11
aprile

Ascolti TV | Mercoledì 10 aprile 2019. Quasi 8 mln per la Juventus (30%), Non è la D’Urso 13.2%

barbara d'urso ascolti tv 10 aprile 2019

Barbara D'Urso

Nella serata di ieri, mercoledì 10 aprile 2019, su Rai1 – dalle 21 alle 22.51 – l’incontro di Champions League Ajax-Juventus ha conquistato 7.993.000 spettatori pari al 30% di share. Sui canali Sky lo stesso incontro ha ottenuto 1.700.000 spettatori e il 6.4%. Su Canale 5 – dalle 21.28 all’1.06 – Live - Non è la D’Urso ha raccolto davanti al video 2.369.000 spettatori pari al 13.2% di share (Buonanotte di 8 minuti: 921.000 – 17.8%). Su Rai2 la seconda puntata della serie Il Molo Rosso ha interessato 1.178.000 spettatori pari al 4.7% di share. Su Italia 1 Alice in Wonderland ha intrattenuto 1.206.000 spettatori (5.1%). Su Rai3 Chi l’ha visto? ha raccolto davanti al video 2.065.000 spettatori pari ad uno share del 9.2% (presentazione di 12 minuti: 1.943.000 – 7%). Su Rete4 La Frode totalizza un a.m. di 1.032.000 spettatori con il 4.4% di share. Su La7 Atlantide ha registrato 486.000 spettatori con uno share del 2.2%. Su Tv8 Masterchef All Stars segna 475.000 spettatori con il 2.1%. Sul Nove Corpi da Reato ha raccolto 369.000 spettatori con l’1.6%. Sul 20 Il ricco, il povero e il maggiordomo registra 357.000 spettatori con l’1.4%. Su Rai Movie Confusi e Felici segna 505.000 spettatori e l’1.9%.

Ascolti TV Access Prime Time

Striscia, contro il pre-partita e la partita, al 14.2%.

Su Canale 5 Striscia La Notizia registra una media di 3.845.000 spettatori con uno share del 14.2%. Su Rai2 TG2 Post ha ottenuto 948.000 spettatori con il 3.4%. Su Italia1 CSI ha registrato 926.000 spettatori con il 3.5%. Su Rai3 Non ho l’età raccoglie 1.351.000 spettatori con il 5.6% mentre la soap Un Posto al Sole ha appassionato 1.881.000 spettatori pari al 7%. Su Rete4 Stasera Italia ha radunato 1.113.000 individui all’ascolto (4.4%), nella prima parte, e 958.000 spettatori (3.5%), nella seconda parte. Su La7 Otto e Mezzo ha interessato 1.576.000 spettatori (5.9%). Su Tv8 Guess My Age – Indovina l’Età ha divertito 581.000 spettatori con il 2.2%. Sul Nove Boom ha raccolto 381.000 spettatori con l’1.4%. Su Real Time Cortesie per gli Ospiti ha ottenuto 357.000 spettatori e l’1.4%.

Preserale

La7 e Italia1 vicine.

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei 7 ha ottenuto un ascolto medio di 2.975.000 spettatori (21.1%) mentre L’Eredità ha raccolto 4.680.000 spettatori (25.5%). Su Canale 5 Avanti il Primo ha raccolto 2.447.000 spettatori (17.9%) mentre Avanti un Altro ha interessato 3.693.000 spettatori (20.6%). Su Rai2 Hawai Five O ha raccolto 686.000 spettatori (4.2%) mentre NCIS 1.209.000 (5.6%). Su Italia1 Grande Fratello ha ottenuto 351.000 spettatori con il 2.3%. Sport Mediaset ha informato 365.000 spettatori (2%). CSI New York ha totalizzato 521.000 spettatori (2.4%). Su Rai3 Blob segna 1.040.000 spettatori con il 4.7%. Su Rete4 Fuori dal Coro ha raccolto 738.000 spettatori (3.9%) mentre Tempesta d’Amore ha radunato 914.000 individui all’ascolto (4.1%). Su La7 Josephine Ange Gardien ha appassionato 352.000 spettatori (share del 2.4%). Su Tv8 Pupi & Fornelli ha ottenuto 234.000 spettatori con l’1.6%. Cuochi di Italia ha raccolto 362.000 spettatori con l’1.8%.

Daytime Mattina

Tutta Salute segna uno dei migliori risultati della stagione.

Su Rai1 Uno Mattina dà il buongiorno a 960.000 telespettatori con il 18.2%. Storie Italiane ha ottenuto 898.000 spettatori (18.5%) nella prima parte e 932.000 spettatori (17.5%) nella seconda parte. Su Canale5 Mattino Cinque ha intrattenuto 735.000 spettatori (13.6%) nella prima parte e 763.000 spettatori (15.7%) nella seconda parte. Su Rai 2 TG2 Italia ha raccolto 145.000 spettatori con il 3%. Su Italia 1 il doppio episodio di Chicago Fire ottiene un ascolto di 195.000 spettatori pari al 3.7% di share. Su Rai3 Agorà convince 490.000 spettatori pari all’8.9% di share. A seguire Mi Manda Rai3 segna 390.000 spettatori con l’8%. Tutta Salute ha interessato 454.000 spettatori con l’8.5%. Su Rete 4 Un Detective in Corsia registra una media di 153.000 spettatori (3.1%). Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 238.000 spettatori con il 4.2%. A seguire Coffee Break ha informato 229.000 spettatori pari al 4.7%.

Daytime Mezzogiorno

Male Ricette all’Italiana.

Su Rai1 La Prova del Cuoco ha raccolto 1.349.000 spettatori con il 13.4% di share. Su Canale 5 Forum arriva a 1.497.000 telespettatori con il 18.4%. Su Rai2 I Fatti Vostri raccoglie 567.000 spettatori (8.7%), nella prima parte, e 1.030.000 spettatori (9.8%), nella seconda parte. Su Italia 1 il doppio episodio di Chicago PD segna 220.000 spettatori e il 3.6%. Grande Fratello ottiene un ascolto di 689.000 spettatori pari al 5.2% di share A seguire. Sport Mediaset ha ottenuto 998.000 spettatori con il 6.8%. Su Rai3 Chi l’Ha Visto 11.30? raccoglie 578.000 spettatori (8.6%). Il TG3 delle 12 ha ottenuto 938.000 spettatori (10.7%). Quante Storie ha raccolto 954.000 spettatori (7.5%). Passato e Presente raccoglie 650.000 spettatori e il 3.8%. Su Rete4 Ricette all’Italiana ha raccolto 115.000 spettatori con l’1.8%, nella prima parte, e 191.000 spettatori (1.7%), nella seconda parte in onda dopo il tg. La Signora in Giallo ha ottenuto 659.000 (4.6%). Su La7 L’Aria che Tira interessa 412.000 spettatori con share del 6.9% nella prima parte, e 598.000 spettatori con il 5.3% nella seconda parte denominata ‘Oggi’.

Daytime Pomeriggio

Detto Fatto al 7%.

Su Rai1 Vieni da Me ha convinto 1.689.000 spettatori pari al 12.7% della platea. Il Paradiso delle Signore ha appassionato 1.548.000 spettatori pari al 14.3%. Il TG1 ha informato 1.053.000 spettatori (10.5%) mentre il TG1 Economia ha radunato 1.172.000 spettatori (11.7%). La Vita Diretta ha raccolto 1.286.000 spettatori con il 12.7%, nella prima parte di 20 minuti, e 1.705.000 spettatori con il 15.5%, nella seconda parte. Su Canale5 Beautiful ha appassionato 2.792.000 spettatori con il 18.9%. Una Vita ha convinto 2.687.000 spettatori con il 19.1% di share. Uomini e Donne ha interessato 2.957.000 spettatori con il 24.2% (finale: 2.423.000 – 22.5%). Il breve daytime di Grande Fratello ha ottenuto 2.162.000 spettatori con il 21.2%. Amici è stato seguito da 2.227.000 spettatori pari al 22.6%. Il Segreto ha ottenuto un ascolto medio di 2.332.000 spettatori pari al 23.1% di share. Pomeriggio Cinque ha fatto compagnia a 1.919.000 spettatori (18.6%), nella prima parte, a 1.863.000 spettatori (16.3%), nella seconda parte, e a 1.783.000 spettatori (14.3%), nella terza parte di breve durata. Su Rai2 Detto Fatto ha ottenuto 851.000 spettatori con il 7%. Castle ha raccolto 495.000 spettatori con il 4.9%. Rai Parlamento segna 171.000 spettatori e l’1.6%. Su Italia1 l’appuntamento con I Simpson ha raccolto 1.002.000 spettatori (6.9%), nel primo episodio, 946.000 spettatori (6.9%), nel secondo episodio, e 781.000 spettatori (6.1%), nel terzo. The Big Bang Theory ha divertito 581.000 spettatori pari al 5%. La sitcom Mom ha ottenuto 508.000 spettatori con il 4.7%. Due Uomini e Mezzo ha appassionato 356.000 spettatori con il 3.5%. Su Rai3 l’appuntamento con le notizie dei TGR è stato seguito da 2.316.000 spettatori con il 15.9%. Question Time ha raccolto 458.000 spettatori (3.8%). Aspettando Geo… segna 804.000 spettatori con il 7.9%. Geo ha registrato 1.383.000 spettatori con il 12.1%. Su Rete4 Lo Sportello di Forum è stato seguito da 863.000 spettatori con il 6.4%. Su La7 Tagadà ha interessato 394.000 spettatori (share del 2.8%), con Prima Pagina, e 411.000 spettatori (share del 3.4%), nella seconda parte. Su TV8 Vite da Copertina ha raccolto 177.000 spettatori con l’1.6%. Su Real Time Amici ha ottenuto 212.000 spettatori con l’1.5%.

Seconda Serata

Lucifer al 3.8% e 5.2%.

