11
settembre

IL SEGRETO DELL’ACQUA: SU RAI 1 LA NUOVA FICTION IN SEI PUNTATE CON RICCARDO SCAMARCIO

Il Segreto dell'Acqua, Riccardo Scamarcio

La nuova stagione delle fiction targate Rai 1 parte ufficialmente questa sera con l’attesissima serie in sei puntate de Il Segreto dell’Acqua, co-prodotta da Magnolia Fiction e Rai Fiction, per la regia di Renato De Maria. La serie, definita dallo stesso regista come un poliziesco psicologico, tocca tutti i generi possibili: dall’amore all’amicizia, dall’azione alla commedia, con investigazioni e tradimenti come nei migliori crimini, che porteranno ad inaspettati colpi di scena. Possiamo considerarlo un vero e proprio film suddiviso in sei capitoli, dove personaggi e storie non scompaiono strada facendo ma sono tutti presenti, dalla prima all’ultima scena.

Il protagonista è Riccardo Scamarcio nel ruolo del classico antipatico che piace, un uomo arrogante ma di successo, sia nel lavoro che con le donne. E’ il poliziotto Angelo Caronia del Servizio Centrale Operativo di Roma, tanto intelligente quanto immaturo, scorbutico con tutti e per questo retrocesso a Palermo, la sua città natale. Qui, però, è costretto a fare i conti col passato che ritorna. Un passato difficile che lo porta a rivivere la violenza e i crimini di una città che l’ha profondamente segnato: dal rapporto con l’amico/nemico Blasco (col quale si troverà a contendersi l’amore per Daniela Gemma) a quello ancor più pesante col padre opprimente. Per questo si rivolge al dottor Treves, uno psicanalista che lo seguirà in questo suo delicato percorso personale, intrecciato a quello professionale, ancor più complesso e misterioso.

Quando torna a Palermo, infatti, deve subito far fronte a furiose proteste dei cittadini per l’improvvisa mancanza dell’acqua, oltre che indagare su vari crimini e in particolare su tre omicidi, all’apparenza episodi isolati, ma in realtà l’uno collegato all’altro: un giovane africano, un esperto fontaniere e un construttore edile siciliano. Le indagini lo porteranno addirittura in Tunisia e, tra mille vicissitudini, scoprirà che tutte le morti sono riconducili alla misteriosa “sparizione idrica”. Alla fine, grazie al lavoro di una squadra che ha faticato ad accettare il nuovo capo, viene svelato il segreto dell’acqua.

Una storia molto difficile, che necessitava di attori che sapessero dare credibilità e forza alle vicende e ai dialoghi, cercando di trasmettere al telespettatore la verità del racconto. Per questo il regista De Maria si è detto divertito nello scegliere un cast che fosse principalmente adeguato:

“Il protagonista non poteva non essere sfacciatamente bello, giovane e dallo sguardo impunito. Riccardo Scamarcio, appunto, che in questo personaggio credo abbia dimostrato tutta la sua bravura e raggiunta maturità d’attore. E poi due vere scoperte per me. Valentina Lodovini è un’attrice che unisce bellezza e intensità, che si fa amare sempre. Il suo carisma davanti alla macchina da presa è assoluto. Michele Riondino. Un grande attore, che ha uno stile di recitazione preciso, affilato, tagliente. Va sempre a bersaglio. E poi c’è la meravigliosa squadra del commissariato con fior di attori. Max Mazzotta, incontenibile, Natalino Balasso, delicato ed elegante, Cantalupo, di una fortissima umanità, e il giovane Dario Aita, faccia e talento per emergere”.

