10
novembre

DMAX, LA RISPOSTA MASCHILE A REAL TIME: ECCO IL PALINSESTO

DMAX

DMAX

Primo canale di factual entertainment maschile e il primo “oltre le regole“: questo è DMAX, questa è la nuova sfida che Discovery Networks Europe lancia in Italia sul digitale terrestre free in onda da oggi sul canale 52 del digitale terrestre solo nelle zone all digital (140 della piattaforma Sky, free to air). Dopo il successo, a tratti inaspettato, di Real Time, che ha raggiunto l’1.36% di share medio con picchi oltre il 3%, da oggi arriva  anche la “risposta maschile”, complementare a Real Time che propone produzioni di stampo femminile, dedicata principalmente agli uomini over 30 tentando quindi di intercettare un target ancora poco esplorato e comunque piuttosto lontano dalla televisione generalista, andandosi a scontrare con Italia2. Una sfida, questa, che a DMAX non sentono per via dei contenuti dissimili proposti dai due canali.

In effetti, qui la situazione pare nettamente diversa. Dietro DMAX c’è un colosso internazionale che, oltre ad avere a disposizione una library immensa di docureality e reportage di tutti i generi – anche perché lo stesso canale esiste già da diversi anni in Germania e Regno Unito -, pare avere tutte le intenzioni di investire nel mercato italiano, più redditizio di quanto si possa immaginare. E “DMAX è testimone” – dichiara l’AD della divisione italiana del gruppo Marinella Soldi nella conferenza stampa di presentazione – “del fatto che Discovery è una delle aziende più grandi, se non la più grande, a livello di produzione di contenuti di factual entertainment. Abbiamo la possibilità di portare a tutti questo genere, un genere nuovo.

Il duopolio si sta sfasciando, cambia il mercato e cambiano gli equilibri ma nonostante ciò il rapporto con Sky rimane forte, tant’è vero che i clienti si ritroveranno il canale – anche se free – nel pacchetto intrattenimento, e il “business model di Discovery continua ad essere prevalentemente Pay” – tiene a precisare la Soldi. “Noi abbiamo sempre avuto una attitudine di partnership, in uno scenario che cambia è importante mantenere le partnership forte. Noi come azienda abbiamo sempre cercato di indirizzare dei target diversi con prodotti diversi. Abbiamo questa fortuna, siamo un’azienda molto grande che produce tanti contenuti con la capacità di fare dei bei canali. Perciò il pubblico Sky è un tipo di pubblico, il pubblico free è un altro tipo di pubblico.”

Per quanto riguarda i contenuti, DMAX ospiterà in un primo momento e a differenza di Real Time solo produzioni internazionali, quasi tutte in prima tv, dedicate alle tematiche di cui sono golosi gli uomini: motori, natura, investigazioni e pop anthropology. Come per il “gemello femminile”, si investirà maggiormente nel prime time e ogni sera il telespettatore avrà modo di esplorare un particolare mondo: il lunedì sarà dedicato ai motori con Street Customs, una sorta di Pimp my ride, il martedì sarà il turno delle catastrofi ed esplosioni con Destroyed in Seconds e Extreme Explosions mentre il mercoledì toccherà al crime con Assassini Nati e Nella mente del Serial Killer, il giovedì si punterà all’avventura con A caccia di veleni e il venerdì alle follie con One way out e Effetto Rallenty, il weekend infine alle professioni estreme con Lavori Pazzeschi e alla tatoo art con London Ink.

Di seguito la programmazione di novembre:

A caccia di veleni
L’intrepido Donald Schultz preleva campioni di veleno in tutto il mondo per aiutare la ricerca scientifica, al fine di trovare gli antidoti ai più pericolosi veleni, ma anche per la cura di molte gravi malattie. Uno dei mestieri più pericolosi del mondo. Donald è in grado di salvare la vita degli altri mettendo in pericolo la propria andando alla ricerca, per esempio, del mortale veleno estratto dalle zanne di un mamba nero in Sudafrica.

