328.000 spettatori (6.2%). Sul 20 Il domani tra di noi arriva a 485.000 spettatori con il 2.3%. Su Rai4 The Equalizer – Il vendicatore è seguito da 582.000 spettatori (2.9%). Su RaiPremium il finale di Studio Battaglia sigla 164.000 spettatori (0.8%). Su La5 Ultima Fermata è la scelta di 163.000 spettatori (0.9%). Su RealTime Cake Star – Pasticcerie in Sfida interessa 313.000 spettatori (1.4%).

Access Prime Time

Ancora un ottimo risultato per NCIS.

Su Rai1 Soliti Ignoti – Il Ritorno realizza un ascolto di 4.630.000 spettatori con il 20.4%. Su Canale5 Striscia la Notizia raccoglie una media di 3.566.000 spettatori pari al 15.7%. Su Rai2 Tg2 Post interessa 1.141.000 spettatori (5%). Su Italia1 N.C.I.S. conquista 1.439.000 spettatori con il 6.4%. Su Rai3 Che Succ3de? è visto da 990.000 spettatori (4.7%) e Un Posto al Sole da 1.587.000 spettatori (6.9%). Su Rete4 Stasera Italia ha radunato 1.229.000 individui all’ascolto (5.6%) nella prima parte e 1.147.000 spettatori (5%) nella seconda parte. Su La7 Otto e Mezzo ha interessato 1.738.000 spettatori (7.6%). Su Tv8 Guess My Age – Indovina l’Età interessa 294.000 spettatori (1.3%). Sul Nove Deal With It – Stai al Gioco ha raccolto 332.000 spettatori (1.5%). Su RealTime Cortesie per gli Ospiti Ristorante segna 252.000 spettatori (1.1%).

Preserale

Mentana al 4.3%.

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei 7 ha ottenuto un ascolto medio di 2.911.000 spettatori pari al 20.8%, mentre L’Eredità è visto da 4.178.000 spettatori pari al 24.3%. Su Canale5 Avanti il Primo ha intrattenuto 2.266.000 spettatori (16.7%), mentre Avanti un Altro ha convinto 3.276.000 spettatori (19.6%). Su Rai2 Blue Bloods raccoglie 542.000 spettatori (3.4%) e The Good Doctor 616.000 spettatori (3.1%). Su Italia1 C.S.I. Miami è visto da 543.000 spettatori (2.9%). Su Rai3 Tg Regione informa 2.219.000 spettatori pari al 12.2%. Su Rete4 Tempesta d’Amore interessa 841.000 spettatori (4.2%). Su La7 TgLa7 Speciale dalle 17 alle 19:50 ha totalizzato 540.000 spettatori (4.3%). Su Tv8 MasterChef ha conquistato 222.000 spettatori (1.3%). Sul Nove Cash or Trash – Chi Offre di Più? totalizza 192.000 spettatori (1.1%).

Daytime Mattina

L’edizione straordinaria del TG1 non va oltre il 15.9%.

Su Rai1 Tg1 – Edizione Straordinaria interessa 863.000 spettatori (15.9%) e il Tg1 delle 8 1.102.000 spettatori (19.6%), mentre Unomattina è visto da 844.000 spettatori (17%). A seguire la prima parte di Storie Italiane è seguita da 735.000 spettatori (16.4%). Su Canale5 Tg5 Prima Pagina informa 608.000 spettatori con il 17.3% e Tg5 Mattina 1.171.000 spettatori con il 20.8%, mentre Mattino Cinque News ha raccolto 1.008.000 spettatori con il 19.3% nella prima parte e 776.000 spettatori con il 17.3% nella seconda parte. Su Rai2 Radio2 Social Club è visto da 200.000 spettatori (3.9%), mentre Tg2 Italia arriva a 169.000 spettatori (3.8%) e Tg2 Flash a 272.000 spettatori (5.6%). Su Italia1 Chicago Fire ottiene un ascolto di 210.000 spettatori (4%) nel primo episodio e 219.000 spettatori (4.8%) nel secondo episodio, mentre Chicago P.D. è scelto da 238.000 spettatori (4.9%) nel primo episodio. Su Rai3 Buongiorno Italia realizza un ascolto pari a 538.000 spettatori e il 12.7%, mentre TgR – Buongiorno Regione 797.000 spettatori e il 14.5%. A seguire Agorà convince 372.000 spettatori pari al 6.9% e Agorà Extra 285.000 spettatori pari al 6.3%. Su Rete4 Hazzard ha raccolto 111.000 spettatori con il 2.5%. Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 235.000 spettatori (4.5%) e Coffee Break di 176.000 spettatori (3.9%).

