Ulisse



13
aprile

ULISSE: TRA VULCANI E PRATICHE SESSUALI ANTICHE ALBERTO ANGELA TORNA SU RAI3

Alberto Angela

Non solo talent. Nella sfida tv del sabato sera tra Altrimenti ci arrabbiamo di Milly Carlucci e gli Amici di Maria De Filippi, ci pensa come al solito Rai3 ad offrire un’alternativa ai telespettatori. Da questa sera alle 21,10 ritorna, infatti, Ulisse –  Il piacere della scoperta. Sei nuovi appuntamenti (altrettanti sono pronti per l’autunno) nei quali Alberto Angela, sposando ancora una volta la convinzione che il sapere deve essere prima di tutto un piacere, accompagnerà il pubblico nell’esplorazione del cosmo, della Terra, della storia e del corpo umano.

Tanti temi differenti tra loro, raccontati con tecniche varie come ricostruzioni virtuali, riprese nei luoghi di cui si parla, documentari e fiction. Nella prima puntata si comincia con un viaggio in Australia, una terra di cui appena due secoli e mezzo fa non si conosceva neppure l’esistenza. Verranno mostrate città modernissime e luoghi dove il tempo al contrario sembra essersi fermato, foreste rigogliose e deserti inospitali.

Il secondo appuntamento di sabato 20 aprile partirà dai paesaggi infernali dei vulcani hawaiani fino ad arrivare a contatto con la lava. Angela esplorerà il mondo dei vulcani: da dove deriva il fascino che da sempre l’uomo prova per le montagne di fuoco? Come mai le pendici dei vulcani sono spesso ad alta densità abitativa? Con quali rischi? Attraverso quale meccanismo l’eruzione di un vulcano lontanissimo può influenzare la nostra vita quotidiana?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




18
febbraio

RAI3, APRILE-MAGGIO 2013: FABIO FAZIO TRIPLICA IL SUO CHE TEMPO CHE FA, AMORE CRIMINALE RITORNA IN PRIME TIME

Fabio Fazio - Che tempo che fa

I classici (successi) affiancati da qualche novità. Si può riassumere così l’offerta di Rai3 per i mesi primaverili. Dopo il grande successo del Festival di Sanremo su Rai1, Fabio Fazio triplicherà ben presto gli appuntamenti del suo Che tempo che fa. Oltre alla classica puntata domenicale, infatti, riprenderà anche l’access del sabato (dal 23 febbraio) e dall’11 marzo ritornerà nella prima serata del lunedì.

Ritroveremo quindi al martedì Ballarò con Giovanni Floris e al mercoledì Chi l’ha visto, programmi che spesso danno filo da torcere alle ammiraglie. Alla domenica sera tornano le inchieste di Report con Milena Gabanelli mentre al sabato, dopo il nuovo programma di Valerio Massimo Manfredi dal titolo Metropoli (al via il 2 marzo), torna Ulisse di Alberto Angela.

Il giovedì e il venerdì saranno dedicati al cinema, ma dai primi di maggio Amore criminale riapproderà in prima serata al venerdì sera con una nuova conduzione. Da segnalare il Concerto del primo maggio, ovviamente previsto mercoledì 1 maggio. Ricche le proposte per la seconda serata: Neri Marcorè debutterà con il suo nuovo programma d’intrattenimento lunedì 11 marzo (dopo Fazio) a cui seguirà la nuova produzione Dieci comandamenti.


30
settembre

ULISSE E IL SABATO SERA “INTELLIGENTE”

Alberto Angela

E’ sabato sera, e mentre i bambini di Ti lascio una canzone ripropongono i grandi classici della musica italiana emulando le mimiche e gli atteggiamenti dei grandi divi e Maria De Filippi racconta i buoni sentimenti riscattando il telespettatore dalle brutture della vita, su Rai3 Alberto Angela si prepara a proporre la storia magica e avvincente della Luna. Siamo a Ulisse – il piacere della scoperta che ritorna ad animare la prima serata della terza rete Rai con uno speciale sul nostro satellite.

