26
febbraio

Terra Amara, anticipazioni (26/02-2/03/2024): Zuleyha sospettosa su Hakan

hakan e Zuleyha

Hakan e Zuleyha

Si avvicina a grande velocità il gran finale di Terra Amara (qui maggiori info). Questa settimana, infatti, la soap turca sarà in onda in daytime, dal lunedì al venerdì alle 14.10 e il sabato alle 14.30 circa, e in prima serata sia giovedì che venerdì (contro The Voice Senior). Terra Amara è visibile in streaming in diretta e in replica on demand su Mediaset Infinity. Ogni sabato e domenica mattina, La5 propone le repliche della settimana.

Anticipazioni Terra Amara da lunedì 26 febbraio a sabato 2 marzo 2024

Hakan mente a Zuleyha per proteggere la sua identità

Per proteggere la sua vera identità con Zuleyha, Hakan finge che la lettera che ha ricevuto, ovvero quella di ricatto di Betul, sia una lettera d’amore da parte di una donna con cui ha avuto una relazione quando viveva a Beirut. Fikret cerca invano di convincere Zuleyha della veridicità di quello che ha detto Vahap, cioè che Mehmet è Hakan Gumusoglu. Nel frattempo, Vahap costretto da Hakan, consegna Betul nelle sue mani perchè Mehmet-Hakan vuole porre fine al ricatto che la ragazza ha messo in atto nei suoi confronti.

Zuleyha indice le elezioni per eleggere il capo dei braccianti

Zuleyha decide di indire delle elezioni per stabilire chi sarà il nuovo responsabile dei braccianti, rimasto vacante dopo la morte di Saniye. I due candidati, Gaffur e Rasit, cercano in ogni modo di comprarsi i voti dei lavoratori della tenuta per diventare il nuovo “capo”.

Betul sequestrata

Rasit e Gaffur si candidano alla posizione di nuovo responsabile dei braccianti. Nei giorni che precedono le elezioni, i due cercano di assicurarsi i voti facendo promesse ai loro elettori, i braccianti che con il loro voto decideranno chi dei due sara’ il nuovo “capo”. Intanto Betul, che ha scoperto la vera identità di Hakan, è stata sequestrata dagli uomini di Gungor che intendono intimidirla per evitare che parli.

Zuleyha sequestra Erdil

Zuleyha è la mandante di un sequestro, quello di Erdil, l’uomo che quando Ozhan l’aveva rapita aveva tentato di abusare sessualmente di lei. Zuleyha, dopo averlo umiliato, lo minaccia: se farà violenza su altre donne lo ucciderà.

Mehmet-Hakan sfugge ad un attentato

Colak si presenta alla villa degli Yaman con una proposta di affari per Zuleyha, ma Mehmet-Hakan lo trova in casa e lo caccia via. Poco dopo, lo stesso Mehmet-Hakan sfugge ad un attentato. Infatti, per una fortunata coincidenza, non sale nella propria auto che esploderà qualche istante dopo. L’episodio turba Zuleyha, la quale non accetta che lei e i suoi figli corrano dei rischi a causa delle inimicizie dell’uomo. Dopo l’attentato, i sospetti di Fikret nei confronti di Mehmet-Hakan crescono. Nel frattempo, in concomitanza con le elezioni per eleggere il nuovo sindaco di Cukurova, nella tenuta Yaman i braccianti sono chiamati ad eleggere il loro nuovo capo in una sfida che, tra varie schermaglie, vede confrontarsi Gaffur e Rasit in un testa a testa.

Mentre Luftiye viene eletta consigliera comunale, Gaffur esordisce nel suo ritrovato ruolo di “capo” dei braccianti della tenuta Yaman: affida a Rasit un lavoro, nel corso del quale l’uomo simula un infortunio. Durante il ricevimento offerto dal Sindaco, Fikret accusa Abdulkadir della morte di Fekeli. Betul destinataria di una citazione a giudizio da parte di Zuleyha, si rivolge a Colak per un aiuto che l’uomo è disposto a darle, ma in cambio di qualcosa. Mehmet vorrebbe rivelare a Zuleyha di essere Hakan ma Gungor lo invita a pazientare. Zuleyha ormai sospetta dell’uomo e chiede a Fikret di indagare sull’identità di Mehmet-Hakan.