Daytime Mezzogiorno

Forum supera di nuovo il 20%.

Su Rai1 la seconda parte di Storie Italiane raccoglie 657.000 spettatori (11.5%), mentre E’ Sempre Mezzogiorno conquista 1.579.000 spettatori (15.2%). Su Canale5 Forum totalizza 1.556.000 spettatori con il 20.4%. Su Rai2, dopo Tg Sport a 311.000 spettatori (6.3%), I Fatti Vostri segna 624.000 spettatori (9.9%) nella prima parte e 534.000 spettatori (9.5%) nella seconda parte. Su Italia1 il secondo episodio di Chicago P.D. è seguito da 316.000 spettatori (4.4%). A seguire, dopo Studio Aperto, La Pupa e il Secchione Short arriva a 500.000 spettatori (4.2%) e Sport Mediaset a 625.000 spettatori (4.7%). Su Rai3 Elisir interessa 325.000 spettatori pari al 5.8% (presentazione a 261.000 e il 5.7%), il Tg3 delle 12 informa 932.000 spettatori (11.1%), Quante Storie conquista 696.000 spettatori (5.8%) e Passato e Presente arriva a 538.000 spettatori (4%). Su Rete4 Dalla Parte degli Animali ha incollato 100.000 spettatori (1.9%) e, dopo il tg, Il Segreto 142.000 spettatori (1.4%) e La Signora in Giallo 631.000 spettatori (4.8%). Su La7 L’Aria che Tira interessa 321.000 spettatori con il 5.5% nella prima parte e 533.000 spettatori con il 5% nella seconda parte denominata Oggi. Su Tv8 4 Ristoranti raccoglie 133.000 spettatori (1.2%).

Daytime Pomeriggio

In calo Brave and Beautiful.

Su Rai1 Oggi è un altro Giorno ha fatto compagnia a 1.676.000 spettatori (14.2%), mentre Il Paradiso delle Signore ha raccolto 2.020.000 spettatori (20.3%). A seguire, dopo gli appuntamenti con il tg (Tg1 a 1.343.000 e il 14.6%, Tg1 Economia a 1.437.000 e il 15.5%), La Vita in Diretta realizza un ascolto di 1.707.000 spettatori con il 17.8% nella presentazione dalle 17:09 alle 17:25 e 1.962.000 spettatori con il 18.1% dalle 17:25 alle 18:42. Su Canale5 Beautiful conquista 2.414.000 spettatori (17.8%) e Una Vita 2.237.000 spettatori (17.2%), mentre Uomini e Donne sigla 2.540.000 spettatori pari al 22.7% (Finale a 2.187.000 e il 21.4%), Amici 1.820.000 spettatori (18.5%), L’Isola dei Famosi 1.711.000 spettatori (18.5%) e Brave and Beautiful 1.487.000 spettatori (15.7%). A seguire Pomeriggio Cinque ha fatto compagnia a 1.268.000 spettatori pari al 13.2% nella presentazione dalle 17:23 alle 17:37 e 1.536.000 spettatori pari al 14.1% dalle 17:40 alle 18:30 (I Saluti di 8 minuti a 1.619.000 e il 13.1%). Su Rai2 Ore 14 conquista 587.000 spettatori con il 4.7%, Detto Fatto incolla 403.000 spettatori con il 4% e Castle interessa 243.000 spettatori con il 2.5%. Su Italia1 I Simpson ha raccolto 438.000 spettatori (3.3%) nel primo episodio, 669.000 spettatori (5.2%) nel secondo episodio e 539.000 spettatori (4.5%) nel terzo episodio. A seguire Big Bang Theory ha conquistato 361.000 spettatori (3.4%), The Goldbergs 298.000 spettatori (3%), Modern Family 263.000 spettatori (2.8%) e Due uomini e mezzo 268.000 spettatori (2.6%). Su Rai3 Tg Regione informa 2.209.000 spettatori (16.6%), mentre Tg3 Speciale è visto da 391.000 spettatori (4%). A seguire Aspettando… Geo arriva a 573.000 spettatori (6%) e Geo a 1.049.000 spettatori (9.3%). Su Rete4 Lo Sportello di Forum ha convinto 842.000 spettatori con il 6.8%, mentre Tg4 – Diario di Guerra arriva a 479.000 spettatori con il 4.7%. Su La7 Tagadà è visto da 411.000 spettatori pari al 3.9% (presentazione a 458.000 e il 3.6%, #Focus a 369.000 e il 4%).

