16
aprile

ASCOLTI TV | VENERDI 15 APRILE 2016. CIAO DARWIN DOMINA (27.04%), LAURA E PAOLA SI FERMANO AL 19.55%

Paolo Bonolis e Manuela Villa

Ascolti Tv di ieri – venerdì 15 aprile 2016 – Prime Time

Su Rai1 l’ultima puntata del varietà Laura & Paola – in onda dalle 21:26 alle 24:07 – ha conquistato 4.279.000 spettatori pari al 19.55% di share. Su Canale 5 Ciao Darwin 7 - in onda dalle 21:30 alle 24:38 – ha raccolto davanti al video 5.360.000 spettatori con il 27.04% (qui le info e le foto di Madre Natura). Il programma di Canale 5 ha ottenuto una media del 48.95% tra i 15-19enni e del 42.67% nel target 15-34anni. Su Rai2 per il ciclo “Un venerdì da eroi” il film Déjà vu – Corsa contro il tempo ha registrato 1.603.000 spettatori con uno share del 6.55%. Su Italia1 il quindicesimo episodio della seconda stagione di Flash ha raccolto 1.104.000 spettatori (4.54%) mentre il quindicesimo episodio della quarta stagione di Arrow ha appassionato 1.009.000 spettatori (4.27%). Su Rete 4 Quarto Grado ha raccolto 1.401.000 spettatori (6.91%). Su Rai3 My best enemyIl Mio Miglior Nemico ha raccolto davanti al video 772.000 spettatori pari ad uno share del 3.06%. Su La7 Crozza Nel Paese delle Meraviglie ha intrattenuto 1.891.000 spettatori con il 7.36%. Su Iris Trappola sulle Montagne ha raccolto 612.000 spettatori con il 2.44%.

Access Prime Time

Bene Striscia.

Su Rai1 l’appuntamento con Affari Tuoi è stato seguito da 4.415.000 spettatori per uno share del 18.34%, mentre su Canale 5 Striscia la notizia registra una media di 5.365.000 spettatori con uno share del 21.72%. Su Italia1 la serie in replica CSI Miami ha registrato 1.197.000 spettatori con il 5.07%. Su Rai3 Quasi Quasi… Rischiatutto – Prova pulsante ha fatto compagnia a 1.472.000 spettatori (6.66%) mentre la soap Un Posto al Sole ha appassionato 1.848.000 spettatori pari al 7.73%. Su Rete4 Dalla Vostra Parte ha radunato 1.186.000 individui all’ascolto (5.01%), mentre su La7 Otto e mezzo ha interessato 1.522.000 spettatori (6.38%).

Preserale

Caduta Libera tocca il 23.43%.

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei 6 ha ottenuto un ascolto medio di 2.498.000 spettatori (20.81%) mentre L’Eredità ha giocato con 4.004.000 spettatori (25.35%). Su Canale 5 Caduta Libera – Inizia la Sfida segna 2.360.000 spettatori con il 20.39% di share mentre Caduta Libera ne diverte 3.574.000 con il 23.43%. Su Rai2 NCIS Los Angeles ha raccolto 666.000 spettatori (4.89%) mentre NCIS è stato rivisto da 1.317.000 spettatori (6.83%). Su Italia1 CSI Miami ha totalizzato 570.000 spettatori (3.16%). Su Rai3 #Tretre3 segna 615.000 spettatori con il 2.96%. Su Rete 4 Tempesta d’Amore ha fatto sognare un a.m. di 817.000 telespettatori con il 4.06%. Su La7 L’Ispettore Barnaby ha appassionato 287.000 spettatori (share del 2.2%).

Daytime Mattina

Sottotono Rai1.

Su Rai1 Il Caffè di Raiuno totalizza un a.m. di 102.000 spettatori pari ad uno share del 6.6%. A seguire Uno Mattina dà il buongiorno a 792.000 telespettatori con il 17.01%. Storie Vere porta a casa una media di 664.000 spettatori con uno share del 16.71%. Su Canale5 Mattino Cinque ha intrattenuto 558.000 spettatori (12.42%) nella prima parte e 528.000 (13.41%) nella seconda. Su Rai 2 TG2 Insieme ha raccolto 84.000  spettatori con il 2.1%. Cronache Animali totalizza una media di 128.000 spettatori e uno share del 3.23%. Su Italia 1 C’era una volta Pollon ottiene un ascolto di 157.000 spettatori pari al 2.88% di share. Su Rai3 Agorà convince 382.000 spettatori pari all’8.1% di share mentre Mi Manda Rai3 è stato visto da 157.000 persone (3.96%). Ricette all’Italiana su Rete 4 registra una media di 125.000 spettatori con share del 2.97%. Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 146.000 spettatori con il 3.15%. A seguire Coffee Break ha informato 168.000 spettatori pari al 4.23%.

Daytime Mezzogiorno

La Prova del Cuoco – ancora senza Clerici – segna il 16.66%.

