Per un pugno di libri



18
gennaio

Per un pugno di libri: torna la longeva sfida letteraria di Rai3

Per un pugno di libri

La sfida letteraria di Per un pugno di libri taglia il traguardo della ventunesima edizione. Il programma di intrattenimento culturale di Rai3 ha insomma raggiunto una longevità non trascurabile, visto anche l’argomento cardine del format. Oggi, sabato 18 gennaio, alle 18 la trasmissione tornerà in onda, per il settimo anno consecutivo con la conduzione di Geppi Cucciari.




19
gennaio

Per un pugno di libri: al via la 19^ edizione con Geppi Cucciari e Piero Dorfles

Geppi Cucciari e Piero Dorfles

Geppi Cucciari e Piero Dorfles

22 anni di vita, 19 edizioni, 4 conduttori, e oltre 500 puntate all’attivo: sono questi alcuni dei numeri di Per un pugno di libri, il programma di Rai3 che da questo pomeriggio alle 18,00, vedrà ancora una volta due classi scolastiche confrontarsi sulla conoscenza di un classico della letteratura. Alla conduzione della trasmissione per il sesto anno consecutivo Geppi Cucciari che, dopo un debutto a tratti sopra le righe, è riuscita negli anni a trovare il modo di non strafare, mettendosi maggiormente a servizio della trasmissione. Al suo fianco l’immancabile Piero Dorfles, vera e propria memoria storica di Per Un Pugno di Libri, presente sin dalla prima puntata.


19
gennaio

GEPPI CUCCIARI SBARCA A LE IENE MA RIMANE SU RAI3

Geppi Cucciari

Il mondo dello showbiz, si sa, è anomalo. Può capitare così che un personaggio che per mesi non ha trovato una collocazione adatta alla propria cifra stilistica, d’un tratto si trovi coinvolta in ben due progetti in contemporanea su emittenti diverse. È questo il caso di Geppi Cucciari che si prepara ad occupare il sabato pomeriggio di Rai3 e ben due prime serate su Italia1.





5
febbraio

PER UN PUGNO DI LIBRI: NOVITA’ E SORPRESE PER IL GIOCO LETTERARIO DI RAI3 CONDOTTO DA GEPPI CUCCIARI

Geppi Cucciari e Piero Dorfles

Una nuova scenografia e nuovi giochi, sono queste alcune delle novità dell’edizione numero 18 di Per un Pugno di Libri, in partenza sabato 7 febbraio alle 18.05 su Rai3. Alla guida della storica trasmissione, che vede in ogni puntata due classi scolastiche sfidarsi in una gara su un classico della letteratura, ci sarà per il secondo anno Geppi Cucciari. L’attrice sarda è stata riconfermata al timone del programma anche se in molti nella passata stagione non apprezzarono particolarmente il suo modo di fare un po’ troppo sopra le righe. Una presenza a tratti invadente, che non poté che far rimpiangere le precedenti conduzioni di Veronica Pivetti, e soprattutto di Neri Marcoré. Quest’ultimo, infatti, pur vantando doti di brillante comico e animatore, seppe trovare il modo di non strafare, mettendosi maggiormente a servizio della trasmissione.

Chissà che Geppi al suo secondo anno non abbia imparato la lezione. In ogni caso ad aiutarla troverà ancora una volta il “professore” Piero Dorfles, memoria storica di Per un pugno di libri, che, in maniera severa ma non troppo, ricoprirà il ruolo di giudice della trasmissione, con il compito di tenere alto il nome della Letteratura con la L maiuscola. In questa nuova edizione i ragazzi in gara si sfideranno anche su testi del Novecento. I nuovi giochi proposti in studio faranno conoscere meglio i ragazzi in gara, le loro aspirazioni, i loro desideri, trasformando Per un pugno di libri, da gioco letterario in un’occasione per guardare al mondo degli adolescenti in una maniera più ampia. Max Paiella in ogni puntata sarà invece protagonista del gioco Per chi suona la campanella.

Nel corso di questi diciotto anni davanti alle telecamere di Per un Pugno di Libri sono passate centinaia di classi scolastiche di tutta Italia, che hanno letto, studiato, discusso e anche criticato i libri di volta in volta oggetto del gioco. A giocare però non sono soltanto i ragazzi presenti in studio. Anche da casa, infatti, tramite il telefono, gli spettatori potranno come tradizione partecipare al programma e aggiudicarsi dei libri in palio indovinando il titolo di un’opera letteraria che si nasconde dietro una definizione di fantasia.

Per un Pugno di Libri – Prima Puntata del 7 febbraio 2015


21
gennaio

PER UN PUGNO DI LIBRI: GEPPI CUCCIARI RIMPIAZZA VERONICA PIVETTI E SI ACCONTENTA DEL SABATO POMERIGGIO DI RAI3

Geppi Cucciari

Per un pugno di Libri volta pagina, e inizia un nuovo capitolo. Il programma letterario della terza rete tornerà in onda sabato 1 febbraio con due importanti sorprese. La prima riguarda proprio la collocazione, che passerà dalla domenica pomeriggio al sabato, ore 17.00. La seconda, invece, è sulla conduzione, quest’anno affidata a Geppi Cucciari. Sarà infatti la popolare attrice comica – recentemente approdata in Rai – a guidare lo show che fu di Veronica Pivetti e, prima ancora, di Neri Marcorè.

