27
ottobre

Forum: le 10 cause più assurde

Barbara Palombelli - Forum

Barbara Palombelli

I prìncipi del Forum. Sono i contendenti i veri protagonisti del tribunale televisivo più longevo della tv italiana, e più passa il tempo più le storie diventano fantasiose, fino a spingersi ai limiti del ridicolo. Qui sotto, abbiamo selezionato le dieci cause più assurde proposte durante il programma, considerando solo le stagioni condotte da Barbara Palombelli -da settembre del 2013- in modo da restringere il campo di una ricerca che conta oltre 7800 puntate all’attivo (Forum è in onda fin dal lontano 1985).

Forum: le dieci cause più assurde in ordine cronologico

In questa vivace playlist, la maggior parte degli argomenti citati ruota intorno alla sfera sessuale, e forse proprio perché così ‘forzatamente’ esplicite, hanno guadagnato un posto di diritto tra le più sconclusionate, viste di recente, in trasmissione:
  • Causa a luci rosse. All’inizio dell’era Palombelli, nel 2014, una giovane chiede un risarcimento pari a 100 mila euro ad un compagno di viaggio, accusandolo di stupro, per via di un rapporto completo consumato in dormiveglia, durante una gita in montagna. La ragazza si è appellata al giudice, convinta di essere stata raggirata dall’uomo che si è sostituito, a sua insaputa (ingannandola con lo stesso profumo), all’allora fidanzato.
  • La nonna sexy. Durante il 2015, invece, si ricorda la storia di un giovane padre alle prese con l’ex suocera che si fa fotografare nuda -o in posizioni particolarmente provocanti-  da suo figlio di soli cinque anni.
  • Cinquanta sfumature di Forum. Sempre nel corso del 2015, alle 11 del mattino, viene dedicata una causa alle pratiche fetish, illustrando dettagliatamente tecniche sadomaso e i principali ’strumenti del mestiere’. Una lei particolarmente disinvolta, in attesa di un maggior coinvolgimento del compagno, e un lui che preferisce dar da mangiare alle tartarughe.
  • La finestra sul nudista. Un vicino di casa scopre che la famiglia del palazzo di fronte gira sempre nuda per casa. La causa risale ad aprile 2009, quando ancora era in vigore il ‘reato di offesa alla pubblica decenza’ (depenalizzato nel 2016), ma è stata riproposta, con la stessa trama ma in versione ‘la finestra sul convento’, a febbraio del 2017, con sentenza in favore degli inquilini e il solo consiglio ad installare tende nell’abitazione per non urtare la sensibilità della comunità religiosa presente nei paraggi.
  • L’uomo che sussurrava alle ceneri. Nei primi mesi del 2017, un ragioniere calabrese di mezza età ha accusato la madre di avergli nascosto, per tutta la vita, la verità sul padre, fingendolo morto e conservando le sue ‘finte ceneri’ nell’apposita urna da salotto.
  • Paternità collettiva. Una donna è incinta ma non sa chi sia il padre perché ha avuto rapporti con tre uomini diversi nell’arco di un weekend. Ricorre quindi contro il suo ex compagno, citando anche i suoi due partner occasionali, chiedendo la paternità collettiva (aprile 2017).
  • Risarcimento per essere nato. A maggio 2017, un figlio ha chiesto i danni alla madre per essere nato -in quanto non voluto- solo a causa di un errore medico, per una mancata interruzione di gravidanza.
  • Atti osceni in sagrestia. In una causa risalente a fine maggio 2017, una donna sorprende un’altra donna ad amoreggiare, con il proprio partner, all’interno di una sagrestia e la accusa di atti osceni in luogo pubblico. Il giudice, in mancanza di prove certe, sostiene la difesa, ma l’accusa preferisce ‘chiudere in gloria’ rifugiandosi nella massima “comunque Dio vede e provvede”.
  • Kit per l’inseminazione artificiale. Anche l’apertura dello stagione in corso (2017/2018), con lo speciale domenicale, ha riservato momenti che vale la pena ricordare. E’ il caso del dibattimento sulla fecondazione artificiale eterologa, in cui è stato aperto in studio un vero e proprio kit per l’inseminazione fai da te, ordinato on line.
  • La donna che sussurra al web. Per non farsi mancare nulla, sempre nell’edizione in corso dello Sportello di Forum (a settembre 2017), è andata in onda anche la ‘versione femminile’ della causa dedicata ai sussurri. Stavolta, una donna trascorre le sue giornate girando video in cui bisbiglia sul web, considerandola una pratica di rilassamento. Il marito, stanco della moglie nullafacente, chiede che inizi a contribuire ai doveri matrimoniali.
Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Sofia Odescalchi - Edoardo Donnamaria
Forum: Barbara Palombelli apre la nuova stagione con il kit per l’inseminazione artificiale


Barbara Palombelli
Forum riparte con uno speciale domenicale. Poi il ritorno in daytime


Francesco Monte e Barbara Palombelli a Forum
FRANCESCO MONTE NEW ENTRY DI FORUM. PALOMBELLI ENTUSIASTA


Barbara Paolombelli, Forum
FORUM: PALOMBELLI TORNA CON UNO SPECIALE DOMENICALE SUI NUOVI DIRITTI. MONICA CIRINNÀ COMMENTA LE CAUSE

6 Commenti dei lettori »

1. ospite ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 14:06

….e i giudici che si prestano a queste farse,
tornate alle liti di condominio!!!!



2. Filippo ha scritto:

27 ottobre 2017 alle 17:11

Programma ormai ridicolo! Quest’anno hanno proprio esagerato, credibilità zero, una causa più assurda dell’altra….



3. Patrick ha scritto:

28 ottobre 2017 alle 03:26

Quanto rimpiango il forum casereccio, con la Dalla Chiesa o la Perego, a trattare di cause condominiali, genuino e veritiero. Ho smesso di guardarlo proprio da quando c’è la Palombelli.



4. Lina ha scritto:

28 ottobre 2017 alle 11:49

Hanno toccato il fondo e stanno scavando ancora.



5. Salvo ha scritto:

28 ottobre 2017 alle 13:25

Del resto per fare ascolti devono inventarsi qualcosa…
Io preferisco una televisione semplice e familiare come quella di Antonella Clerici, infatti ho sempre guardato La prova del cuoco a quell’ora, altro che le pagliacciate di Forum!



6. Fra X ha scritto:

28 ottobre 2017 alle 18:58

Mazza, già 5 anni che c’ è la Palombelli. Mi sà che ha ragione mia madre quando dice che dopo i 18 anni il tempo passa più velocemente. XD



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.