Interviste



10
maggio

Cristina Scabbia a DM: «The Voice ha meccanismi bastardissimi. Ho scelto col cuore»

Cristina Scabbia, Andrea Butturini.

, a modo suo, è andata in controtendenza. A The Voice 2018 – sua prima esperienza televisiva – la cantante dei Lacuna Coil non ha rinunciato a contaminare il contesto pop con la propria indole metal ed ha spesso compiuto scelte differenti da quelle dei colleghi coach. Una tra tutte: portare in finale un talento sofisticato come Andrea Butturini. L’inedito a lui affidato, La risposta, non vuole a tutti i costi blandire il mercato (come ha fatto J-Ax, verrebbe da dire), ma ha altre ambizioni. A spiegarcele sono stati la stessa coach ed il suo concorrente, inseparabili a poche ore dalla finalissima del talent di Rai2.




9
maggio

Francesco Renga a DM: «Altro che paraculo. A The Voice 2018 sono stato finalmente me stesso»

Francesco Renga

Sono stato talmente libero da essere riuscito a essere me stesso“. ammette che, a The Voice 2018, qualcosa è cambiato. A differenza di quanto accaduto in altre sue esperienze televisive, stavolta il riccioluto cantautore ci ha confidato di essersi presentato senza maschere. Coi propri aneddoti e anche con quelle piccole ‘manie’ sulle quali ci si ride su. E chissà che questo atteggiamento non lo abbia guidato bene anche nella scelta della giovane finalista, Asia Sagripanti, con cui si presenterà alla serata conclusiva del talent di Rai2.


9
maggio

Albano a DM: «The Voice esperienza che lascerà il segno. Il gossip su me e Romina? Ne ho le palle piene, mi fa schifo»

Albano

Del gossip su di sé, su Romina e la Lecciso non ne può più. “Non lo voglio, mi fa schifo” ci dice, quasi esasperato. Sarà anche per questo che Albano, nella sua esperienza come coach di The Voice of Italy 2018, ha ritrovato un’insolita carica: lì, almeno, ha parlato di musica. La sua vera passione, il suo pezzo forte. A poche ore dalla finalissima del talent di Rai2, cui parteciperà con la propria finalista Maryam Tancredi, abbiamo incontrato il cantante pugliese per chiedergli innanzitutto come si sia trovato in un ruolo – quello di giudice in tv – per lui completamente inedito.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





8
marzo

Alexandre Bourdeaux (Best Bakery) a DM: «Io, il Gordon Ramsay della pasticceria? No, molto meglio!»

Alexandre Bourdeaux

Alexandre Bourdeaux

Pasticcere e cioccolatiere di fama, Alexandre Bourdeaux ha accettato la sfida di Tv8 che l’ha scelto come protagonista, assieme a Paco Torreblanca (qui la nostra intervista), di Best Bakery – La Migliore Pasticceria d’Italia, viaggio tra le golosità dello Stivale in onda da lunedì 12 marzo alle 18.30. 42 anni, belga, Alexandre nel suo percorso di formazione ha toccato diversi Paesi del mondo, tra cui, per citarne alcuni, l’Italia – dove è rimasto per 3 anni e mezzo – l’Egitto, il Giappone, l’America e l’Inghilterra. Dopo aver lavorato per diverse aziende, già da qualche anno ha deciso di mettersi in proprio svolgendo attività di consulenza, in pasticceria e cioccolateria, in tutto il mondo. Ora il debutto in tv. DavideMaggio.it l’ha incontrato nel laboratorio di Paco Torreblanca, nei pressi di Alicante.


7
marzo

Franca Leosini a DM: «Ho studiato 10 mila pagine di processo per intervistare Sabrina e Cosima Misseri. Detesto la parola ‘femminicidio’»

Franca Leosini

Franca Leosini

Era un puntino tenue sulla mappa di Puglia, Avetrana. Fino a quando, alla fine di agosto del 2010, una ragazzina che ha i capelli biondi come spighe di grano, improvvisamente, scompare“.  Con queste parole Franca Leosini inizia il suo racconto del caso Scazzi, la triste vicenda di cronaca nera che ha toccato l’Italia intera. Le interviste a Sabrina e Cosima Misseri terranno banco nel nuovo ciclo di  Storie Maledette, al via domenica 11 marzo in prima serata su Rai3. DavideMaggio.it ha incontrato la conduttrice e autrice del programma.





7
marzo

Paco Torreblanca (Best Bakery) a DM: «Quella volta che ho preparato il dolce per Papa Ratzinger…»

Paco Torreblanca

Paco Torreblanca

Nel 1990 è stato eletto il Miglior Pasticcere d’Europa, nella sua carriera ha deliziato i palati dei sovrani di Spagna, di Papa Ratzinger e di Obama. Lui è Paco Torreblanca, classe 1951, mago della pasticceria spagnola pronto a farsi scoprire dal – e a scoprire il – Belpaese nel nuovo programma di Tv8, Best Bakery (da lunedì 12 marzo alle 18.35). Paco sarà uno dei due giudici, l’altro è il belga Alexandre Bourdeaux, chiamato a girare lo Stivale per scegliere la migliore pasticceria di Italia. DavideMaggio.it l’ha incontrato in quello che egli stesso definisce il suo “santuario” ossia il laboratorio/scuola, nei pressi di Alicante (Spagna), in cui prepara dolci che finiscono sulle tavole di mezzo mondo.


10
febbraio

Giovanni Caccamo: «Vorrei che la serenità della mia vita durasse in ‘Eterno’. Quella volta che a Sanremo mi hanno scambiato per Roberto Bolle…» – Video e Gioco

Giovanni Caccamo

Giovanni Caccamo

Giovanni Caccamo ha un messaggio talmente romantico da essere ambizioso. Al Festival di Sanremo 2018, il cantautore siciliano, infatti, ha portato Eterno (qui il testo), canzone che racconta di una relazione che non conosce nè tempo nè spazio. Un concetto che potrebbe sembrare anacronistico ma che Giovanni, invece, vuole affermare perchè anche oggi è possibile amare per sempre… DavideMaggio.it ha incontrato (e giocato con) Giovanni Caccamo. 


10
febbraio

Sanremo 2018, Elio e le Storie Tese a DM: «Vorremmo un Sanremo senza canzoni con un premio per il miglior ospite». Elio: «farò il consulente per aggirare le norme del Festival» – Video

Elio e Le Storie Tese

Obiettivo: arrivare ultimi! E’ ormai diventato un mantra per Elio e Le Storie Tese, che lo ripetono ogni volta e lo fanno anche in questo Festival di Sanremo 2018. La musica ha stancato, ci hanno raccontato con il piglio ironico che li contraddistingue. Scatenati, hanno anche svelato come sarebbe il Festival dei loro sogni. Non mancano delle velate frecciate alla kermesse…