22
agosto

IL PRINCIPE: MEDIASET “DIMENTICA” DROGA, SESSO, VIOLENZA E PUNTA SULL’”AMORE IMPOSSIBILE” DEI PROTAGONISTI

Il Principe, Un Amore Impossibile

Le cose sono due: o a Mediaset non tutti conoscono appieno i prodotti che vanno in onda o la brama di pubblico femminile è tale da forzare la mano. E’ spiazzante apprendere che “Un Amore Impossibile” sarà il sottotitolo italiano de Il Principe, nuova serie di Canale 5 targata Telecinco; parimenti sorprendono le dichiarazioni di Giancarlo Scheri che, dalle pagine de Il Sole 24 ore, ha presentato la new entry del palinsesto come: “Una sorta di Giulietta e Romeo dei giorni nostri ambientata in Marocco“.

Il Principe, Un Amore Impossibile:  la Spagna lo paragona ad Homeland, l’Italia ad un Romeo e Giulietta moderno

Detta così sembrerebbe che su Canale 5 stia arrivando l’erede de Il Segreto o de Il Tempo del Coraggio e dell’Amore (altro titolo ardito ma di sicuro meno fuorviante). E, invece, Il Principe non è la tipica saga al femminile ma un crime, in cui la storia d’amore impossibile non è l’unico elemento distintivo. Il 5 settembre, nella prima puntata de Il Principe, avremo a che fare con dei poliziotti corrotti che gettano in mare un cadavere, con un bambino assoldato da criminali che spara ad un neonato, con un quartiere che si ribella alla polizia e, ovviamente, al primo incontro tra “i futuri Romeo e Giulietta”, per dirla alla maniera del numero 1 di Canale 5. A dividere, poi, gli innamorati non è il classico conflitto di classe ma la religione (lui cattolico, lei musulmana) e la legalità (lui poliziotto, lei sorella di un narcotrafficante).

La serie, infatti, è ambientata in un pericolosissimo territorio marocchino a sovranità spagnola (El Principe è un quartiere non il “promesso sposo”), in cui la legge fa fatica a trovare applicazione e si assoldano i bambini come killer, consapevoli del diverso trattamento che la giustizia riserva ai minori. E se proprio avessimo dovuto dare de Il Principe una definizione azzardata ma ad effetto, parleremmo di una Gomorra spagnola con più sentimento.

Oltre i Pirenei, invece, l’accostamento è stato con Homeland, serie capolavoro che con una soap ha ben pochi elementi in comune, e Mediaset España, a suo tempo, ha posto l’accento su ingredienti quali “polizia, narcotraffico, shock culturale“. Ne Il Principe, si tocca anche il tema del terrorismo, e non si risparmiamo nemmeno scene hot e nudi sia maschili che femminili.

Il Principe: in Spagna tanto pubblico maschile

A riprova che il titolo Il Principe, Un Amore Impossibile possa essere fuorviante c’è la composizione del pubblico che ha seguito la serie di Telecinco in madrepatria. L’ultima puntata, che ha ottenuto il 33% di share, ha raggiunto il 38,8% di share tra le donne e il 27.1% di tra gli uomini. Ottimi anche i dati sui giovani 13-24 (38.1% di share per il finale) che acuiscono l’ennesima perplessità: perchè anche Italia1 la stessa sera, il venerdì, proporrà una serie (The Last Ship)?

Tutto su Il Principe – Un Amore Impossibile

[Il Principe: riassunti e anticipazioni, puntata per puntata]

[Il Principe: tutti i protagonisti]

[Il Principe: tutto sul protagonista maschile Alex Gonzalez]

[Il Principe: fuorviante sottotitolo per la fiction di Canale 5]

[Il Principe: l'ottima idea del debutto in simulcast]

..:: Tutti gli articoli dedicati a Il Principe ::..

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


palinsesti estate canale 5 bajo sospecha
PALINSESTI ESTATE CANALE 5: 3 PRIME TIME PARLANO SPAGNOLO, BONOLIS ALL’ARENA DI VERONA. IN DAYTIME TORNA CENTOVETRINE


Squadra Antimafia 6 - Ernesto D'argenio (Saro Ragno)
SQUADRA ANTIMAFIA PARTE L’8 SETTEMBRE. I CESARONI APRONO LA STAGIONE DI CANALE 5


El Principe7
EL PRINCIPE: L’”HOMELAND SPAGNOLA” NELL’AUTUNNO DI CANALE 5


Wind Summer Festival 2017
Wind Summer Festival 2017: ecco i cantanti sul palco. Conduce Alessia Marcuzzi con Nicolò De Devitiis e Daniele Battaglia

6 Commenti dei lettori »

1. marcodesantis ha scritto:

22 agosto 2014 alle 19:12

secondo me SCHERI nn ha visto manco 2 minuti della fiction x classificarla cosi…..e dato che finirà alle 23.45 ci sarà sicuramente un rimescolamento delle puntate( taglia e cuci come per el tiempo…..)



2. griser ha scritto:

22 agosto 2014 alle 20:25

Per me il sottotitolo è stato fatto apposta per non metterlo a confronto con Gomorra La Serie oppure Squadra Antimafia per non portare avanti il filone di fiction che si basano….sulla qualità



3. Drew ha scritto:

24 agosto 2014 alle 08:08

Che poi di venerdì sera già di pubblico, specie giovane, non è che ce ne sia moltissimo a casa a meno di condizioni climatiche alquanto sfavorevoli. Mettere due cose che potrebbero piacere ad uno stesso tipo di pubblico (ma con questa presentazione sembra tutt’altro … non ho visto i promo ma se seguono queste parole mi immagino) mi sembra già tagliarsi le gambe

Che poi non ci sarà Tale e Quale Show ad un certo punto su Raiuno? Mi sembra già anche quella una bella corazzata nei confronti della quale una frammentazione di pubblico non mi sembra una bella mossa
è pur vero che non amo quando di tre reti, pur di promuoverne una, nelle altre due si trasmettano cose veramente da poco o alla milionesima replica. Ma ci sono le mezze misure



4. marco ha scritto:

24 agosto 2014 alle 13:04

che amarezza !!!



5. Carla ha scritto:

30 settembre 2014 alle 14:56

Finalmente attori nuovi. Come la serie della sarta, magnifica. Basta con attori troppo omologati. Perchè queste fiction non vengono pubblicizzate (vedi squadra antimafia)? Peccato aver ridotto le puntate, almeno pubblicizzate un DVDs!,!!! Basta con cesaroni 8, medico in famiglia 10, squadra antimafia 9 e beautiful 35 anni.



6. tiziana ha scritto:

10 gennaio 2015 alle 11:57

davvero basta con le solite fiction che durano ormai da anni!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.