Seconda Serata

Accordi & Disaccordi col traino di Crozza (e con ospiti Orsini e Bersani) segna il record stagionale.

Su Rai1 Tv7 è seguito da 488.000 spettatori con il 7.9%. Su Canale5 Tg5 Notte totalizza una media di 427.000 spettatori pari all’8.8%. Su Rai2 Belve segna 455.000 spettatori (3.1%). Su Italia1 Momentum è visto da 618.000 spettatori (5.1%). Su Rai3 Illuminate interessa 241.000 spettatori con l’1.7%. Su Rete4 Lyncoln – Rhyme – Caccia al Collezionista di Ossa è la scelta di 351.000 spettatori (7.4%). Su La7 TgLa7 informa 206.000 spettatori (4.7%). Su Tv8 Italia’s Got Talent – Best Of raccoglie 110.000 spettatori (1.7%). Sul Nove Accordi & Disaccordi è la scelta di 552.000 spettatori (3.9%).

Telegiornali

TG1
Ore 13.30 3.235.000 (23.8%)
Ore 20.00 4.805.000 (23.9%)
TG2
Ore 13.00 1.799.000 (14.2%)
Ore 20.30 1.289.000 (5.8%)
TG3
Ore 14.25 1.377.000 (10.7%)
Ore 19.00 1.705.000 (10.9%)
TG5
Ore 13.00 2.722.000 (21.3%)
Ore 20.00 3.951.000 (19.3%)
STUDIO APERTO
Ore 12.25 1.065.000 (10.3%)
Ore 18.30 490.000 (3.9%)
TG4
Ore 11.55 200.000 (2.5%)
Ore 18.55 623.000 (3.9%)
TGLA7
Ore 13.30 686.000 (5.1%)
Ore 20.00 1.214.000 (6%)

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Gran Premio Olanda - MotoGP
Ascolti TV | Domenica 26 giugno 2022. Tornare a vincere si ferma all’11.1% (1,5 mln), vince Mina Settembre in replica (2,3 mln – 16.4%), exploit di Brindisi e Mentana (entrambi 8.3%). Tv8 di pomeriggio sfiora l’11 con la MotoGP


Enrica Musto vincitrice Tú Sí Que Vales 2019
Ascolti TV | Sabato 25 giugno 2022. Una Voce per Padre Pio 16.8% (2 mln) vs Tú Sí Que Vales in replica 17.2% (1,7 mln). I Mondiali di Nuoto fanno volare il tardo pomeriggio di Rai2 (12.1%)


Una Voce per Padre Pio
Ascolti TV: i debutti dell’estate 2022 confrontati con quelli dell’anno precedente


Carlo Conti
Ascolti TV | Venerdì 24 giugno 2022. La replica di Top Dieci (17.7% – 2.4 mln) doppia New Amsterdam (9.6%, 1.2 mln). Mattino Cinque News leader incontrastato del mattino (20.3%, 21.2%)

26 Commenti dei lettori »

1. Fed ha scritto:

9 aprile 2022 alle 10:24

Lotta tra falliti ieri sera, due programmi insulsi che floppano malamente. Entrambi due flop prevedibili, ed entrambi totalmente evitabili. Quantomeno il programma di R1 è in serata singola, invece quello di Papi proseguirà il supplizio per altre settimane.



