Tale e Quale Show



7
agosto

CHRISTIAN DE SICA SBOTTA: LA PAGA CHE PRENDERO’ A CANALE 5 E’ INFERIORE A QUELLA DI TALE E QUALE

Christian De Sica

Lo sapete già: Christian De Sica lascia Tale e Quale Show e approda a Striscia la Notizia. Sul web il pubblico si è scatenato sulla scelta dell’attore romano di lasciare – come si usa dire – il certo per l’incerto. Non è un mistero, infatti, che lo show condotto da Carlo Conti sia un successo, così come sono note da un po’ di tempo le difficoltà del tg satirico di Antonio Ricci nello “staccare” la concorrenza di Affari Tuoi.

Christian De Sica: “Non potevo più legarmi tre mesi a Tale e Quale”




17
settembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (8-14/09/2014). PROMOSSI TALE E QUALE SHOW E THE LEFTOVERS, BOCCIATO FLORIS

The Leftovers: Justin Theroux

Promossi

9 al ritorno di Tale e Quale Show. Giunto alla quarta edizione, il celebrity talent torna in pompa magna con il miglior esordio di sempre che per di più ha portato pubblico giovane a sintonizzarsi su Rai1. Buono il cast, frutto del lavoro certosino da parte di Carlo Conti e co.

8 al passaggio da prima a seconda stagione de Il Segreto. Dopo qualche risultato sottotono e la morte della protagonista, sembrava che il fenomeno fosse destinato a sgonfiarsi. E, invece, complice la necessità di “elaborare il lutto” per l’addio di Pepa, domenica 14 settembre, la telenovela ha vinto la serata con risultati non distanti dalle blasonate fiction della rete che la ospita.

7 a The Leftovers. In attesa del finale di stagione doppiato e pur non senza difetti, la serie con Justin Theroux è promossa. Merito di un suggestivo racconto dei personaggi che colma una narrazione dall’incedere lento. E’ come se si guardasse The Leftovers non per sapere come si evolverà la storia ma per scoprire le azioni (e motivazioni) passate e le reazioni future dei protagonisti.

6 a Simona Ventura. L’ex giudice di X Factor è stata il valore aggiunto della serata finale di Miss Italia; ha saputo imprimere ritmo ad un evento a rischio sbadiglio. Imperdonabili, però, le tante gaffe sul regolamento e non solo. Tutte le sue baldanzose dichiarazioni della vigilia sul rinnovamento del concorso, poi, non hanno trovato riscontro nei fatti.

Bocciati


3
gennaio

DM CHARTS, VOTA IL MIGLIOR PROGRAMMA DEL 2013 #programmadel2013

Programma dell'anno 2013

Programma dell'anno 2013

E anche il 2013 è andato. Un’ennesima annata di transizione, in cui senza dubbio abbiamo assistito ad un lento ma inesorabile declino della televisione generalista e, contestualmente, ad un maggiore interesse da parte del pubblico verso le proposte della cosiddette “altre” del digitale terrestre. Certo, i “big” radicati ormai nelle abitudini degli spettatori continuano a macinare numeri tutt’altro che miseri, ma la riduzione degli investimenti, la crisi in atto e il continuo puntare sull’usato sicuro sta danneggiando proprio quelli che ormai erano considerati “successi certi”.

Novità? Poche a dire il vero anche se va apprezzato lo sforzo di introdurre “nuovi linguaggi”, nonostante, nella maggior parte dei casi, il risultato non si può affatto considerare sufficiente. Non deve sorprendere quindi che, nella DM Charts 2013, ci siano alcune “care vecchie glorie” tra i 10 programmi che la redazione di DM ha selezionato per voi e che proprio voi siete chiamati a votare per eleggere il Programma dell’anno 2013. Armatevi quindi di pazienza, riflettete bene e date sfogo ai vostri gusti: vi ricordiamo che potete esprimere la vostra preferenza su Twitter con l’hashtag #programmadel2013 e – a partire dal pomeriggio di oggi – nel nostro sondaggio (che sarà pubblicato in questo articolo), e che il tempo stringe, e potrete votare entro e non oltre le 23:59 di venerdi 3 gennaio 2014.

