Serie TV



16
ottobre

Rydell High: in arrivo una serie spin-off di Grease

Grease - Rydell High

Grease - Rydell High

Una storia che ha fatto sognare decine di generazioni sta per tornare alla ribalta. Ci riferiamo a Grease: Rydell High, uno spin-off del celebre film del 1978, tratto a sua volta dal musical di Jim Jacobs e Warren Casey. La serie è stata ordinata dalla piattaforma di streaming HBO Max e annunciata dal presidente della WarnerMedia Entertainment Bob Greenblatt durante il Mipcom a Cannes:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




15
ottobre

Mr. Robot 4: cala il sipario sul cyber-thriller con Rami Malek

Mr. Robot 4

“È l’ora di porre fine a questa guerra una volta per tutte”, recita l’incipit della quarta e ultima stagione di Mr. Robot. Dopo aver debuttato negli Stati Uniti lo scorso 6 ottobre (con ascolti in calo rispetto alla precedente stagione), questa sera, dalle 21.15 su Premium Action e in streaming su Infinity, arriverà anche in Italia il capitolo finale del cyber-thriller che esplose nel 2015, quando parlando di hacker, intrighi informatici e cybersicurezza divenne un vero e proprio fenomeno internazionale.


11
ottobre

Longinus è la nuova serie thriller di Dario Argento

Dario Argento

Dario Argento

Nuova fatica, stavolta seriale, per il ‘maestro del brividoDario Argento. Il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, è infatti attualmente impegnato con Longinus, serie tv – ambientata tra le Alpi Francesi di Grenoble e Siena – co-prodotta da Publispei e da BIM Produzione. Una storia in cui i personaggi saranno perennemente in bilico tra il bene e il male e che ha come obiettivo principale quello di “disturbare il sonno” delle nuove e vecchie generazioni, queste ultime cresciute con le opere di Argento.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





4
ottobre

1994: nell’ultimo capitolo della saga arrivano Irene Pivetti e Alessandra Mussolini

1994 - Stefano Accorsi, Guido Caprino e Miriam Leone

1994 - Stefano Accorsi, Guido Caprino e Miriam Leone

Il progetto ideato da Stefano Accorsi e prodotto da Wildside per Sky sta per chiudere il proprio cerchio: dopo la messa in onda di 1992 nel 2015 e di 1993 nel 2017, parte questa sera alle 21.15 su Sky Atlantic (e in simulcast su Sky Cinema Uno) il terzo ed ultimo capitolo della saga, 1994. Otto nuovi episodi, diretti da Giuseppe Gagliardi e Claudio Noce e scritti da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, mostreranno gli storici protagonisti della serie alle prese con un anno cruciale della storia recente, in quel periodo a cavallo tra Prima e Seconda Repubblica che ha cambiato l’Italia, scuotendola con un vero e proprio terremoto politico, civile e di costume.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


1
ottobre

Stranger Things 4 si farà ma «non siamo più a Hawkins» – Video

Stranger Things 4

Stranger Things 4

Netflix l’ha ufficializzato: la quarta stagione di Stranger Things ci sarà. L’annuncio del proseguimento di una delle serie rivelazione degli ultimi anni, sbarcata su Netflix nell’estate del 2016, è avvenuto sui canali social ufficiali accompagnato da un breve teaser, che lascia trasparire ben poco su questa nuova stagione, ma quanto basta per rivelare un importante cambiamento.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





26
settembre

Euphoria, su Sky Atlantic il racconto sui giovani della ‘Generazione Z’ tra eccessi e crisi esistenziali

Euphoria

Euphoria

Un racconto sulla Generazione Z crudo, esplicito, emozionante e a tratti inquietante. A partire da stasera (giovedì 26 settembre) alle 23.15, arriva infatti su Sky Atlantic Euphoria, la serie statunitense targata HBO che mette in luce le paure, i traumi del passato e gli amori di un gruppo di adolescenti americani. Otto episodi, della durata di un’ora circa ciascuno, in cui gli eccessi quotidiani dei giovanissimi sfociano in vere e proprie crisi di esistenza capaci di stravolgerli e di segnarli, profondamente, per sempre. La serie andrà in onda tutte le sere con un doppio episodio fino al 29 settembre e sarà, inoltre, disponibile su Now Tv.


24
settembre

This is Us sbarca su Tv2000

This is Us

This is Us

Dopo la messa in onda su Fox Life, per This Is Us è arrivato il momento di approdare sulla tv in chiaro. A partire da stasera alle 21.05, la serie tv americana targata NBC, prodotta dalla Fox  e creata dalla mente di Dan Fogelman, verrà infatti trasmessa da Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre). Un vero e proprio “colpaccio” per la rete emittente della Conferenza episcopale italiana che, grazie all’acquisto del family drama a stelle e strisce, offrirà ai suoi telespettatori un prodotto pluriacclamato e osannato dalla critica televisiva. Un prodotto per alcuni versi complesso, vista l’estrema orizzontalità del racconto, che si allontana dalla programmazione della rete. Riuscirà ad affermarsi?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


19
settembre

Mums Make P0rn: alcune mamme girano film a luci rosse per ‘educare’ i loro figli

Mums Make Porn

Mums Make Porn

Con il progredire di internet, niente sembra più avere tabù: anche la p0rnografia ormai è facilmente accessibile, persino a chi si sta approcciando alla sfera intima per la prima volta. Il web pullula infatti di immagini e video superficiali, spesso distorti, sull’uso del proprio corpo che rischiano di far sorgere diverse problematiche nei ragazzini di oggi. Da questa idea è nato dunque Mums Make P0rn, un esperimento ’sfrontato’ e unico nel suo genere – trasmesso dalla rete britannica Channel 4 e in onda questa sera in seconda serata sul Nove – che ha come obiettivo principale quello di seguire alcune mamme ‘normali’ intente a realizzare il loro film hard educativo. Lo scopo? Dare ai propri discendenti un’immagine vera, salutare e soprattutto non mistificata del sesso.