2. iole ha scritto:

9 aprile 2022 alle 10:40

Critichiamo la tv perché fa sempre le stesse cose. Appena provano a cambiare le cassiamo.
Quindi teniamoci GF, Isole, Ballandi e Amici. Ma abbiate la decenza di non lamentarvi



3. Takazzu ha scritto:

9 aprile 2022 alle 10:43

Da Big Show è un attimo arrivare a Big Flop.
Tra l’altro qualcuno mi spieghi il senso di acquistare un format inglese spudoratamente copiato da Carramba che sorpresa.
E Mediaset ormai puzza troppo di costruito male. Davvero poco credibili le “sorprese”. Sembravano tutte comparse mediaset.



4. Marco3.0 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 10:45

Non ho visto niente ieri sera, ho recuperato Belve stamattina e recupererò La Bohème di Martone nei prossimi giorni.
Ma mentre mi preparavo per uscire ho fatto giusto in tempo a vedere Gabbani che “intonava” Bob Marley in un inglese imbarazzante e Gabbani e Morgan che facevano a pezzi La Cura di Battiato. Da quel poco che ho visto mi ha ricordato nella pessima conduzione quel programma improbabile del 2020 Una storia da cantare malamente condotto da Ruggeri e Guaccero.
Per il resto vedo ascolti ridicoli anche per canale5, mi dispiace per Papi che non riesce a trovare una giusta collocazione.
Alberto e marcov2, ho tentato inutilmente svariate volte di rispondervi nel post di ieri sull’Opera, ma il commento è rimasto in ostaggio.



5. marcov2 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 10:47

Che il programma di RAI1 non fosse destinato a chissà che era prevedibile, hanno allungato il cantante mascherato c’è stata una promozione standard come dire ormai lo dobbiamo fare, lo facciamo ma la chiudiamo qui.
Non sorprende neppure il flop di Big Show, già l’idea è vecchia di suo, poi il conduttore ha dei limiti, programma da cadetta o da estate.

Cambiando totalmente genere devo ammettere la mia delusione per la Bohème con la regia di Martone, mi è sembrata una trasposizione spenta, priva di spunti interessanti. Almeno la parte che ho seguito, poi ho cambiato canale peraltro senza trovare niente di interessante, Propaganda ormai stanca con gag da Bagaglino, le solite robe a quarto grado, i soliti ospiti ad accordi e disaccordi, il fondo di magazzino di Italia 1…
Anche il venerdì sera è diventato triste.



6. Marco3.0 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 10:58

marcov2, tento di risponderti nuovamente qui.
Io come ormai avrai capito non sono conservatore in niente, in nessun aspetto della mia vita, e soprattutto per quel che riguarda Musica, Arte, Cinema, Tv, Fumetti e Graphic Novel.
Il passato serve per essere riletto, modificato, migliorato, per imparare. Non mummificato nei secoli. Io compongo e riarrangio praticamente quasi tutto. Dai Musical all’Opera, dalla Classica al Pop passando per il Rock. Per dire ho fatto un riarrangiamento slow di Grease You’re the one that I want o di Britney Spears One More Time 2-3 anni fa, ancora prima che Emma e la Michielin pensassero solo di portarlo a Sanremo. E riarrangio a modo mio anche Mozart o la Settima Mov. II di Beethoven per fare due esempi. Quindi anche per l’Opera ogni rilettura in chiave moderna ha sempre la mia approvazione. Il Macbeth di Giuseppe Verdi dell’apertura della Scala mi è piaciuto molto. L’allestimento mi ha esaltato, molto cinematografico in stile Nolan, e studiato appositamente per le riprese televisive in modo da farlo vedere come un film a tutti gli spettatori che a Teatro non possono andare. Mi è piaciuta meno la Netrebko, perchè purtroppo (o no) ho l’orecchio assoluto e il mio orecchio non l’ha amata.
Il Rigoletto al Circo Massimo l’ho apprezzato ancora di più: è un Film Opera, ha annullato qualsiasi barriera tra Opera e Cinema, un misto di antico e moderno che non poteva non piacermi, molto Scorsesiano.
Riguardo Bene e la Boheme di Russell, ça va sans dire, sono nella mia top list.



