7
agosto

Skam Italia è stata cancellata

Skam Italia

Skam Italia

Fine dei “giochi” per Skam Italia: la serie di Tim Vision, dedicata al pubblico più giovane, non avrà infatti una quarta stagione. L’annuncio, diramato nelle scorse ore, è arrivato in primis dai canali social di Ludovico Bessegato, showrunner della produzione.

Con l’intento di anticipare un’intervista rilasciata a La Stampa, Bessegato ha scritto un lungo messaggio nelle sue storie Instagram:

Fra poco esce una mia intervista in cui spiego cosa è successo e qual è il futuro di Skam Italia. Non saranno belle notizie. Ma voglio che sappiate che sia io che Cross Productions che gli attori abbiamo veramente fatto tutto quello che potevamo fino all’ultimo. Oltre ogni immaginazione. Sono stati due anni stupendi. Per me, per gli attori, per la troupe. Per voi. Vi ringrazio tutti, di cuore. Skam Italia mi ha insegnato molte cose che a 35 anni non pensavo di poter imparare. Anche voi mi avete insegnato tante cose. Così come spero che Skam Italia abbia lasciato qualcosa a voi. E ora è il momento di dimostrarlo. Non facciamo prevalere la rabbia. Nessuno ci toglierà quello che abbiamo vissuto insieme“.

Leggendo l’intervento del creatore di Skam Italia al quotidiano, non è chiaro quali siano state le reali motivazioni che abbiano spinto Tim Vision ad interrompere la serie:

Non conosco il motivo preciso, davvero. Sono il regista e lo showrunner della serie. So solo che è una decisione paradossale, visto il successo che quest’anno ha avuto la serie. E mentre aumentavano le visualizzazioni, i successi e le critiche positive, il nostro broadcaster, Tim Vision, è rimasto in silenzio e la quarta stagione, alla fine, non è stata mai confermata”.

Si è anche tentato di arrivare ad un accordo con un altro broadcaster per salvare Skam Italia, ma ogni trattativa non è andata in porto, soprattutto per volere del nuovo management di Tim Vision:

Questa piattaforma era molto interessata e ha formulato un’offerta importante a Tim Vision per acquisire le precedenti stagioni. Alla fine non si è trovato un accordo. Credo che volesse cedere le tre stagioni soltanto se il nuovo player avesse accettato di co-produrre insieme la quarta stagione (…) La trattativa è durata fino a ieri, ma al di là della distanza tra quello che veniva offerto e quello che veniva richiesto, l’avvicinarsi del termine ultimo per iniziare le riprese ha costretto il nuovo player a ritirare la sua offerta. Sembra quasi che da una parte Tim Vision non volesse procedere con Skam Italia e che dall’altra parte non volesse lasciarla fare a qualcun altro. Cercava una via di mezzo che non è stata trovata”.

La protagonista dei nuovi episodi, che a questo punto non vedranno la luce, doveva essere Sana, una ragazza musulmana interpretata da Beatrice Bruschi. Proprio per questo, Bessegato aveva scelto di lavorare a stretto contatto con la comunità islamica italiana:

Mi hanno pagato per fare ricerca nella comunità musulmana, scrivere e lavorare alla quarta stagione, e hanno pagato un primo casting di questa serie. Sono comunque soldi che siamo felici di aver speso, perché ci hanno permesso di scoprire un’Italia che non è stata mai raccontata.

Salvo ripensamenti, dunque, Skam Italia – remake dell’omonima serie norvegese iniziata nel 2015 – ha terminato dunque la sua corsa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


SKAM_italia
Skam sbarca su Rai2


milena vukotic simone di pasquale
Pagelle TV della Settimana (15-21/04/2019). Promossi Milena Vukotic e Skam Italia. Bocciati Otto e Mezzo e Lemme


Gerry Scotti
Pagelle TV della Settimana (11-17/03/2019). Promosso C’è Posta Per Te. Bocciate le scuse a Fogli e la Tittocchia


Skam Italia 3
Skam Italia: disturbi alimentari, sexting e violenza giovanile nella terza stagione

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.