I delitti del Barlume



17
novembre

I DELITTI DEL BARLUME: SKY ANTICIPA A QUESTA SERA IL SECONDO FILM TV, SCAMPANDO ALLA CONCORRENZA DEL LUNEDÌ

Filippo Timi - I Delitti del BarLume

La competitiva serata del lunedì ha messo paura a Sky, al punto da decidere di anticipare la messa in onda del secondo film tv della serie I Delitti del BarLume a questa sera alle 21,10 su  Sky Cinema 1 HD. Il tv movie, inizialmente programmato per la giornata di domani, si sarebbe, infatti, scontrato con l’amichevole di calcio Italia-Nigeria in onda su Rai1, con l’ultima puntata di Squadra Antimafia 5, trasmessa da Canale5, con le inchieste di Report su Rai3, con gli show comici Made in Sud e Colorado, in onda su Rai2 e Italia 1, e con gli approfondimenti di Quinta Colonna e Piazza Pulita, trasmessi su Rete4 e La7 ed incentrati sulle importanti svolte politiche di questi giorni.

Una serata particolarmente ricca, che avrebbe penalizzato la commedia a tinte gialle, tratta dai best-seller di Marco Malvaldi, con protagonista Filippo Timi. Il secondo film della serie, intitolato La Carta più alta, è stato dunque anticipato di 24 ore e collocato nella prima serata domenicale, eccezionalmente libera da appuntamenti calcistici. Il tv movie, disponibile anche su Sky OnDemand, potrà così confermare o provare a migliorare la performance del primo film, che lunedì scorso ha raccolto una media di 520.000 spettatori.

Anche in La Carta più alta ritroveremo Massimo, il sarcastico e arguto barista, in compagnia dei clienti fissi del suo BarLume, Ampelio, Pilade, Gino e Aldo,  quattro aspiranti detective in pensione che passano il loro tempo ai tavolini del bar. Con loro l’avvenente banconista Tiziana (Enrica Guidi). Quando la routine di tutti i giorni viene improvvisamente spezzata da un omicidio, l’eterogeneo gruppo si trasforma, più o meno involontariamente, in una squadra di detective improvvisata ma efficace. Altra presenza fissa di Pineta è il commissario Vittoria Fusco (Lucia Mascino) che, oltre ad indagare a pieno diritto sui delitti, deve anche tenere a bada i quattro “detective in camiciola e infradito”.

I Delitti del BarLume – Foto

I Delitti del BarLume – La carta più alta – La trama




11
novembre

I DELITTI DEL BARLUME: TUTTI I PERSONAGGI

I Delitti del BarLume

Il caso editoriale italiano degli ultimi anni a firma di uno degli attori più apprezzati del momento, una serie di delitti di provincia, e un gruppo di attempati toscanacci dalla battuta pronta. Sono questi gli ingredienti principali della nuova produzione Sky, I Delitti del BarLume, miniserie in due film in onda questa sera e lunedì 18 novembre in prima serata su Sky Cinema 1 (e disponibili su Sky OnDemand), realizzata dalla Palomar di Carlo Degli Esposti. La regia è di Eugenio Cappuccio, mentre le sceneggiature sono di Francesco Bruni e Marco Malvaldi con Cosimo Calamini (La carta più alta) e Ottavia Madeddu (Il re dei giochi).

Le storie di BarLume si svolgono nell’immaginaria cittadina di Pineta, sul litorale toscano tra Pisa e Livorno. Qui, tra una partita a briscola e l’altra, le giornate ruotano intorno al bar di Massimo, un arguto e sarcastico barista cui da il volto Filippo Timi. Nel cast anche la debuttante Enrica Guidi nel ruolo dell’aiutante barista, mentre ad interpretare i pensionati-detective sono Carlo Monni (Ampelio), noto attore della commedia toscana recentemente scomparso, Atos Davini (Pilade), Massimo Paganelli (Aldo), e Marcello Marziali (Gino). Completa il cast Lucia Mascino, nota al pubblico televisivo grazie alla web serie Una mamma imperfetta. Conosciamo nel dettaglio i protagonisti. QUI LA TRAMA

I Delitti del BarLume – tutti i personaggi

Massimo (Filippo Timi)

Ex matematico, ha abbandonato l’università per dedicarsi al BarLume dove, una volta dietro al bancone, è lui e solo lui a dettare le regole smentendo il principio che vuole il cliente sempre dalla parte della ragione. Così al BarLume niente granite prima delle 11 o cappuccini dopo le 15, da sostituire semmai – consiglia Massimo – con un bel chinotto. Esasperato dalle ambizioni investigative di suo zio Ampelio con gli inseparabili Pilade, Gino e Aldo, il burbero Massimo si ammorbidisce solo quando entra in scena Tiziana, l’avvenente banconista del bar.


11
novembre

I DELITTI DEL BARLUME: IL PRIMO FILM TV CON FILIPPO TIMI, DA STASERA SU SKY CINEMA. TRAMA E FOTO

Filippo Timi in I Delitti del BarLume

Sky continua a puntare sulla fiction, dopo l’enorme successo di Romanzo Criminale – La Serie, i tele-panettoni con Alessandro Gassman, e i riscontri più modesti dei biopic Moana e Faccia D’angelo. Stasera tocca alla serie I Delitti del BarLume, con protagonista Filippo Timi, al suo debutto in un produzione tv. I due film tv in onda questa sera e lunedì 18 novembre alle 21.10 su Sky Cinema 1, sono la trasposizione televisiva de “Il Re dei giochi”“La carta piu’ alta”, gli ultimi due volumi della fortunatissima “serie del BarLume” a firma di Marco Malvaldi ed edita da Sellerio Editore.