Su Rai1 il post partita di Champions League raccoglie 2.359.000 spettatori e il 13.7%. Porta a Porta è stato seguito da 858.000 spettatori con il 10.1% di share. Su Canale 5 TG5 Notte ha totalizzato una media di 569.000 spettatori pari ad uno share del 14%. Su Rai2 Poli Opposti segna 556.000 spettatori con il 4.9%. Su Rai 3 il Tg3 Linea Notte segna 646.000 spettatori con il 7.9%. Su Italia1 Lucifer è visto da 391.000 spettatori (3.8%), nel primo episodio, e 302.000 spettatori (5.2%), nel secondo episodio. Su Rete 4 Miami Vice è stato scelto da 198.000 spettatori con il 2.8% di share.

Telegiornali

TG1
Ore 13.30 2.873.000 (19.5%)
Ore 20.00 5.604.000 (25%)

TG2
Ore 13.00 2.080.000 (15.2%)
Ore 20.30 1.826.000 (7.2%)

TG3
Ore 14.25 1.568.000 (11.3%)
Ore 19.00 1.887.000 (11.5%)

TG5
Ore 13.00 2.915.000 (21%)
Ore 20.00 4.131.000 (18%)

STUDIO APERTO
Ore 12.25 1.284.000 (11.4%)
Ore 18.30 667.000 (5.2%)

TG4
Ore 12.00 316.000 (3.6%)
Ore 18.55 603.000 (3.9%)

TGLA7
Ore 13.30 599.000 (4.1%)
Ore 20.00 1.280.000 (5.6%)

Dati auditel per fasce (share %)

RAI 1 18.93 18.76 17.79 13.94 13.58 22.47 26.89 16.5
RAI 2 5.46 2.93 4.54 8.92 6.19 4.47 5.01 4.59
RAI 3 8.45 10.84 8.6 8.89 6.56 9.94 7.43 9.33
RAI SPEC 5.92 7.33 7.08 4.74 6.56 5.8 5.23 6.3
RAI 38.76 39.85 38.02 36.5 32.89 42.68 44.56 36.72
CANALE 5 16.72 16.99 15.64 19.6 22.3 18.44 12.22 15.12
ITALIA 1 4.5 2.9 3.64 7.05 4.29 2.84 4.02 5.1
RETE 4 3.77 1.45 2.51 4.57 4.3 3.72 3.81 3.99
MED SPEC 7.08 7.23 6.21 5.76 6.67 6.54 7.22 8.2
MEDIASET 32.07 28.58 28 36.98 37.56 31.54 27.26 32.4
LA7+LA7D 3.87 4.49 5.98 4.61 3.63 3.53 3.85 2.67
SATELLITE 15.04 14.38 15.95 11.98 14.77 12.97 15.7 18.21
TERRESTRI 10.25 12.7 12.06 9.93 11.15 9.28 8.63 10
ALTRE RETI 25.29 27.08 28 21.91 25.91 22.25 24.33 28.21

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Sister Act 2 - Lauryn Hill e Whoopi Goldberg
Ascolti TV | Lunedì 19 agosto 2019. Sister Act 2 14.5%, Le Iene sull’omicidio Vannini 10%, The Fix chiude al 7%


Una Ferrari per Due - Aurora Ruffino
Ascolti TV | Domenica 18 agosto 2019. Una Ferrari per due 12%, L’Inganno 8.2%


Triestina-Juventus
Ascolti TV | Sabato 17 agosto 2019. Casa e Bottega arriva al 14.1%, Io & Marylin 9.8%. Tv8 al 5.6% con l’amichevole della Juve


Lorella Cuccarini - Grand Tour
Ascolti TV | Venerdì 16 agosto 2019. Rosamunde Pilcher vince con il 12%, Grand Tour 9.8%. Il Palio di Siena sfiora il 10%

37 Commenti dei lettori »

1. Joseph ha scritto:

11 aprile 2019 alle 10:04

Dopo il prevedibile responso auditel, il titolo sarà “Dead – è la d’Urso”.



2. john2207 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 10:15

La D’Urso nonostante la durata, nonostante tutto quanto il gossip trash che c’è in giro radunato nel suo studio fa un misero 13%.
Canale D’urso ormai sta spremendo la sua bomber ma rimane poco. Fa 4 trasmissioni ma sono tutte uguali.



3. il-Cla83 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 10:32

Buongiorno
beh diciamo che nonostante la partita che ha radunato davanti alla tv ben 8 milioni di spettatori le altre emittenti non ne risentono più di tanto, tranne Rai2, Il molo rosso infatti passa dall’aver superato il 6% nella prima puntata ad una cifra sotto il 5% nella seconda di ieri. Per il resto rispetto lo scorso mercoledi, la D’Urso perde un punticino, la Sciarelli lo guadagna, ma entrambi i programmi possono definirsi stabili.

Anche i film trasmessi da Italia1 e Rete 4, cosi’ come Masterchef su TV8 non sfigurano.