7. Marco3.0 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 11:31

Adoro Belve e la Fagnani, e la ringrazio per avermi fatto assistere all’esibizione di Rettore. La quale ignora che la sua libertà di parola non viene limitata da chi chiede semplice educazione. Non capire che i tempi cambiano come il linguaggio è l’ennesima scusa diversamente intelligente. Rettore, che avrà anche sfornato nella sua carriera una decina di pezzi orecchiabili, che si vanta di essere stata la prima a introdurre nuovi generi ma che in realtà ha solo importato dall’estero, Rettore che si crede Rock ma non ha mai cantato un pezzo Rock, Rettore che chiama “lavandaia” Mina, Rettore che deve quasi tutto il suo successo alla comunità gay, Rettore che non vede una classifica da oltre 20 anni e che se ne ha vista una di recente lo deve a Ditonellapiaga gay friendly, Rettore che per mangiare si è dovuta riciclare in reality di Serie B, Rettore ci viene a dire che lei RIVENDICA il diritto a usare le parole ne*ro, t*oia e fr*cio. E ci dice pure che non vuole le “checche” sulla soglia di casa sua. Avvisate Malgioglio. Se Rettore non capisce che non essendo nè nera nè gay non può rivendicare un bel niente riguardo quello che queste due comunità decidono che sia rispetto, se non capisce che solo i gay e i neri possono dire quali parole siano o no offensive nei loro confronti, vuol dire che l’unica cosa che può rivendicare è l’ignoranza.
Io rivendico il diritto dei neri di non essere chiamati ne*ri, rivendico il diritto dei gay di non essere chiamati fr*ci, rivendico il diritto delle PERSONE di poter scheccheggiare quanto gli pare, rivendico il diritto della più libertina delle prostitute di non essere paragonata alla femmina di un maiale.
E se sulla soglia di casa mia dovessero presentarsi Rettore, un Nero, un Gay con le palle, un Gay che scheccheggia e la Donna dai più facili costumi del pianeta, quella che resterebbe senz’altro fuori dalla mia porta è Rettore. Tutti gli Altri sono Benvenuti.



8. Viola ha scritto:

9 aprile 2022 alle 12:01

Serata orrenda con due programmi flopposi. BENISSIMO Mattino 5 e Forum,un programma che dopo anni continua a macinare ascolti buoni.Per fortuna stasera AMICI.A chi non piace se ne andasse a passeggio e non rompsse



9. Zio Enzo ha scritto:

9 aprile 2022 alle 12:26

Flop prevedibile Papi e credo che calerà anche la prossima settimana. Male anche Rai 1 ma era solo una serata. Forse non c entra niente ma gli ascolti bassi di Don Matteo giovedi potrebbero essere dovuti al fatto che ad alcune persone i programmi Rai da mercoledì non si vedevano. Lo dico perchè ieri sono andato ad aggiornare le televisioni a qualche parente nonostante l avevo aggiornate l 8 marzo come diceva la pubblicità



10. Viola ha scritto:

9 aprile 2022 alle 12:27

Serata orrenda con due programmi flopposi. BENISSIMO Mattino 5 e Forum,un programma che dopo anni continua a macinare ascolti buoni.Per fortuna stasera AMICI.A chi non piace se ne andasse a passeggio e non rompsse le scatole domani intervenendo giusto per sputare sentenze.Ciao



11. Marco3.0 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 13:13

Viola, con chi ce l’hai? Hai stabilito che non si può criticare Amici?
E’ intoccabile? Se un programma è fatto male o ha delle criticità o non è fatto per i giovani non si può dire? Dire che Amici quest’anno non ha talenti è sputare sentenze?
Stai mettendo un ban preventivo? Sei troppo in anticipo, di Amici se ne parlerà domani. Cmq io pensavo che fossimo qui proprio per parlare di tv, non per elogiare solo i programmi che piacciono a te.