Ecco la Top10:

DM Charts: qual è il miglior programma del 2013? #programmadel2013

  • Avanti un altro - Canale 5 (10% con 316 Voti)
  • Bake Off Italia - Real Time (6% con 188 Voti)
  • Il Commissario Montalbano - Rai 1 (3% con 84 Voti)
  • Così lontani così vicini - Rai 1 (1% con 21 Voti)
  • Il segreto - Canale 5 (32% con 1.048 Voti)
  • MasterChef 2 - Skyuno (3% con 90 Voti)
  • Masterpiece - Rai 3 (1% con 25 Voti)
  • Tale e Quale Show - Rai 1 (16% con 518 Voti)
  • Il Testimone - MTV (27% con 899 Voti)
  • X Factor 7 - SkyUno (1% con 208 Voti)

Voti Totali : 3.325

Loading ... Loading ...

Di seguito le motivazioni:





22
novembre

ALLUVIONE IN SARDEGNA, LUTTO NAZIONALE: CAMBIA LA PROGRAMMAZIONE TV

Alluvione in Sardegna

Cordoglio e solidarietà per la terra di Sardegna. Il Consiglio dei Ministri ha indetto per oggi, venerdì 22 novembre, una giornata di lutto nazionale per commemorare le sedici vittime del maltempo che nelle scorse ore ha flagellato l’isola. Mentre si contano i danni e si presta assistenza agli sfollati, il Paese ricorda chi ha perso la propria vita a causa della violenta alluvione. Anche le principali emittenti televisive prenderanno parte al cordoglio nazionale, modificando in parte il loro palinsesto.

Speciale Tale e Quale Show pro-Sardegna

I cambiamenti più significativi nella programmazione sono quelli decisi dalla Rai. In occasione della giornata di lutto, sulla prima rete non andranno in onda La prova del cuoco, L’Eredità ed Affari Tuoi. UnoMattina si protrarrà fino al Tg1 delle 13.30, sostituendo il programma culinario di Antonella Clerici, mentre al pomeriggio, dopo Lo Zecchino d’Oro, tornerà La Vita in Diretta. In prima serata, verrà trasmessa una puntata speciale di Tale e Quale Show nel corso della quale verranno raccolti fondi da destinare agli alluvionati della Sardegna. Su Rai 2 non andrà in onda la striscia quotidiana L.O.L, mentre Rai3 non subirà variazioni. Anche Rai4, Rai5, Rai Premium e Rai Movie subiranno una serie di variazioni alla programmazione quotidiana.

Sul fronte Mediaset, Canale5 non manderà in onda Uomini e Donne (verrà trasmessa una replica de Le Tre Rose di Eva) ed Avanti un altro (andrà in onda Pomeriggio Cinque). Resta invece invariato il prime time delle tre reti generaliste del gruppo che proporranno la regolare programmazione. Intanto, Mediafriends e i telegiornali del Biscione hanno avviato una raccolta fondi pro-Sardegna, mettendo a disposizione un numero di conto corrente.


18
novembre

ROBERTO FICO: TALE E QUALE SHOW NON MI PIACE. DOBBIAMO MIGLIORARE LINEA EDITORIALE

Roberto Fico

Abbiamo svenduto i nostri professionisti e i nostri autori“. Per Roberto Fico, ormai, è una questione di principio. Il Presidente della Commissione di Vigilanza Rai non vuole che il servizio pubblico acquisti produzioni esterne, e questa mattina è tornato a ribadirlo. “E’ allucinante che la Rai compri programmi di intrattenimento prodotti da società esterne” ha tuonato dai microfoni di Mix24, il programma di Giovanni Minoli su Radio 24. Per l’esponente grillino,”la Rai non può essere dei manager che fanno solo quadrare i conti ma deve avere un prodotto editoriale fortissimo“. Modello Bbc, dice.

I manager sono manager. Se parliamo di conti abbiamo chiuso in perdita di 250 milioni. Vediamo a fine anno” ha proseguito Fico. Intanto, però, stando ai risultati economico-finanziari del terzo trimestre 2013, la Rai avrebbe un risultato positivo per 700mila euro: meglio che niente. Il Presidente della Vigilanza ha poi espresso parole di apprezzamento nei confronti del suo predecessore, Sergio Zavoli: “un grande uomo di televisione. Uno di quegli uomini che conosce il prodotto editoriale e lo sa fare” ha detto.

Roberto Fico: in Rai basta programmi in stile Mission

Ma le dichiarazioni più interessanti le ha spese in merito al rinnovo della concessione di servizio pubblico alla Rai, prevista nel 2016.