Non solo i noiosi dettagli tecnici imparati sui banchi di scuola sulla natura delle maree e sulla continua influenza lunare esercitata sull’inclinazione dell’asse terrestre, ma anche curiosità interessanti e stuzzichevoli che inquadrano la Luna nell’arte, nella letteratura e nel merchandising. Dal consiglio di guardare la Luna prima di prenotare un appuntamento dal parrucchiere al motto contadino che “quando scema la luna non seminar cosa alcuna”, dalla maggior fertilità dei grembi materni nel periodo di plenilunio alla registrazione di rendite medie più alte in ambito monetario quando la Luna è crescente (quindi quest’anno abbiamo avuto sempre Luna calante?).

Immancabile poi la storia del primo allunaggio, condito di dettagli inediti che rendono il racconto adrenalinico e suggestivo. Le curiosità non investono solo le missioni finanziate dal governo, ma anche le conseguenze future che potrebbero colpire il Pianeta nel caso il satellite si allontanasse: lo scioglimento dei Poli, la glaciazione di Las Vegas e un’estate senza che il Sole tramonti mai.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





10
marzo

ULISSE: DA QUESTA SERA SU RAI3 TORNA IL PIACERE DELLA SCOPERTA

Alberto Angela

Niente ballerini, né talenti da lanciare, l’offerta alternativa agli show del sabato sera arriva come di consueto da Rai3. A partire da questa sera alle 21,30, Alberto Angela tornerà a esplorare il cosmo, la terra, il corpo umano, la nostra storia e la nostra cultura nel nuovo ciclo di Ulisse, il piacere della scoperta. Otto nuovi appuntamenti, ai quali se ne aggiungeranno altrettanti in autunno, per cercare di rispondere alle tante domande che la curiosità ci pone quotidianamente.

Anche in questa stagione Angela, con l’immancabile supervisione del padre Piero, si avvarrà di numerose tecniche per esplorare il mondo della conoscenza: dalle riprese ad hoc nei luoghi di cui si parla, ai documentari, ma anche fiction realizzate appositamente e ricostruzioni virtuali. Nel programma, curato con la collaborazione di Andrea Felici, Aldo Piro, Barbara Gallavotti e Etra Palazzi, ogni strumento è infatti, utile a far si che Ulisse rappresenti per il pubblico a casa un appuntamento istruttivo, ma allo stesso tempo affascinante.

La prima puntata, in onda questa sera, sarà dedicata alla Roma Cristiana. Da molti secoli Roma è meta di milioni di turisti. Ad attirarli sono i resti archeologici dell’impero, le meraviglie artistiche che si sono sovrapposte nel corso dei secoli, ma anche – e soprattutto – il suo essere centro della cristianità. Nel corso della puntata Alberto Angela compirà un viaggio nella Roma Cristiana, nei tanti luoghi, monumenti, edifici che hanno fatto la storia della cristianità. Il viaggio toccherà chiese celebri, alcune “mete obbligate” dei giri turistici, ma anche angoli della città più appartati, nascosti, dove sono presenti testimonianze importanti della storia della Chiesa. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


6
marzo

ULISSE RIPARTE QUESTA SERA ALLA SCOPERTA DEL QUIRINALE

Torna il programma di divulgazione scientifica che più di tutti ha lasciato un segno nell’informazione targata Rai. Dopo l’inimitabile SuperQuark, questo è ovvio, come altrettanto ovvio è che sia suo “compare”. A partire da questa sera, sabato 6 marzo, in prima serata su Rai Tre, riparte Ulisse - il piacere della scoperta, condotto come al solito da Alberto Angela per dodici imperdibili puntate.

Si comincia col botto, verrebbe da dire. Il bravissimo figlio di Piero andrà alla scoperta del Quirinale, la sede della Presidenza della Repubblica. Grazie a Rai Quirinale, infatti, Ulisse è riuscita ad entrare in uno dei palazzi più famosi di Roma, che nessuno ha mai potuto visitare davvero così a fondo. Un palazzo straordinario: la sua struttura, la sua architettura, persino i suoi splendidi giardini, riflettono fedelmente la storia d’Italia, ogni epoca vi ha lasciato una sua impronta.