4. Alberto ha scritto:

11 aprile 2019 alle 11:03

Record stagionale per la Champions che con la Juve tra Sky e Rai1 arriva a 9.7 milioni. Cala ancora la D’Urso nonostante la trasmissione sia dedicata maggiormente a un pubblico femminile (quindi teoricamente poco interessato alla partita). Per il resto tutto rimane nella media, tranne Rai2 che perde 1.5% di share e scende sotto il 5%. Stasera attenzione all’Europa League con il big match Arsenal-Napoli su TV8 e Sky che potrebbe raggiungere cifre molto alte (tre settimane fa Inter-Eintracht, di minor appeal teoricamente, fece 3.3 milioni)



5. YleGi ha scritto:

11 aprile 2019 alle 11:07

Buongiorno, io ho guardato il Molo Rosso di cui avevo seguito la prima puntata, ma se dai promo sembrava molto avvincente ieri l’ho trovato di una noia mortale. Mi piacerebbe sapere che ne pensate anche voi, se l’avete guardato. Questa roba che tutti i protagonisti abbiano in testa solo il sesso dopo un pò più che sensuale diventa comica, a parer mio. L’amante che in teoria dovrebbe rappresentare la quintessenza della sensualità in pratica si concede seduta stante a chiunque bussi alla sua porta. Si chiama sensualità? Mah. Il marito che per dedicarsi h24 all’amore di gruppo si licenzia, vabbè. La moglie tradita che si presupporebbe essere un geniale architetto e in realtà è una stalker petulante e logorroica. Poi io non lo so, dicono sempre che gli italiani gesticolano troppo, ma a me pare che in confronto agli attori di lingua spagnola siamo delle statue di sale. Le attrici che interpretano la moglie tradita e la di lei madre sembrano perennemente in preda al ballo di san vito.



6. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 11:09

Il partitone si mangia tutti a colazione, pranzo e cena come previsto. Io non seguo il calcio, guardare 22+1 tizi che inseguono una palla non mi stimola i neuroni.
Il molo rosso di rai 2 non piace al pubblico che invece amava tante altre serie della rete. Mi meraviglio che dopo ieri sera ancora non ci siano le famiglie del Moige sotto casa di Freccero.
Barby un disastro, non oso immaginare quanto abbia fatto in prima serata ieri, cifre da filmaccio solite? Non è un programma adatto a quella fascia, è la versione DeLuxe delle cose del pomeriggio e della domenica.

Kevin Wendell Crumb e tutta L’Orda presenti in blocco stamane.



7. PAOLO76 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 11:29

Ciao a tutti….
La partita va ben oltre ogni mia previsione regalando a rai1 il risultato più alto in prime time di questo ultimo periodo. Come segnalavano diversi altri utenti, il molo rosso, ha raggiunto un livello molto deludente in termini di share e a quanto pare anche in termini di contenuti.
La D’urso più o meno stabile e francamente a questo punto della stagione potrebbe terminare il serale del mercoledì per concentrarsi sulle altre trasmissioni. Evidentemente Canale 5 deve coprire la serata del mercoledì orfana di calcio (che pare però potrebbe tornare dalla prossima stagione, perchè gira voce che SKY e Mediaset siano in trattativa per la champion…..) Se fosse vero canale 5 potrebbe almeno risolvere il problema di alcuni mercoledì sera.
Day time: canale 5 un po’ in sofferenza la mattina e nel tardo pomeriggio con Striscia che contro la partita tocca uno dei risultati più bassi di sempre…. Stasera sarò fuori e ne sono felice perché in tv non vedo nulla di interessante….



8. MARCELLO79 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 11:37

SALVE,
la partita domina e sovrasta tutti, BARBARA D’URSO ritorna allo share di due settimane fa ed espone risultati molto modesti, peccato, la sua conduzione è sempre energica, una vera e propria forza della natura. A me la puntata di LIVE NON E’ LA D’URSO è piaciuta tantissimo, anche se un pò debole, a livello di ospiti. Condivido il commento di IL CLA-83, sia CHI L’HA VISTO che il talk di CANALE 5 restano pressocchè stabili.
Speriamo che il suo GF mantenga gli ottimi ascolti di LUNEDI’.
Se in prime time la D’URSO è stata sconfitta pesantemente dal match calcistico, stessa cosa non si può dire di POMERIGGIO 5, che, ancora una volta, schiaccia LA VITA IN DIRETTA, rotocalco che quest’anno non riesce proprio a trovare un attimo di respiro, sconfitto per quasi tutta la stagione, salvo sporadicissime vittorie.
UOMINI & DONNE visto da 1 telespettatore su 4!!!
RAI 1 balza al primo posto nelle 24 ore grazie al bottino di ascolti regalato dall’evento sportivo.
Salutoni a TINA, SHAYNE, PAOLO, FRANCESCO93, IL CLA-83, SALVO IL MITO.



