23
marzo

BOOM! Ecco come funziona Ultima Fermata con la sua parete multi strato

ultima fermata

La parete di Ultima Fermata

Dove porterà l’Ultima Fermata di Canale 5 è ancora un mistero. C’è curiosità sul meccanismo del nuovo programma targato Fascino: in pratica, come sarà Ultima Fermata? Ebbene, DavideMaggio.it è in grado di anticiparvi cosa succederà a partire da stasera ogni mercoledì in prima serata.

Ultima fermata, il funzionamento

Le coppie di Ultima Fermata

I protagonisti sono all’ultima fermata della loro relazione, nel vero senso della parola, bisognosi di prendere una decisione. Possono essere, addirittura, già separati. E’ quello che accade a Valeria e Maurizio, che partecipano alla prima puntata. I due si sono separati da un anno e mezzo: lei, stanca di ripetuti tradimenti, comincia a sentirsi con un altro uomo. All’inizio vivono da separati in casa, fin quando la relazione di lei non prende il sopravvento: Maurizio cambia città (da Foggia a Reggio Emilia), Valeria va a vivere con la madre. Il nuovo compagno, Antonio, si rivela però poco affidabile e incapace di darle le certezze che cerca. Nel frattempo, il marito continua ad essere presente e a chiederle di ritornare insieme, in lei si istillano i dubbi… Cosa fare?

Altra coppia è quella di Samuel e Valentina, sposati, con due figli. E’ lui a scrivere alla trasmissione nella speranza che lei possa ripensarci dopo avergli chiesto il divorzio. Valentina, infatti, dopo aver vissuto in una “bolla” ha cominciato a legarsi ad un amico di famiglia. Chiude il tris di coppie della prima puntata quella composta da Jonathan e Adriana. I due convivono ma lei è morbosamente gelosa. Jonathan è esausto ma fatica a prendere una decisione, scottato da una storia familiare difficile.

Il funzionamento e la parete multistrato

Le coppie vivranno separate in una casa divisa da una parete “multistrato”. Il primo strato (led) permetterà di comunicare in maniera unidirezionale con l’altro raccontando il proprio punto di vista, il secondo strato (trasparente) è quello che permetterà di vedere cosa fa l’altro (dunque una visione oggettiva di ciò che accade), il terzo strato è relativo alla decisione finale.

La divisione dei protagonisti nelle case non avviene in base al sesso ma vede schierati da una parte coloro che hanno scritto alla trasmissione, dall’altra, invece, le ‘controparti’. La particolarità è che le coppie non vivranno isolate. I partecipanti, infatti, ciascuno nella propria ‘porzione’ di casa, potranno fare ciò che vorranno, anche uscire (seguiti dalle telecamere) o invitare persone che orbitano in qualche modo attorno alla coppia. A Ultima Fermata, quindi, puoi invitare per assurdo anche l’amante o il nuovo compagno (come capiterà a Valeria). Fondamentale sarà l’apporto di psicologi e terapeuti che aiuteranno i protagonisti a capire i perchè dei loro comportamenti e a prendere una decisione.

La decisione finale avverrà quando entrambe le coppie metteranno la mano sull’apposita tasto. A quel punto la parete che li divide sparirà (terzo strato) e partirà il confronto. Presa la decisione, la coppia uscirà dal programma. In ogni puntata dunque ci saranno nuovi protagonisti.

L’appuntamento con la prima puntata di Ultima Fermata è per stasera in prima serata su Canale 5, narratrice Simona Ventura.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Simona Ventura
BOOM! Simona Ventura è la ‘conduttrice’ di Ultima Fermata


Ultima Fermata
BOOM! Ultima Fermata avrà una «conduttrice»


ULTIMA FERMATA
BOOM! Ultima Fermata per Canale 5. Senza ‘conducente’


orietta berti
BOOM! Orietta Berti opinionista del GFVip

1 Commento dei lettori »

1. Joseph ha scritto:

23 marzo 2022 alle 19:41

Mai titolo fu più azzeccato: questa è veramente l’ultima fermata per l’ex SuperSimo. Sarà la fermata giusta o si rivelerà l’ennesima stazione della via crucis/carriera della Mona(una volta)Nazionale?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.