12. Alberto&laura ha scritto:

9 aprile 2022 alle 13:17

Più vedo prime serate Mediaset floppare, più rivaluto i dati de la pupa e il secchione. Certo non sono straordinari pure quelli, ma non imbarazzanti come ultima fermata o big show o l’isola o le varie proposte che la domenica sera hanno sostituito live. E visto l’andazzo ribadisco la mia idea che senza Barbara la pupa sarebbe a livelli infimi. Se la tenga stretta Mediaset, e la ponga al centro del progetto l’anno prossimo. Ieri ho visto la bohème da cui non mi aspettavo grandi ascolti, l’Italia da un pezzo non è più un popolo di melomani, ma visto le pessime proposte alternative almeno qualcosa di più speravo. La lirica in prime time proprio non va. A me cmq non è dispiaciuta questa lettura esistenzialista rive gauche nouvelle vague, deliziosa la frangetta di Mimì che fa tanto Juliette Greco. Meno convincente la direzione d’orchestra, poco attenta alle numerose sfumature che impreziosiscono la partitura. Ascoltare la versione di Karaian con Freni e Pavarotti per capire quanti particolari preziosi sono stati trascurati. Il walzer di Musette che i tempi larghissimi di Karajan rendono memorabile qui quasi si perde. Stasera amici, una delle poche proposte Mediaset in prime che tengono in quanto ascolti, nonostante un cast tra i meno stimolanti degli ultimi anni. Ciao.



13. Laboccadellaverità ha scritto:

9 aprile 2022 alle 13:33

La copia sbiadita dei figli dei fiori versione Celentano prevale al fotofinish su quella in carta velina di Carramba, entrambi di una tristezza infinita.

Non scarseggiano solo i soldi,sono le idea a mancare.
E allora si pensa di sopperire con vagonate di gente che dicono e cantano sempre le solite cose.

Cosi ti ritrovi un Ranieri ospite su R1 e un D’alessio su C5 di cui potresti tranquillamente fare a meno.

Eppure la Rai avrebbe nel cassetto Ora o mai più cosi come Mediaset la Talpa.
Ma pur non volendo riprorre dei programmi e cosi tanto difficile provare ad intraprendere nuove strade?
Eppure ci sono reti minori come Real time che ottengono risultati lusinghieri senza budjet da capogiro!



14. Marco3.0 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 13:51

Alberto, ancora la devo vedere, ma se mi dici così mi smonti in partenza. Considerato che mi concentro sull’orchestra pincipalmente, ne dirigerò una seria prima o poi, sono già sconsolato a priori. Mariotti di solito è molto bravo… L’ho seguito in tutti i Teatri della mia regione, dal Regio al Teatro Comunale della mia città. E come è andata la direzione del coro di Gabbiani?



15. Alberto&laura ha scritto:

9 aprile 2022 alle 14:19

@marco3.0 per carità io di musica non capisco nulla, non suono nessun strumento, son stonato come una campana e non so leggere le partiture. Io sono un semplice appassionato malato di lirica che in vita sua ha ascoltato opere a quintali, solo la bohème la avrò ascoltata 400 volte, ma non ho nessuna competenza tecnica, vado ad emozioni, a sensazioni, a orecchio. Magari sicuramente tu saprai giudicare in maniera tecnica ed oggettiva e valuterai in maniera professionale, non tener conto di quello che dico te ne prego. Vado lontano dal vero se dico che fra qualche anno probabilmente diverrai famoso e tutti sentiranno parlare di te? Ho questa sensazione. Ciao.



16. Laboccadellaverità ha scritto:

9 aprile 2022 alle 14:22

Un attesa mal ripagata la doppia intervista Rettore Barale ospiti di Belve su R2.
Più che una Belva, la conduttrice sembra essere una gattina in calore.
Mai graffiante, cosi come le risposte

L’intervista ci consegna due personaggi prigionieri delle loro carriere vissute ai momenti d’oro, peccato che mentre il mondo ha continuato a correre loro siano rimaste ferme li.