9. Socrate ha scritto:

11 aprile 2019 alle 12:02

YleGi concordo, anche io sono rimasto abbastanza deluso dal Molo Rosso, sarà che ero molto stanco ma non sono riuscito ad arrivare alla fine. I promo erano molto intriganti, e le premesse c’erano. L’idea di raccontare la storia di un uomo che si divide tra due vite parallele era molto buona, e basta leggere le cronache per sapere che non si tratta nemmeno di situazioni così infrequenti o irreali. Ma la trama viene poi declinata in un modo che mi lascia molto perplesso. Ci vorrebbero raccontare un gruppo eterogeneo di persone che si fanno travolgere da istinti e passioni, in realtà quello che si vede è un gruppo di disagiati mentali che avrebbero bisogno urgentemente di terapie psichiatriche, ognuno a suo modo. Bella era anche l’idea di contrapporre le atmosfere iper moderne e tecnologiche della città con quelle selvagge della natura, ma dopo un pò diventa tutto troppo didascalico. La continua alternanza tra i colori grigi e freddi dei grattacieli cittadini con i colori polverosi e caldi della riserva naturale è efficace al principio, ma alla lunga stanca.



10. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 12:04

Ieri ho visto gli ultimi due blocchi di Non è Barby.
L’ex principe trascurabile. Non basta un quarto d’ora in diretta tv per far dimenticare le cazzate in difesa di suo nonno che ha scritto negli anni su twitter.
Le clips lancio dei servizi urlati alla stregua di tanti Caps Lock a casaccio e senza senso di Marcello, assordanti e inutili e maleducati.
Ho visto l’evolversi dell’affaire Argento/Morgan. A parte che dopo tutto questo tempo nessuno si è ancora preso la briga di scoprire come si pronuncia Weinstein, Asia esclusa, ma mi chiedo: perché Barbarella che si chiude a testuggine romana ogni volta che qualcuno solo nomina i suoi figli, invece pensa di avere il diritto di sciacallare su quelli degli altri?
Finalmente ho capito cosa siano questi “servizi shock” o choc alla francese: ma davvero Barby ha paura che qualcuno glieli copi? Sono ORRENDI, e qui è proprio il caso di sottolineare e urlare. A parte il voice over di Maccio Capotonda e la musica a manetta che immagino serva per svegliare quelli che si abbioccano durante il programma, sono talmente brutti che mi ricordano le parodie delle telenovele sudamericane di quart’ordine, una cosa che avrebbero potuto fare Marchesini-Solenghi-Lopez o la Gialappa’s in modalità Sensualità a Corte, o stile finti trailer di finti film ma meno comici. Sono ridicoli. Dopo ogni emissione lo spettatore deve ricorrere a dosi di Valium per calmarsi.
Barbarè: questo programma è una cosa che non è nè serio nè faceto, il buon gusto pare ve lo siate giocati e perso a Canasta prima di scrivere questa limited version di Domenica Live in abito da sera.
E a giudicare dagli ascolti, anche alle casalinge di Voghera sono cresciuti due cocomeri grandi così sotto le parannanze e preferiscono guardare quelli che corrono dietro alla palla in mutandoni.



11. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 12:12

YleGi e Socrate, la cosa deludente sarà se alla fine dopo tutto questo spreco di sesso, sudore e paludi iberiche si dovesse scoprire che hanno ammazzato faccia di pesce lesso per la solita questione di denaro, senza un guizzo di fantasia. Io ho guardato in modo distratto: salvo solo la bellissima ragazza che vive tra il riso e mezzi di locomozione degli anni ‘70. La trovo ipnotica da guardare, cazzuta abbastanza da trascinare via un bulletto tirandolo per i gioielli di famiglia.



12. Lunatica ha scritto:

11 aprile 2019 alle 12:15

YleGi, ho pensato le stesse cose. In particolare, sensualità zero, comicità a volontà. Mi domando anche che genere di persone abbia incontrato nella sua vita la signora che ha scritto la storia. Non solo tutte le donne protagoniste si buttano addosso al primo venuto come se fosse la cosa più naturale del mondo, ma quello che mi sorprende, da donna, è che trovano pure uomini galanti e rispettosissimi nonchè amanti incredibilmente generosi ….. Non è il caso di scendere in particolari ulteriori in questa sede ma insomma, o sono stata proprio io sfigatissima nella mia vita, o qualcuno mi deve spiegare dove lo trovi uno che lo vedi in discoteca per la prima volta, lo trascini in bagno, ti diverti il giusto poi quando è il suo turno lo mandi in bianco, e quello poi ti offre pure la cena e ti fa tanto divertire. No, vabbè. Per me l’effetto è comico. Ma poi, è normale che tutte quelle scene di sesso esplicitissimo vadano in prima serata?



13. YleGi ha scritto:

11 aprile 2019 alle 12:38

Lunatica, tranquilla, da quel punto di vista mi sa che sono stata molto sfigata anche io …. forse dovremmo migrare in Spagna … 😂😂😂

Mattia fascia di pesce lesso è meraviglioso come soprannome! La bellissima ragazza di cui parli è stata scelta molto bene per quella parte, e all’inizio è vero, è ipnotica. Alla lunga però …. è ciò che la vecchia cara Gialappa’s dei tempi che furono avrebbe ribattezzato Darlàvia.

