13
febbraio

CR4, Iva Zanicchi sulla lite tra Morgan e Bugo: «Era preparata a tavolino. Tutto è nato quando hanno cantato in maniera indecente la canzone di Endrigo che si è rivoltato nella tomba»

Iva Zanicchi

Iva Zanicchi

Le pagelle di Iva Zanicchi a CR4 – La Repubblica delle Donne non risparmiano la settantesima edizione del Festival di Sanremo. Seppur tessendo le lodi di quella che è stata secondo lei “la più bella edizione degli ultimi quindici anni”, la cantante ha detto la sua in merito alla lite sanremese tra Morgan e Bugo, mostrandosi piuttosto perplessa circa l’effettiva veridicità di quanto accaduto.

Era tutto preparato, scusatemi io penso così… era tutto a tavolino. Adesso si dovranno insultare davvero, si dovranno anche picchiare perché non potranno dire la verità”

afferma malpensante la Zanicchi, che fa delle ipotesi circa la motivazione che potrebbe aver spinto Morgan a dare inizio al chiacchierato caso mediatico, ovvero la sua ultima posizione nella classifica provvisoria:

“Morgan la prima sera non è stato votato ed è arrivato ultimo, la seconda sera i giornalisti l’hanno penalizzato (la seconda sera non veniva votato, ndDM) e lui ha detto ‘beh adesso io che ho fatto l’arrangiamento, io che dirigo l’orchestra, canto (…) i miei amici musicisti mi voteranno, arriverò finalmente primo in questa serata e sarò finalmente appagato… ultimo è arrivato!”.

Un colpo di teatro suggerisce Chiambretti, trovando d’accordo la cantante. Quest’ultima si spinge oltre, ipotizzando lo stesso direttore d’orchestra possa aver avuto un ‘ruolo’ nel ‘misfatto’, non riuscendo a comprendere come l’orchestra – appena Morgan ha interrotto il brano durante l’ultima sera – abbia potuto smettere di suonare con tale prontezza. Per la Zanicchi, insomma, l’epica scena avvenuta sabato non è altro che frutto di un diabolico piano, nato precisamente dopo la performance – a detta della cantante – indecente che i due hanno realizzato nella serata delle cover:

“Tutto è nato quella sera lì, quando hanno cantato in maniera indecente la canzone di Endrigo che si è rivoltato nella tomba. Malissimo, del peggior karaoke, una cosa indecente… allora non avevano il tempo di litigare e di picchiarsi tutta la notte e tutto il giorno? No, prima di entrare in scena, quando la Clerici ha chiamato Morgan e Bugo… loro lì hanno litigato! Ma come aspetti il momento? Era tutto preparato per me! (…) Tanto è vero che si parla solo di Morgan, lui è il vero vincitore di Sanremo, però non ha avuto rispetto per nessuno!”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Morgan e mamma Luciana - Vieni da Me
Vieni da Me va in ‘esterna’ per l’incontro tra Morgan e la madre


Vieni da Me
Vieni da Me, la madre di Morgan difende il figlio che non vede da mesi. Castoldi interviene in diretta per far pace (anche con Bugo)


Vieni da Me
Morgan vs Bugo, la madre di Morgan a Vieni da Me: «E’ un buono che ama la musica. Se ha fatto degli errori è perché è stato messo in condizione di farli»


Lite Morgan e Bugo
Sanremo 2020, Morgan vs Bugo. Fuori onda di Castoldi: «C*zzo, fai cagare!». Il direttore d’orchestra: «Non mi sarei mai prestato a dirigere una porcata del genere»

6 Commenti dei lettori »

1. marco ha scritto:

13 febbraio 2020 alle 15:17

grande Iva



2. Ale ha scritto:

13 febbraio 2020 alle 16:05

La Zanicchi è la bocca della verità



3. Ale ha scritto:

13 febbraio 2020 alle 16:05

La Zanicchi è la bocca della verità



4. pietrgaf ha scritto:

13 febbraio 2020 alle 16:21

concordo con la Zanicchi… hanno avuto più visibilità del vincitore… se avessero cantato solo, sarebbero poi spariti dopo il festival



5. Nicola ha scritto:

13 febbraio 2020 alle 17:55

Certo che era tutto combinato, tant’è vero che se ascoltate attentamente il coro canta esattamente il testo modificato dì Morgan.



6. Patrick ha scritto:

14 febbraio 2020 alle 03:25

Nicola, no, il coro stava cantando il testo della canzone corretta.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.