21
ottobre

I JARVIS RINUNCIANO A X FACTOR 2016: E’ POLEMICA

Jarvis

E’ partito come un giallo ma a poco a poco, chiarito (o quasi) il movente, è sfociato nell’ennesima polemica rimbalzata sui social. Parliamo del caso Jarvis, la band selezionata come concorrente a X Factor 2016 (qui tutti i concorrenti) che poi ha deciso di rinunciare al programma lasciando il posto, nella squadra di Alvaro Soler, ai Soul System.

Da ieri, giornata messa in onda dell’ultima puntata prima dei live, c’è stato un gran congetturare in rete sul perché i quattro abbiano preso una decisione del genere. La produzione del programma ha parlato, tramite Alessandro Cattelan, di “motivi personali” e i Jarvis hanno ribattuto — con un post su Facebook subito rimosso — che non si tratta di “motivi personali”: faremo chiarezza sul perché ci è stato impedito di continuare“.

A chiarire ci ha pensato il loro manager Larsen Premoli. Al Sole 24 ore, l’uomo ha dichiarato:

I ragazzi sono stati contattati perché avrebbero dovuto recarsi in Sony il primo agosto, per firmare un contratto di esclusiva con la major per cinque anni. E la pubblicazione non sarebbe stata automatica: in caso di eliminazione, la casa discografica avrebbe avuto 45 giorni di tempo per esercitare un’opzione di un altro anno e tenerli bloccati. In più, dal momento che il programma ha Yamaha come sponsor tecnico e i Jarvis sono legati con contratti di endorsement ad altri produttori di strumento, ci chiedevano di rescindere da tutte le partnership esistenti. Noi abbiamo chiesto altro tempo per decidere, ma non ci è stato concesso. A quel punto abbiamo respinto la proposta. Noi non volevamo più saperne di prendere parte al programma. Si è arrivati a un carteggio tra i rispettivi studi legali”.

Non si è fatta attendere la risposta di Sony Music che, tramite le parole del suo presidente Andrea Rosi all’Ansa, ha puntualizzato:

“Tutto questo è paradossale. Da sempre, a tutela della professionalità dello show e dei ragazzi che partecipano, ai dodici concorrenti che approdano al live, non solo al vincitore, viene chiesto di firmare un contratto con noi. Regole precise e note a tutti, e uguali in tutti i Paesi in cui viene trasmesso X Factor. In dieci anni non si è mai lamentato nessuno. Se qualcuno non vuole firmare è libero di andarsene e i Jarvis semplicemente non hanno voluto sottoscrivere il contratto. Non imprigioniamo nessuno: chi vuole può rinunciare ma senza strumentalizzazioni”.

Sony non ha tutti i torti quando dice che le regole di X Factor (almeno una parte) sono note e anche se non lo fossero, e si trattasse di condizioni realmente penalizzanti per i giovani artisti, ci si chiede se – per fortuna o purtroppo – non sia questo il prezzo da pagare per il successo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


vIDEO ROSHELLE
LUCA TOMMASSINI CONTRO LA PUPILLA DI FEDEZ, ROSHELLE: LE COREOGRAFIE DEL VIDEO NON SONO TUE! (VIDEO)


X Factor 2016
X FACTOR 10: PRIME RUGHE E CAPELLI BIANCHI PER UN PROGRAMMA CHE SFONDA I CONFINI DEL SATELLITE


Soul System - X Factor 2016
I SOUL SYSTEM VINCONO X FACTOR 2016


X Factor 2016 - Finale
X FACTOR 2016: LA FINALE IN DIRETTA MINUTO PER MINUTO. VINCONO I SOUL SYSTEM, GAIA SECONDA, EVA TERZA E QUARTA ROSHELLE

6 Commenti dei lettori »

1. kalinda ha scritto:

21 ottobre 2016 alle 20:41

Contratti capestro.



2. max_86 ha scritto:

21 ottobre 2016 alle 20:44

Pagati sicuramente da qualcuno per infangare il nome di X factor…la fama fa gola a molti…loro avevano in mano le chiavi per aprire una porta di sicuro successo o comunque grande visibilità!non l’avete voluta sfruttare per capricci da pseudo star!?adieu!!



3. perplesso ha scritto:

21 ottobre 2016 alle 20:53

Ogni tanto si scopre l’acqua calda: chi partecipa a questi programmi lo fa proprio perché vuole l’esposizione televisiva e, possibilmente, riuscire a sfruttare la struttura commerciale delle grandi case discografiche. Poi, per carità, questi ragazzetti sfruttano l’onda di uno pseudo-scandalo che è mediaticamente più forte rispetto al cantare per 2-3 puntate in attesa di essere eliminati e cadere nel dimenticatoio. Si godano i loro giorni di ribalta: tanto fra 7 giorni staremo parlando tutti di Arisa che avrà sbottato alla grande per l’eliminazione del suo rapper…



4. Andrea ha scritto:

22 ottobre 2016 alle 09:41

Il produttore Larsen Premoli ha anche dichiarato: “sono stati alcuni manager di X Factor a volere i ragazzi nel programma perché avevano intenzione di investire su di loro”.. Quindi in sostanza i 24 concorrenti che accedono agli Home Visit sono già stati tutti decisi prima? Eliminassero la pagliacciata dei provini e dei Bootcamp a questo punto ed andiamo direttamente agli Home Visit dove a contendersi l’accesso al programma sono i ragazzi stabiliti dalla produzione e dalla loro casa discografica.

Per quanto riguarda il contratto con la Sony a questo punto devo pensare che aveva ragione Morgan quando dichiarava: “Trovo un vero tritacarne il meccanismo per cui se un ragazzo si iscrive al talent di fatto firma già un contratto. Da Maria non è così”. Rendiamoci conto che con questo meccanismo per uno che deve arrivare al successo, ce ne sono 11 che devono pagarne il prezzo. Ed a questo punto sono anche dell’idea che quell’1 che deve arrivare al successo è stato deciso già da adesso da loro.



5. Beppe ha scritto:

22 ottobre 2016 alle 09:46

In parte la penso come Andrea. Il dubbio viene sulla libertá dei giudici di scegliere… poi è solo un dubbio. Su Amici non posso dire nulla, ma non penso i meccanismi siano così diversi.



6. teoz ha scritto:

22 ottobre 2016 alle 13:01

il meccanismo è chiaro fino ad un certo punto: come per altri talent anche ad xfactor ci sono “inviti” a partecipare almeno ai casting (da chi arriveranno questi inviti? produttori? dalla sony? ) tutti i concorrenti firmano con sony prima dell’ingresso. Chi può dire quanto pertanto sony non influenzi il programma stesso?
mettiamola così “sony ipoteticamente invita la band pincopalla ai casting perchè li ha provinati e sembrano molto commerciali – con la loro influenza contrattuale ad xfactor li fanno proseguire perchè no fino alla vittoria” chi dice che anche il televoto non sia falsato?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.