14
marzo

STEFANO SIMMACO E’ IL VINCITORE DI FORTE FORTE FORTE

Stefano Simmaco - vincitore di Forte Forte Forte

Stefano Simmaco - vincitore di Forte Forte Forte

Stefano Simmaco è il vincitore della prima e forse unica edizione di Forte forte forte con il 62% dei voti. Il talent show condotto – si fa per dire – da Ivan Olita con Raffaella Carrà autrice e giurata tuttofare è giunto al termine con due puntate di anticipo e tante promesse mai mantenute. A dispetto degli annunci iniziali, e con un cambio in corsa del regolamento, il vincitore è stato eletto dopo una serie di sfide successive contro i restanti tre finalisti tra coreografie, esibizioni canore e brevi sketch che hanno consentito a quei pochi spettatori superstiti di valutare i quattro talenti nella loro totalità. Peccato che in principio fosse prevista una finale a due con i concorrenti unici protagonisti di un grande show di prima serata.

Per Stefano si prospetta un futuro in Rai: come sottolineato a più riprese da Giancarlo Leone, per il vincitore del talent show è in arrivo un contratto con viale Mazzini dalla durata di un anno, che lo impiegherà su Rai1 in un ruolo ad oggi ancora non specificato. Non è stato rivelato, infatti, come il Direttore della prima rete intenda impiegare il ragazzo nei mesi a venire, anche se dubitiamo sia pronto per affrontare la conduzione di un qualsivoglia programma di daytime della rete ammiraglia, a meno che non parliamo dello Zecchino D’oro.

Nato a Prato il 6 ottobre 1986, Stefano ha battuto nella finalissima Pasquale Di Nuzzo, ex ballerino di Amici e favoritissimo già alle prime battute. Nella prima manche è stata Manuela Zero, in versione cheerleader, la prima eliminata, mentre nella seconda il pubblico ha optato per eliminare Marco Martinelli (ex The Apprentice). Stefano ha al suo attivo la vittoria dell’edizione di Bravo Bravissimo del 1998 e due partecipazioni, come primo ballerino, in altrettanti programmi Rai:Torno Sabato di Giorgio Panariello e Siamo Tutti invitati – Citofonare Calone di Massimo Ranieri.

Forte Forte Forte: il sermone finale di Raffaella Carrà contro le critiche

In questa ultima puntata ciò che rimarrà impresso sarà forse il sermone finale di Raffaella Carrà che, dopo l’ennesima esibizione sugli ultimi successi (!) estratti dal nuovo album, ci ha tenuto a perdonare tutti i nemici del programma anche se “quando si passa alle offese e agli insulti, le critiche fanno molto male ma bisogna sempre perdonare i propri nemici perché è la cosa che li infastidisce di più”.

Sarà… ciò che invece Rai1 non perdonerà facilmente al caschetto biondo più famoso del piccolo schermo sono gli ascolti del programma: un vero disastro, peraltro piuttosto prevedibile viste le premesse. Può però consolarsi, al sabato sera non se la passano affatto meglio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Andreas Muller vince Amici 2017
Andreas Muller è il vincitore di Amici 2017


Andreas e Riccardo - Finale Amici 2017
Amici 2017: finale del 27 maggio in diretta. Vince Andreas, Riccardo secondo


Vincitore Amici 2017
Amici 2017: chi sarà il vincitore?


Portogallo - vincitore ESC 2017
Eurovision Song Contest 2017: vince il Portogallo con Salvador Sobral

8 Commenti dei lettori »

1. Zxc ha scritto:

14 marzo 2015 alle 08:17

Raffaella ha ragione
Le critiche sono una cosa, gli insulti un’altra
È’ inaccettabile qnt insulti personali abbia preso raffa, e nn parlo di quelli del programma

D’altronde se siamo un paese ke si esalta davanti a tronisti ed entusiasti qnd qualcuno si toglie le mutande cm se nulla fosse, c’è di poco ke da meravigliarsi

p.s. Ennesima esibizione … Voglio vedere i vostri miti televisivi a 71 anni tenere una coreografia cn quell energia



2. Qwerty ha scritto:

14 marzo 2015 alle 09:02

Poco da dire, raffaella ha ragione
Le critiche sn una cosa, gli insulti un altra
Dovete riconoscerlo

Il programma nn e’ piaciuto, ma qst critiche/insulti alla persona di raffaella carrà e’ qualcosa di inaccettabile



3. Giusva62 ha scritto:

14 marzo 2015 alle 10:10

Secondo me l’insulto più grosso che dovrebbe far male ad un big dello spettacolo è il totale rifiuto del pubblico!



4. BEPPE ha scritto:

14 marzo 2015 alle 10:18

Non son molto d’accordo sul fatto che Olita non abbia presentato. Ha uno stile diverso ma non lo vedo peggiore di un Cattelan che non avrebbe fatto meglio a Forte forte forte. Certo nelle ultime puntate hanno dato più spazio a Raffa ma per ragioni di auditel e, posso dirlo, per darle anche un saluto. Secondo me si ritira in Argentario e fa bene!



5. Marco C ha scritto:

14 marzo 2015 alle 11:02

E comunque, parlando di ascolti, a parte con Terence Hill, Rai 1 non se la passa bene anche gli altri giorni della settimana. Urgono soluzioni!



