12
gennaio

FIORELLO VS TV GENERALISTA (ORA CHE E’ A SKY!): ELIMINATE LA CRONACA NERA DAI ROTOCALCHI. FATE I SERVIZI SUL COMPLEANNO DELLA TATANGELO!

Fiorello - Diretta Facebook

Fiorello non ci sta e decide di dire la sua sull’ormai comune abitudine della tv italiana di infarcire i rotocalchi con casi di cronaca nera. Lo fa, peraltro, all’indomani di un caso che sta facendo parecchio discutere: nella puntata di Pomeriggio Cinque in onda ieri, mercoledì 11 gennaio 2016, una ragazza è arrivata addirittura a difendere con forza l’uomo che avrebbe tentato di darle fuoco. Il video – sfogo di Fiorello, trasmesso in diretta stamani su Facebook, ha l’aria, dunque, di non essere casuale.

Durante il suo consueto appuntamento con l’EdicolaFiore (in questo periodo in onda soltanto su internet nella versione “casereccia”), ha preso la parola su questo argomento (potete vedere il video cliccando qui):

“Ieri guardavo la televisione per caso e mi sono imbattuto nella televisione generalista. Questo è un discorso che ho già tirato fuori. Io non sono niente, io, Rosario Fiorello, non sono nessuno. Lavoro in televisione quando ne ho l’opportunità e quindi non voglio criticare il lavoro degli altri nè le scelte editoriali che fanno le rispettive reti, però vorrei porre uno spunto di riflessione. Mi rivolgo ad Antonio Campo Dall’Orto, Piersilvio Berlusconi, anche a La7, Urbano Cairo e chi per lui. Sky ne fa un po’ meno, (mi rivolgo) a tutta la televisione generalista. Il problema è che tutti i pomeriggi, e anche la mattina presto, vengono presi e vengono scandagliati i casi di cronaca nera su cui ci si fanno le trasmissioni. Quindi ore a parlare di un caso, di un delitto,  i particolari, il coltello, l’ascia, il sangue, gli schizzi di sangue. E’ possibile intervenire, cari vertici di queste aziende? Ed eliminare una volta per tutti questi casi in modo che vengano trattati solo nelle sedi competenti, che sono la magistratura, la polizia, i carabinieri, e i telegiornali, che devono darne notizia perchè la cronaca nera c’è sempre stata? Io non voglio dire, a parte che c’è la rete e purtroppo anche nella rete se ne vedono di tutti i colori, ma qui cominciano spiriti di emulazione incredibile. Intervenite! Nel pomeriggio una volta si faceva il gossip, ma fate i servizi sul Billionaire di Briatore piuttosto che sul compleanno della Tatangelo, ma non potete fare ore e ore e ore a parlare con dovizie di particolare di cronaca nera, il pomeriggio”.

A quel punto uno dei signori, che come ogni mattina gli fanno compagnia nel suo appuntamento, ha parlato proprio del caso presentato ieri nella trasmissione di Barbara D’Urso, ma Fiorello ha cercato di generalizzare: “Io non volevo entrare nel merito della notizia e non ci voglio entrare”. Però poi ha continuato:

“Mi sono stufato. Credo che siccome vedono che gli ascolti funzionano, allora gli stanno dando dentro, ogni pomeriggio. Dovrebbe essere una regola, ci vorrebbe un codice. [...] Il divieto di parlare di cronaca nera se non nei telegiornali”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


fabio-fazio che tempo che fa
Che Tempo Che Fa: Fazio debutta su Rai1 con Morricone e Beppe Fiorello. Ci sarà anche Rosario?


Fiorello
Fiorello chiude l’Edicola. Allo studio un nuovo varietà in seconda serata


Murale Fiorello Vigna Clara
Edicola Fiore: il cast geronto-comico (con qualche intruso) di Fiorello e Meloccaro


Edicola Fiore, Fiorello
Fiorello riapre la sua Edicola: “Siamo qui per regalare buonumore”. Show per le vie di Roma (guarda tutti i video)

8 Commenti dei lettori »

1. kalinda ha scritto:

12 gennaio 2017 alle 17:52

Quest’anno che nessuno lo considera per Sanremo…………..



2. Luca ha scritto:

12 gennaio 2017 alle 18:01

In parte ha ragione
In nessun paese occidentale trasmettono cronaca nera nelle ore mattutine e pomeridiane non tanto per censura ma anche e soprattutto per spirito di emulazione
Mai così tanti uomini (anche alcune donne) ,per esempio,danno fuoco o gettano acido sul proprio partner
Si potrebbe ,come si faceva fino a pochi anni fa,trasmettere dopo ,per esempio,le 22,30
Anche Sky con tv8 sta esagerando nel trasmettere cronaca nerissima di delitti efferati americani,a tutte le ore del giorno
Per far questo ovvero per rispettare determinate fasce orarie, penso che ci vogliano dei codici di regolamentazione generali



3. ip ha scritto:

12 gennaio 2017 alle 18:54

D accordo con lui



4. Clip ha scritto:

12 gennaio 2017 alle 19:48

D’accordo con lui,va bene fare cronaca ma ormai si è superato ogni limite.



5. Gabriele ha scritto:

14 gennaio 2017 alle 19:02

ha perfettamente ragione!
finalmente qualcuno che dice qualcosa di completamente sensato.

è per gli stessi motivi che ho deciso pure io di evitare di guardare i rotocalchi e i telegiornali, i quali strumentalizzano fatti di cronaca nera che non dovrebbero essere neanche menzionati per la loro gravità!

non darò mai più il mio “ascolto” ai rotocalchi o ai telegiornali!

non finanzio chi brinda con lo champagne quando accada un fatto terroristico o un omicidio violento!

BASTA TELEGIORNALI !!!!!!!!!!!



6. silvia ha scritto:

15 gennaio 2017 alle 07:01

ha ragione Fiorello,,,,,,,,la vita in diretta è un rotocalco solo di cronaca nera inguardabile e gli paghiamo pure il canone!!!!!



7. Falco ha scritto:

15 gennaio 2017 alle 16:01

La vita in diretta, forte del flop degli ultimi anni, ha impostato tutta la trasmissione sulla nera, una vera vergogna. Ma cosa aspettano a chiudere questo scempio? Schifo, schifo, schifo!



8. Sebas ha scritto:

16 gennaio 2017 alle 09:38

Sono d’accordo con Fiorello, si deve dare un taglio alla “spettacolarizzazione” della cronaca nera.
Vi ricordate il periodo di emulazione per quelli che gettavano i sassi dal cavalcavia? Fu deciso dopo la morte di Maria Letizia Berdini, di dare un taglio alle notizie di questo genere dai tg e dalle tramissioni di allora, perchè si dimenticano le vittime e si parla di assassini!

E poi mi viene il dubbio che i tanti pareri, dati da esperti e non, possano dare solo consigli agli autori di questi delitti a cavarsela, spiegano nei dettagli su cosa hanno fatto per celare cellulari, scappare da celle telefoniche ecc. ecc. e quindi “suggerire” certe scappatoie.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.