Nella puntata di questa sera, in onda su Rai 1 a partire dalle 21.20:

Dopo un’accesa lite con i colleghi nella sede dello SCO di Roma, Angelo Caronia viene trasferito per un mese a Palermo, a dirigere un piccolo commissariato nella periferia di Tracina. Il declassamento è duro da accettare. Appena atterrato a Palermo, Caronia si trova a gestire una manifestazione contro la mancanza d’acqua, lui che non ha mai fatto queste operazioni, lui, l’acuto investigatore intellettuale divoratore di libri e amante del Caravaggio. In commissariato Angelo conosce poi la squadra che dovrà dirigere: si tratta di un gruppo di agenti demotivati e subito apertamente ostili al perfezionismo e ai metodi puntigliosi del loro nuovo superiore. Tra di loro spicca però l’agente Daniela Gemma, che colpirà immediatamente l’attenzione del nuovo arrivato…

La serie riuscirà a battere la seconda puntata di Dov’è mia Figlia?, in onda su Canale 5?



Articoli che potrebbero interessarti


Riccardo Scamarcio
IL SEGRETO DELL’ACQUA: RICCARDO SCAMARCIO TORNA IN TV NEI PANNI DI UN COMMISSARIO DI POLIZIA


scamarcio
RAI1 IN CRISI D’ASCOLTI PERDE LA SFIDA SETTIMANALE CON CANALE 5. GARIMBERTI E’ PREOCCUPATO


Duisburg, linea di sangue
Duisburg, il Presidente della Regione Calabria contro la fiction Rai: «Rappresentazione distorta densa di luoghi comuni»


Juventus-Real Madrid è la serata tv più vista della stagione
Ascolti TV, i più visti della stagione 2016/2017: Juventus, Sanremo e Montalbano senza rivali

8 Commenti dei lettori »

1. Maurizio Liberti ha scritto:

11 settembre 2011 alle 19:52

Solo io penso che potrebbe non essere il successo annunciato che tutti dicono?



2. Davide Maggio ha scritto:

11 settembre 2011 alle 19:58

Maurizio: penso che visti i risultati di Dov’e’ Mia Figlia… sia opinione comune :D



3. kimiki ha scritto:

11 settembre 2011 alle 20:02

La solita noia
Possibile che la Rai se nonc’è Montalbano ci mette un un Prete ci mette un Insegnante e se non c’è un Insegnante ci mette Scamarcio? Ma nuove idee no?



4. kimiki ha scritto:

11 settembre 2011 alle 20:03

La solita noia
Possibile che la Rai se non c’è un Montalbano ci mette un Prete se non c’è un prete ci mette un Insegnante e se non c’è un Insegnante ci mette Scamarcio? Ma nuove idee no?



5. Maurizio Liberti ha scritto:

11 settembre 2011 alle 20:30

@David:e il mio era un discorso indipendente dalla controprogrammazione. Pensavo all’appeal che può avere un idolo delle teen sul target older di Rai uno..



6. Fabio Fabbretti ha scritto:

11 settembre 2011 alle 20:49

@Maurizio
ormai sono cinque anni che Scamarcio non è impegnato in un progetto tv. Secondo me, qualora non riscuotesse successo, non è per quel motivo. O almeno non credo…



7. valentina ha scritto:

26 settembre 2011 alle 19:11

A tutta la nostra famiglia è piaciuta tanto questa fiction!!! Gli attori sono molto bravi ma Michele RIONDINI è STATA UNA VERA RIVELAZIONE!!! lA TRAMA INTRIGANTE CI HA TENUTI INCOLLATI AL TELEVISORE PER TUTT’è 5 LE PUNTATE!!



8. CITERA21 ha scritto:

9 ottobre 2011 alle 00:51

PER FORTUNA PER ME, HO VISTO SOLO L’ULTIMA PUNTATA DI CUESTA “FICTION”, MI HA DATO DELLA NAUSEA VEDERE UNO
SCENEGGIATO COSÍ PÓVERO DI QUALITÁ, PARTICOLARMENTE,
L’ULTIMA SCENA ALL’AEROPORTO É’STATA UNA VERA FOGNA PUZZOLENTE.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.