One way out
La scienza della fuga e l’arte dell’ingegno vengono testate da un esperto in materia, Jonathan Goodwin, che cerca di liberarsi dai bizzarri e caserecci congegni di “One Way Out”. Che sia legato al tavolo della sua cucina con uno scorpione conficcato in bocca o chiuso dentro uno scatolone su una lavatrice in funzione, con 200.000 api inferocite che gli ronzano intorno, Jonathan è sempre alla ricerca di modi nuovi ed estremi per testare l’arte e la scienza della fuga.

Lavori pazzeschi
Chi è il pazzo che sceglierebbe un lavoro che può farti rischiare la vita? Curt Doussett va in giro per gli Stati Uniti e incontra gli operai che sfidano il pericolo ogni giorno. Curt affiancherà qualcuno del mestiere ed imparerà lavori che vanno molto al di là di una scrivania. Tutti i mestieri più pericolosi vedranno Curt impegnatissimo, grondante di sudore, correre ogni rischio e finire il lavoro senza rimetterci le ossa.

London Ink
Al London Ink i clienti vip sono già in coda per accaparrarsi i tatuaggi dei nostri eccentrici artisti. Il centro è diretto da Louis Malloy e dal suo braccio destro Dan Gold, entrambi veterani del mestiere che vantano una clientela esclusiva, tra cui David Beckham e Kate Moss. Louis è nel business da ben 24 anni: un uomo dalle idee chiare e dal carattere deciso, non teme di dire ciò che pensa e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno! Come reagiranno gli altri tattoo artist?

Street Customs
Ryan Friedlinghaus è il re delle macchine modificate della rinomata West Coast Customs di Los Angeles. Insieme al suo team di meccanici cerca di modificare le automobili e trasformarle in spettacolari mezzi di trasporto. Il successo del business di Ryan dipende dalla sua abilità nel gestire la pressione giornaliera e dalla capacità del suo team di trasformare ogni automobile con l’inconfondibile stile ‘Street Customs’.

Destroyes in Seconds
Ron Pitts ci mostra una serie di video sulle più scioccanti scene di distruzione mai riprese dalle telecamere. Assistiamo alle implosioni ed esplosioni provocate da tornado, uragani, scontri fra treni, grattacieli abbattuti e altro ancora. Prepariamoci a sbalordirci davanti a queste incredibili immagini che rivelano la tremenda potenza della forza bruta della natura. Il programma esplora cause, effetti e soluzioni di queste drammatiche catastrofi provocate dalla forza devastante della natura e dall’uomo.

Extreme Explosions
Gli esperti di esplosivi Braden Lusk e Paul Worsey ci raccontano le più grandi e cruente esplosioni a scopo di demolizione al mondo: dai grattacieli urbani agli immensi ponti in acciaio, operai capaci di far crollare qualsiasi struttura. Grazie a speciali telecamere e ad una avanzata tecnologia, i nostri esperti offriranno uno spettacolo unico, dietro le quinte, che ci mostrerà come alcuni capolavori dell’ingegneria vengono rasi al suolo semplicemente pigiando un pulsante.

Assassini nati
“Assassini nati” classifica i più feroci serial killer in base ad una “scala di malvagità” elaborata dal professore universitario Michael Stone. Il Dr. Stone, psichiatra forense ed esperto di personalità, l’ha sviluppata avvalendosi dell’analisi forense assegnando un punteggio da 1 a 22 e indicando il grado di malvagità di un individuo. Questo importante documentario presenta un’analisi scientifica delle azioni efferate e della psicologia dei più famigerati serial killer e psicopatici del mondo, i cui risultati verranno quindi utilizzati per stilare una classifica dei dieci individui più crudeli dei nostri tempi.

Nella mente del Serial Killer
Un serial killer è qualcuno che uccide un numero di persone per un periodo di tempo, di solito utilizzando lo stesso metodo. Alcuni continuano per anni, mentre altri uccidono molte vittime in un periodo di tempo relativamente breve. “Serial Killer” racconta le storie di alcuni degli assassini più famosi della storia tra cui Fred e Rosemary West, il Killer di Green River, lo strangolatore di Phoenix, il Mostro di Firenze, che per diciassette anni uccise giovani coppie commettendo brutali omicidi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


DMAX
E’ DMAX IL NUOVO CANALE FREE TARGATO DISCOVERY


I re della griglia Concorrenti
I RE DELLA GRIGLIA: IL PRIMO TALENT SUL BARBECUE E’ SU DMAX CON CHEF RUBIO


Blood Lake: L'attacco delle lamprede killer
BLOOD LAKE, L’ATTACCO DELLE LAMPREDE KILLER: STASERA LA PRIMA FICTION IN ASSOLUTO TRASMESSA DA DMAX. NEL CAST SHANNEN DOHERTY


Mixologist su DMAX - Flavio Angiolillo
MIXOLOGIST SU DMAX: UN TALENT SENZA PATHOS

23 Commenti dei lettori »

1. marcko ha scritto:

10 novembre 2011 alle 22:10

qualitativamente non mi sembra al livelli di real time, sembra un’accozzaglia senza un filo unificatore di programmi esteri…
poi magari mi sbaglio….



2. antov ha scritto:

11 novembre 2011 alle 03:57

magari potrebbero trasmettere in chiaro Deadliest catch!!!



3. becco ha scritto:

18 novembre 2011 alle 15:45

Manca il pezzo forte: Garage London! E’ fantastico: un’officina prende su commessione di personaggi famosi londinesi dei catorci e li trasformano in auto potenti e molto estetiche. Detto così sembra una banalità, ma ci sono sempre grosse complicazioni e spesso fanno dei passi falsi che pagano (in tempo o denaro).

C’è anche “Guerra per caso”, dove montano armi vere su mezzi veri (telecomandati) che devono poi fondamentalmente distruggersi!

Per quanto riguarda l’investigazione e i veleni, onestamente ho sempre pensato fosero cose da femmine. Di fatti i primi giorni ero entusiasta per via di tutti questi motori e sport estremi, poi grazie a questi documentari “rosa” ha cominciato a svanire l’effetto idilliaco. Anche quello dei tatuaggi alla fine mi sembra una cosa interessante più per le femmine.

A differenza di Nuvolari però ci sono molti “segreti” svelati: i protagonisti sono tutti esperti di meccanica o esplosivi e c’è sempre una panoramica di tutto; magari è tutta una sceneggiata, ma assolutamente a livelli che in Italia non eravamo abituati (per lo meno io)!

Spero poi che mettano in programmazione “Come è Fatto” (un dietro le quinte delle industrie), che in Germania ho letto che è già in programmazione su DMAX.



4. marco ha scritto:

18 novembre 2011 alle 19:20

mmmm….il canale da dei bei progammi!! vorrei dire che è bello,ma non posso ,perchè danno anche quà li stessi programmi ripetuti più volte al giorno e durante la settimana! della serie ,accendo dmax mi guardo i progammi ,poi spengo! il giorno dopo accendo dmax e dico..ma lo già visto!,domani…idem con patate,quindi! praticamente mi diemntico che esiste ,e come il negozio di ferramenta che ha aperto dietro casa mia ,quando ci passo davanti e sempre chiuso ,”come farà a campare?!”,non esiste x me! e poi odio i canali che fanno distizioni tra uomini e donne!,anche alle donne piacciono i motori,esistono e sono reali!!!
ps
caro titolare di dmax ,puoi anche chiudere il canale! se devi mettere su un nastro incantato e andartene al bar tutto il giorno!!!,(“poveretto!!”)