Su Rai1 A Conti Fatti – La parola a voi intrattiene 589.000 spettatori con l’11.72% di share mentre La Prova del Cuoco registra 1.796.000 spettatori con il 16.66%. Su Canale 5 Forum arriva a 1.194.000 telespettatori con il 16.62%. Su Rai2 I Fatti Vostri è la scelta di 810.000 spettatori con share dell’11.33%. Su Italia 1 L’Isola dei Famosi ottiene 946.000 spettatori con il 7.43%. Sport Mediaset ha ottenuto 949.000 spettatori con il 6.38%. Su Rai3 Elisir totalizza una media di 339.000 spettatori (6.5%). Su Rete4 Un Detective in corsia ha appassionato 432.000 spettatori con il 4.38% mentre La signora in giallo 727.000 (5.05%). Su La7 L’Aria Che Tira interessa 243.000 spettatori con share del 5% nella prima parte, e 347.000 spettatori con il 3.2% nella seconda parte denominata ‘Oggi’.

Daytime Pomeriggio

Una Vita al 19.12%.

Su Rai1 Rai Parlamento ha ottenuto 1.086.000 spettatori con il 7.27% mentre la prima parte de La Vita in Diretta ha informato 1.148.000 spettatori con l’8.79%. Torto o ragione? Il Verdetto finale ha appassionato 1.299.000 spettatori con l’11.74% mentre la seconda parte de La Vita in Diretta ottiene 1.518.000 telespettatori con il 16.04%. Su Canale5 la soap Beautiful piace a 3.081.000 telespettatori con il 19.94% di share. Una Vita ha convinto 2.845.000 spettatori con il 19.12% di share mentre Uomini e Donne ha coinvolto 2.988.000 spettatori con uno share del 24.38% (2.544.000 e il 24.66% nel finale). L’appuntamento con l’Isola dei Famosi segna il 26.74% con 2.625.000 spettatori. Amici di Maria De Filippi ha tenuto incollati allo schermo 2.676.000 spettatori pari al 27.16% di share Il Segreto è stato visto da 2.694.000 spettatori con il 27.48% di share mentre Pomeriggio Cinque ha fatto compagnia a 1.707.000 spettatori con il 18.78% nella prima parte e 1.609.000 con il 16.97% nella seconda. Infine, Pomeriggio Cinque – L’Isola dei Famosi porta a casa il 15.47% di share con 1.571.000 telespettatori. Su Rai2 Detto Fatto ha condiviso tutorial con 986.000 spettatori con uno share del 7.66% mentre Castle ne ha convinti 594.000 (6.01%) con il primo episodio e 536.000 (5.74%) con il secondo. Su Italia1 I Simpson hanno raccolto 1.122.000 spettatori (7.28%) e Futurama ha divertito 1.076.000 spettatori (7.35%). The Big Bang Theory ha fatto sorridere 868.000 spettatori con uno share del 6.68% mentre Mom ha raccolto 768.000 spettatori con il 6.49%. La serie Due uomini e mezzo è stata seguita da 579.000 spettatori (5.61%). Infine, l’appuntamento con l’Isola dei Famosi raccoglie 454.000 spettatori con il 4.78%. Su Rai3 Aspettando Geo ha raccolto 511.000 spettatori con il 5.28% mentre Geo è stato visto da 852.000 con l’8.77% di share. Su Rete4 Lo Sportello di Forum è stato seguito da 861.000 spettatori con il 6.23%. Su La7 Tagadà ha raccolto 278.000 spettatori con uno share del 2.24%.

Seconda Serata

Male The 100.

Su Rai1 TV7 è stato seguito da 752.000 spettatori con il 9.23% di share. Su Canale 5 Supercinema ha totalizzato una media di 1.007.000 spettatori pari ad uno share del 18.27%. Su Rai2 The Blacklist segna 529.000 spettatori con il 3.3%. Su Rai 3 DOC 3 segna il 2.86% con 500.000 spettatori. Su Italia1 The 100 viene visto da una media di 247.000 ascoltatori con l’1.89% di share. Su Rete 4 Donnaventura è stato scelto da 296.000 spettatori con il 5.11% di share. Su La7 Bersaglio Mobile segna 595.000 spettatori con il 3.24%.

