Christian Jessen



29
gennaio

La Clinica del dottor Jessen: su Real Time si curano le conseguenze di «malattie imbarazzanti»

Christian Jessen

Christian Jessen

Le Malattie Imbarazzanti di Real Time sono state tra i programmi che hanno connotato il canale nelle ultime stagioni ed uno dei volti portanti del programma è stato quello di Christian Jessen, il medico al quale si rivolgevano i pazienti con patologie fuori dal comune. La popolarità di Jessen è aumentata nel tempo grazie ad altri show come Grassi contro Magri ed oggi il quarantenne inglese ha un programma interamente ambientato nella sua clinica londinese, in onda il lunedì sera in prima serata su Real Time.




7
febbraio

MI CURI, SONO GAY: IL DOCUREALITY DI CHANNEL 4 CHE PROMETTE DI CURARE L’OMOSESSUALITA’

Christian Jessen gay

Christian Jessen

Fin dal 1990 l’Organizzazione mondiale della sanitá esclude l’omosessualitá tra le malattie ed altri problemi legati alla psiche, in quanto orientamento naturale; ma adesso questa teoria viene messa in discussione attraverso un documentario che sará trasmesso prossimamente in Inghilterra. Channel 4 ha reclutato il celebre medico Christian Jessen, già volto del docureality Malattie Imbarazzanti in onda su Real Time, per sottoporsi a delle tecniche per “curare” e trattare l’omosessualitá. Il documentario, dal titolo, Cure me, I’m gay (Mi curi sono gay), mostrerá se queste tecniche sono efficaci e saranno provate dal dottor Jessen che, recentemente, ha fatto il suo coming out.

Oltre ai test effetuati dal dottor Jessen, il documentario sará accompagnato da interviste fatte ai pazienti di quese terapie e dalle testimonianze di coloro che assicurano che questi trattamenti hanno funzionato e che adesso vivono una vita da persone “normali”.

“Sono stato alla mercé di commenti omofobi da parte dei miei colleghi medici, soprattutto quando facevo le mie ricerche o quando parlavo di temi legati alla salute sessuale”

afferma il famoso dottore a un media britannico e inoltre afferma che ai media inglesi piace molto parlare della sua sessualitá, perché sono stati sorpresi dal suo coming out vista la sua riservatezza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,