Giuseppe Zeno



8
aprile

SQUADRA ANTIMAFIA 3 – PALERMO OGGI: DA QUESTA SERA SU CANALE 5, IL VICEQUESTORE CLAUDIA MARES TORNA SULLE TRACCE DI ROSY ABATE

Squadra Antimafia 3

Non solo Ris Roma – Delitti imperfetti, da questa sera sugli schermi di Canale 5, a garantire colpi di scena e momenti di alta tensione, arrivano le nuove vicende di Squadra Antimafia – Palermo oggi. Dieci appuntamenti in prima tv per la serie prodotta da Taodue, che forte dei successi ottenuti in passato, è giunta alla sua terza stagione. La fiction vede ancora una volta protagoniste le attrici Simona Cavallari e Giulia Michelini, rispettivamente Claudia Mares e Rosy Abate. Due donne forti e determinate, agli antipodi della giustizia.

Claudia è Vicequestore e capo della squadra Antimafia di Palermo ed ha fatto della giustizia la vocazione della sua vita, Rosy, soprannominata la Regina di Palermo, è un boss criminale, impegnata da sempre nella sua personale scalata ai vertici di Cosa Nostra. Due donne legate un tempo da un’amicizia, in seguito inevitabilmente finita per via delle scelte di vita fatte. Insieme al Vicequestore Mares, ritroviamo la squadra composta da Sandro Pietrangeli (Giordano De Plano) detto Pietra, un ispettore dai modi spicci e dalla grande esperienza sul campo; Luca Serino (Francesco Mandelli), soprannominato il Ragioniere, da due anni nella Squadra Antimafia grazie alle sue capacità nel capire i flussi di denaro sporco della criminalità organizzata e Fiamma Rigosi (Alice Palazzi), figlia di un giornalista ucciso dalla mafia, esperta d’informatica e di sorveglianza elettronica.

In questa nuova stagione, la fiction diretta da Beniamino Catena vedrà l’ingresso nel cast di alcune new entry come Gianmarco Tognazzi, che vestirà i panni del Magistrato Antonucci, pubblico ministero del processo contro Rosy Abate e titolare di numerose indagini sull’ecomafia. Inflessibile nel suo lavoro quanto sensibile al fascino di Claudia. Nel cast arriva anche Marco Bocci ovvero Domenico Calcaterra, vicequestore che ha sostituito la Mares durante un periodo di sospensione ed ora è costretto a lavorare al suo fianco. Altro arrivo, quello di Giuseppe Zeno nei panni di Vito Portanova, spietato capo di un clan camorristico che ha perso la guerra con i Casalesi e che per questo si allea con Rosy Abate. Rivedremo, poi, Fabrizio Corona mentre nei panni di un boss mafioso farà il suo ingresso nel cast Totò Schillaci.




9
gennaio

ROSSELLA: GABRIELLA PESSION APRE LA NUOVA STAGIONE DELLE FICTION RAI

Rossella

Rossella

Si riaprono le danze delle fiction Rai sulla prima rete pubblica. Ad aprire la nuova stagione questa sera alle 21.30 ci penserà Gabriella Pession, amatissimo volto di Rai1 già protagonista di Capri e Orgoglio, con Rossella, una produzione RaiFiction e Cattleya in sette puntate per la regia di Gianni Lepre.

La nuova fiction in costume dell’azienda pubblica è ambientata nel 1896 a Genova. Rossella Andrei è una giovane donna dell’alta società che decide, scontrandosi con il maschilismo dell’epoca, di abbandonare coraggiosamente il suo mondo alla ricerca della vera felicità, realizzandosi – non senza difficoltà, ingiustizie e discriminazioni – sia in ambito privato che professionale.

L’amore sarà di nuovo il collante di tutta la storia. “Lo spirito libero” Rossella incontrerà nel suo percorso due uomini che, nel bene e nel male, la aiuteranno in questo faticoso cambiamento: Giuliano Sallustio (Giuseppe Zeno), uno squattrinato ma spietato giornalista del quale Rossella si innamorerà perdutamente nonostante la sua “natura ambigua”; e il conte Riccardo Valeri (Danilo Brugia) che la salverà dalle delusioni riservatele dalle scelte incoscienti con Giuliano e la avvicinerà alla medicina riuscendo, nonostante i vari ostacoli (anche personali, tra cui l’accusa di un omicidio), a conquistare il suo cuore.

Dopo il salto la sinossi della prima puntata


8
settembre

L’ONORE E IL RISPETTO 2: IL RITORNO DEI FRATELLI FORTEBRACCI DA STASERA IN PRIMA TV SU CANALE5

L’Onore e il Rispetto, parte seconda (Gabriel Garko)

Gabriel Garko

La strabiliante media dell’11% di share (e oltre) su cui hanno viaggiato le repliche della prima serie appena trasmesse da Rete4 conferma quanto ormai si sia fatta spasmodica l’attesa della platea televisiva per il sequel de “L’onore e il rispetto“, la fiction che ha fatto dell’eterno dualismo tra bene e male, tra ragione e passione, e del mito immortale di Caino e Abele i propri punti di forza. Sarà morto davvero Tonio? Riuscirà a sconfiggere la cupola siciliana il virtuoso Santi? Quale il destino della tormentata Olga e della creatura che porta in grembo? In onda da stasera su Canale5, questa ‘parte seconda’ si ripromette di bissare il successo incontrato sugli schermi dell’ammiraglia Mediaset nel settembre di tre anni fa, quando i fratelli Fortebracci fecero il loro esordio da emigranti nella Torino pre-boom economico crescendo nella speranza di un riscatto sociale subito disillusa da un ambiente intriso di corruzione e illegalità; uno spaccato di storia italiana realmente accaduta e perciò vincente” come ha detto oggi Gabriel Garko a Il Giornale spiegando i perché di un riscontro tanto ampio tra il pubblico.

Da un’idea di Teodosio Losito (già “Io ti assolvo”, “Il sangue e la rosa”, “Mogli a pezzi”, per citare i lavori più recenti), prodotte da Alberto Tarallo per la Janus International, le sei puntate inedite de “L’onore e il rispetto – parte seconda” sono state appena presentate alla Mostra del cinema di Venezia come omaggio postumo al loro regista, Salvatore Samperi, scomparso sessantacinquenne nel marzo scorso: “Un amico che purtroppo ho perduto, un folletto, un uomo saggio e un bambino”, le parole commosse spese da Gabriel Garko per il maestro di “Malizia”; “Il mio nonnino: mi trattava come una nipotina e io lo ricambiavo con amore”, il ricordo affettuoso su La Stampa di Laura Torrisi, nuova entrata in un cast ancora una volta corale che comprende anche Alessandra Martines, Valeria Milillo, Angela Molina, Vincent Spano, Ben Gazzara e Paul Sorvino.

La gieffina penitente (leggete qui la sua crociata anti reality), vestirà i panni della sensuale Carmela Di Venanzio – e Diva e donna ce l’ha già mostrata come protagonista di una torrida scena d’amore con Garko, confermato nei controversi panni di Tonio Fortebracci. Altre conferme quelle di Giuseppe Zeno (Santi Fortebracci), Cosima Coppola (Melina) e Serena Autieri (Olga). Ma dove li avevamo lasciati?