Imbarazzante la Rettore.
Vittima di se stessa alla ricerca costante di una non polemica da prima pagina.

Lontani i tempi da dischi in classifica, per non parlare del livello delle sue esibizioni dal vivo.

Dice di preferire i centri sociali, dove l’ha comprendono rispetto ai grandi palchi, ma, sottolineo io, non rifiuta mai l’ospitata “frociarola” al muccassasssina o al gay villagge senza distinzione di checche isteriche o di gay con le palle!

Potere del cachet della serata.

Non va meglio alla Barale, chiusa come le porte delle chiese quando c’è la parata del gay pride (tanto per rimanere in tema).
Manco dovesse rivelarci il terzo segreto di Fatima.
Parla di veti sulla sua persona, una carriera bloccata da qualcuno potente tanto in Rai quanto a Mediaset, ma guai a fare nomi.
E guai ad accennarli da parte della conduttrice.

De sti tempi è un attimo che (i servizi segreti) ti avvelenano con un caffè!!

Mejo na parente che non se sa mai!!!



17. Marco3.0 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 15:28

Laboccadellaverità come non concordare con te e il tuo nr.16? Si parla tanto di gente che sputa nel piatto dove ha mangiato e la Rettore sputa tantissimo.
Alberto, vedrò e ti dirò com’è, Martone di solito mi piace. Questa fa parte di una trilogia poi.
Riguardo a me non saprei, chiedi a Maria Cristina. Lei vorrebbe mandarmi a cose come Amici :-). Magari ti mostra i video e giudicherai da solo. A me l’unica cosa che interessa veramente è la musica, mi basta suonarla, cantarla, comporla, dirigerla, possibilmente in un teatro. Ho quell’impostazione lì, note e spartiti. Di sicuro mi sto dando da fare facendo degli stage all’estero per poter conoscere le orchestre dei grandi teatri. Poi i miei, come ti avevo già detto, mi tengono in riga con le priorità, e quindi prima conservatorio e uni, vita sociale, poi tutto il resto.



18. marcov2 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 15:33

@laboccadellaverità
Mi son messo ridere pensando ai poteri fortissimi che pensano al Grande Reset ma soprattutto a non far lavorare più Paola Barale.

@Alberto&Laura e Marco3.0 a differenza della ripresa di spettacoli dal vivo in questi film tratti dalle opera si sa che la parte musicale (intendendo sia il canto che l’orchestra) raramente raggiunge livelli di eccellenza, è appunto più cinema che teatro musicale.



19. Rossetto ha scritto:

9 aprile 2022 alle 17:01

Ieri sera ho seguito Belve. D’accordissimo con Laboccadellaverità; molto bello il commento n.7 di Marco3.0. Fagnani, secondo me, poteva farsi sentire un po’ di più, ma comunque mi piace il suo stile. Peccato che il programma vada in onda il venerdì sera, forse è un po’ sacrificato.
Sulla Rettore avete già detto tanto. Parla lei che piange se la chiamano Donatella! Chissà quante scatole di Maalox avrà consumato oggi, dopo che tutta Italia le dà della vecchia rimbambita.



20. Jackinobello ha scritto:

9 aprile 2022 alle 17:45

Allora dirige orchestre, compone e riarrangia tutto anche Mozart, ha l’orecchio assoluto…
Daje a ride!
Baci stellari!



21. Marco3.0 ha scritto:

9 aprile 2022 alle 17:53

Rossetto, ti ringrazio. Mi stavo facendo la tua stessa domanda a proposito del Maalox. Già ieri ancora prima della messa in onda aveva cominciato a buttare fango sulla Fagnani. E spero che rimanga “coerente” e che non si offenderà se qualcuno dovesse prenderla in parola oggi e pensasse di chiamarla T. D’altronde, sui social è un attimo.
marcov2, si certo, però mi aspetto sempre il massimo da Mariotti.