L’atmosfera mi ricorda molto quella di Revenge, uno dei film più brutti che abbia mai visto, ambientato nei deserti messicani. Pure lì c’era questa luce calda e polverosa e molto sesso sudato in posti improbabili. L’effetto voleva essere ovviamente sensualissimo ma il risultato era di rara comicità involontaria. Però là restava almeno la consolazione di vedere Kevin Costner come mamma l’aveva fatto, con facciadipescelesso la consolazione è magra assai.



14. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 12:40

“a te riesconobmeglio altre cose”
Ecco questo è l’originale o la copia? Perchè scrive nello stesso modo di quello che l’originale diceva fosse un ladro di nick.



15. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 12:55

YleGi, si hai ragione, cerca solo di capire il mio punto di vista di maschio telespettatore, le Darlàvia di tutto il mondo sono una specie da proteggere!
Scherzo ovviamente, ma si lascia guardare, è una donna che starebbe bene anche con un sacco di juta addosso e lo farebbe sembrare un capo di Chanel. Ha dei bellissimi capelli tagliati in un modo che mi piace tanto, e mi ricorda una ragazza con cui uscivo al liceo. Riguardo agli uomini che generosamente offrono la cena dopo incontri interrotti a metà nei bagni dei ristoranti, beh, immagino si aspettasse di essere ricambiato e ha dato fondo agli ultimi euro nel portafoglio. Noi maschi siamo basici, 4 cosine in testa abbiamo inconfronto alle vostre connessioni sinaptiche multitasking.



16. Graziano Fratamico ha scritto:

11 aprile 2019 alle 13:52

Io rido ogni volta che vedo quelli che per difendere i bassi ascolti della D’Urso citano l’unico momento in cui riesce a spuntarla un po’ …..e cioè gli ascolti del pomeriggio poichè le altre reti le schierano contro il nulla….. Obiettività : zero!



17. tina ha scritto:

11 aprile 2019 alle 13:58

Ovviamente ieri la partita la fa da padrona.Continuo a dire che era meglio lasciare la Dom pomeriggio per intero alla D’urso e per il mercoledì studiare altre cose.Da settembre canale 5 si dia una sonora scollata altrimenti saranno cavoli amari.Altri ascolti altalenanti.IlMOLO ROSSO non lo ho seguito ma ovviamente una serie spagnola non può certo competere con la BELLISSIMA PORTA ROSSA..Forse rai due pensava che noi fossimo fessi ecc saremmo confusi con i due titoli simili?Ciao ai pochi rimasti.



18. MARCELLO79 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:00

@ MATTIA GASPARINI: Scusa, ma ancora ti lamenti? Ma di cosa? In maiuscolo ho scritto solo i titoli delle trasmissioni o delle reti (sia mediaset che RAI), perchè così sono solito fare quando riporto il titolo di un libro, di un disco o di un programma televisivo. Questo non significa urlare, perchè non sto esprimendo alcun pensiero in merito, ma solo citando il titolo di una trasmissione. Veramente si sta esagerando e si sta cadendo nel ridicolo.
Se per così poco vi turbate andate a chiudervi in un convento, per favore!



19. MARCELLO79 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:05

@GRAZIANO FRATAMICO: “quelli” hanno un nick su questo blog: puoi anche tranquillamente citarli.
Non sapevo che LA VITA IN DIRETTA fosse il “nulla”, io so che è stato un contenitore pomeridiano che ha mantenuto la leadership per anni nella sua fascia oraria e riuscire a scippare questo primato per la D’URSO è stata una grande conquista. Hai proprio ragione… obiettività: zero!



20. YleGi ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:11

Mattia, ahahah … hai ragione !!!! 😄😄😄
In queste faccende non c’è niente da fare, il punto di vista maschile e quello femminile sono proprio diversi! Che poi è bello appunto confrontarli.



21. Socrate ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:21

Mattia io ho rinunciato a capire, direttamente! E’ il valzer dei nick. In questi giorni leggo su alcuni siti la vicenda di Pamela Prati che pare abbia montato una bufala di dimensioni cosmiche pur di raccattare inteviste e ospitate. Certi articoli che approfondiscono la vicenda sono molto istruttivi in merito all’uso che viene fatto dei nick e dei profili social da parte dei press agent. Pare che la prassi di creare profili che interagiscono tra di loro come fossero persone diverse sia molto diffusa. Addirittura profili che si attaccano vicendevolmente. Quando poi il giochino viene scoperto niente paura, si grida all’impostore e si giura che non se ne sapeva niente. Non è facile perchè la gente si fa sempre più scaltra, ma dall’altra parte l’ultimo libro di Jarett Kobek ci insegna che tutta la spazzatura della rete non è un effetto collaterale del sistema, ma è il sistema stesso. E se uno capisce questo paio di concetti basici, capisce tutto. Dopodichè si rilassa (o si rassegna, a seconda dei punti di vista) e si gode in santa pace la Darlàvia iberica ;););););)



22. PAOLO76 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:26

Mattia: in questo caso, oltre a Vid c’è da dire che su rai3 va in onda Geo, quindi sostenere che non c’è concorrenza in quella fascia contro la D’urso, francamente mi pare un po’ esagerato….
Poi se per scelte di direzione la rai ha messo a condurre quel programma negli ultimi anni prima la Parodi e poi la Fialdini è un altro discorso….