5. marco ha scritto:

18 novembre 2011 alle 19:20

mmmm….il canale da dei bei progammi!! vorrei dire che è bello,ma non posso ,perchè danno anche quà li stessi programmi ripetuti più volte al giorno e durante la settimana! della serie ,accendo dmax mi guardo i progammi ,poi spengo! il giorno dopo accendo dmax e dico..ma lo già visto!,domani…idem con patate,quindi! praticamente mi diemntico che esiste ,e come il negozio di ferramenta che ha aperto dietro casa mia ,quando ci passo davanti e sempre chiuso ,”come farà a campare?!”,non esiste x me! e poi odio i canali che fanno distizioni tra uomini e donne!,anche alle donne piacciono i motori,esistono e sono reali!!!
ps
caro titolare di dmax ,puoi anche chiudere il canale! se devi mettere su un nastro incantato e andartene al bar tutto il giorno!!!,(“poveretto!!”)



6. treme ha scritto:

26 novembre 2011 alle 21:49

perché: un canale per soli uomini? A me piace tantissimo, mi diverto un mondo a guardare London Garage, rabbrividisco a vedere quanto possa essere pericoloso lavorare in certi ambienti, adoro gli show sugli animali e sui poliziotti che salvano cagnolini, mici e procioni in difficoltà e mi appassionano i casi, questa volta risolti, del crimine! Ottimo canale dinamico, anche se è ancora un po’ arruffato sono sicura che il palinsesto migliorerà via via con l’esperienza!



7. ada bo ha scritto:

12 dicembre 2011 alle 17:25

dmax mi piace moltissimo e sono donna



8. ago ha scritto:

14 dicembre 2011 alle 19:26

senti dmax anche se fa parte della famiglia discovery non ha propio nulla a che vedere con la progammazione su sky con i documentari diciamo che è un riassunto molto ma molto insufficiente del palinesto documentari sky che ti fa rimanere a bocca aperta.. mi spiego ma tutto sommato gratis tutto e buono..io ricordo fino al 2009…2010..cielo real time nuvolari li vedevo solo su sky poi mi accorsi che per varie leggi europe ecc… si sono aggiunti anche al digitale terrestre che in campania il digitale terrestre è stato messo subito una delle prime regioni a cominciare con i decoder ok … poi noi clienti sky abbiamo avuto spiegazioni in merito appunto come raccontavo prima … di questi canali dati sul digitale e ripeto ci fu spiegato il motivo di queste frequenze leggi europee ecc…….bla bla bla….il fatto sta che sono bei canali real time cielo dmax nuvolari ….figurati sky quasi tutti in hd…è come entrare in una villa stupenda vedi l”ingresso e dici mamma mia questo e solo lingresso figuriamoci il resto….poi per rispondere alla persona che dice che vede sempre le stesse cose su dmax il fatto e che non puoi vedere solo tu le cose un documentario se tu lai visto magari un altra persona puo vederla tra 3 giorni allora dividono i filmati per tempo ad esempio una settimana lo fanno sempre vedere poi cambiano …appunto esiste la tv interattiva in sky con il May Sky Hd ed hai …on de mand.. una raccolta di migliori filmati nuovi e diversi poi puoi registrare serie nuove e scartare quelle gia viste capisci questo è il fatto anche premium mediaset si è organizzata in questo modo anche se se non ha nulla a che vedere con sky …paghi e vedi quello che vuoi capito



9. Kristian ha scritto:

18 dicembre 2011 alle 10:50

Dmax mi piace molto unico neo la pubblicita’ troppo ripetitiva, dopo 2 ore di visione si ha la nausea e sono costretto a cambiare canale!!! Vi prego fate pubblicita’ diverse!!!!



10. Eleonora ha scritto:

18 dicembre 2011 alle 21:04

programmazione diversa dal solito…molto interessante”a caccia di veleni”e qll sui serial killer.difetto:troppa ripetitività nella programmazione.
p.s:@ becco “come è fatto”viene trasmesso su real time



11. marco ha scritto:

20 dicembre 2011 alle 09:53

ogni 5 minuti anche meno danno una rottura con sta pubblicità ripetuta più volte!,gratis o non gratis se dai un canale televisivo fallo come si deve, non abbiamo detto noi mettete un canale con i riassunti di dimax!,forse è una trovata per invogliare chi ha il digitale a fare l’abbonamento sky tv,forse! ma ho propio idea che sia cosi,insomma credo che sky stia usando il digitale come cartellone pubblicitario! concludo dicendo che visto sul digitale terrestre il canale dimax! fa venire la nausea dopo un’ora di visione ! (sempre che uno riesca a sopportarlo per un ora) e escudendo la pubblicità che viene messa in onda circa ogni meno di 5 minuti !
chi ha fatto il progetto del canale ha bisogno di farsi curare!



