23
marzo

Adesso Sì: Rai2 racconta le unioni civili in prima serata

Un momento di Stato Civile su Rai3

Le unioni civili arrivano anche su Rai2. Possiamo anticiparvi che a giugno (probabilmente mercoledì 21) la rete di Ilaria Dallatana sceglie di raccontare il nuovo percorso d’amore istituito dallo Stato Italiano. L’appuntamento speciale si chiama “Adesso Sì” e ripercorrerà le storie di sei coppie di fatto in procinto di coronare la propria relazione con il fatidico “sì”.

Il programma arriva dopo il fortunato esperimento di Rai3, Stato Civile, incentrato sul racconto delle unioni civili e degli amori arcobaleno. E chissà se come nel caso del docu della terza rete, Adesso Sì scatenerà polemiche per la tematica trattata. Di fatto, Rai2 dopo la “censura gay” a Le Regole del Delitto Perfetto, avvenuta la scorsa estate, ha l’occasione per “recuperare”.

Da un punto di vista di programmazione, non possiamo dire che l’idea di partenza spicchi per originalità o avanguardia. Si può ipotizzare un approccio più pop rispetto a quello adottato da Rai3, staremo a vedere.

Adesso Sì non sarà l’unica novità dei prossimi mesi di Rai2. Se la prossima settimana torna Furore (venerdì 31 marzo), ad aprile è atteso 50 modi per far fuori papà (qui i protagonisti) mentre a maggio ci sarà il debutto di Virginia Raffaele in prima serata con uno show tutto suo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Morgan a Ballando con le Stelle con Milly Carlucci
BOOM! Ecco Morgan in pista con Milly Carlucci durante le prove di Ballando con le Stelle


Elettra Lamborghini
BOOM! Riccanza 2 in autunno su Mtv. Al via i casting


Gonzalo Higuain
BOOM! Champions League 2017: su Canale 5 anche il ritorno Barcellona-Juventus di mercoledì 19 aprile


Wanda Nara e Mauro Icardi
BOOM! Ballando: salta pure Wanda Nara come ballerina per una notte. Sabato Elio e Nastassja Kinski in pista

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.