Telegiornali

TG1
Ore 13.30 3.512.000 (22.98%)
Ore 20.00 4.674.000 (23.1%)

TG2
Ore 13.00 2.213.000 (16.39%)
Ore 20.30 1.770.000 (7.81%)

TG3
Ore 14.25 1.551.000 (10.66%)
Ore 19.00 1.317.000 (9.7%)

TG5
Ore 13.00 2.801.000 (20.46%)
Ore 20.00 4.093.000 (19.83%)

STUDIO APERTO
Ore 12.25 1.460.000 (13.62%)
Ore 18.30 678.000 (6.36%) prima parte, 462.000 (3.57%) seconda parte

TG4
Ore 11.30 346.000 (6.38%)
Ore 18.55 457.000 (3.14%)

TGLA7
Ore 13.30 470.000 (3.07%)
Ore 20.00 1.312.000 (6.39%)

Dati auditel per fasce (share %)

RAI 1 16.75 17.28 15.51 14.5 13.44 21.73 18.42 16.88
RAI 2 6.4 5.03 5.45 10.47 6.63 5.44 6.55 4.46
RAI 3 5.72 10.21 6.16 7.66 5.63 7.56 4.31 3.26
RAI SPEC 5.24 8.87 7.58 4.34 6.11 5.02 4.7 4
RAI 34.12 41.4 34.71 36.97 31.8 39.74 33.98 28.61

CANALE 5 21.73 15.11 14.58 19.1 24.29 20.5 22.38 27.47
ITALIA 1 4.73 3.8 3.9 7.65 5.52 3.89 4.7 2.8
RETE 4 5.03 2.24 4.06 5.05 4.55 3.89 5.72 6.97
MED SPEC 6.4 7.81 8.24 5.82 6.81 6.46 6.02 5.55
MEDIASET 37.89 28.96 30.79 37.62 41.18 34.75 38.82 42.79

LA7+LA7D 4.43 3.79 4.93 3.19 2.27 3.87 7.45 4.31
SATELLITE 16.22 16.61 22.06 15.06 17.64 15.88 13.6 15.93
TERRESTRI 7.34 9.25 7.52 7.15 7.1 5.76 6.14 8.36
ALTRE RETI 23.56 25.85 29.58 22.21 24.75 21.64 19.74 24.29

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Ascolti Aprile 2017 Rai
Ascolti TV Aprile 2017: Rai1 (16.95%) tallonata da Canale 5 (16.48%). Rai3 (6.48%) sempre meglio di Rai2 (5.93%). Sale Tv8 (1.84%), non cresce Nove (1.35%)


Tutto può Succedere 2
Ascolti TV | Giovedì 25 maggio 2017. Tutto può Succedere 2 al 18.8%, Io vi Troverò 14.8%. Soliti Ignoti (21.8%) vince su Striscia (18.6%)


Facciamo che io ero, ascolti seconda puntata
Ascolti TV | Mercoledì 24 maggio 2017. Serata floscia: Facciamo che io ero vince ma cala (12.9%). Rai1 si ferma all’11.8%, Solo per Amore al 9.4%. In 2 mln per la finale di Europa League su Tv8 (8.6%)


FalconeeBorsellino
Ascolti TV | Martedì 23 maggio 2017. FalconeeBorsellino vince con il 18.9%. DiMartedì 6%, Ancora Dalla Vostra Parte 3.3%, Speciale #cartabianca 2.8%

60 Commenti dei lettori »

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

1. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 10:19

Hai voglia di educare il pubblico,come diceva ieri qualcuno,se i risultati di uno spettacolo innovativo e di ottima qualità viene rifiutato in questo modo.la gente è ancorata alle vecchie e stantie certezze come quelle di Bonolis.ieri puntata di Laura e Paola veramente bella.toccante il monologo sulla famiglia di Paola.Laura sempre più a suo agio in un contesto non suo,ma spontanea e piacevole.in ogni caso,onore al merito per aver cercato di distogliere il pubblico dalle solite cose.



2. Edis ha scritto:

16 aprile 2016 alle 10:24

La gente vuole ridere con tutti i problemi della giornata che ha. Per questo alla sera vuole qualcosa di rilasarsi e di ridere non si vuole educare.



3. sardigna ha scritto:

16 aprile 2016 alle 10:30

Laura e Paola l’ho seguito tutte e 3 le puntate e mi è piaciuto molto. Bisogna ammettere però che il pubblico, a parte la prima puntata, non ha gradito particolarmente. Ciao Darwin ha stravinto.
Spero che la Pausini non faccia l’errore di continuare con i programmi televisivi, perché rischia di prendere delle vere cantonate. Era una novità e va bene così, ora però si dedichi alla musica e a promuovere i suoi dischi, altrimenti i flop sono dietro l’angolo.



4. Marco89 ha scritto:

16 aprile 2016 alle 10:37

Meno male erano solo 3 puntate. Alla prossima dove sarebbero finiti gli ascolti? C’erano ospiti fortissimi ma il pubblico è scappato in massa da questa proposta, non ha apprezzato per niente, è evidente. Comunque la Pausini non si preoccupi, this is Italy. Sempre bene e divertente Gerry.



5. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 10:45

Marco89,il pubblico non ha voglia di cambiamenti.si accontenta di ciò che c’è gia’ .e questa ne è la prova.Darwin è fatto di otto puntate.se anche per una sera ne perdi una perché sulla concorrenza c’è una proposta nuova,non succede nulla.invece no.manca a priori la curiosità.poi può piacere o no,ma fatti una idea di quello che fanno da una altra parte.Non è un brutto risultato,ma cmq si tratta di 7 punti di differenza.Non stupiamoci se la tv rimane quello che è.mi sembra una operazione immane quella di cambiare qualcosa.



