mattino



12
giugno

ITALIA1: AL MATTINO ARRIVANO NINI’ E UNA MAMMA PER AMICA

Ninì

Sempre vincente nello slot pomeridiano – grazie a titoli di sicuro appeal come Gossip Girl, The O.C. e soprattutto la divertentissima sit com How I met your mother che è riuscita a toccare punte del 13% nella settimana appena conclusa – Italia1 prova a dare nuova linfa al mattino che nell’ultimo periodo ha visto avvicendarsi programmi inadatti al pubblico dello slot (Urban Legends, Real CSI) ma anche interessanti rivelazioni come il docu-reality Non ditelo alla sposa.

La nuova mattina della rete diretta da Luca Tiraboschi, che inizia come sempre con i classici cartoni animati come Tom e Jerry e L’ape Maia, è all’insegna del colore rosa probabilmente per evitare la cannibalizzazione di pubblico e di ascolti con la sorella minore Italia2, rivolta ad un pubblico maschile tra i 15 e i 35 anni, pronta a partire tra una ventina di giorni. Oltre al ritorno del cult Una mamma per amica, che riparte alle 11.25 con gli episodi della quinta stagione, c’è grande attesa per il debutto in chiaro della teen-novela argentina Ninì, la cui messa in onda su Disney Channel si è appena conclusa.

Si tratta di una serie di 137 puntate (9 in più della versione originale, nella quale però i singoli episodi avevano una durata maggiore) prodotta da Disney che racconta la storia di Nina Gómez (Florencia Bertotti), una ragazza che fa della innocenza, della spontaneità e della generosità i propri punti di forza. Unico legame con la famiglia è il rapporto con il nonno, giardiniere dell’ambasciata dove vivono. La vita di Ninì cambia con l’arrivo del nuovo ambasciatore, Tomas Parker (Federico Amador), che porta all’interno della villa l’ambiziosa segretaria Celina e la propria famiglia formata da quattro figli adottivi. Niní si affeziona subito ai ragazzi ma viene ben presto cacciata di casa dal freddo e distaccato Tomas. Sarà costretta così a cambiare sesso e identità, diventando Nicolàs, nuovo autista dell’ambasciatore pur di rimanere nella’nuova famiglia’.




4
marzo

LA MATTINATA “EXTRA” DI ITALIA 1: DA LUNEDI SPAZIO ALLA REPLICA DELLA SERATA PRECEDENTE.

Nuova mattina Italia 1, Dr House

Il daytime di Italia 1 è ormai disastroso. Satellite e digitale terrestre hanno letteralmente vampirizzato la rete giovane Mediaset che attualmente può contare sui soli successi de I Simpson e di Studio Aperto. Ecco perchè non deve stupire l’ennesimo stravolgimento del palinsesto; per la terza volta in tre mesi, infatti, cambia il volto della mattina della rete. Dopo i telefilm soft crime e l’accoppiata Una Mamma per Amica più film, spuntano le riproposizioni dei programmi in onda la sera precedente.

Ebbene da lunedì alle 8.45 spazio alla serata medical più The Closer del venerdì sera e poi via via agli altri programmi. A parte per la messa in onda in fascia protetta di programmi come Le Iene e Mistero, la soluzione “da Mediaset Extra” pone qualche dubbio sulla sua efficacia per l’esistenza di prime serate a target diversi. Allo stesso tempo se la mossa riscontrasse i favori del pubblico potrebbe portare ad un ulteriore indebolimento del prime time della rete; in tempi di frammentazione anche uno 0.20%, in più o in meno, può fare la differenza.

La variazione della mattina avviene, comunque, a sorpresa visto che gli ascolti di Una Mamma per Amica, nel secondo episodio, non erano così bassi. Proprio per questo per le Gilmore Girls si auspica una nuova collocazione, magari al pomeriggio dove la rete continua a soffrire. L’unica soluzione possibile per aumentare gli ascolti in quello slot,  però, sarebbe, piuttosto che “un rimescolamento” di telefilm, puntare, come si faceva una volta, sulle produzioni. Solo così Italia 1 potrebbe distinguersi dai vari Fox e Rai4.


17
luglio

DIETRO FRONT PER VERDETTO FINALE: IL TRIBUNALE DI VERONICA MAYA RITORNA ALLE 10 DEL MATTINO?

Veronica Maya - Verdetto finale ritorna al mattino?

Era l’unica “novità” prevista per il day time autunnale di Raiuno: Verdetto finale al pomeriggio contro le soap di Canale5. A poche settimane dalla presentazione dei palinsesti assistiamo ad un dietro front per la collocazione pomeridiana del tribunale di Raiuno. Come anticipa ItaliaOggi, il programma condotto da Veronica Maya tornerà probabilmente al mattino, subito dopo Unomattina.

Saranno stati gli ascolti tiepidi delle tre settimane di sperimentazione pomeridiana, a maggio, e delle repliche estive tutt’ora in onda (dal 13% al 15% di share) a far fare un passo indietro ai vertici RAI, riportando così Verdetto finale all’orario classico delle 10 del mattino. Del resto nella fascia mattutina gli ascolti sono stati  spesso superiori al 30% di share con picchi del 37%: certamente Unomattina non saprebbe fare di meglio e MattinoCinque avrebbe potuto prendere il largo.

