24
gennaio

ITALIA1: SEBASTIANO LOMBARDI DIRETTORE, AL POSTO DI LUCA TIRABOSCHI?

Sebastiano Lombardi

Sebastiano Lombardi

Cambia il vento, anche a Italia1. A breve – ma non troppo – potrebbe arrivare un cambio della guardia alla guida della rete ‘giovane’ delle generaliste Mediaset. Come riporta Dagospia, l’attuale direttore del canale Luca Tiraboschi dovrebbe cedere il posto a Sebastiano Lombardi, direttore marketing delle news del Biscione molto vicino al vicepresidente dell’azienda, PierSilvio Berlusconi. E – aggiungiamo noi di DM – al toto nomi per la successione di Mr. Tiraboschi c’è anche Simona Raya, nonostante le quotazioni siano decisamente inferiori a quelle del collega.

Tiraboschi, dunque, sarebbe giunto alla fine del suo ciclo ai comandi di Italia1. La sua direzione, va ricordato, è a tutt’oggi una delle più longeve nel panorama televisivo italiano: cominciò infatti nel 2002. Da quel momento, la rete ha ampliato la propria offerta, sempre concentrandosi su prodotti rivolti ad un target giovane. Con l’avvento del digitale terrestre, tuttavia, anche Italia1 ha subito il generale ridimensionamento degli ascolti. Nel frattempo, Tiraboschi ha assunto anche la guida di Boing (dal 2004) e di Italia2 (dal 2011).

Ora, però, il suo percorso alla guida di Italia1 sembra concluso. Al posto, come anticipato, dovrebbe arrivare Sebastiano Lombardi, 42enne manager del Biscione che attualmente siede sulla poltrona di direttore marketing. Nelle sue competenze, anche quella di esaminare e comparare gli ascolti, con una particolare attenzione ai programmi di infotainment dell’azienda. Curioso retroscena: Lombardi è anche l’attuale fidanzato di Elenoire Casalegno, la quale – di recente – ha ritrovato visibilità proprio su Italia1, come nuova inviata di Mistero. Quando si dicono le coincidenze.

Secondo le ultime indiscrezioni da rotocalco, peraltro, il papabile nuovo direttore di Italia1 e la Casalegno potrebbero presto convolare a nozze. In comune con l’attuale direttore, invece, Lombardi ha una passsione: quella per la palestra.

Il cambio ai vertici di Italia1 non è certo l’unico in atto nell’azienda di Cologno Monzese. Come vi abbiamo rivelato, infatti, un importante valzer di poltrone ha portato cambiamenti alla guida del Tg4, di Videonews e di Studio Aperto. Per tutti i dettagli clicca qui.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Mai dire GF Vip
Mai dire GF Vip e la diretta con la Casa nel preserale di Italia1


Simona Ventura surviving africa
Simona Ventura conduce «Surviving Africa»


Paolo Bonolis
Palinsesti Mediaset, Autunno 2017: tutti i programmi sera per sera


Palinsesti Italia1 2017/2018
Palinsesti Italia 1, autunno 2017

6 Commenti dei lettori »

1. PierVivaCanale5 ha scritto:

24 gennaio 2014 alle 20:13

ormai tiraboschi ha perso la sua italia 1 da anni ormai.
spero che il nuovo direttore rimetta gli anime,i cartoni anni 80-90



2. Sanfrank ha scritto:

25 gennaio 2014 alle 01:19

Non vorrei essere sempre la solita serpe, ma uno che pubblica una foto a petto nudo, manco fosse un tronista di U&D non m’ispira proprio per niente!!!
Mi sa di poco serio.

Anche gli altri indizi non mi ispirano per niente. Eccoli nell’ordine:
1) La foto nel post;
2) Esamina e compara gli ascolti (fosse colpa sua il fatto che nei comunicati stampa si autoconvincono che sono sempre alti, nonostante siano ridotti al lumicino?);
3) “…una particolare attenzione ai programmi di infotainment dell’azienda…”. I programmi di infotainement sono la cosa più squallida che passa il convento Mediaset. Ogni riferimento a fatti o persone è puramente casuale;
4) Fidanzato e prossimo al matrimonio di una subrette, scelta che lo renderà anche poco obiettivo nelle decisioni (già ci tocca la tassa Toffanin, ora finisce che ci si ritrovi su Italia 1 anche Elenoire Casalegno).

Quattro buoni motivi per preferire l’altra opzione, tale Simona Raya, … che non so chi sia … e scusate l’ignoranza.
;D

Comunque anch’io mi auguro che si ricordino di avere anche Italia 1, visto che, leggendo i comunicati stampa sul sito di Mediaset, la rete è ormai orfana dello sport che conta (le due competizioni calcistiche saranno dirottate su Canale 5 e Rete 4), con la sola eccezione della superbike, che, visti gli ascolti della passata stagione, avrebbero potuto relegare su Italia 2. Per i telefilm, salvo rarissimi casi, arrivano totalmente bolliti, come il polpo Paul, mentre i film sono l’unica àncora di salvezza, finchè reggono.



3. Brandy ha scritto:

25 gennaio 2014 alle 11:39

Un nuovo direttore ad Italia1 potrebbe significare uno svecchiamento della rete con nuovi spazi per i suoi contenuti e nuove grafiche e promo, magari fosse così, ci libereremmo dei fastidiosi spot ultradecennali di “Sei come sei”………..



4. Alessandro ha scritto:

25 gennaio 2014 alle 12:05

Se questo nuovo direttore di rete (che non mi piace da come si presenta) toglierà sport e serie tv da italia1 la mia rete di riferimento diventerà italia2, perché se Tiraboschi rimarrà li sicuramente continueranno con sport (superbike, calcio e NFL) e serie tv.



5. nicola83 ha scritto:

25 gennaio 2014 alle 14:08

Ah, ecco perché la Casalegno è tornata in tv… ora è tutto chiaro… mistero svelato.



6. Luke ha scritto:

30 gennaio 2014 alle 03:15

L’addio di Tiraboschi, sarebbe una benedizione dal cielo! Costui ha distrutto la TV per Ragazzi in Mediaset, una pluridecennale tradizione che ha man mano svuotato ed eliminato con proprio sommo compiacimento.
A leggere in giro, si direbbe che potrebbe buttarsi in politica.
Spero che in caso di cambio, chicchessia abbia a cuore quella che è sempre stata l’identità di Italia 1, che sapeva INVESTIRE con successo sugli Anime quale “mission” della rete, che meriterebbe di poter liberarsi di serial tv macabre e repliche alla CSI che nessuno vede e ritornare ad essere piuttosto un punto di riferimento per tanti ragazzi, anche e soprattutto con il rilancio di Programmi TV come Bim Bum Bam e l’acquisto contemporaneamente di nuovissimi anime di successo, per essere davvero con VERA convinzione proiettati al futuro, senza distruggere, scaraventare via come ha fatto con cieco spregio Tiraboschi, ma ANZI, promuovendo e portando avanti quel che del migliore passato è sempre funzionato.
Gli spettatori (perduti) della rete non aspettano altro.
E’ l’identità stessa di Italia 1 a chiederlo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.