6. carmine ha scritto:

16 aprile 2016 alle 10:47

buongiorno a tutti
beh che dire la gente e’ strana spesso si accusa la Rai che insegue la tv commerciale poi quando cerca di fare proposte diverse la gente fugge, mah anche io lavoro e sono stanco la sera ma preferisco tenere sempre il cervello in azione e non spegnerlo vedendo bonolis e compagni brave comunque pausini e cortellesi. poi ci sono persone a cui piace ridere solo se uno fa un pernacchio e altri invece a cui piace ridere con una battuta meno prevedibile. comunque come si dice i gusti sono gusti
buon week end a tutti



7. shayne lewis ha scritto:

16 aprile 2016 alle 11:20

Non ho visto lo show di Paola e Laura ma forse tre puntate settimanali son state troppe dovevano fare due puntate consecutive evento tipo gli show di Celentano e Morandi dall’arena di Verona…per il resto soliti ascolti con canale 5 che aumenta addirittura gli ascolti già strepitosi del pomeriggio



8. grace ha scritto:

16 aprile 2016 alle 11:23

Bellissimo lo spettacolo di Paola e Laura di buona qualità,toccante il monologo di Paola sulla famiglia, ma il pubblico non l’ha gradito molto.Aveva ragione SaraLurker in un commento l’altro giorno che se un programma ha ascolti o share alti non significa che sia sinonimo di qualità e visti i risultati si faranno sempre le stesse cose.



9. grace ha scritto:

16 aprile 2016 alle 11:34

Uh Dalila non mi ero accorta, ho usato lo stesso aggettivo” Toccante” riferito al monologo di Paola si vede che ci ha trasmesso le stesse emozioni!Bravissima Paola!!



10. osservo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 11:45

Buondì! Dai, io non vedo 4 milioni come un rifiuto totale! Si, “educare” è una cosa lunga…dice bene @carmine, la Rai si discosta dalla TV commerciale e il pubblico fugge…magari insistendo su questa linea poco a poco il risultato si ottiene! Per questo auspico che nella prossima stagione ci sia uno show vero, come Laura&Paola (a discapito dei soliti format!!!)

@edis, ok, la gente vuole ridere (allora non mi spiegherei i grandi numeri di Montalbano o c’è posta) ma esistono vari livelli di risata/divertimento: si può sorridere, magari addirittura ridere ad una battuta intelligente alternata ad un momento “toccante” ;) e ad una battuta amara; oppure si può sganasciarsi dalle risate, alternando un’inquadratura di un fondoschiena, o una battuta sfacciata su una persona “cicciona, brutta, diversa”.



11. osservo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 11:54

E si, @marco89 “this is Italy” (solo in questo blog si è tanto rimarcata questa gaffe);

questa è l’Italia, che si INDIGNA della violenza sulle donne, della mercificazione del corpo femminile, che combatte il bullismo, che tenta di smettere di vedere l’omosessualità come un difetto, di ridurre l’omosessuale a un “fenomeno da baraccone”.

questa è l’Italia che si ARRAPA per un fondoschiena col perizoma, che guarda un programma sperando che scenda un reggiseno, che parla per mesi di una farfallina, che RIDE di un ragazzo omosessuale/sovrappeso che non riesce a saltare l’asta.

Alla Pausini quella frase è uscita di getto, ma ha detto una grande verità!



12. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 11:56

Ciao osservo,per rifiuto,intendevo che per essere l’ ultima puntata,mi aspettavo altri numeri.poi,da quello che mi è sembrato di capire,forse di serate come queste,se ne faranno altre,però,ormai le persone sono fortemente legate ai format,come dici tu,e prima che si appassionino ad altro,ne deve passare di acqua sotto i ponti..ora sono curiosa di vedere come la gente si porrà nei confronti del rischiatutto..anche se è una cosa completamente diversa.



13. Guasty_95 ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:00

Grande Paolo Bonolis, unico vero re degli ascolti in Mediaset a toccare i 5 milioni in questa ultima parte di stagione televisiva, a discapito delle solite Isole o dei soliti Amici (citofonare Marcuzzi o De Filippi). Lo show di Laura&Paola lo trovo ottimo, dire che c’è stato un rifiuto totale da parte del pubblico è una bella cialtronata, visti gli oltre 4 milioni di telespettatori.



14. max ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:01

Ho letto un po’ in giro e tutti in qualche modo cercano di salvare il programma di Rai1 ,ma la verità è che la Pausini si è rivelata totalmente inadeguata .



15. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:03

Si,osservo,tutto quello che hai elencato è vero,però su queste cose ci si costruisce uno spettacolo,quindi siamo indietro come Noè..



16. tina ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:06

Non c’e'bisogno di infierire:i risultati sono sotto gli occhi di tutti.Di certo non mi sento inferiore se preferisco divertirmi anche con le sciocchezze.Gli snob ovviamente preferiscono altro.Siamo in democrazia del resto.Inoltre Gerri benissimo con un formato in fin dei conti semplicissimo.Bene Forum .Felicissima per il distacco di Imbrogli Tuoi cosa su cui si glissa abilmente.Ma guarda un po’!!!!!!!



17. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:08

Mi sembra di aver spiegato il mio uso del termine “rifiuto”.era l’ ultima puntata,di solito si ha più curiosità nel vedere il finale..forse non era nemmeno da mandare contro Darwin.con una concorrenza più debole,avrebbe fatto altri risultati..



18. massimo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:08

Cacca e pipì sono finiti nel cesso venerdì dopo venerdì! ! E questo sarebbe il pubblico élite di Rai 1 che non vede uomini e donne ma che rifiuta uno show del genere, definito di qualità da i soliti piucci!! Meglio non sputarci sopra ancora (wow).
Che disastro le 24h di vecchiume1!!
Pollon???? Mi manchi tanto tanto! !



19. massimo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:15

Ma dov’è finito quel canalecinquoide di Ivan! !! E mo chi mette tutti quei cuoricini a canale5?? Che papero impagliato!!



20. Nina ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:15

Pazzesco! Leggere parole come “educare” in relazione alla TV questo è quello che non va in Italia.



21. Kikka ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:27

Buon fine settimana a tutti!
@Osservo hai assolutamente ragione per me, é proprio per questo che non mi fa più ridere Bonolis, perché quando rido cerco sempre di evitare l’offesa che mi fa tristezza, (infatti avevo già commentato sul fatto che mi sono stufata di vedere la solita ragazza nuda a fare la bella statuina, preferibilmente straniera, e tutto quello che hai già elencato tu…). Avrebbe forse un senso se tutti fossero presi in giro indistintamente, e ad es. il nudo fosse di tutti, ma così non é mai stato da noi. -_-
Purtroppo vale anche per il “fenomeno da baraccone”: qui abbiamo ancora Malgioglio e Bosco per dire a *rappresentare* il mondo gay, e se pure per grazia ricevuta si riesce a vedere una storia “onesta” in tv sull’argomento, appena la cosa si fa seria la coppia in questione muore o viene fatta partire per altri lidi (non coperti da telecamere per capirci)…e poi ti chiedi perché sia ancora così forte il bullismo verso di loro in particolare. Parafrasando l’inglese…not cool man at all, too bad.

Comunque coraggio dai, non considero Laura&Paola un flop, rimane uno spettacolo bello e di stampo cabaret teatrale, fatto con garbo: peggio per chi non l’ha gradito allora…Mi ha fatto ripensare ad Arisa e la Cabello nel vecchio Victor Victoria de la7: forse appunto qualcuno non ha gradito a priori la premessa, che la Rai con questo show avesse voluto ispirarsi ai vecchi show tipo Mina & co che ogni tanto si rivedono a Terechché mi pare, invece che lanciarsi in una proposta del tutto nuova, o forse semplicemente sparito l’effetto a sorpresa della 1°puntata ha lasciato il posto ai soli fan delle due “showgirls”.

Ad ogni modo almeno la Rai che non deve pensare solo agli introiti fa bene a fare altro a parte telenovele e tette+culi, e non intendo solo educare ma anche sperimentare.



22. MARCELLO 79 ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:29

Buongiorno a tutti,
condivido pienamente il commento di EDIS. La gente non ha bisogno di essere educata, ci si vuole anche rilassare con un programma seppur leggero, ma condotto benissimo da PAOLO BONOLIS. Nè qualcuno deve sentirsi inferiore all’altro, perchè opta per un altro tipo di spettacolo. Personalmente mi dispiace per LAURA & PAOLA, di cui ho visto la prima puntata ed alcuni spezzoni delle altre due, in quanto anch’io trovo lo show davvero bello. Forse, in alcuni punti, un pò fiacco, ma di livello.
Certo è che CIAO DARWIN è in assoluto il programma record di intrattenimento della tv. TALE E QUALE SHOW questi numeri li ha conseguiti solo nelle finalissime e in qualche semifinale. E non aveva contro MONTALBANO o un fiore all’occhiello come LAURA & PAOLA, un’assoluta novità per il piccolo schermo.
Noto anche che BARBARA D’URSO ha di nuovo superato LA VITA IN DIRETTA, sta succedendo sempre più spesso, insomma ieri giornata di platino per CANALE 5.
Sarà molto curioso vedere cosa succederà stasera nella sfida tra la semifinale di BALLANDO CON LE STELLE e la terza puntata di AMICI. Potrebbe anche verificarsi un pareggio o un lieve sorpasso di MILLY CARLUCCI, tenendo conto che siamo alle battute finali della gara di RAI 1. Staremo a vedere!
Un salutone a MASSIMO, un vero e proprio vulcano in eruzione, ogni qualvolta entra per commentare.
OSSERVO, ti ho spesso citato nei miei precedenti messaggi, non so se hai gradito i miei saluti, spero di sì, perchè sei una persona educata e garbata.
Ma un bacione GRANDISSSSSSSSSSSSSIMO alla mia regina di CUORI, la NUMBER ONE, ossia GRACE!!!!!!
Auguro a tutti un bellissimo SABATO.



23. Ale ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:31

Forse era solo la serata sbagliata X lo show di Rai uno si sapeva bene che non poteva competere con Bonolis e che era un programma più adatto alla serata del sabato o del lunedì sera come aveva fatto Fiorello anni fa.



24. carmine ha scritto:

16 aprile 2016 alle 12:53

Buongiorno a tutti
volevo solo aggiungere al mio post che ho scritto prima che io non intendevo dire che chi vede ciao darwin sia inferiore a chi vede p&l , ne’ tanto meno che la tv debba educare credo sia solo una questione di gusti a me personalmente la tv di bonolis non piace ma certamente non giudico chi la guarda ne’ tanto meno mi sento snob anzi …. e credo che la tv almeno per me debba incuriosire , usare linguaggi nuovi sia per far ridere e non solo ma questo e’ una mia modesta opinione. un saluto



25. tina ha scritto:

16 aprile 2016 alle 13:04

Bonolis troppo becero e lo criticate.Amici però non mi sembra becero o trash .Ci sono ottime coreografie che raramente si vedono ma ugualmente il tutto viene criticato dalla solita cricca. Siate onesti una volta nella vita e ammettete la vostra parzialita’senza nascondersi dietro un dito.



26. osservo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 13:07

Ragazzi, il discorso sull EDUCARE parte da una discussione sul post di ieri (andate a leggere se volete). Per EDUCARE io non intendo: trasmissione che mi deve insegnare qualcosa. Si parlava del fatto che il pubblico ormai si è abituato ail piattume dei format, tanto di rifiutare delle novità originali; per questo la mia opinione è che la TV dovrebbe cogliere la sfida, proporre delle novità EDUCANDO (abituando) il pubblico a ri-apprezzarle!



27. carmine ha scritto:

16 aprile 2016 alle 13:10

concordo in pieno con te osservo



28. osservo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 13:15

Personalmente non ritengo nessuno inferiore a nessuno; liberamente posso dire che provo ribrezzo per un certo tipo di ironia, esattamente come qualcuno può dire di trovarla spassosa! Tutto qua.

Le raffinate coreografie di Amici, non le conosco (ho già spiegato perchè non seguo più amici), sono certo che se possano essere di qualità. Non mi ritengo così parziale.

Marcello, certo..ho visto le tue citazioni, e apprezzo ;)
Il mio “Buondì” iniziale di ogni giorno è sempre rivolto a tutti, anche a quelli con cui mi “scontro”. Eheheh



29. francesco10 ha scritto:

16 aprile 2016 alle 13:48

ottima vittoria di Darwin, io credo che Bonolis faccia la differenza in questi programmi, è fenomenale in ogni cosa che dice, laura e paola sufficiente negli ascolti ma ottime nel programma.
Anche chi ha tanta voglia di sapere e di bellezza, non deve scegliere per forza quello show, penso che paola da sola, sarebbe stato tutto ancora più bello!



30. Matteo G. ha scritto:

16 aprile 2016 alle 14:10

Non ho seguito Laura e Paola se non alla prima puntata. Sono andato a recuperare alcuni spezzoni e il programma è a tratti geniale. I monologhi della Cortelesi stupendi, i momenti pop con l’imitazione delle Spice Girls e di Lady Gaga top!
La gente non ha saputo apprezzare una proposta nuova e ben fatta.
Questa è la prova che il pubblico si contraddice da solo. Vuole novità, ma poi si rifugia nell’usato garantito per abitudine.



31. Matteo G. ha scritto:

16 aprile 2016 alle 14:19

La TV non deve educare, ma nemmeno diseducare, cosa che con molti programmi si sta facendo. L’isola dei famosi in particolar modo in questa edizione, ha offerto uno spettacolo pessimo, con giovani aggressivi e pronti a tutto pur di prevalere. Io ho 26 anni e guardando questi miei coetanei mi sono chiesto, cosa abbia la mia generazione di sbagliato.
Christian Galella è un ameba, quando parla usa solo parole come picchiare e falso. Bonolis che potrebbe farcire un bel programma leggero, utilizza in modo odioso tette e culi. Senza che secondo me, ce ne sia bisogno. Lui e le due fazioni sono in grado di reggere il gioco da soli, senza questa inutile cornice trash.



32. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 14:27

Matteo,il problema è proprio questo.se togli la cornice trash,il pubblico non lo guarda più.la gente, l’ ho scritto nel primo commento,vuole quel tipo di programmi,non ha,a mio avviso, alcuna voglia di cambiamento.si è abituata a vedere certe cose,non vuole divertirsi con prodotti che abbiano altri significati.



33. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 14:45

Poi vorrei che qualcuno mi spiegasse perché si usa il termine”snob”,tanto per.chi guarda un programma come quello di ieri sera è snob?io sono snob perché non ho voglia di vedere perizomi e reggiseni al vento?sono snob perché mi piace un programma che alterna momenti di ilarità a momenti di riflessione?sono snob perché mi piace Montalbano?se è così,sono snob, altrimenti qualcuno mi spieghi…



34. SaraLurker ha scritto:

16 aprile 2016 alle 14:51

Il dibattito sulla Tv educatrice esiste da quando esiste la Tv, non è una novità e tantomeno una pazzia.
Tanto per citare due esempi:
Pasolini a proposito della massificazione televisiva, della mutazione antropologica, dei messaggi manipolatori.
Karl Popper con il suo libro Cattiva Maestra Televisione.

Nel dopoguerra la Tv è stata mezzo importante per l’alfabetizzazione di una popolazione. Più o meno in tutti i paesi.
In Italia fino a quando è esistita solo Rai i programmi hanno avuto con il tempo funzione di istruzione, di intrattenimento varietà e teatrale, di messaggio socio-culturale, di servizio pubblico.

Con l’avvento della Tv commerciale, il livello dei programmi si è drasticamente abbassato nella rincorsa al profitto e dell’intrattenimento di bocca buona.
Rai, che avrebbe benissimo potuto seguire l’esempio BBC si è adeguata ed in 3 decenni i risultati li vediamo ogni giorno. Nessuna evoluzione, tranne in qualche raro caso in cui si grida al’evento.

Oggi, quando parliamo di “educazione”, ci riferiamo ad un pubblico televisivo “diseducato” negli anni al prodotto qualitativo di alto livello.
Il grado di qualità della scrittura televisiva si è abbassato di molto. E così pure il gusto del telespettatore.



35. osservo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 14:58

Ecco, @sara spiega in maniera più seria e corretta quello che volevo dire io…ahahah Grande Sara, respect!



36. massimo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 14:59

Ciao Marcelli79 ciao! ! Sei troppo . garbato devi diventare più monello!! Ti saluto con tanto di fazzoletto giallo e bianco! !
A me Bonolis non piace, divertire prendendo in giro persone! ! Comportamenti che fanno i wappini per strada sui deboli! ! Tiene a dimostrare che è coltissimo ma l’educazione!??? Lì! !! Mi piace lo stile di conduzione di jerry!! Diverte senza paraculare nessuno anzi!! Un vero signore! !
Giustissimo sull’isola! ! Brutte persone e pessimi atteggiamenti!! Purtroppo grazie a qualcuno abbiamo cani e porci in TV! ! Saper lavorare e vincere , che va bene, non significa mettere maiali in tv!! Il guaio è che c’è pure chi li apprezza e li segue! ! Mancati mentali! !!



37. Peppe93 ha scritto:

16 aprile 2016 alle 15:08

Ciao Darwin fa numeroni, tiene Laura e Paola



38. massimo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 15:14

Secondo me amici non si può vedere! ! È il parco di un asilo di bambini scemi e sghignazzanti!! Ma come si fa a sentire 3 ore di di ragazzine schizzate che urlano pure quando i concorrenti si mangiano le unghie! ! Ma è da manicomio! ! Sabato scorso ho visto 20 minuti di ballando e non era male! Asia poi ha mosso un bel po le acque! ! Mille volte ballando che quel inferno di scatolati mentali! !



39. massimo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 15:25

Questi talent hanno rovinato la tv!! Lo scopo della LiveTv era un altro, divertire la gente a casa colla vita reale a portata di tutti, e non riempire il panorama televisivo di dementi e ignoranti ma ignoranti forte! ! Un esempio??? Quel cretinaggio del grande fratello! ! Che disastro quel programma! Che disastro! !



40. FedEx ha scritto:

16 aprile 2016 alle 15:38

Ora si grida allo scandalo perché Ciao Darwin fa questi ascolti. Ma un Don Matteo qualunque che dopo 10 stagioni va ancora in onda non lo si critica? Quelle sono novità? Proprio a discapito di tante altre fiction meritevoli? Ad esempio una fiction come Fuoco amico merita decisamente ascolti più alti, ma come ribadite più volte il successo non è sinonimo di qualità.
Le uniche fiction di questa stagione che hanno meritato gli ascolti pessimi che hanno fatto sono Baciato dal sole e l’ultima di Garko, che è semplicemente esilarante. Anzi non riesco a capire come una fiction pessima come quest’ultima sia riuscita a fare di meglio di quella di Panariello…



41. massimo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 15:39

Canale Marcopolo tutta la vita! !!



42. Claudio75 ha scritto:

16 aprile 2016 alle 15:50

Buongiorno a tutti, in particolare a Matteo G che rivedo nei commenti solo il we.

Ottima nell’intera giornata C5 che porta a casa uno straordinario risultato con Ciao Darwin.

