31
agosto

Narcos 3 su Netflix: il Cartello di Cali è il nemico da sconfiggere – Trama e anticipazioni

Narcos 3 - Credits: Netflix

C’è vita (criminale) anche dopo Escobar. Con la morte del re della coca, un nuovo impero si appresta a dominare il mondo del narcotraffico sudamericano: il cartello di Cali. La spietata ascesa dell’organizzazione malavitosa sarà al centro della terza stagione di Narcos, la popolare serie televisiva disponibile in streaming su Netflix da domani, venerdì 1 settembre. Nei dieci episodi in arrivo, la DEA si troverà a fare i conti con quattro nuovi ‘padrini’ pronti ad agire nel silenzio, in modo molto diverso dal sanguinario Escobar.

Netflix, Narcos 3: trama e personaggi

A differenza del defunto re della coca, infatti, i nuovi re del narcotraffico preferiscono tenersi lontani dai titoli dei giornali e corrompere i funzionari governativi stando nell’ombra. Non per questo, però, sono meno agguerriti di chi li aveva preceduti. I nuovi padroni della droga sono Gilberto Rodriguez Orejuela (interpretato da Damian Alcazar), leader del Cartello di Cali, il “capo dei capi”; Miguel Rodriguez Orejuela (Francisco Denis), fratello di Gilberto e mente del Cartello stesso. Chepe Santacruz Londono (Pepe Rapazote) guida l’impero satellite della droga colombiana a New York City mentre Pacho Herrera (Alberto Ammann) gestisce i contatti con i messicani e la distribuzione internazionale. Di quest’ultimo sarà raccontata anche l’omosessualità, vissuta apertamente.

Non appena Gilberto annuncerà un piano coraggioso per allontanarsi dall’attività, l’agente della DEA Javier Peña (Pedro Pascal) si affiderà all’aiuto delle forze dell’ordine americane e colombiane per abbatterlo. Questa stagione, come si può intuire da queste prime anticipazioni, non avrà più al centro un’unica figura accentratrice come fu quella di Escobar, ma svelerà al pubblico un mondo complesso e spietato animato da nuovi protagonisti.

Tra di essi, Jorge Salcedo (interpretato da Matias Varela), il capo della sicurezza di Cali che privilegia la protezione della moglie e dei figli rispetto a quella dei suoi capi; Franklin Jurado (Miguel Angel Silvestre) è invece un riciclatore di denaro del cartello, che inconsapevolmente mette sua moglie, Christina (Kerry Bishe), in pericolo mortale; ci sono poi David Rodriguez (Arturo Castro), figlio più anziano di Miguel, che all’inizio è riluttante ad assumere un ruolo guida nella struttura del cartello e due nuovi agenti della DEA: Chris Feistl (Michael Stahl-David) e Daniel Van Ness (Matt Whelan), che entrano nell’operazione con entusiasmo e inesperienza.

Narcos 3, il Cartello di Cali – La storia vera

Anche le vicende di questa terza stagione di Narcos saranno in parte ispirate alla realtà. Il Cartello di Cali è stato infatti una potente organizzazione criminale sorta nel sud della Colombia e attiva soprattutto tra il 1977 e il 1998. Tra le sue attività, il traffico di droga, il riciclaggio di denaro, l’estorsione, i sequestri di persona, il traffico traffico di armi e della prostituzione.

Gilberto Rodríguez Orejuela fondò il cartello agli inizi degli anni ‘70 con suo fratello, Miguel Rodríguez Orejuela, e insieme a José Santacruz Londoño e Hélmer Pacho Herrera. Negli anni ‘80 l’organizzazione entrò in guerra con l’altro grande cartello colombiano, il cartello di Medellín, capeggiato da Pablo Escobar. A differenza di quest’ultimo, che aveva sempre cercato di evidenziare la sua ricchezza, gli Orejuela preferivano agire nell’ombra per portare avanti i loro affari criminali.

Secondo alcune stime il Cartello di Cali, nel suo massimo periodo di espansione, controllava quasi l’80% dei traffici di droga in Colombia. La rivalità fra Medellin e Cali raggiunse anche l’ambito sportivo, quando i due cartelli avevano acquistato le due squadre di calcio, il Medellìn e l’America di Cali.

Mentre il cartello di Cali era orientato su posizioni filo-governative e di destra, quello di Medellín fu orientato su posizioni filo-rivoluzionarie e di sinistra. Negli ultimi anni il cartello si sarebbe notevolmente indebolito e frammentato anche a seguito dell’inasprimento delle leggi colombiane contro i narcotrafficanti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Narcos 3
Narcos: la terza stagione da venerdì 1° Settembre 2017 su Netflix. Ecco il trailer


House of Cards
HOUSE OF CARDS 3 CI SARA’


Netflix
Netflix: aumentano i prezzi anche in Italia. Ecco quanto costerà l’abbonamento


Don Matteo
Don Matteo è arrivato su Netflix. Le ultime news sull’undicesima stagione

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.