23. Diogene ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:28

Incredibile tonfo per l’inutile programma della D’urso.

Inutile dare la colpa al calcio, il target è completamente diverso, inoltre il programma della D’Urso è proseguito per ben 2 ore dopo la fine della partita. Nonostante questo raccimola un misero 13% segno che il programma non interessa nessuno.



24. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:44

YleGi, se non fosse così non vi ameremmo così tanto e non avremmo tanto bisogno di voi.
Socrate, è tutto abbastanza chiaro a mio avviso, poco da lasciare all’immaginazione.
Ho seguito anche io tutta la vicenda sui siti e anche su twitter leggendo chi l’ha denunciata in questi giorni. Credo che anche su questo blog abbiamo testimonianza di tutto ciò.
I hate the internet è un ottimo libro per capire il sistema e come funziona.
Tina, hai ragione, ci volevano prendere tutti per fessi con sto titolo. In originale pare sia El embarcadero. Non esistono rossi di nessun tipo.
Marcello, non mi sto lamentando, ti sto dicendo cosa penso e in un modo che forse ti sembrerà strano, ti sto dando un consiglio: perchè se poi arrivano a frotte a lamentarsi di te o dei tuoi aggettivi, o delle maiuscole di cui ci si lamenta su tutta internet, tu allora devi incassare e non protestare. Se invece non dai motivi nessuno dice niente. Non serve maiuscolare quelle parole che hai maiuscolato oggi. Maiuscola le sole iniziali per far capire. Eh no, non funziona così, se vuoi vivere in un gruppo, in una community, in un condominio rispetti le regole di buona vicinanza e civiltà. Ti adegui. Se vuoi fare quel cazzo che ti pare vai tu in convento o in cima a una montagna. A mio modesto parere.



25. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:48

Paolo, io non ho detto niente degli ascolti del pomeriggio.
Non mi sono accorto di avere uno che mi copia nome e cognome? ♟🐦



26. Tina ha scritto:

11 aprile 2019 alle 14:57

GRAZIANO FRATAMICO vuoi per cortesia erudirmi sul fatto che Pom5 vada contro il nulla? Vi scagliate contro Marcello ma le stronzate arrivano da altre parti non certo da lui.



27. PAOLO76 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 15:02

Mattia: hai perfettamente ragione, ti chiedo scusa…. il messaggio al quale mi riferivo non è il tuo….Pardon…
Era di Graziano Frantamico….



28. Mayu ha scritto:

11 aprile 2019 alle 15:06

Ascolti veramente importanti quelli della partita di champions della juventus.

Sul Molo Rosso (serie, secondo me, non idonea a una prima serata) avete già detto voi tutte le incongruenze, però avete dimenticato il discorso temporale poiché nei tanti flashback i personaggi sono immutati nonostante gli otto anni trascorsi, immutati anche i vestiti, gli smartphones ecc.

Su Canale5 Live – Non è la D’Urso [e chi è allora se non è lei? Mi sembra la storia di questi giorni dei nick veri/non veri su questo blog (ma ho capito che alla fine è lei...)] fa 1̶3̶2̶w̶a̶t̶t̶ 13.2% di insonni.



29. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 15:55

Paolo, ok, tutto a posto, scampato pericolo!
Mayu, come hai ragione, anche i salti temporali non aggiornati sono assurdi.
Tra l’altro non avevo più visto un Dyane6 e un Ciao da decenni nei film non in costume, queste lande desolate iberiche hanno un ottimo stato di conservazione reliquie.



30. Nostalgica60 ha scritto:

11 aprile 2019 alle 16:56

Bello davvero l’abito. Sembra una sarsiccia rinvortata nella stagnola messa sotto il sole.



31. Socrate ha scritto:

11 aprile 2019 alle 17:00

Mayu bentornato !!!! Hai ragione, alle incongruenze dei salti temporali non avevo fatto caso, con tutto quello che c’è da guardare!! Comunque una serie infarcita di scene di sesso che non lasciano nulla all’immaginazione, e che in prima serata fa un ascolto così misero, ci dice quanto i tempi siano cambiati. Ma d’altra parte i giovani di oggi quella roba lì se la guardano dove vogliono e come vogliono sullo smartphone, che gli frega a loro del sesso sudaticcio nella Dyane o dentro il riso.



32. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 17:41

Socrate, hai ragione pure tu. I ragazzi oggi a 11 anni sanno cose che io alla loro età nemmeno potevo immaginare, ancora stavo appresso agli album di figurine e giocavo con la fionda. Alle ragazzine a scuola al massimo tiravo le trecce o le aiutavo con i compiti di aritmetica in cambio delle merendine. Credo che oggi gli scambi siano di tutt’altra natura.
Però ho ricordato con piacere la vecchia Dyane6 cabriolet di mia madre con la quale qualche anno dopo avrei portato al mare la ragazza con i vestitini corti e il taglio di capelli che mi piaceva. E quanti giretti su quei Ciao mi sono fatto. Con 2 mila lire andavo da una provincia all’altra e ritorno e ci andavo a prendere le ragazze all’uscita di scuola. Non ci sono più nemmeno le Darlàvia di una volta!
Secondo voi questo calo di ascolti è dovuto alla trama poco interessante, alla poca fiducia nelle serie spagnole o al fatto che magari si erano già visti tutti l’originale iberico in streaming? O magari perché effettivamente è brutta? Lo hanno rifiutato dalla prima puntata. Io non seguo tanto le serie, ma ho visto di meglio di questa cosa di cui non capisco di che genere sia. Ah, e nessuno che si stupisca che la bellissima ragazza selvaggia in 8 anni non abbia mai visto una foto della moglie del padre di sua figlia. Boiledfishface non teneva una foto tessera nel portafoglio manco per sbaglio? Cioè, raccontava alla scassinatrice di macchine con grimaldello nella borsetta di tutti i dettagli della sua vita sessuale con la consorte e non gliel’ha mai mostrata? Un po’ impari considerato che lei non solo gli presentava i suoi amanti, ma li invitava pure a stringere amicizia con Boiledfishface e li riuniva tutti nel letto di famiglia. Vabbè che internet funziona male nelle paludi ma una connessione analogica per cercare notizie di questo famoso architetto che costruisce grattacieli a Shanghai?



33. Lunatica ha scritto:

11 aprile 2019 alle 18:00

Mattia non sai quanto condivido la tua nostalgia per i tempi del Ciao, quando i fidanzatini o aspiranti tali si facevano anche 200 km e coda (e relativo ritorno) per vederti mezzora … Io non lo so se i ragazzi di oggi la farebbero una cosa del genere. Spero per loro di si.

E la foto della moglie …. confesso che, da donna, è stata la prima cosa che mi sono chiesta. Cioè questa vive otto anni con un uomo sposato, ci fa una figlia, stanno insieme dalla mattina alla sera, e mai le è venuta la curiosità di vedere come è fatta l’ignara moglie? In casi del genere è la prima cosa che cerchi di sapere/vedere.

P.S.: Nostalgica60 m’hai fatto ribaltare



34. Lunatica ha scritto:

11 aprile 2019 alle 18:09

E il calo degli ascolti, beh credo che per le motivazioni 2 e 3 uno non avrebbe visto nemmeno la prima puntata. Per quanto mi riguarda non so se continuerò a guardare la serie. L’inizio è stato promettente, ma poi subentra la sensazione di guardare un gruppo di scappati dal manicomio, come dice Socrate. La sensazione è di un’occasione sprecata. Queste cose accadono, la realtà spesso supera la fantasia, ma per me una storia così avrebbe avuto molta più forza se inserita in un contesto di (almeno apparente) normalità. Tipo nel film Destini incrociati, che io amo molto. Invece tutto e tutti sono troppo sopra le righe. Per me.



35. primus ha scritto:

11 aprile 2019 alle 18:10

nostalgica mi hai fatto sbellicare!! in merito agli ascolti , il calcio come al solito fagocita tutto, sulla d’urso inutile commentare la pochezza e il disagio dei suoi argomenti parlano da soli



36. Mattia Gasparini ha scritto:

11 aprile 2019 alle 19:54

Lunatica, era tutto un altro mondo, una terra di mezzo tra il totale pudore clericale della generazione precedente e i liberi costumi del tutto sdoganati di oggi. Eravamo felici con molto poco, se i sedili posteriori di quelle Dyane6 potessero parlare racconterebbero di anni in cui gli adolescenti e i 20enni vivevano tutto in nome dell’amore eterno, delle Darlàvia spensierate e generose navi scuola, e di scene madri e litigi drammatici con i genitori che ti rovinavano tutto con il coprifuoco alle 11. Parlerebbero di risate, lacrime, musica, lettere e fiumi di inchiostro, di “ritardi e angosce”.
Il vestito di Barby partiva bene e finiva malissimo con delle frange/piume rosa come orlo che non mi dicevano niente di buono, pacchiano, preferisco gli abiti barocchi che indossa al GF.
Ieri nella parte finale infarcita di pubblicità non so quante volte Barby abbia parlato delle sue tette, toccato le sue tette, fatto ballonzolare le sue tette. Io sono anche un fanatico delle tette e amo le sue scollature, ma una donna che ha più di 10 anni di me e che mi parla dei suoi seni ogni 10 minuti e mi mostra con orgoglio quanto le piacciano, sinceramente mi mette un po’ a disagio. Non per moralismo o per bigottismo, figuriamoci, io sono figlio della rivoluzione sessuale, è che penso che una donna che cerca con troppa forza di essere sexy a tutti i costi è la peggiore cosa che possa fare per risultarmi sexy e accendere la mia curiosità di approfondire. Quindi direi che i contenuti di questo Live – Non è Barby si possono anche bocciare.



37. Mayu ha scritto:

11 aprile 2019 alle 20:24

Grazie Socrate.

La D’Urso ce la vedrei bene nel Molo Rosso. Dalla loro unione nascerebbe La Luce Rossa…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.