Netflix



11
novembre

Netflix Direct: la nuova funzione strizza l’occhio alla TV generalista

Netflix Direct

Netflix, rinnegando un po’ se stessa, cede alla logica della tv lineare. Quella che ti offre (o suggerisce) determinati contenuti a mo’ di palinsesto. La piattaforma streaming ha inaugurato infatti una nuova funzione chiamata Direct, che offre all’utente una selezione di contenuti particolarmente gettonati, evitandogli così la scelta all’interno del dispersivo bouquet completo. Per il momento, il servizio viene testato solo sul pubblico francese.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




9
novembre

La Regina degli Scacchi è magnetica

La Regina degli Scacchi - Anya Taylor-Joy

La Regina degli Scacchi - Anya Taylor-Joy

“Quelli come te non hanno vita facile. Due facce della stessa medaglia: da una parte il talento, dall’altra il prezzo da pagare”. Con queste parole si potrebbe riassumere il senso della nuova serie Netflix La Regina degli Scacchi; parole che Mr. Shaibel (Bill Camp), il custode di un orfanotrofio, rivolge alla piccola ospite Beth Harmon (Isla Johnston) mentre le insegna a giocare a scacchi, rendendosi conto di trovarsi di fronte ad un genio al quale, suo malgrado, donerà un’ossessione e cambierà la vita per sempre.


5
novembre

Netflix: la rivoluzione è borghese

Netflix

Netflix

Sorpresona: Netflix è un’azienda che mira al profitto esattamente come le altre. E’ strano ribadirlo ma i ‘moti di protesta’ contro l’azienda di Los Gatos ci spingono a farlo. Fanno rumore le numerose cancellazioni perpetrate da Netflix. La piattaforma streaming, che in passato ha abituato i sottoscrittori a rinnovi in blocco, ora sembra dare poche chance di crescita progressiva ai suoi titoli in barba ai desiderata dei fan più accaniti. La parola d’ordine sembra essere turnover. Qualcosa è cambiato, non c’è dubbio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes





29
ottobre

Netflix, produzioni originali più viste del 2020: spopolano La Casa di Carta e Tiger King

La Casa di Carta

La zampata di era in qualche modo attesa. Il folle ed inquietante docu-film ha infatti spopolato, soprattutto negli Usa, dove è diventato un fenomeno di costume. Ma anche sul successo de La Casa di Carta non potevano esserci dubbi, vista la popolarità della serie tv sui rapinatori mascherati. I due titoli in questione spiccano tra gli show originali di Netflix più visti nel 2020, stando ai numeri rilasciati di volta in volta dalla stessa piattaforma.


16
ottobre

Qualcuno Deve Morire: i gay nella Spagna franchista nel nuovo dramma di Netflix

Alejandro Speitzer ed Ester Exposito

Alejandro Speitzer ed Ester Exposito

La condizione omosessuale durante la dittatura franchista degli anni ‘50 è il fulcro di Qualcuno Deve Morire, la miniserie tv di Manolo Caro, già autore de La Casa de las Flores, rilasciata oggi da Netflix. Nella produzione, suddivisa in 3 episodi della durata di 50 minuti, il pubblico vedrà infatti al centro della scena il giovane Gabino Falcon (Alejandro Speitzer) che, di ritorno in Spagna dopo 10 anni passati in Messico, sconvolgerà la sua vita familiare, basata sul buon nome e sulle apparenze, per via del rapporto “non convenzionale” instaurato con il ballerino Lazaro (Isaac Hernandez). La vicenda darà inizio ad una serie di avvenimenti cupi e drammatici.





16
ottobre

Fiction, Leone (Apa): «Riconoscere extragettito alla Rai». Netflix punta al raddoppio, Mediaset soffre

Giancarlo Leone, Fabrizio Salini, Tinny Andreatta, Lorenzo Casini, Nicola Maccanico e Daniele Cesarano

La Rai ha bisogno di soldi. Diversamente “c’è il forte rischio che possa ridurre gli investimenti nell’audiovisivo“. , presidente dell’Associazione produttori audiovisivi (Apa), ha lanciato l’appello a margine della presentazione del più recente Rapporto sull’andamento del settore. La richiesta a Palazzo Chigi, nell’ottica di sostenere l’intero comparto, è stata quindi quella di riconoscere al servizio pubblico le quote dell’extragettito.


9
ottobre

The Haunting of Bly Manor: sulla scia di Hill House, una nuova serie horror su Netflix

The Haunting of Bly Manor

The Haunting of Bly Manor

Dopo i buoni riscontri di Hill House, liberamente ispirata dal racconto di Shirley Jackson, arriva su Netflix una nuova serie tv dello stesso filone e dalle tinte horror. Si tratta di The Hauntig of Bly Manor, disponibile da oggi sulla piattaforma streaming. Ideata da Mike Flanagan, la produzione potrà contare su quattro attori già visti nel “primo ciclo” di puntate: Victoria Pedretti, Henry Thomas, Oliver Jackson-Cohen e Kate Siegel, quest’ultima presente in un ruolo ricorrente. 


1
ottobre

Emily in Paris, come Carrie a Manhattan

Emily in Paris - Lily Collins

Emily in Paris - Lily Collins

Gli ultimi due episodi di Sex and The City avevano catapultato la protagonista Carrie Bradshaw a Parigi, in un mondo lontanissimo dalla sua New York, dal quale si era sentita rifiutata e che aveva brutalmente deluso le sue aspettative. Chissà se andrà meglio ad Emily Cooper, un’altra americana che cercherà felicità e successo nella capitale francese: il pubblico lo scoprirà nella nuova serie Netflix Emily in Paris, disponibile da domani.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,