16
ottobre

EVASIONE FISCALE, EZIO GREGGIO PATTEGGIA: 6 MESI CONVERTITI IN 45MILA EURO DI MULTA

Ezio Greggio

Il “signor Ezio” ha patteggiato: sei mesi di reclusione convertiti in una pena pecuniaria di 45mila euro di multa. Davanti al gip di Monza, lo storico conduttore di Striscia la Notizia ha così risolto una vertenza con il fisco italiano per una vicenda di imposte non versate dalla società irlandese che gestiva i suoi diritti. Ezio Greggio – lo ricordiamo – era a processo per le tasse evase sugli oltre 23 milioni di euro incassati da Mediaset dal 2009 al 2013. Il contenzioso con l’Agenzia delle entrate si era chiuso l’anno scorso con un accordo da 20 milioni.

Gli inquirenti contestavano al conduttore la cessione dei suoi diritti di immagine a una società con base irlandese e lo spostamento della residenza dichiarata a Monaco, nonostante l’attore vivesse soprattutto in Italia. All’attenzione c’era anche l’acquisto di un elicottero da 3,5 milioni di euro. Stando a quanto si apprende, prima della ratifica del patteggiamento, gli inquirenti hanno verificato che la società irlandese chiamata a risarcire l’Agenzia delle Entrate avesse effettuato i versamenti dovuti.

La soluzione del patteggiamento era stata cercata dal conduttore dopo la richiesta di rinvio a giudizio. Il gip di Monza Pierangela Renda, tuttavia, ha ratificato l’accordo di patteggiamento dopo averlo rimandato per due volte, dal momento che restava da verificare quanta parte del debito tributario fosse stato coperto dalle rate già versate.

Dopo il via libera del tribunale, la difesa affidata all’avvocato Giulia Bongiorno ha dichiarato: “è stata messa la parola fine ad un contenzioso già chiuso con il fisco italiano oltre un anno fa“. E ha precisato:

Il patteggiamento non è il riconoscimento di alcuna colpa, fatto confermato da sentenze della Cassazione e di vari Tar, che a più riprese hanno negato al patteggiamento valenza di sentenza di condanna, a maggior ragione nel suo caso che si è chiuso senza menzione penale, ma è solo una scelta di strategia processuale voluta dall’avvocato Bongiorno al solo fine di evitare le lungaggini di un processo che avrebbe condotto, senza ombra di dubbio, alla quarta decisione favorevole“.

Inoltre, la difesa ha aggiunto che:

Tre sentenze, sia in sede civile che penale hanno già confermato in questi anni che Greggio è regolarmente residente a Montecarlo dal 1993, ove tra l’altro è stato eletto Presidente del Comites (Comitato degli italiani all’Estero), organismo ufficiale riconosciuto dal Presidente della Repubblica e dal ministero degli Esteri italiani, nonché dal Governo di Monaco“.

Vicenda chiusa, quindi. Resta da capire – al di là dell’ambito giuridico – quanto il contenzioso abbia “attapirato” il conduttore.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Milly Carlucci
Ballando con le Stelle 2017 VS C’è Posta per Te: basterà a Milly la ‘carta Carlucci’?


Iacchetti e Greggio e C'è Posta per te
C’è Posta per te: Greggio e Iacchetti mandano la posta ad Alberico Lemme


Rai
CANONE RAI, ESENZIONI: ECCO CHI NON PAGA E COME. GLI EVASORI RISCHIANO IL CARCERE


Iacchetti - C'è posta per te
C’E’ POSTA PER… MATTEO SALVINI: IL LEGHISTA CHIAMATO DALLE ‘PROSTITUTE’ GREGGIO E IACCHETTI (FOTO E VIDEO)

1 Commento dei lettori »

1. Lami ha scritto:

16 ottobre 2015 alle 18:07

…e magari continuerà a condurre Striscia? Vergognoso!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.