12
febbraio

15 cose che ci sono piaciute di Sanremo 2018

I Nonni di Renzo Rubino sul palco di Sanremo 2018

I Nonni di Renzo Rubino sul palco di Sanremo 2018

1. La calma serafica di Baglioni

2. I jingle

3. Le gag ben recitate da Favino che non sembravano gag fino alla battuta

4. Sul palco nei titoli di testa

5. Gli abiti Armani Privè della Hunziker

6. La vecchia de Lo Stato Sociale

7. Le canzoni di Baglioni

8. La regia di Duccio Forzano

9. Il fatto che l’unica polemica sia nata da una canzone

10. Pippo Baudo sul palco

11. La scala di Emanuela Trixie Zitkowsky

12. Sabrina Impacciatore

13. Il testo del brano di Giovanni Caccamo

14. La voce di Noemi

15. I nonni di Renzo Rubino

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Stato Sociale
Classifica FIMI post Sanremo 2018: Ermal Meta è primo negli album ma il singolo più venduto è ‘Una Vita in Vacanza’


Claudio Baglioni con Sabrina Impacciatore © US Rai
Caro Claudio, niente sarà più come prima


Virginia Raffaele
Sanremo 2018, la rivincita delle donne


Dopofestival
15 cose che non ci sono piaciute di Sanremo 2018

3 Commenti dei lettori »

1. Travis ha scritto:

12 febbraio 2018 alle 12:57

Leggendo distrattamente il titolo mi sembra che queste fossero le cose che NON vi sono piaciute. E stavo per concordare. E invece…
Le cose che sono piaciute a me: Michelle Hunziker; il livello medio delle canzoni (anche se troppi ’senatori’ con canzoni mediocri); il livello medio degli interpreti; Favino nel monologo; la scioltezza di tutti nel portare avanti lo spettacolo, nessuno era impacciato, tutti professionisti. E infine la mia preferita, Annalisa e la sua voce una spanna sopra a tutti.



2. Pongo&Peggy ha scritto:

12 febbraio 2018 alle 18:36

Perchè citare proprio Caccamo e Noemi che insieme a Nina Zilli avevano le canzoni più brutte del Festival?



3. jacaranda ha scritto:

12 febbraio 2018 alle 18:48

Il testo della canzone di Caccamo??? siete seri? una sequela di luoghi comuni incredibile…la banalitá messa su quattro note..



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.