5
maggio

SOGGETTI TELEVISIVI NON MEGLIO IDENTIFICATI/3: DAMIANO, MAESTRO PAVAROTTO E LADY CHIOCCIA

Damiano GaglianiProsegue su davidemaggio.it un’accurata esplorazione del tubo catodico nostrano alla ricerca di nuovi soggetti televisivi non meglio identificati. Amanti e sprezzanti del pericolo, andiamo avanti senza timori ed ecco, pronto per voi, un nuovo terzetto di personaggi sui quali fare un po’ di chiarezza, in attesa di nuove fantasmagoriche scoperte.

Damiano Gagliani: grazie al codino e al pizzetto inconfondibili, Damiano è senza dubbio lo scaldapubblico più famoso della storia della tv. Primo luogo operativo fu lo studio di “Ok, il prezzo è giusto” dove il nostro si destreggiava non solo come semplice animatore, ma come un vero e proprio comico e intrattenitore. Dal ‘91 iniziò la sua collaborazione con Mike Bongiorno ne “La ruota della Fortuna” dove diede il meglio di sè: gag e travestimenti “a iosa” (provateci voi a stare 10 anni braccio a braccio con Mike senza avere sdoppiamenti di personalità) e cori famosissimi come il celebre “GIRA LA RUOTA! GIRA…LA!” che per un breve periodo divenne perfino più popolare dell’Inno Nazionale. Negli ultimi anni la sua presenza carismatica si è molto diradata, non solo per la “concorrenza” di Jack, nuovo animatore degli studi Mediaset di Cologno, ma principalmente perchè, a far ridere il pubblico, ormai ci pensano già i programmi.

Scherzi a parte: si tratta di Sebastiano Gagliani nato a Siracusa il 31 marzo 1961. Ha iniziato come scaldapubblico alla Rai in programmi come “UnoMattina” e “Il piacere dell’estate” per poi raggiungere la popolarità con “Ok, il prezzo è giusto” e “La ruota della Fortuna”. Attualmente vive a Brescia e lavora ancora come scaldapubblico per Mediaset in trasmissioni come “Pomeriggio Cinque” e “Stranamore“.

Matteo TroianoMaestro Pavarotto: in un periodo indeterminato della sua vita, Antonio Ricci decise di entrare di soppiatto in un reparto geriatrico di un qualsivoglia ospedale, rapire un vecchietto a caso e darlo in pasto all’indole, mai così sadica, di un “brutale” Ezio Greggio. Quel vecchietto risponde al nome di Maestro Pavarotto. Il periodo dell’anno più odiato dal Maestro Pavarotto è sicuramente la settimana del Festival di Sanremo. Sì certo, lo sappiamo che non è il solo a odiarlo ma il maestro ha un motivo in più per detestarlo perchè in questa settimana il nostro è costretto, durante “Striscia la Notizia“, a vestire i panni del cantante assegnatogli, storpiare la canzone nel modo più truce e vergognoso possibile e soprattutto subire le “angherie crudeli” di Ezio Greggio che lo picchia ripetutamente spaccandogli in testa qualunque cosa abbia vicino, perfino una velina. Nonostante il cantante e la canzone, a volte, ne traggono perfino giovamento, lo stesso non si può dire per Pavarotto: i traumi cranici sono ormai innumerevoli, la capacità di intendere e volere è seriamente compromessa e come se non bastasse è stato ingaggiato da Vittorio Sgarbi e Alessandra Mussolini come pallina antistress, da utilizzare ogni volta che hanno da smaltire l’ennesima incazzatura dopo qualche diretta televisiva.

Scherzi a parte: si tratta di Matteo Troiano, cantante, nato a Manfredonia il 7 agosto 1942. Debuttò ne “Il Pomofiore”, programma di Antenna 3. Beppe Recchia lo volle nel programma “Odiens” in un ruolo non dissimile a quello che ricopre in “Striscia la Notizia”. In realtà Troiano è un cantante intonatissimo, da giovane aveva una band ma visto che non suscitava alcun interesse iniziò a stonare volutamente, facendo nascere, così, il suo personaggio.

Lady ChiocciaLady Chioccia: cercare di rendere interessante questo personaggio ai vostri occhi è come tentare di aggiustare l’acceleratore LHC con cacciaviti e brugole. Questo personaggio, ennesimo prodotto della fauna di “Uomini e Donne“, nasce dalla divertente (?) faida interna, alimentata dalla Sanguinaria Maria, tra la stessa Lady Chioccia e Tina la Vamp. Non avete la più pallida idea di cosa si stia discorrendo? Tranquilli, vuol dire che siete normali. Questa corpulenta signora, opinionista del noto programma con tronisti e corteggiatori, si è distinta per la mise appariscente con cappelli abnormi e trucco pesante. Insomma, un modo come un altro per farci comprendere che di questi tempi, ormai, di sola pensione non si riesce più a vivere.