6. ciak ha scritto:

14 marzo 2015 alle 13:50

ASCOLTI A PARTE…
RAFFA è una “vera” showgirl…
male le “offese” personali fatte contro di lei…
dal programma mi aspettavo molto di più… è andato male perchè è la fotocopia del minestrone talent/reality… PUR AVENDO UN FINE NOBILE, ma la storia televisiva insegna che Baudo per “scovare” talenti non aveva bisogno di un “talent show”… anzi…
io dico che raffa e compagni potevano dare un cambio ai “talent”… FACENDO UN VARIETà con un CORUS di presentatori/attori/ballerini/cantanti/imitatori… SENZA GARA …PUNTANDO SULLE IDEE E SULL’AIUTO DI “OSPITI” che poi sono stati anche di quelli importanti…vedi montesano, etc.
MALE LA GIURIA … voto 1
male OLITA … voto non pervenuto… troppo “saccente”
bene la ragazza “inviata” social…. forse poteva addirittura presentare lei… anche se a mio avviso la carrà non doveva stare in giuria bensì in palcoscenico… con i ragazzi…differenziandosi così anche dalla saccente defilippica che a confronto è 0.
Forte Forte Forte a mio avviso potrebbe tornare se calcasse questa idea da “varietà”…
comunque almeno ci hanno provato…
ma che questo non sia l’elemento da usare per tenere raffa distante dalla TV…leiè brava… ha sbagliato a lasciare THEVOICE..che a mio avviso ha perso mordente … i facchinetti sono insipidi…



7. Lupo ha scritto:

14 marzo 2015 alle 14:49

Sono tante le cose che non hanno funzionato, secondo me.
In un’epoca in cui Sky ha fortemente migliorato il modo di confezionare un programma e offrirlo al pubblico dopo averne curato i minimi dettagli, se la rai vuole competere (ma magari non gliene frega nulla, come capita nella maggior parte degli ambienti statali, e parlo per esperienza personale) non si può più permettere di fare le cose in modo raffazzonato. Per quanto l’intero staff abbia insistito ieri (anche pesantemente) sulla mole di lavoro che c’è stato dietro (e non dubito che loro lo credano davvero), i fatti dimostrano che non è bastato.
Ecco i difetti che secondo me hanno maggiormente penalizzato la trasmissione:
1) la regia. Troppo lenta e a telecamere “ampie”. Quando succedeva qualcosa di imprevisto (e per questo interessante) la telecamera arrivava a inquadrare sempre troppo tardi. O in alternativa, si inquadrava un ampia sezione dello studio, per non perdere eventuali dettagli, ma di fatto si perdeva tutto. Per intenderci, sembrava di vedere la statua della libertà dalla terraferma invece che direttamente dall’isola. Poichè Japino ha un signor curriculum, mi viene da pensare che sia invecchiato molto e non riesca più a seguire tutto con attenzione. Ma a questo punto dovrebbe ammettere con serenità i suoi limiti (se così è) e farsi da parte.
2) il presentatore. Non si può prendere il primo che passa e sbatterlo in prima serata su raiuno. La mancanza di gavetta e quindi di disinvoltura si vedeva purtroppo. Mi spiace per Oliva, ieri si vedeva che era rimasto male per le critiche e gli attacchi ricevuti. Però doveva avere l’onestà intellettuale di accettare un incarico per cui non era ancora pronto. Invece, così facendo, per la voglia di bruciare le tappe forse si è bruciato la carriera.
3) la giuria. Totale mancanza di chimica interna agli occhi del telespettatore esterno. Il casting è fondamentale per la riuscita di un programma. Non potevano accorgersene prima?
4) i concorrenti. Quelli bravi si contavano sulle punta delle dita di una mano (forse solo i quattro finalisti)
5) Raffaella Carrà. Non era chiaro il suo ruolo. Ufficialmente giurata, ma poi (rendendosi conto dei problemi in corsa durante la diretta) cercava di tamponare dove poteva. Encomiabile, ma nessuno è un supereroe. E il risultato è che metteva ancor più in evidenza lo scarso livello di tutti quelli che lavoravano con lei.
6) Il programma sapeva di vecchio in partenza. Non puoi parlare di 2.0 e poi ospitare prevalentemente amici della Carrà (che per ovvi motivi non sono proprio anagraficamente “freschi”…). Unica eccezione sembrerebbe il volo, ma è una falsa eccezione: anche loro sono già vecchi dentro, perfettamente in linea con raiuno peraltro!

Insomma, si sarebbe dovuto osare di più, e fare qualcosa di veramente moderno (visto che si è sbandierato il concetto di innovazione e di coraggio della rete fino alla nausea). Altrimenti il telespettatore si sente preso in giro e cambia canale.

Salvo invece:
- Asia Argento. Ha personalità, dà l’impressione di sapere quello che dice e come lo dice (se poi è vero o no non lo so, ma in questi programmi non è poi fondamentale, l’importante è che sia credibile e che “buchi lo schermo”).
- la tipa del twitter. Bellina e sapeva parlare, credo anch’io che avrebbe potuto serenamente sostituire Oliva (visto che tanto si erano fissati su questa idea di buttare un debuttante allo sbaraglio in prima serata). Però i tweet letti erano imbarazzanti. la rete offre molto di meglio! La prossima volta diano quel ruolo a Selvaggia Lucarelli, o chiunque altro abbia una vena ironica/sarcastica adatta al contesto…
- i finalisti. Erano i meno peggio, ho intravisto un potenziale. Ma i concorrenti di Amici o X factor sono a livelli decisamente più alti. Magari in pochi hanno partecipato ai casting e la produzione si è dovuta accontentare…
- Montesano. In forma smagliante, uno dei pochi ospiti che mi ha convinto. Pessimo invece ieri Frassica (che noia!).



8. Carogaga97 ha scritto:

14 marzo 2015 alle 17:38

Io Ivan Olita lo vedrei bene per Rising Star a Gennaio 2016



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.