Per un pugno di libri: Geppi Cucciari su Rai3

Dall’arte alla letteratura, l’arrivo di Geppi Cucciari in Rai è avvenuto all’insegna dello spettacolo culturale e di intrattenimento. Reduce dall’esperienza non troppo fortunata di Dopotutto non è brutto, il programma che ne ha segnato l’esordio sulla rete ammiraglia, la comica si sposterà ora nel daytime di Rai3. Dal 1 febbraio la vedremo accanto al professor Piero Dorfles, alla guida della diciassettesima edizione di Per un pugno di libri. Geppi prenderà il posto di Veronica Pivetti, che l’anno scorso condusse la popolare gara letteraria per ragazzi con la prospettiva di replicare nel 2014.

Mi è molto piaciuto farlo, mi piacerebbe continuare a farlo” aveva infatti confessato l’attrice in un’intervista a DM, rivelando il suo attaccamento al programma. Ma le cose sono andate diversamente. Ora tocca a Geppi Cucciari, che debutterà il sabato pomeriggio, in una collocazione certamente più favorevole rispetto a quella delle edizioni precedenti del programma.

Per un pugno di libri: prima puntata, anticipazioni





14
dicembre

VERONICA PIVETTI A DM: ”SARO’ ANCORA IO A CONDURRE PER UN PUGNO DI LIBRI”

Veronica Pivetti a Per un Pugno di libri

Vi avevamo annunciato che era finito il tempo dell’attesa per rivedere Per un pugno di Libri sul piccolo schermo. Oggi possiamo confermarvi che il programma della letteratura torna nel palinsesto di Rai 3 e alla sua guida viene confermato il volto ‘nuovo’ dell’ultima edizione, Veronica Pivetti, che ormai con il mondo della scuola ha stretto un feeling eccezionale.

L’abbiamo raggiunta al telefono nel bel mezzo dei suoi spostamenti per l’Italia, dove sta portando nei teatri lo spettacolo Tete a tete, passioni stonate (di scena questo weekend a Bologna) per un saluto ai fan e ai lettori che ci hanno chiesto in questi giorni se la produzione avesse deciso di scommettere ancora sulla sua verve per questa nuova stagione.

Ecco cosa è riuscita ad anticiparci di questo nuovo ciclo:

”Un saluto ai lettori del vostro blog. Sarò ancora io a condurre Per un pugno di libri. Siamo pronti per ripartire, una cosa che mi hanno detto e che mi sembra carina è che ci saranno, pare, più autrici donne. E questo mi fa molto piacere. Non ho ancora fatto delle riunioni specifiche per parlare della struttura del programma. Ne parleremo molto presto. Al momento so che hanno in mente un gioco nuovo, quindi delle novità ci sono. Si rinnova bene una bella tradizione.”


11
dicembre

PER UN PUGNO DI LIBRI TORNA SU RAI 3 DAL 13 GENNAIO

Per un pugno di libri

Per i fan di Per un pugno di libri un’ottima notizia, direttamente dal profilo ufficiale Facebook della trasmissione. Da domenica 13 gennaio il programma dedicato alla letteratura e alle sfide tra i lettori in erba dei Licei e degli Istituti Superiori torna nel palinsesto della terza rete, dove apparve per la prima volta nel 1997 sotto la conduzione di Patrizio Roversi. Bando alle ciance, è ora di rispolverare il sempreverde libro.

Si presenta adesso al pubblico dopo un’ultima stagione che ha visto una storica staffetta tra Neri Marcorè, ormai un decano del format, e Veronica Pivetti, un cambio che ha diviso il pubblico tra i nostalgici dello humour del primo e i favorevoli all’innovazione  portata dalla prof di Rai 1, che ormai ha sposato in pieno il profilo della donna di scuola, tra fiction e intrattenimento.

Con l’annuncio ufficiale del ritorno in campo parte anche il casting delle classi che giocheranno con gli autori e i testi più celebri della letteratura italiana e mondiale, i cosiddetti classici, le pagine intramontabili che tanto ancora hanno da dire e da dare. I professori che volessero provare a mettersi in gioco con i loro studenti devono contattare la redazione del programma seguendo queste poche e semplici istruzioni:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes


23
gennaio

PER UN PUGNO DI LIBRI: LA PIVETTI PIU’ COOL. NESSUN RIMPIANTO PER MARCORE’?

Veronica Pivetti - Per un pugno di libri

Studio più colorato e più dinamico, composizione più ricca della scena ma soprattutto Veronica Pivetti, chiamata a non far rimpiangere Neri Marcorè (anche se siamo sicuri arriveranno cordate di nostalgici a criticare il nuovo), elogiato spesso per la capacità di calarsi bene in una gamma vastissima di ruoli e di sfumature umorali. Risale a troppi lustri fa il passaggio di Roversi nella biblioteca mediatica per essere messo a confronto.

Per un pugno di libri, il programma più ’scolastico’ della vecchia triade del servizio pubblico, si presenta alla sua quattordicesima stagione con una veste parecchio interessante. Con quel fare a metà tra lo svampito e l’acidità da prof zitella la sorella dell’ex Presidente della Camera porta il suo tocco nel format riuscendo a creare un buon contrappeso con il serissimo Dorfles, vera e propria colonna letteraria della terza rete. Con i ragazzi Veronica ci sa fare: tra le fiction nei panni della docente e l’esperienza di doppiatrice per i cartoni animati forse non fa troppa fatica ad essere naturale tra i giovani.

Sicuramente un’impostazione più impertinente, con la Pivetti pronta a mettere il becco su tutte le curiosità che il gioco apre in scena. Gioca molto di più a fare la frivola rispetto a un Marcorè sicuramente ironico ma più ingessato. Stempera meglio, aiutata da un mood più easy, l’austerità del professorissimo prestandosi bene alla nuova velocità e alla maggiore spensieratezza dei vari quiz.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »