Matrix



19
febbraio

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 19 FEBBRAIO 2010

La Guida Tv del 18 febbraio 2010

..:: Prime time ::..

Raiuno, ore 21.10: 60° Festival della Canzone Italiana - Quarta serata

Penultimo appuntamento dal Teatro Ariston con i 12 «Artisti» rimasti in gara che ripropongono i loro brani in una versione liberamente rivisitata, affiancati da colleghi italiani e internazionali. Le canzoni vengono votate dalla giuria dei musicisti dell’Orchestra del Festival e da casa con il televoto: due saranno eliminate. La stessa giuria giudica anche i 4 giovani della categoria «Nuova Generazione» rimasti in gara e verrà proclamata la canzone vincitrice. Ospiti di Antonella Clerici, i Tokio Hotel, Gabriel Garko e Bob Sinclar.

Raidue, ore 21.05: Desperate Housewives - Maschere (5×22), Il cerchio si stringe (5×23), I tarli della mente (5×24) - Ultimi episodi – 1^ TV

Maschere (titolo originale: Marry Me a Little): Bree cerca di nascondere ad ogni costo le proprie intenzioni da Orson, mentre Susan e Jackson ingannano le autorità. Nel frattempo, Lynette è scioccata quando scopre di cosa è capace Tom pur di sembrare più giovane, e Katheri nasconde la verità a Mike, temendo di perderlo. Dave scopre che un testimone a suo carico è di nuovo in circolazione. Il cerchio si stringe (titolo originale: Everybody Says Don’t): Gabrielle e Carlos partecipano ad una riunione di famiglia durante la quale viene loro chiesto di occuparsi della nipote. Intanto Lynette s’infuria con Tom per la sua ultima idea brillante, Orson minaccia di ricattare Bree, e Susan accetta il gesto “gentile” di Dave. I tarli della mente (titolo originale: If It’s Only in Your Head): Lynette cerca di abituarsi all’idea che Tom torni a studiare, e la nipote di Gabrielle si trasferisce a Wisteria Lane. Nel frattempo, Susan e MJ sono in grave pericolo a causa di Dave.

Raitre, ore 20.25: XXI Olimpiadi di Vancouver

In diretta da Vancouver per la ventunesima edizione delle Olimpiadi invernali le gare di Sci alpino SuperG maschile, Sci di fondo 7,5 + 7,5 km inseguimento femminile.




30
gennaio

DM NIGHT LINE, ZAPPING NOTTURNO DEL 30 GENNAIO 2010

DavideMaggio.it è presenziato anche di notte! DM Night Line è la rubrica che ti tiene compagnia durante la notte informandoti in tempo reale sulla programmazione notturna più bizzarra del piccolo schermo italiano con particolare attenzione alle tv generaliste locali, satellite e digitale terrestre. Maggiori info qui