In questo momento siamo in elaborazione del contratto di servizio e dobbiamo assolutamente migliorare la linea editoriale, non possiamo ancora permetterci programmi stile ‘Mission’ su Rai1. Una televisione popolare deve informare, educare e intrattenere. Come le linee guida della Bbc. Farei un palinsesto con delle grandi idee editoriali…” ha detto Fico.





20
settembre

TALE E QUALE SHOW: L’IMITAZIONE E’ ROCK (FOTO)

Silvia Salemi, Fabrizio Frizzi e Chiara Noschese

Chi non ha mai provato a trascinarsi alla cattedra indossando un pesante impermeabile e mimando le movenze del professore più odioso che la scuola abbia mai accolto nella sua lungimirante storia? Chi, nelle fantomatiche pause caffè, non ha mai pensato di regalare un sorriso ai colleghi imitando l’aggrottamento della fronte e il timbro baritonale del capo più imperante dai tempi di Miranda Priestley? E chi non si è mai cimentato nella proposizione delle hit di alcuni dei cantanti più popolari che hanno animato, e animano tutt’ora, i nostri viaggi in macchina e i nostri pranzi in campagna? Ebbene, se rientrate in almeno una delle categorie indicate, Tale e Quale Show fa proprio al caso vostro.

Gli attori dorici che, ai tempi di Teocrito e Sofrone, davano vita a straordinari mimi cittadini sfruttando le proprie capacità buffonesche, oggi sono sostituiti da conduttori, soubrette e artisti canori pronti a indossare, per una notte, i panni dei cantanti scelti per dare inizio alla gara. E certi concorrenti, talmente eleganti nel portamento e nell’accurata scelta delle parole, fanno un lavoro straordinario. Ne è un esempio il conduttore Fabrizio Frizzi, da sempre modello di educazione e di riserbo, che, per l’occasione, abbandona giacca e cravatta per munirsi di calzoni in ecopelle e gilet sdrucito cantando a squarciagola “Regina di cuori”. Roba da far accapponare la pelle e spingerci a credere che, un paio d’ore con i truccatori di Tale e Quale potrebbero renderci uguali a Scarlett Johansson o Justin Timberlake. Altro che chirurgo plastico.

Proseguiamo con il fianco barocco tramandato dalla Laura Pausini interpretata da Roberta Lanfranchi, dall’occhialetto azzurrino dell’Arbore targato Amadeus, dalla ciocca argentea sventolata dalla Bertè – Fiordaliso e dal ciuffo impomatato di Marco Mengoni, alias Silvia Salemi. Come se la caveranno stasera i nostri imitatori di fiducia, alle prese con altrettanti cantanti di casa nostra e Oltreceano? Frizzi nei panni di Alberto Sordi, riserverà le stesse sorprese del mood Pelù? E Chiara Noschese in verisone Heather Parisi? Fiordaliso – Gianni Morandi? Amadeus – Jovanotti? Riccardo Fogli – Ivano Fossati? Clizia Fornaiser – Elisa? Roberta Lanfranchi – Jennifer Lopez (segno che le cantanti con i deretani ingombranti sono ormai nelle sue corde)? Attilio Fontana – Eros Ramazzotti? Kaspar Capparoni – Domenico Modugno? E Silvia Salemi – Emma Marrone? L’imitazione rende allegri, ci aiuta a dimenticare, per un attimo, i nostri problemi. Sarà per questo che gli irriverenti interventi di Fiorello, i siparietti di Virginia Raffaele e gli sketch comici improvvisati da Maurizio Crozza ci tengano incollati alla tv più di un dittero sulla carta moschicida?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes


13
settembre

TALE E QUALE SHOW 3: CLIZIA FORNASIER

Clizia Fornasier Tale e quale show 3

Clizia Fornasier (getty images)

Classe 1986, con i suoi 27 anni, Clizia Fornasier è la concorrente più giovane di Tale e Quale Show 3. La sua presenza, nel cast del programma condotto da Carlo Conti, ha destato alcune polemiche. La Fornasier è, infatti, la fidanzata storica di Renato Bisignani, figlio del più noto Luigi. La ragazza, meno popolare rispetto al resto del cast, che vanta nomi come Fabrizio Frizzi, Amadeus, Riccardo Fogli e Fiordaliso, ha comunque al suo attivo una breve ma intensa carriera divisa tra cinema e tv.

