17
dicembre

Prepararsi al Futuro: alla vigilia del suo 92° compleanno Piero Angela debutta su RaiPremium

Piero Angela

Piero Angela

Il prossimo 22 dicembre compirà 92 anni ma Piero Angela non sembra avere alcuna intenzione di andare in pensione, al contrario il giornalista è pronto a debuttare con un nuovo programma di divulgazione. Da oggi, il giovedì alle 23.10 su Rai Premium, andrà in onda Prepararsi al Futuro, un nuovo appuntamento da lui ideato e condotto. Quattro puntate prodotte da Rai per il Sociale che affronteranno grandi temi, dal problema demografico allo sviluppo tecnologico, passando per il clima. Obiettivo di Angela è quello di far incontrare i giovani con grandi personaggi del nostro tempo ed aprire insieme un dialogo.

Prepararsi al Futuro è un programma molto particolare nasce da un’idea che avevo avuto qualche tempo fa, e cioè quella di far incontrare gli studenti con grandi personaggi di ogni campo: scienziati, economisti, storici, demografi, tecnologi, filosofi. E aprire un dialogo sui grandi temi del mondo moderno, soprattutto pensando al futuro”.

Un dialogo intergenerazionale dunque, per capire “dove siamo” e per decidere meglio, con la guida di un gruppo di esperti, dove andare come singoli e come Paese. L’idea di Piero Angela si è potuta realizzare grazie al supporto di Francesco Profumo e della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, del Politecnico di Torino e dell’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte. Nell’Aula Magna dell’ateneo torinese è stato organizzato un ciclo di incontri tra 400 ragazzi del Politecnico e delle scuole superiori con gli esperti indicati dal giornalista. Parlando di Prepararsi al Futuro, Angela si rivolge ai ragazzi con una breve lettera:

Cari ragazzi, il nuovo secolo che stiamo vivendo è vostro. Nel 2050, un anno che sembra così lontano, voi sarete dei giovani di 40/50 anni. Nel 2090, che sembra lontanissimo, avrete meno dell’età che ho io oggi. Sarà un secolo pieno di cambiamenti e sinceramente mi spiace di non poter vedere tutto quello che succederà: grandi problemi, certo, ma anche grandi innovazioni e tante opportunità. Molti di voi diventeranno classi dirigenti di domani. E mi auguro (e ve lo auguro sinceramente) che avrete la saggezza di guidare uno sviluppo equilibrato e sostenibile. Per questa ragione è importante essere informati e motivati. In questo senso il Prepararsi al Futuro vuole essere un piccolo manuale di sopravvivenza. La conoscenza è infatti il miglior strumento per valutare e decidere. Quindi: buon viaggio!”.

Ai timori di trovarsi di fronte a un programma troppo “impegnato” Piero Angela risponde:

Non vi spaventate perché comunque sono racconti fatti in modo chiaro e divulgativo! Prepararsi al Futuro non è solo per chi studia, ma è per tutti, per tutti coloro che vogliono capire che cosa sta succedendo e che tipo di mondo ci attende con i suoi problemi, ma anche con le sue opportunità. Vi aspettiamo su Rai Premium!”.

I temi affrontati nelle quattro puntate saranno: clima ed energia, genetica e alimentazione, sviluppi dell’informatica, tra ricerca e intrattenimento, e intelligenza artificiale, economia globale e problema demografico, lavoro e welfare.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Obiettivo Mondo
Obiettivo Mondo: Rai Premium, Rai4 e Rai Movie in campo per la sostenibilità del Pianeta – Il palinsesto


Velvet Collection - Gran Finale
Velvet: il gran finale su Rai Premium


Giornata mondiale della televisione
Giornata Mondiale della Televisione: la speciale programmazione Rai


Piero Angela
Domenica con… Piero Angela su Rai Storia

1 Commento dei lettori »

1. graziella ha scritto:

17 dicembre 2020 alle 18:32

ma insomma sarà pure un bravo divulgatore….ma è ora che faccia largo ai giovani!!!!!!il figlio lo ha piazzato in rai che altro vuole????vada a fare volontariato agli anziani, nelle scuole ecc, se proprio non sa come passare il tempo



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.