25
luglio

Codice: Barbara Carfagna torna a raccontare il futuro digitale

Codice, Carfagna incontra Yuval Noah Harari

Internet è una rivoluzione che non ha uguali nella storia dell’umanità. Il digitale sta modificando l’uomo e la società in modo imprevisto. Sicurezza, salute, economia: proprio di questo si parlerà nella seconda edizione del programma di Rai1 “Codice”, condotto da Barbara Carfagna, in onda ogni giovedì dal 26 luglio alle 23.30. Insieme ad accademici, ricercatori, scienziati, startupper, visionari, storici, frati, hacker, nerd, e geek mostreranno quali sono i cambiamenti già in atto nella nostra vita, e quelli a cui stiamo per assistere.

Nella nuova era che abbiamo l’opportunità di vivere dobbiamo fare i conti con cambiamenti straordinari, che investono le nostre esistenze: sono già disponibili tecniche che permettono di “hackerare” il nostro DNA, e nuovi sistemi diagnostici permettono di individuare le malattie ancor prima che si manifestino. Ma non solo: molti scienziati e “futuristi” assicurano che entro pochi anni si raggiungerà il cosiddetto “punto di singolarità”, cioè il momento in cui l’intelligenza artificiale sarà pari, o paragonabile, a quella degli umani.

Intervistata dall’Agi, Barbara Carfagna anticipa nel dettaglio alcuni temi che saranno trattati dal programma:

“In una puntata parleremo di governance con il ministro digitale di Taiwan Audrey Tang, che sta facendo i primi esperimenti di open-governance in piccoli villaggi, tra democrazia rappresentativa e democrazia diretta. Ma parleremo anche della Russia, dove Putin punta molto sull’intelligenza artificiale, e della Cina, dove si sta sperimentando la prima esperienza di social rating come in una puntata di Black Mirror”.

Interpellata sulla puntata che più ha apprezzato:

“Al Mit di Boston studiano un sistema per capire, tramite dei sensori, quali sono gli elementi che ci causano maggiore stress. L’idea è che se possiamo quantificare lo stress che proviamo nell’arco della giornata, l’indomani potremmo decidere di eliminare le cose più fastidiose per stare meglio”.

Nella prima puntata la giornalista incontrerà Yuval Noah Harari, professore israeliano autore del bestseller Sapiens: A Brief History of Humankind.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono articoli correlati


SANREMO 2016: IL SECONDO CONTI E’ RIUSCITO LA’ DOVE AVEVA FALLITO FAZIO

di Stefania Carini per DavideMaggio.it Riusciamo pure a trasformare l’eliminato per guasto tecnico Gabbani in vincitore dei Giovani....


GIRO D’ITALIA 2010: ANCHE LA RAI IN PISTA CON DIRETTE ED APPROFONDIMENTI

Non è escluso che qualche super-appassionato si presenti in smoking. In fin dei conti, è il gran galà delle due ruote. Il 93° Giro...


BELEN, L’ARGENTINA CHE VORREMMO VEDERE IN COPPIA CON LA SVIZZERA

Questa stagione televisiva (per lei, oltretutto, ancora non terminata) l’ha incoronata regina indiscussa del piccolo schermo. Parliamo di...


PROVACI ANCORA GARY: UNA VENTATA D’OTTIMISMO NEL PRESERALE DI ITALIA1

E' partita pochi minuti fa, alle 19.20 su Italia 1, la nuova sitcom Provaci ancora Gary che vede protagonista un neo scapolo, padre di due...

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.