Tale e Quale Show 3 – Clizia Fornasier: la carriera

Cresciuta ad Arcade, dopo aver vinto il titolo di Miss Veneto, ha partecipato al concorso di Miss Italia nel 2004, vincendo il titolo nazionale Miss Sasch Modella Domani. L’anno seguente ha condotto su Rai1 il programma Aspettando Miss Italia e alcune puntate speciali di Varietà e Supervarietà. Il debutto come attrice al cinema avviene nel 2007 con il film Notte prima degli esami – Oggi, per la regia di Fausto Brizzi. Nello stesso anno gira i film Ultimi della classe, e prende parte a Grande, grosso e Verdone di Carlo Verdone.

Nel 2012 ha recitato nel film La finestra di Alice, al fianco di Sergio Múñiz e Debora Caprioglio, e in Tutto Tutto Niente Niente, con Antonio Albanese. Nello stesso anno ha interpretato il ruolo di Giada nel film di Massimo Venier, Aspirante Vedovo, con Fabio De Luigi e Luciana Littizzetto. In tv ha recitato in Tutti pazzi per amore, nella serie di Canale5 Piper, e in Un medico in famiglia 7, dove ha interpretato il ruolo di Albina Battiston. Ha inoltre preso parte come testimonial a diverse campagne pubblicitarie, come quella di Fastweb al fianco di Valentino Rossi e Paolo Cevoli.


6
agosto

TALE E QUALE SHOW 3: ECCO IL CAST DEFINITIVO

Carlo Conti con Loretta Goggi - Tale e Quale Show

Carlo Conti con Loretta Goggi - Tale e Quale Show

Se Emanuele Filiberto in versione Dalida è riuscito a stregare la Francia e a garantirsi un posto nella rubrica I nuovi mostri, la terza edizione italiana di Tale e Quale Show è pronta a rispondere al principino sfoggiando un cast interessante (anche se non quanto ci aspettavamo!), in grado di regalare emozione e divertimento al pubblico nostrano. La ciurma gestita dal Capitano Carlo Conti e giudicata dagli Ammiragli Loretta Goggi, Christian De Sica e Claudio Lippi inizia con un grande protagonista del piccolo schermo, storico conduttore di Miss Italia prima di essere abbandonata sul marciapiede di un orfanotrofio catodico: Fabrizio Frizzi.

Che repertorio aspettarsi dal presentatore romano? Un Justin Timberlake misurato e pacato o un Justin Bieber scoppiettante ed energico? Questo è il dilemma. Proseguiamo con Roberta Lanfranchi che passerà dalla conduzione (?) all’inedito ruolo di imitatrice. Gioca in casa, invece, l’attore Attilio Fontana che, con la musica, ha un trascorso con i Ragazzi Italiani e con l’interpretazione dei ruoli più diversi, dal set di Caterina e le sue figlie 3 a quello di Carabinieri. Come se la caverà, però, a mimare movenze e timbro di cantanti di fama mondiale? Altro attore di fiction reclutato da Conti è Kaspar Capparoni che, dal Commisario Rex, potrebbe sorprenderci con le sue doti vocali nascoste. Una che non ha bisogno di dimostrare, ma solo la necessità di scaldare la voce per il grande match è Fiordaliso: energica e sprezzante, promette di divertire e divertirsi in questa edizione di Tale e Quale.

Altro volto noto del piccolo schermo è Amadeus. Dalla “scossa” a Mezzogiorno in famiglia, vederlo nei panni di una Diana Ross o di Bono degli U2 potrebbe spingere Pedro a contattare lo studio e a ribadire il concetto espresso anni fa nella storica puntata de L’Eredità che lo vide protagonista: “per me è la cipolla”. Proseguiamo con Riccardo Fogli, un altro che la musica ce l’ha nel sangue esattamente come la scollatura per Valeria Marini. Se il DNA conta qualcosa, Chiara Noschese, figlia del grande imitatore Alighiero Noschese, avrebbe la vittoria in tasca.

Altro nome familiare del panorama musicale italiano, dapprima a Castrocaro e, in seguito a Sanremo, è quello di Silvia Salemi. Riuscirà a sorprendere e irretire la giuria come il monumentale Giò Di Tonno dell’ultima edizione? A chiudere il cerchio ci pensa l’attrice Clizia Fornasier, nota al grande pubblico come femme fatale in Notte prima degli esami – Oggi e come interprete di fiction di successo da Un medico in famiglia e Tutti pazzi per amore.