2
dicembre

TUTTA COLPA DI GALILEO IN ONDA LA SERA DEL REFERENDUM, ANNALISA A DM: “MI DEVO SCHIERARE?”

Annalisa

Annalisa

Questa volta ci fa vedere le stelle. Dopo la scienza di Einstein, Annalisa è la promotrice di uno speciale viaggio nello spazio all’insegna di Galileo. Da domenica 4 dicembre, in terza serata, su Italia1 la rossa savonese presenta Tutta Colpa di Galileo (per maggiori info clicca qui). DavideMaggio.it l’ha incontrata per saperne di più.

In una tua canzone dici: “un viaggio a piedi su Marte”. Tutta Colpa di Galileo era dunque nel tuo destino?

Probabilmente sì (ride). Sicuramente c’è una forte vocazione in tutto ciò e non è una cosa che è successa per caso, al di là del precedente di Tutta colpa di Einstein. Già quella non era una cosa successa per caso, la scienza è sempre stata una mia grande passione. Non ha mai superato la musica, che rimane la mia passione più grande, ma diciamo che è al secondo posto. Non sono qua per caso, dunque, però c’è davvero tanta sorpresa dentro di me, tanto entusiasmo. Non avrei mai immaginato di avere l’occasione di condurre, tra virgolette, un programma così bello, così interessante e importante perchè si parla di cose importanti. Si parla di spazio, incontro degli astronauti…

Ti sei messa anche in gioco in prima persona. Hai fatto degli addestramenti…

Sì, ho provato anch’io con degli addestratori, quelli che si occupano di addestrare gli astronauti che poi staranno nello spazio per sei mesi. Insieme a loro ho fatto delle prove, è stato davvero bello, interessante, emozionante. La cosa che mi preme più dire è che è stato facile ascoltare quello che gli astronauti e le persone che ho incontrato mi hanno raccontato perchè sono cose talmente interessanti, fanno talmente parte un po’ del nostro retaggio umano, i nostri sogni di bambini…. Sembra tutto facile, ed è bellissimo perchè in realtà non si parla di cose facili ma sembrano alla portata di tutti.

Se ti etichettano come la cantante secchiona, che dici?

Ma non è vero! Non mi hanno etichettato così, se mi etichettano adesso è colpa tua. Sappilo!

Conduttrice… Ti piace la tv?

Mi piace questa tv, conduttrice è un parolone, non è che faccia proprio la conduttrice. Incontro persone, chiedo loro le cose che mi interessano, cerco di renderle semplici per me in prima persona, perchè non sono propriamente una scienziata, sono una che ha studiato fisica in passato e si è dimenticata quasi tutto. In questo modo posso rendere le cose ancora più facili e raccontarle con parole mie. Semplicemente condivido il viaggio con chi mi sta guardando.

Quest’anno niente Sanremo.

No, quest’anno saltiamo.

Mi ha sorpreso la svolta “pop dance” di quest’estate.

Sì tutto il disco in realtà è cosi. Semplicemente uno si migliora, cerca di avvicinarsi a quello a cui ambisce. Io ho sempre un po’ spinto, anche magari inconsapevolmente, verso questo tipo di mondo; forse il mondo pop elettronico è quello che preferisco.

Il brano sanremese però aveva altre sonorità.

Se lo senti su disco, ti accorgi in realtà che è già un po’ quella roba lì. E’ tutto elettronico, se lo senti da Sanremo, con l’orchestra, diventa diverso. L’intenzione era di fare un album pop con dell’elettronica. Ci sono delle ballate come la canzone sanremese, altre un pochettino più up come il singolo che è uscito adesso. Dico adesso ma in realtà è dell’inizio di agosto, però si sta ancora sentendo tanto e mi sta dando tantissime gioie ancora oggi.

È prevista l’uscita di un nuovo singolo?

Direi che questo è l’ultimo singolo di questo disco, anche perchè sta durando tanto. Io spero che duri ancora un po’ (ride).

Tutta Colpa di Galileo esordisce il 4 dicembre, giorno in cui gli italiani sono chiamati a votare per il referendum. Molti tuoi colleghi si sono schierati, tu?

E… Io mi devo schierare? Io sicuramente voterò perchè è importante andare a votare, anzi invito a votare, invito a informarsi bene perchè una cosa che ho notato, anche su Facebook, è che tanti si sono fatti portatori di grandi verità e invece non sanno un bel nulla, come non so un bel nulla io. Non mi sento di fare la portatrice di grandi verità, bisogna leggere bene tutte le cose e documentarsi. Non fare delle sparate a caso sui social perchè uno si convince di una cosa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Annalisa e Samantha Cristoforetti - Tutta colpa di Galileo (2)
TUTTA COLPA DI GALILEO: DAL 4 DICEMBRE ITALIA 1 PORTA ANNALISA TRA LE STELLE


Storie in Divisa - 3
Storie in divisa: i Carabinieri sotto l’occhio delle telecamere di Canale5 24 ore su 24. Intervista al Comandante Generale Tullio Del Sette – Video


MTV AWARDS - 6
MTV Awards 2017: le dichiarazioni di Francesco Gabbani, Michele Bravi, Elodie, Nina Zilli, Paola Turci, Gabry Ponte e Danti, Lele – Foto e Video


Stefano Accorsi
Stefano Accorsi: «In un certo senso con 1993 abbiamo fatto I Promessi Sposi del 2000. Mai incontrato Berlusconi ma ho sognato che era mio padre»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.