Ma ci saranno molte altre chicche nel corso di questo ciclo di Ulisse: dai consueti viaggi nel mondo animale e vegetale all’universo dei gemelli, per il quale si potrà seguire un sensazionale filmato sulla gravidanza di una madre che si prepara a dare alla luce tre piccoli bimbi. Dalle memorie di Anna Frank alle ricostruzioni storiche di grandi personaggi del passato, come Riccardo Cuor di Leone, Leonardo, Edison, Marconi e Watt.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





4
marzo

IL PREMIO REGIA TELEVISIVA FESTEGGIA 50 ANNI CON CARLO CONTI. TRA I NOMINATI BRIGNANO CON LA O E IL FATTO DEL GIORNO

50 anni e… non sentirli! Torna il prossimo 18 marzo in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo il Premio Regia Televisiva, manifestazione “senza rete” che premia annualmente i migliori programmi della tv, generalista e non. Ideato nel lontato 1961 da Daniele Piombi (ora nel Guinness dei Primati), l’ex Oscar TV si appresta finalmente a spegnere 50 candeline e vedrà alla guida, per il secondo anno consecutivo (nella foto un momento dell’anno scorso), Carlo Conti (che, vista l’occasione, ha ammesso di non saper ancora nulla di Sanremo 2011, “E presto. Ancora faccio un bel po’ di cose, mi diverto, ho l’appuntamento quotidiano con l’Eredità… Sai quante cose mi piacerebbe fare? Mi piacerebbe fare Linea Blu, la Domenica sportiva. Insomma, non c’è fretta”).

Invariata la formula: i più importanti rappresentanti della stampa italiana hanno selezionato le migliori 20 trasmissioni finaliste, 10 delle quali si aggiudicheranno il Premio Regia Televisiva nell’ambita top ten. Top ten che verrà scelta da un’apposita Accademia di Garanzia (guidata come sempre da Gigi Vesigna e composta più che altro da opinion leader) mentre al pubblico da casa tramite il televoto è affidata la scelta del “Miglior programma televisivo dell’anno”. Assenti, quest’anno, il premio Personaggio Rivelazione dell’Anno, non essendoci – a detta dello storico patron – un rappresentante degno di questo titolo, e il premio Miglior TG, inopportuno dato il clima attuale. Confermati invece il “Miglior personaggio maschile” (Carlo Conti, Gerry Scotti e Paolo Bonolis), il “Miglior personaggio femminile” (Maria De Filippi, Antonella Clerici e Milly Carlucci) e la “Migliore fiction” (Il sangue dei vinti, Don Matteo e Lo scandalo della banca romana).

49 edizioni alle spalle, 11 mesi di preparazione, 20 programmi in finale, 130 star sul palco, 90 persone di staff, un’orchestra composta da 40 elementi e 120 giornalisti presenti: questi i numeri della 50esima edizione. E proprio in occasione di quest’importante traguardo, è disponibile nelle librerie “Una Tv da Oscar” (scritto da Daniele Piombi, Gigi Vesigna e Nello Marti ed edito da RaiEri) che racconta 50 anni di televisione, con tutti i retroscena più succulenti del Galà. Si guarda al passato dunque, ma si pensa già al futuro: la prossima edizione sarà infatti caratterizzata dall’avvento del digitale terrestre (quest’anno escluso a causa della poca diffusione) che Piombi apprezza senza se e senza ma assieme alle novità del web (Youtube in primis, “è qualcosa di fenomenale”).

Dopo il salto le 20 trasmissioni in nomination.


3
febbraio

RAI, PRIMAVERA 2010: “GIGI, QUESTO SONO IO” PER D’ALESSIO, “STASERA E’ LA TUA SERA” PER GIUSTI, “ARIA FRESCA” PER CONTI. I SOLITI IGNOTI TORNANO IN ACCESS. ECCO TUTTE LE NOVITA’

Dopo aver chiuso il 2009 aggiudicandosi la 13° garanzia consecutiva, con uno share del 39,4%, e aver aperto il 2010 con risultati analoghi, la Rai respira aria primaverile. Durante una conferenza stampa svoltasi ieri sera a Milano, al cospetto del vicedirettore Antonio Marano, dal direttore di Raiuno Mauro Mazza e del direttore di Raidue Massimo Liofredi, la tv di Stato e la sua concessionaria Sipra hanno calato gli assi che animeranno i nuovi palinsesti e posto l’accento sulle soddisfazioni ottenute dal bouquet dei canali digitali.

A presentare la serata l’inedita coppia Pino Insegno e Miriam Leone, che replicherà sugli schermi di Raiuno al timone di Ciak si Canta. Sempre sul primo canale, sbarcherà il sospirato e atteso programma di Gigi D’Alessio, intitolato Gigi, questo sono io. Max Giusti si destreggerà invece fra aspiranti artisti alla conduzione di Stasera è la tua sera e Carlo Conti introdurrà nuovi comici in Aria Fresca. Confermato il ritorno di Ti lascio una canzone in prima serata e dei Soliti Ignoti in access. Ragguardevole spazio a fiction e miniserie: arrivano “Sissi”, “Ultima trincea” e “La mia casa è piena di specchi” e tornano Tutti pazzi per amore 2, Capri 3 e Donna detective 2.

La vera novità tuttavia, ha tenuto a sottolineare il direttore Mazza, andrà in onda alle 14.00 con l’intervista quotidiana di Maurizio Costanzo con Bontà Sua. “Costanzo torna a casa e torna a fare quello che gli riesce meglio – ha affermato Mazza. Ogni giorno ospiterà un personaggio diverso. Per le prime puntate eviteremo politici essendo in pieno periodo di elezioni regionali“.

Le novità di Raidue e Raitre dopo il salto:


9
maggio

BREVEMENTE: ARGOMENTI ED OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 9 MAGGIO 2009

Academy
Brevemente

Sulle celebri note di “Man in black” di Will Smith gli allievi apriranno la diretta di Italian Academy 2. Lucilla Agosti proporrà subito la sfida tra Giulia Mancini, che durante la settimana ha subito un lieve infortunio e Melissa Manfredini, entrambe ballerine di hip hop. Le due ragazze, supportate da Raimondo Sacchetta, si confronteranno nei passi street per vincere il televoto, che porterà una delle due ragazze ad abbandonare l’accademia. Ada Vitale e Angelo Langello, in nomination, scopriranno diretta i nomi dei loro avversari. Giurato aggiunto di questa settimana sarà Marcella Bassanesi, considerata la massima esperta in Italia della danza indiana. Infatti dopo il tango di settimana scorsa, protagonista di questa puntata è l’affascinante mondo di bollywood con la sua danza. Novità di questa puntata la new entry di una giovane coppia di hip hop. Quattro aspiranti allievi si esibiranno davanti ai giudici per essere selezionati. L’uomo e la donna prescelti dagli insegnanti entreranno così nell’accademia.

Ospiti di questa puntata: 1) Franca Rame e Dario Fo, un sodalizio sentimentale e professionale che dura da cinquant’anni. Lei, figlia d’arte, attrice teatrale, drammaturga, impegnata nelle più importanti battaglie politiche e sociali; lui, attore, regista, scenografo, costumista e impresario della loro compagnia teatrale, Premio Nobel per la letteratura 1997; il 7 maggio hanno pubblicato Una vita all’improvvisa, scritto a quattro mani per raccontare la vita di Franca Rame fra teatro, famiglia e impegno; negli stessi giorni al Trinity Theatre di Tunbridge Wells (Kent), viene presentato, in prima mondiale, Lu Santu Jullare Francesco, spettacolo di Dario Fo nella versione e interpretazione inglese di Mario Piorovano. Marco Bellocchio, è l’unico autore e regista italiano in concorso al prossimo Festival di Cannes dove il 20 maggio verrà presentato Vincere, film che racconta la tragica storia di Ida Dalser, donna amata e poi abbandonata da Benito Mussolini, rinchiusa in manicomio dove morirà alcuni anni dopo così come il figlio, Benito Albino, nato dalla loro relazione; esordisce nel 1965 con il lungometraggio I pugni in tasca, seguono, negli anni, La Cina è vicina, Sbatti il mostro in prima pagina, Marcia trionfale, Il diavolo in corpo, Il Principe di Homburg e Buongiorno notte, pellicola del 2003 che ricostruisce il sequestro Moro. Irene Fornaciari, figlia d’arte, dopo il suo singolo d’esordio Mastichi Aria, il 20 febbraio scorso ha pubblicato il suo secondo lavoro Vintage Baby, album che contiene Spiove il sole – brano presentato al 59° Festival di Sanremo – e Il diavolo è illuso, che eseguirà dal vivo ne l’Anteprima di Che Tempo Che Fa. Antonio Cornacchione e la sua esilarante comicità, nei panni del candidato ‘ideale’ alle prossime elezioni del 6-7 giugno, in viaggio nelle principali capitali europee; la surreale ‘opinione’ di Maurizio Milani e le analisi climatiche e ambientali di Luca Mercalli completano la puntata.