12. ago ha scritto:

20 dicembre 2011 alle 12:28

ma scusa non ti piace e gira no….semplice poi quale trovatra sky non obbliga nessuno ad abbonarsi… E poi cosa centra sky con dmax al massimo discovery è il colpevole ma per favore prima di parlare informatevi……non aggiungo altro……



13. marco ha scritto:

21 dicembre 2011 alle 16:44

egregio sign.ago non mi riferivo a lei! ho preso spunto da quello che leggevo!
siccome non ho sky.. credevo lo dessero su sky,quindi chiedo scusa se ho scritto sta cosa,però se non ho capito male lo danno su discoveri channel ..
insomma dove lo danno non importa perchè tanto non mi rimangio quello che ho scritto!,dato che io giro canale spesso! perchè i canali televisivi del digitale fanno cagare .credo sia giusto lasciare commenti sui siti di questi canali che nascono!
mi spiego meglio…se vado in pizzeria e la pizza fa schifo,ovvio che non ci torno più ,ma bisogna dire al pizzaiolo che e meglio che impara a farle come si deve o cambi mestiere!!



14. marco ha scritto:

21 dicembre 2011 alle 17:07

AAAA……DIMENTICAVO QUANDO C’È LA PUBBLICITÀ IL VOLUME SI ALZA SEMPRE,TUTTE LE VOLTE MI VIENE UN INFARTO! A ROTTO I COGLIONI LA PUBBLICITÀ ,E IL VOLUME CHE SI ALZA …..



15. ago ha scritto:

22 dicembre 2011 alle 11:37

no no marco figurati sono semplici opinioni cosi” …ci mancherebbe adesso con tutti i problemi esistenti di oggi pensiamo propio alla tv… OK…. ti auguro a te e a tutti buon natale …..ciao da ago….



16. mattia ha scritto:

22 dicembre 2011 alle 19:10

trovo stupida la competizione tra dmax e real time, sono canali diversi della stessa emittente (discovery)



17. marco ha scritto:

23 dicembre 2011 alle 03:14

AUGURI DI BUONE FESTE A TUTTI!! E SPERIAMO MENO TASSE E PIÙ ALTI GLI STIPENDI ….



18. Francesco ha scritto:

24 dicembre 2011 alle 10:12

Per favore, qualcuno mi dice qual è il titolo della canzone (e interprete) che si sente come sottofondo di un promo di DMAX,
quella che fa più o meno così;
“you got that look on your face, you gotta be on the race…”
grazie !



19. Luca ha scritto:

6 gennaio 2012 alle 14:55

The Cars – Blue Tip



20. notizie web ha scritto:

15 gennaio 2012 alle 12:01

Bellissimo fanno vedere filmati incredibili, molto bello quando modificano le auto!



21. Andrea ha scritto:

17 gennaio 2012 alle 11:18

è bellissimo lo guardo tutti i giorni, peccato facciano vedere una puntata di ogni programma ripetuta per tanti giorni di seguito, però è troppo bello per noi maschi



22. fiore ha scritto:

16 febbraio 2012 alle 18:07

trovo molto interessanti edi istruttive/educative le puntate di natura in pericolo,animal cops e simili.
Dovreste ripeterle in orari migliori.
grazie e saluti



23. Filippo ha scritto:

6 marzo 2012 alle 13:30

Peccato che nel Mugello si vede una settimana si ed una settimana no…Sembra programmata anche la possibilità di visione…Inizio ad odiare quella nota del Digitale Terrestre “Assenza di segnale”….Direi che è da migliorare doverosamente…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.