Scherzi a parte: si tratta di Maria Pia, 70 anni e vive a Roma. Nella sua vita ha lavorato come sarta per stilisti come Renato Balestra, Sorelle Fontana e Anna Mode. Dopo la popolarità raggiunta con “Uomini e Donne”, appare nella fiction “Carabinieri” e nel film “Parentesi Tonde” con le gemelle Lecciso. Attualmente è in pensione e viene ingaggiata per qualche serata nelle discoteche.



Articoli che potrebbero interessarti


 Roberto Cenci Baila
CANALE 5, PALINSESTI AUTUNNO 2011


SOGGETTI TELEVISIVI NON MEGLIO IDENTIFICATI/3: DAMIANO, MAESTRO PAVAROTTO E LADY CHIOCCIA
DM LIVE24: 23 GENNAIO 2010


Sara - Uomini e Donne
Uomini e Donne: Sara Shaimi è la nuova tronista


Veronica Burchielli
Uomini e Donne, anticipazioni: Veronica Burchielli ha lasciato il trono

12 Commenti dei lettori »

1. maikol87 ha scritto:

5 maggio 2009 alle 14:28

bella la foto di Damiano ;-D



2. Ruben ha scritto:

5 maggio 2009 alle 14:43

Saluto il grande Damiano,tra l’altro ottimo caricaturista che ho incontrato ad Azzardo,dove faceva lo scaldapubblico.



3. roberto ha scritto:

5 maggio 2009 alle 15:35

PAVAROTTO era fantastico!!!



4. luca ha scritto:

5 maggio 2009 alle 15:35

questi sn veramente dei post bellissimi e veramente interessanti,ironici dissacratori ma per intenditori della tv cm noi cose cosi vanno benissimo!!!!complimenti a tti voi…



5. Elisa ha scritto:

5 maggio 2009 alle 15:40

Io adoravo Pavarotto!!! Ma l’ultima tizia non l’ho mai vista…mi ricorda un sacco una che sta sempre a ballare a “Festa in piazza”.. (è un programma che va sulle tv locali lombarde)



6. Vince ha scritto:

5 maggio 2009 alle 18:06

Ma che mestiere è lo “scaldapubblico”? Riuscire a far credere che il pubblico in studio si stia divertendo? Evitare che il pubblico, quando dopo la terza ora di registrazione del programma dà segni di cedimento, inizi a russare rumorosamente? Far parire gli applausi ad ogni cavolata detta dal presentatore di turno? Mammamia, se è così come penso questo è uno dei lavori peggiori esistenti sulla terra!



7. Vince ha scritto:

5 maggio 2009 alle 18:12

Ma che mestiere è lo “scaldapubblico”? Riuscire a far credere che il pubblico in studio si stia divertendo? Evitare che il pubblico, quando dopo la terza ora di registrazione del programma dà segni di cedimento, inizi a russare rumorosamente? Far partire gli applausi ad ogni cavolata detta dal presentatore di turno? Mammamia, se è così come penso questo è uno dei lavori peggiori esistenti sulla terra!



8. Giulio ha scritto:

5 maggio 2009 alle 19:35

Bella questa rubrica, bravo Fabio!



9. MariaRoma ha scritto:

5 maggio 2009 alle 20:22

questo sì che è un post, non quello sui “pianisti”, inutilmente cattivo.
Ora che il tiro è stato aggiustato ne scaturisce un articolo godibile e calibrato
(Pavarotto grandissimo ! ! !)



10. Davide Maggio ha scritto:

5 maggio 2009 alle 20:36

@ Vince: un tempo si rideva sul serio :-) Damiano e’ stato veramente un icone negli anni 90;

@ MariaRoma: visto che questa e’ la terza puntata, mi sa che hai perso le altre due, precedenti ai pianisti. Ah… nessun tiro aggiustato. E’ la tua opinione ad essere cambiata :-)



11. STE ha scritto:

5 maggio 2009 alle 23:45

Vince è esattamente quello di cui parli!!!

cmq Damiano è la falsità e l’arroganza fatta persona.

come mai è stata citata Lady Chioccia? è da anni che non si fa vedere da Maria. peccato! :-D



12. marco ha scritto:

8 luglio 2009 alle 02:29

attualmente lady chioccia in giro per PALMA DI MAJORCA per serate in discoteca. Lady Chioccia, non pervenuta negli ultimi anni di UOMINI E DONNE, si è ritrovata in svariate discoteche gay, e si è ritrovata a recitare, come attrice fissa nel telefilm Carabinieri.
Attualmente è in onda su TELECINCO in Spagna dove sta riscuotendo molto successo.
http://www.youtube.com/watch?v=oUCTHYza4Xc

questo il suo singolo che presenta ovunque



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.