I Delitti del BarLume – Filippo Timi sarà il nuovo Zingaretti?

La Sellerio è la stessa casa editrice dei romanzi sul Commissario Montalbano di Andrea Camilleri, trasposti con successo in tv dalla Palomar di Carlo Degli Esposti, che ha a sua volta realizzato i due tv movie Sky. Con un biglietto da visita di tale portata, il confronto con il commissario interpretato da Luca Zingaretti appare più che scontato. Ed in effetti, basta seguire anche i soli primi minuti della serie – trasmessa in anteprima durante la conferenza stampa di presentazione – per riscontrare ne I Delitti del BarLume la medesima cura nella realizzazione. Riuscirà Filippo Timi a bissare il successo di Zingaretti?

I Delitti del BarLume – La Trama

I due film tv ambientati nell’immaginaria cittadina Toscana di Pineta, vedono per protagonista Timi nei panni di Massimo, un ex matematico che, abbandonata l’università, ha deciso di aprire un bar. L’uomo non ha però fatto i conti con Ampelio (Carlo Monni, scomparso lo scorso mese di maggio), Pilade (Atos Davini), Gino (Marcello Marziali) e Aldo (Massimo Paganelli), quattro buontemponi “diversamente giovani” che trascorrono le giornate nel suo bar, senza perdere l’occasione per commentare tutto e tutti con il tipico umorismo toscano senza peli sulla lingua.





28
settembre

SKY FICTION: LA TV SATELLITARE PUNTA SU GOMORRA, 1992 E LA VERSIONE ITALIANA DI IN TREATMENT

Set de I Delitti del BarLume

Forte di esperienze più o meno riuscite come Romanzo Criminale, il biopic Moana, e il più recente Faccia D’angelo, Sky continua a puntare sulla fiction made in Italy. Pochi titoli ma tutti di appeal, pronti ad appassionare il pubblico italiano ma anche quello internazionale, e magari eguagliare il successo dell’ormai celebre saga sulla Banda della Magliana, venduta in ben 56 paesi.

Oltre alla già annunciata serie su Diabolik, in onda non prima del 2014, altre produzioni sono già in fase di scrittura e lavorazione. Tra gli appuntamenti più attesi vi è sicuramente la trasposizione televisiva di Gomorra, il celebre best seller di Roberto Saviano, che firma la direzione artistica del progetto. Le riprese della serie, composta da 12 appuntamenti della durata di 50 minuti ciascuno, inizieranno nel 2013, il regista sarà Stefano Sollima, mentre la sceneggiatura porterà la firma di Stefano Biase, Leonardo Fasoli e Ludovica Rampoldi, con la collaborazione dello stesso Sollima.

Altro progetto particolarmente ambizioso è la serie 1992, incentrata sulla vicenda di Tangentopoli. La fiction vedrà al centro del racconto sei persone comuni, la cui vita si intreccerà con la nota inchiesta. Protagonisti dei 10 episodi saranno un poliziotto, che collabora con il pool e si confronta le contraddizioni etiche del sistema; un pubblicitario anticonformista; un reduce della guerra irachena che trova in parlamento la sua grande occasione di riscatto; una giovane soubrette che ha scommesso tutto sull’appoggio dei potenti; una giornalista che vuole ad ogni costo arrivare per prima sulla notizia; una giovane che si ribella alla famiglia finché suo padre non viene inquisito.


22
agosto

FILIPPO TIMI PROTAGONISTA DELLA SERIE SKY I DELITTI DEL BARLUME

Filippo Timi

Alla fine sarà Filippo Timi l’uomo Sky della nuova fiction I delitti del Barlume. Momento artistico d’oro per l’attore che nel suo palmares può vantare grandissimi successi come  La doppia oraVincere e Come Dio Comanda, solo per citarne alcuni. La scelta è caduta su di lui, per la curiosità di provare con un volto atipico, più da circuito teatrale sperimentale che da fiction, anche se grazie a Romanzo Criminale lo status del genere, specie per produzioni satellitari, si è in qualche modo emancipato.

La fiction traduce sullo schermo le pagine dello scrittore toscano Marco Malvaldi, autore per Sellerio di una serie di romanzi che ha per protagonisti i vecchi del Barlume. Da settembre le riprese dei due film della serie: Il re dei giochi, La carta più alta. Per la sceneggiatura però ci si avvale di Francesco Bruni, per la produzione di Palomar: sì, proprio come per Il Commissario Montalbano, forse l’esempio di fiction più di successo dell’ultimo decennio italiano.

A darne conferma è il CorriereCarlo Degli Esposti, fondatore della casa di produzione ingaggiata per il progetto, spiega in questi termini la scelta di Timi, reduce da una fortunata rilettura dell’Amleto per il Teatro Franco Parenti di Milano, come interprete di Massimo il barista, protagonista della storia: