4
novembre

Caso Tony Colombo, Giletti bacchetta (ancora) la D’Urso: «A che gioco gioca questa televisione?»

Massimo Giletti, Non è L'Arena

Camorra e showbiz. Massimo Giletti se n’è occupato ieri sera su La7, approfondendo gli aspetti più controversi del matrimonio tra il cantante neomelodico Tony Colombo e Tina Rispoli, vedova del boss Gaetano Marino, ucciso per una faida. Nell’occasione, il conduttore ha criticato quelle trasmissioni che hanno raccontato le nozze solo come un evento folkloristico, rischiando così di lanciare messaggi pericolosi: implicito, ma piuttosto intuibile, il riferimento a Barbara D’Urso, che proprio la settimana scorsa aveva ospitato i due sposi in prima serata su Canale5.

Appoggiandosi ai contenuti del reportage di Fanpage.it intitolato Camorra Entertainment, Giletti ha evidenziato una verità ben diversa da quella raccontata sinora dai due coniugi. Secondo l’inchiesta giornalistica, Tony Colombo avrebbe conosciuto il boss Marino, che gli avrebbe prestato 8 mila euro. Da lì, il cantante sarebbe diventato una sorta di menestrello di famiglia. Su La7 sono stati approfonditi anche i risvolti mediatici del matrimonio tra Tina e Tony e, al riguardo, Giletti ha attaccato:

Attenzione, bisogna essere molto cauti quando si fanno determinate cose. Un passaggio televisivo di un certo tipo accredita e non non possiamo accreditare queste situazioni“.

Più avanti, il conduttore ha tuonato nuovamente:

Come mai siamo sempre e solo noi a raccontare chi erano i Marino? Io mi piglio le critiche, gli attacchi personali, però sinceramente è curioso che su questa vicenda tutti giochino alla principessa e alla coroncina, però alla fine la verità è ben altra (…) Non è possibile che siamo dei servi passivi o furbi. La nostra responsabilità è enorme, soprattutto quando parliamo a un pubblico che non ha la capacità di sapere di chi si sta parlando. Non tutti sanno chi è Tony Colombo o chi è Tina Rispoli. Ma a che gioco gioca questa televisione?

Implicita, ma piuttosto evidente, l’allusione al racconto offerto da Barbara D’Urso, che aveva accolto Tina e Tony nel suo studio come principali ospiti. Va precisato che, la settimana scorsa, la conduttrice Mediaset aveva chiesto conto a Colombo delle gravi informazioni portate alla luce da Fanpage.it e che questi si era difeso negando una sua vicinanza alla Camorra. I risvolti dell’inchiesta giornalistica, tuttavia, non erano stati approfonditi nello specifico, come effettuato meritoriamente La7.

Non è la prima volta che Giletti bacchetta (in)direttamente la collega di Canale5. Nella puntata del 20 ottobre scorso, il conduttore si era lamentato per lo sfruttamento del caso Prati da parte di alcuni programmi sotto testata. Peccato che egli stesso fosse tornato ad occuparsi della vicenda proprio in un momento in cui non se ne avvertiva la necessità.

Allo stesso modo, in questo caso, apprezziamo la scelta del conduttore di approfondire gli aspetti più controversi del matrimonio Colombo, puntando così sull’informazione e non sull’intrattenimento. Giletti ha fatto il suo dovere e gliene diamo atto. Troviamo però fuori luogo il suo vizio di dispensare, ormai a cadenza settimanale, lezioni e patenti sulle corrette modalità di fare tv.



Articoli che potrebbero interessarti


Non è L'Arena
Caso Tony Colombo, Giletti ancora contro la D’Urso: «E’ un dato di fatto che chiamasse Tina ‘principessa’. Mi chiedo come si faccia»


Massimo Giletti
Massimo Giletti, nuovo attacco alla D’Urso: «Ma siamo sicuri che sia sotto testata giornalistica? Essere giornalisti è tutt’altra cosa»


Giletti Corona
Massimo Giletti bacchetta la D’urso ma forse dimentica qualcosa…


Massimo Giletti, Non è L'Arena
Caso Prati, Giletti (quoque tu!) contro la D’urso: «Perché programmi sotto testata sfruttano queste cose?»

3 Commenti dei lettori »

1. Ciro ha scritto:

4 novembre 2019 alle 17:33

Qui non si tratta di dare lezioni su come fare la televisione. Qui si tratta di responsabilità. Stare in Tv, soprattutt sotto testata giornalistica e raccontare cose non vere o, comunque, non complete è disonosto e poco etico. Ha ragione da vendere, Giletti. Qui parliamo di Camorra, non di corna e tradimenti. Non è più gossip.



2. silvia ha scritto:

5 novembre 2019 alle 06:43

caro giletti lascia perdere le critiche a barbara e parlaci dei bimbi di bibbiano,,,,ci interessa molto di più,,tante famiglie soffrono per mano di gente crudele e senza scrupoli e i giudici con superficialità si affidano ai disegni manipolati, alle false relazioni di ass.sociali corrotte e ad altre figure professionali,parlaci delle case famiglie che andrebbero chiuse, dietro ci sono grandi interessi economici e non umanità,,tienici aggiornati su questo argomento



3. Federico ha scritto:

8 novembre 2019 alle 15:11

Puahahhah questa sui Bimbi di Bibbiano sta bene con tutto eh, come il prezzemolo.
Giletti ha Ragione, ho visto la trasmissione della D’urso e mi è apparsa più che altro una rimpatriata tra amici che si accusavano per copione piuttosto che un’inchiesta di approfondimento giornalistico, nonostante la conduttrice creda di farcelo credere.
Giletti, dal canto suo, non può molto giudicare visto anche il suo target di ospiti. Diciamo che , allo stesso tempo, gli va riconosciuto ( a Giletti ) che va sempre a fondo nelle vicende.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.