Laura e Paola chiude lasciando l’amaro in bocca.
Gli ascolti sono sufficienti a ripetere lo spettacolo che ha funzionato a tratti.
Decisamente di livello i monologhi della Cortellesi, che meriterebbe un suo show.
Rimango convinto delle scarse attitudini della Pausini, a volte imbarazzante nel cantare in coppia.
Sarà anche la ns cantante più conosciuta all’estero ma, e non mi riferisco solo allo show, quando ci si esibisce in due o più persone non si deve per forza dimostrare di essere la più brava, soprattutto se non lo sei.
La vera nota stonata dello show L’ho trovata nella regia e nello studio. In entrambi i casi non traspariva mai l’emozione di una scena.
I ballerini faticavano ad esibirsi per mancanza di spazio.
Peccato.
Ma la strada si deve continuare a percorrere.
Sono dello stesso parere di Osservo bisogna “ri-abituare” il pubblico a godere di certi spettacoli, e non per forza “la comicità” debba passare per una battuta su un difetto o per una donna svestita o vestita male.

Con questo nulla da togliere a Bonolis.
Ciao Darwin funzione, cosi come Aua, perché c’è lui.
Altri al suo posto flopperebbero.



43. Claudio75 ha scritto:

16 aprile 2016 alle 15:57

Dalila scusa se ti rispondo solo ora…

Kiss me licia era robba da educande!!!

Forse l’avrai rimossa dai tuoi ricordi, ma in epoca pre-de-filippiniana il dramma quotidiano, che prendeva ispirazione dalla tragedia vera e propria, si chiamava APE MAGA!!

Altro che moige, credo che ancora non avessero abilitato il telefono azzurro!!!!!!!



44. Matteo G. ha scritto:

16 aprile 2016 alle 15:59

Ciao Claudio! Ottimo commento come sempre.
Non si sta criticando il successo di Bonolis, ma si sta facendo un discorso più ampio, analizzando i gusti del pubblico Italiano.



45. Matteo G. ha scritto:

16 aprile 2016 alle 16:04

Non meravigliamoci se poi personaggi come Jonas sono preferiti a Simona Ventura. Una donna che ha sempre lavorato sodo, battuta da un attorucolo. Il sacrifico e la voglia di fare non sono più premiati..



46. massimo ha scritto:

16 aprile 2016 alle 16:12

Eccellente Matteo G eccellente! ! W simona sempre e comunque! !



47. Claudio75 ha scritto:

16 aprile 2016 alle 16:14

Ciao Matteo un abbraccio,

L’analisi di sara non fa una piega. Dicevo ieri che, la Rai, proprio per il suo ruolo che ha avuto nella storia della televisione del ns paese, ha la responsabilità di aprire una fase nuova.
Una sorta di stati generali della televisione.
La tv generalista deve ri definire il suo ruolo e guidare la tv del terzo millennio.
Ci si sta addentrando da tempo in una fase di avvitamento, in cui, si riproduce sempre lo stesso schema, lo stesso filone, perdendo per strada il pubblico, che cerca cose nuove.
Certamente l’avvento del satellite e dell’on demand, come diceva isabella, contribuisce all’impoverimento della platea televisiva.
Ma questo deve essere un punto da cui ripartire e non su cui approdare.
Stiamo assistendo ad una fase di riassetto del settore televisivo, in particolar modo di quello commerciale.
La nuova dirigenza Rai e il venir meno della palla al piede della pay tv per Mediaset, possono essere le basi da cui ripartire.
La voglia di dimostrare di aver le capicità, nel primo caso, e maggiori risorse finanziare, nel secondo sono elementi da non trascurare ma dovrebbero rappresentare i cardini su cui costruire una fase nuova.



48. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 16:16

Claudio,in questa settimana mi sono mancate le nostre battute che sanno sdrammatizzare ogni cosa.mi è mancata la mia e la nostra risata delle 13,30.mi è mancato il mio colonnello;);)avremo modo di rifarci,spero..cmq,si,ho rimosso molto,non ricordo se l’ ape Maia fosse un cartone precursore del genere “lagna con i tuoi e lagna con chi vuoi”..strano…un bacione



49. Lello ha scritto:

16 aprile 2016 alle 16:55

Buona giornata a tutti . Viva il trash , viva i doppi sensi e frasi becere , abbasso la qualità . Hai voglia ad educare, il pubblico è abituato così! Al di la degli ascolti presi serata per serata, una media del 21 per cento non è male alla luce che , eccetto tale e quale, l’intrattenimento di Raiuno non arriva a questi risultati se non in rare eccezioni! Detto ciò, un saluto e tanti baci a Dalila e agli altri!



50. Dalila ha scritto:

16 aprile 2016 alle 17:00

Ciao Lello!ma si,diamoci alla zozzura,alla volgarità laida in fondo si vive una volta sola!!!chissenefrega!!ahahahahah un bacio anche a te!



RSS feed per i commenti di questo post

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.