25
febbraio

Quelli che il calcio: Luca e Paolo le cantano a Salvini (e sfidano il silenzio elettorale). «Prendi una barca, trattala male» – Video

Luca e Paolo, Quelli che il calcio

Porti chiusi, tagli ai fondi per l’integrazione, buonisti e immunità.  le hanno cantate a Matteo Salvini. Nel giorno delle elezioni regionali in Sardegna, a Quelli che il Calcio i due comici hanno intonato una canzone satirica e – senza mai citarlo esplicitamente – hanno preso di mira il vicepremier e leader leghista in merito alla gestione del caso migranti. Ironici sì, ma anche spietati.

Sulle note di Teorema di Marco Ferradini, ieri Bizzarri e Kessisoglu hanno fatto il contropelo al Ministro dell’Interno, ispirandosi alle recenti vicissitudini legate al caso della nave Diciotti. E nel tritacarne satirico è finita anche la recente consultazione tramite la piattaforma Rousseau, cui è seguito il voto pentastellato contro l’autorizzazione a procedere nei confronti del vicepremier.

“…Prendi una barca trattala male, dille che non può attraccare. E se si immischia un magistrato rispondi ‘ho difeso lo Stato’. Taglia i fondi per l’integrazione, qui la pacchia è finita si sa, tanto in Libia son brave persone, se han da ridire spediamoli là. E tanta gente sai ti voterà, la linea dura vedrai pagherà. Grazie a Rousseau avrai l’immunità, la coalizione più forte si sa. Sai mi hai convinto, io sono d’accordo, al popolo serve un nemico. Se c’è la crisi, puntiamo il dito sull’ospite poco gradito. Chiudi un occhio su abusi o evasione, dammi retta lascia tutto com’è. Dai la colpa all’immigrazione vedrai che la gente è tutta con te

hanno cantato i due comici. Prima di eseguire la canzone ‘anti-salviniana’, su Twitter Bizzarri aveva scherzato così:

Volevo salutarvi prima, nel caso non ci si vedesse più“.

Va ricordato che Luca e Paolo si lanciano spesso in parodie musicali a sfondo satirico. Stavolta, però, diventa una notizia il fatto che i due – ispirati dall’attualità – abbiano sbertucciato proprio Salvini (già bersagliato nei mesi scorsi dopo la fine della relazione sentimentale con Elisa Isoardi). La parodia è stata realizzata peraltro in una domenica elettorale in cui il servizio pubblico era chiamato ad astenersi dal diffondere messaggi a sfondo politico. Al riguardo, va sottolineato che quella era satira: nessuna violazione, quindi, è stata formalmente commessa.

E’ un po’ di ironia, che sarà mai?” aveva chiosato Kessisoglu al termine dell’esibizione. Scommettiamo, però, che il momento musicale avrà suscitato anche qualche malumore politico?



Articoli che potrebbero interessarti


Luca e Paolo
BOOM! Luca e Paolo su Rai2 con Quelli che il calcio e Camera Cafè


Luca e Paolo
Rai2, il Pd contro Freccero: «Luca e Paolo epurati». Ma non è così


Quelli che... Dopo il Tg.
«Quelli che… Dopo il Tg» fanno l’inciucio


Luca e Paolo, Mia Ceran
Quelli che… Dopo il Tg: Luca e Paolo con Mia Ceran nell’access di Rai2 con le news da ridere

1 Commento dei lettori »

1. ChePalle ha scritto:

25 febbraio 2019 alle 12:24

Beh, anche Selfini ha rotto il silenzio elettorale sia ieri che due domeniche fa che qualche mese fa.
Quella la consideriamo una violazione?

Se la satira crea malumori vuol dire che ha fatto bene il suo lavoro.
Se gli oppositori del governo saranno esiliati in stile Berlusconi-Biagi o Renzi-Floris significa che nulla è cambiato.
La politica tiene ben salde le mani sulla TV di Stato.
Predicavano bene e ora razzolano malissimo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.