30
aprile

Rai Gulp, al via la seconda stagione di Robin Hood – Alla conquista di Sherwood

Robin Hood – Alla Conquista di Sherwood

Robin Hood – Alla Conquista di Sherwood

Avversità, peripezie e nuove sfide stanno attendendo Robin Hood. Parte domani – alle 12.35 su Rai Gulp (canale 42 del digitale terrestre) – la seconda stagione della serie animata dedicata ad uno personaggi leggendari più amati di sempre, caratteristico per la sua generosità e bontà d’animo.

Robin Hood – Alla conquista di Sherwood 2 seguirà anche in questa nuova stagione le avventure del popolare eroe nell’ombrosa foresta, dove il giovane – a soli dieci anni – si trova a far fronte al perfido Principe Giovanni, che – approfittando dell’assenza di suo fratello, il re Riccardo Cuor di Leone – continua a vessare la popolazione di Nottingham con tasse sempre più alte e crudeli. Robin, grazie al suo fedele arco, continuerà a combattere il ‘nemico’ per ristabilire la giustizia e riportare a Nottingham la serenità perduta. A fargli compagnia nel mulino abbandonato gli inseparabili amici Tuck e Little John, Scarlett e Marian.

La serie animata mischia leggerezza, azione ma anche momenti di suspense, raccontando le gesta di un eroe che hanno affascinato tante generazioni. Così come accaduto per la prima stagione, per la parte musicale ci sarà lo zampino degli Zero Assoluto, che hanno scritto e interpretato la sigla della serie. Su RaiPlay le prime due stagioni complete del cartone animato saranno disponibili come box set, sempre dal domani 1 maggio.



Articoli che potrebbero interessarti


Serena Rossi con Topolino
Rai Ragazzi e Disney+ festeggiano i 92 anni di Topolino


OPS! - Orrendi per Sempre
OPS! Su Rai Gulp ci sono bambini ‘orrendi per sempre’


Cercami a Parigi 2
Cercami a Parigi 2: su Rai Gulp si torna a viaggiare nel tempo a passo di danza


Kid Lucky
Lucky Luke è diventato bambino in Kid Lucky, un cartoon di Rai Gulp

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.