17
settembre

SE TELEFONANDO… ANTITRUST CHIEDE A RAI E MEDIASET DI ESCLUDERE I CALL CENTER DAL TELEVOTO

Televoti "sospetti" (Walter Nudo, vincitore Isola dei Famosi)

Da quando esiste il meccanismo del televoto esistono dubbi sulla veridicità delle preferenze espresse. Basti pensare ai battibecchi che ogni anno coinvolgono i ragazzi di Amici, che si accusano l’un l’altro di aver acquistato pacchetti di voti, o alle discussioni successive all’elezione di ogni vincitore della Festival di Sanremo. O, spulciando gli archivi, basta semplicemente ripescare la candida ammissione di Lele Mora a Striscia la Notizia. L’agente dei vip ha confessato nel 2003 di aver investito 25.000 euro in televoti per permettere al suo cliente Walter Nudo di vincere la prima edizione de L’Isola dei famosi, scoperchiando un vaso di Pandora che l’Antitrust ha deciso di chiudere una volta per tutte.

L’Autorità presieduta da Antonio Catricalà ha chiesto a Rai e Mediaset di escludere le utenze business, ovvero quelle realtà che permettono l’acquisto di un numero consistente di preferenze,  dal meccanismo di televoto. Nessun periodo di consultazione e nessuna ammonizione generica, come di solito accade in Italia, Catricalà & Co. hanno preso il toro per le corna: il Biscione e Viale Mazzini hanno 20 giorni per allinearsi alle direttive, in caso contrario andranno incontro a “procedure sanzionatorie”, come intimato dall’Autorità.

Ci aspettiamo che le due società si adeguino alle nostre indicazioni – ha dichiarato Catricalà - l meccanismo del televoto deve essere trasparente: il voto degli spettatori che seguono una trasmissione, invogliati anche dall’idea di potere contare nella scelta di un candidato, non può essere falsato, nemmeno potenzialmente, dai voti che arrivano dai call center”.

Questa presa di posizione, che non può che far piacere agli amanti di talent e reality, si deve alle lamentele inviate dai consumatori sull’epilogo di Sanremo e del Grande Fratello. Una volta che le misure verranno adottate, dunque, c’è da aspettarsi piogge di ricorsi, a partire da quella famosa Isola 1, da parte dei potenziali vincitori. Un altro vaso di Pandora che si sta per scoperchiare.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Fabio Ghioni
TELEVOTO, IL SUPER HACKER FABIO GHIONI A DM: LA DECISIONE DELL’ANTITRUST NON SERVIRA’ A NULLA, ECCO GLI ALTRI MODI PER INFLUENZARE LE PREFERENZE


Metro inchiesta televoto
TELEVOTO: L’ANTITRUST APRE UN’ISTRUTTORIA SU RAI E MEDIASET


Televoto Amici 2020
Amici 2020: aperto il televoto


Televoto Sanremo Fiorello Amadeus
Sanremo 2020: come si vota da casa

7 Commenti dei lettori »

1. Il criticone TV ha scritto:

17 settembre 2010 alle 11:38

Piuttosto che escludere i call center dal televoto, perchè non pensano a mettere il limite di UNA sola chiamata per ogni utenza telefonica per ogni fase di televoto?

E chissenefrega dei guadagni.



2. Phaeton ha scritto:

17 settembre 2010 alle 11:47

Beh escludere i call center è il minimo indispensabile! Poi se c’è qualcuno che ha soldi da buttare e chiamare 100 volte per il suo preferito è libero di farlo! Ma escludendo i call center tendiamo ad essere un minimo più sicuri!



3. zia-assunta ha scritto:

17 settembre 2010 alle 11:56

il televoto deve essere gratuito come in Usa per American Idol.



4. boop ha scritto:

17 settembre 2010 alle 12:00

Uà zia asssù, stavo per dire la stessa cosa!

ad esempio a Miss italia metterei il televoto gratuito e massimo 5 messaggi per utenza (come succede ad American Idol) perchè è una cosa che deve scegliere tutta italia… lo stesso meccanismo poi lo estenderei anche ai talent.

Comunque, pare che la de filippi dopo questa notizia sia in preda all’ansia e non riesca piu a dormire



5. zia-assunta ha scritto:

17 settembre 2010 alle 12:22

è la volta buona che la De Filippi chiude almeno quella trashata di Amici, ora dovrebbero vietare la posta e i troni in tv cosa ce ne liberiamo per sempre.



6. derte ha scritto:

17 settembre 2010 alle 13:32

che scempio!come se i call center vengono utilizzati solo per amici!e non per esempio in floppitalia , o l’isola dei flop , il grande frattello , x-floppor ecc…i soliti fan di simona delle 0 prime serate!ahahahahaha



7. stefano ha scritto:

17 settembre 2010 alle 16:28

sarebbe ora; cosi almeno tutti i vari “fenomeni” mengoni, carta, amoroso, ferrery, i dementi del grande fratello, l’isola degli sfigati, ecc. , ecc., capirebbero quanto sono ridicoli



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.