Sul ripensamento di collocazione il condizionale è d’obbligo, anche perchè con il ritorno al mattino si andrebbero a minare gli equilibri tra i palinsesti pomeridiani di Raiuno e Raidue, alla ricerca di programmi non fotocopia. Con Verdetto finale alle 14, la rinata Italia sul 2 con la coppia Infante-Senette non si sarebbe sovrapposta per un’ora alle storie di attualità e sentimento di Festa italiana, prevista per le 15.00 come da palinsesto. Gongolerà la Grazia Regina Caterina Balivo, in un primo tempo ridimensionata, ora che potrebbe riappropriarsi interamente del primo pomeriggio con due ore di diretta quotidiana.





3
gennaio

UNA SCORPACCIATA DI TELEFILM CULT PER IL NUOVO MATTINO DI ITALIA1

Friends @ Davide Maggio .it

La Befana lascia in dote vecchi telefilm per la rete giovane di Mediaset. Il mattino di Italia1, a partire dal prossimo 7 gennaio, sembra essere all’insegna di serie televisive d’oltreoceano, riciclate e servite sul piccolo schermo all’ora della colazione.

Cinque serie conosciute al grande pubblico, che nelle precedenti stagioni hanno raccolto un discreto successo. Si parte, alle ore 9, con “La Tata” che narra le scombussolate vicende della ciociara Francesca Cacace che, tra una gag e l’altra, cercherà di far capitolare l’affascinante datore di lavoro, il nobile Maxwell.

Seguono, alle ore 9.30, le avventure dell’avvocatessa “Ally Mc Beal” interpretata da Calista Flockhart.. Tanta ironia, tra uno studio legale e un tribunale, a suon di soffuse atmosfere musicali a cura, tra gli altri, di Vonda Shepard e Barry White. Alle ore 10.20 scatta il turno di “Will & Grace”, la discussa situation comedy che vede protagonisti un giovane avvocato gay e la sua migliore amica, alle prese con irresistibili siparietti. Alle 10.50, torna “E alla fine arriva mamma” che, dopo la soppressione per bassi ascolti dello scorso anno, viene riproposta in un orario del palinsesto sicuramente meno impegnativo. Gran finale, alle 11.20, con Rachel, Monica, Phoebe, Joy, Chandler e Ross, i mitici “Friends”.


13
novembre

ANCHE A CANALE 5 E’ FINALMENTE… MATTINO!

Mattino Canale 5 @ Davide Maggio .it

Ho acquisito da Il Giornale [via Dagospia] “sommarie informazioni” circa un interessante, nuovo progetto di Mediaset del quale non ero a conoscenza.

Mettendo per un attimo da parte la fertile attività di Maurizio Caverzan che inizia, ultimamente, a farmi troppa concorrenza (ah ah ah),
non potevo non accogliere col massimo entusiasmo una notizia che segue e si aggiunge a quelle, già molto positive di alcuni giorni fa, che annunciavano per gennaio il ritorno sull’ammiraglia del celebre tribunale televisivo e la partenza (già avvenuta) della “breve ma intensa” rubrica di approfondimento di Maurizio Belpietro che, in soli sei minuti, ci offre il suo… Panorama del Giorno.

Se l’anticipazione dovesse trovare conferma, proprio tra questi due programmi (Panorama del Giorno – che termina alle 9.06 - e Forum – che parte alle 11), dovrebbe vedere la luce un nuovo contenitore che completerebbe un tanto anelato  quanto necessario restyling della fascia mattutina di Canale5.

Mattino o Mattino 5, questi i probabili nomi del programma, potrebbe avere “sembianze simili” a quelle delle prime versioni di Verissimo. Non a caso il progetto dovrebbe essere ideato e curato da Mauro Crippa, direttore generale dell’area informazione, e Claudio Brachino neodirettore di Videonews, partirà sperimentando, senza ansie per trovare l’equilibrio tra le morning news di “Omnibus” e il talk show di servizio di “Unomattina”, inavvicinabile con i suoi share da capogiro.

A prescindere dal risultato, il primo commento a caldo non può che essere positivo e sfociare in un semplice ma efficace ”finalmente”!

Per troppo tempo, infatti, Canale5 ha abbassato la guardia in una fascia oraria nella quale è stata la prima a debuttare (ricordate BIS? Ne abbiamo parlato ne La Grande Avventura) offrendo un palinsesto ricco e prestigioso che le ha fatto guadagnare uno straodinario primato in termini di ascolti.

Un’esperienza gloriosa, quella dei programmi mattutini Fininvest, che è terminata, sempre che la memoria non mi tradisca, nel 1991 con il programma “Ore 12″ che non riuscì a riscuotere i consensi dei “colleghi” precedenti. E così come Ore 12 anche i pochi programmi che gli fecero seguito.

16 anni di “poca combattività” ma che, a quanto pare, stanno per giungere al capolinea.

Questo nuovo “pacchetto televisivo” testimonia, infatti, una ben precisa volontà di recuperare quel primato e il risultato, positivo o negativo che sia, non importa. Ciò che importa è che, dopo anni in cui si è osato ben poco, ci si risvegli da un “torpore produttivo” e torni la voglia di riprovarci.

Quando tutti gli studi di Cologno Monzese saranno occupati come un tempo, solo allora riuscirò a darmi pace!

[Live @ ES 9410]