22. Fabri ha scritto:

9 aprile 2022 alle 18:29

Alberto che ieri ha difeso contro tutto e tutti Marco 3.0, dov’era quando Viola è stata in tutti modi apostrafata dal caro Marco 3.0? E dov’era quando il suo caro amico Marcello79, senza che avesse fatto nulla, veniva perseguitato e stalkerizzato tutti i santi giorni sempre dal “coltissimo” Marco 3.0? Ah, saperlo…….



23. Viola ha scritto:

9 aprile 2022 alle 19:15

Qui c’e'un a persona con una coda di paglia lunga un chilometro,nemmeno fosse il solo a commentare oltre me.



24. AbbiDubbi ha scritto:

10 aprile 2022 alle 06:39

La Fagnani per me è stata impeccabile, come sempre. Non è nel suo stile polemizzare con l’ospite, lo sappiamo, e aggiungo per fortuna. A lei bastano uno sguardo, una frase, una battuta, per far aprire l’intervistato come nessuno mai prima, con una capacità ermeneutica più unica che rara.
Rettore è Rettore, è così da sempre, la polemica era il suo pane quotidiano anche quando era all’apice della carriera. E’ il tipico personaggio che si ama o si odia, e forse le critiche che leggo in questi giorni sono fin troppo impietose.
La Barale a mio avviso si è “aperta” parecchio, il suo riferimento per chi appena conosce l’abc della televisione era chiarissimo. Il mistero non è perchè non ne parli lei, ma perchè non ne parlino gli altri, non tanto del suo caso personale, quanto in generale di certi sistemi di potere che sono il segreto di Pulcinella. Considerata la legge non scritta ma ferrea per cui di certe cose non si parla, e neppure si accenna, direi che Fagnani si è distinta positivamente ancora una volta.

Jackinobello c’è un film che ho amato molto, misconosciuto in Italia nonostante il cast stellare. In questo film c’è un personaggio interpretato da un Dennis Quaid all’apice della sua forma, a cui non riesco a non pensare ogni volta che entro qui. Questo parallelo mi fornisce credo la chiave di lettura più plausibile di molte cose che leggo, e come spesso dovremmo fare nella vita, la risposta migliore è sorridere, sempre. Baci stellari anche da parte mia! 😅



25. AbbiDubbi ha scritto:

10 aprile 2022 alle 06:53

Marco3.0 e Anonimo, ho letto i vostri commenti su telenoveleas e soap in ritardo, causa impegni di lavoro. Mi avete fatto molto ridere 😅

Marco Ciranda de Pedra è la madre di tutte le telenovelas, un archetipo, come la Schiava Isaura. Erano caratterizzate da una lentezza esasperante nello sviluppo della trama e da una recitazione molto sopra le righe, e per questo hanno ispirato la mitologica parodia del Trio, con gli indimenticabili Perito Peraria e Bella Figheira …

Anonimo Beautiful non riuscirei a vederlo nemmeno sotto tortura. Il Paradiso è la prima produzione di questo genere che apprezzo, e seguo, proprio perchè ha la qualità e le caratteristiche di una fiction, più che di una soap (lentezza a parte). A partire dagli attori, bravi in generale, in alcuni casi davvero eccellenti. A me piace molto Bastianello, ma anche Moisé Curia che avevo già apprezzato nel bellissimo Pezzi Unici. Marco3.0 se hai una voce come la sua dovresti buttarti anche nella recitazione allora!



26. Alberto&laura ha scritto:

10 aprile 2022 alle 11:04

@fabri ti rispondo, io dialogo con tutti e cerco sempre di essere cortese, dopo però chiudiamola qui, se no diventiamo stucchevoli, ognuno la pensi come vuole senza offendere. A Marcello sono affezionatissimo e tu lo sai, non ha bisogno della mia difesa, c’è una semplice diatriba con marco sulla questione dei saluti e cmq non ci sono stati insulti mentre marco é di continuo insultato e bulluzzato da più persone, temo anche per invidia. In quanto a Viola se hai letto un post recente marco ha detto di considerarla intelligente e che queste innocue scaramucce tipo Sandra Raimondo finiscono colla fine della giornata. Te ne prego, concentriamoci sugli ascolti e lasciamo perdere le offese personali. Grazie. Ciao.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.