Zuleyha non si fida di Mehmet-Hakan

Cevriye esaspera Fadik con continue insubordinazioni e in più rivendica il prestito fatto a Rasit, già abbastanza tormentato da Gaffur. Lutfiye sta per affrontare il suo primo giorno in Consiglio Comunale. Mehmet-Hakan cerca invano di riguadagnare la fiducia di Zuleyha dopo le indiscrezioni sulla sua vera identità da parte di Vahap.

Fikret in Libano mentre scoppia la guerra

Fikret e Cetin costringono Vahap a rivelare il resto di ciò che sa e a fornire un nome e indirizzo di un certo Kathali, che a Beirut gli consegnerà  la prova che Hakan Gumusoglu è Mehmet Kara. Spinta da Fusun, Sermin fraintende le intenzioni di Colak, che in realtà non mira a lei ma a sposare sua figlia Betul. Fikret e Cetin si trovano a Beirut per indagare su Mehmet e, grazie alle notizie apparse su alcuni giornali francesi, sono riusciti a scoprire la sua vera identità. Ma proprio quando stanno per rientrare in patria, si riaccende la guerra in Libano. Le misure d’emergenza prevedono la chiusura delle frontiere così i due restano bloccati nella zona di guerra. Lutfiye, nel frattempo, è stata nominata vicesindaco e vorrebbe informare il nipote, ma nessuno sa dirle dove si trovi. Zuleyha che ha appreso dal notiziario dello scoppio della guerra in Libano, non ha il coraggio di dirle la verità, così inventa che Fikret le ha detto di dover partire per Istanbul. Ma lo strano comportamento di Zuleyha non convince del tutto Lutfiye. I rapporti tra Gaffur, Cevriye, Rasit e Fadik sono sempre più tesi. Quando Gaffur si rifiuta di far sedere Rasit alla sua tavola, spalleggiato da Cevriye, scoppia un litigio che solo Lutfiye riesce a sedare. Nel frattempo, Zuleyha è sempre più preoccupata per le sorti di Fikret e Cetin i quali non danno più loro notizie da quando sono arrivati a Beirut. Dopo aver cercato di rintracciarli per vie ufficiali, Zuleyha si rivolge a Hakan il quale però si arrabbia per il fatto che la donna abbia mandato Fikret a fare indagini su di lui a Beirut, senza chiedere a lui stesso la verità.

Hakan va a Beirut

Vahap, su richiesta di Hakan, si mette sulle tracce di Bayram, sospettato di aver piazzato la bomba nell’auto di Hakan. Durante le ricerche, Vahap si imbatte in Colak in compagnia di Bayram e assiste all’omicidio di quest’ultimo per mano di Colak.

Zuleyha contatta il Ministero per evacuare Fikret e Cetin, bloccati in Libano dove è in corso la guerra civile. Cevriye origlia di nascosto e informa l’ignara Luftiye della situazione, e lei sprofonda nel panico. Zuleyha rimprovera Cevriye intimandole di stare al suo posto, pena il licenziamento. Così Fadik riprende possesso della cucina. Abdulkadir si riavvicina a Vahap che cerca qualcosa ma trova un biglietto di Fikret che lo manda su tutte le furie. Sermin al ristorante con le amiche vanta un prossimo matrimonio con Colak ma quando vede arrivare sua figlia Betul accompagnata da Colak cade nello sconforto. Intanto Hakan, su richiesta di Zuleyha, arriva a Beirut per cercare Fikret e Cetin.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Edoardo Leo ne Il Clandestino (US Rai)
Il Clandestino: anticipazioni quarta puntata di lunedì 6 maggio 2024


upasjpg
Un Posto al Sole celebra la Liberazione (anticipazioni)


chiara russo paradiso delle signore
Il Paradiso delle Signore, anticipazioni (22-26 aprile 2024): Matteo e Maria a Parigi


Emir
Endless Love, anticipazioni (22-27 aprile 2024): Emir trama contro Tarik

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.