  • POLLICE IN SU – Matrix (Canale 5, ore 00.00)
    Piombatevi su Canale 5, c’è una puntata di Matrix ricca di contenuti. Si torna a discutere del caso “vallettopoli” riaperto da nuove, scottanti rivelazioni. All’interno della puntata sarà proposta un’intervista ad uno dei controversi protagonisti della vicenda: Fabrizio Corona. Ad accendere i toni saranno presenti Rita Dalla Chiesa, Barbara Palombelli e Vittorio Sgarbi, nonché Nora Amile, anche lei coinvolta nello scandalo; saranno inoltre ascoltate testimonianze di ulteriori paparazzi, tra cui spicca il nome di Fabrizio Pensa, uno dei principali indagati. E’ un tutto contro tutti. Da non perdere.
  • FECI… UN PO’ DI LIRICA – Daniel Boone (Tv 2000, ore 00.35)
    Tv 2000, per chi volesse fare brutti sogni, ci propone l’opera lirica dedicata all’esploratore statunitense “Daniel Boone”. Orribili le riprese, l’audio, le luci, i costumi; insomma è davvero uno spettacolo poco gradevole. Curiosi i sottotitoli: il grafico, infatti, trasforma la frase “alzate le faci” in “alzate le feci”. E’ vero che la televisione di oggi ci propone molta spazzatura, ma con le “feci” in un’opera lirica siamo caduti davvero in basso.
  • AI DONT ANDESTEND – Grande Fratello 10 (Mediaset Premium DTT, ore 00.55)
    Nella casa del Grande Fratello si balla a ritmo di musica anni 70-80, ed i ragazzi sembrano scatenarsi in tutti i sensi. Sicuramente l’inglese non è la loro materia preferita visto il modo in cui viene trasformato il successo di quegli anni “Don’t let me be misunderstood”; ecco partire la musica, ed ecco partire anche i ragazzi: “Baibe dont ciu andestend mi nauu”; forse sarebbe il caso di affidargli una bella prova di inglese per la prossima settimana. Intanto Carmen e Giorgio, sempre più vicini, si divertono a fare bolle di sapone. Cosa ne penserà Giulia?
  • LA VECCHIA SIGNORA COLPISCE ANCORA – Bonavita (Canale 21, ore 1.00)
    Bonavita è il programma di approfondimento calcistico di Canale 21, rete locale campana. In questi giorni parlare di calcio vuol dire soprattutto ridere delle brutte figure della Juventus. Uno degli opinionisti presenti in trasmissione stava appunto criticando il gioco della storica squadra quando lo scoppio di una luce fa sobbalzare conduttori e pubblico. Sarà stata una minaccia di Ciro Ferrara oppure l’ennesima prova che alla Juventus manca solo il colpo di grazia?

continua dopo il salto … aggiornamento in tempo reale…


14
gennaio

ENRICO MENTANA: “UN MIO RITORNO A MEDIASET? NON SI SA MAI”. E A DM TV DICHIARA: “SPERO DI NON MORIRE DISOCCUPATO”.

Pace fatta tra Enrico Mentana e l’azienda della famiglia Berlusconi? Perchè no, del resto il “ribelle Chicco” che pure andò via sbattendo le porte, non ha mai negato di avere avuto grande libertà ideologica ed editoriale nei corridoi del Biscione. Il “pomo della discordia” che divise le strade del giornalista da quelle della sua azienda-madre fu la mancata messa in onda dello speciale di Matrix in prima serata sul caso di Eluana Englaro a favor di Grande Fratello, e a circa un anno di distanza sia il giornalista che Mediaset iniziano a fare i conti con le conseguenze di questa reciproca scelta.

Da un lato il Biscione non è riuscito a trovare in Vinci un degno erede di Mentana in grado di tener testa alla feroce e variegata controprogrammazione della seconda serata; dall’altro Mentana in questi ultimi mesi è rimasto un “giornalista di richiamo” ma privo di una collocazione professionale definita. Per la serie “tutti lo vogliono e nessuno se lo piglia” il suo nome era stato accostato alle alte dirigenze Rai, alla direzione del Tg3 e di altre importanti testate, ma alla fine le sue apparizioni continuano ad essere quelle di un ospite d’eccezione (vedi: Annozero) e mai quelle di un “padrone di casa” e la cosa sicuramente non rende felice il riccioluto giornalista.

A parlare con onestà è infatti proprio Mentana che dai microfoni dell’ “Alfonso Signorini Show” ha detto: “Un mio ritorno a Mediaset? Non si sa mai. Siamo obiettivi: passato un anno dalla mia assenza, Mediaset e il panorama televisivo non ci hanno guadagnato e nemmeno io. Dunque perchè no?“.





13
gennaio

CANALE 5, PRIMAVERA 2010: SUI PALINSESTI INCOMBE LA CRISI (ECONOMICA E CREATIVA).

I palinsesti, si sa, sono materia viva, ce lo ripete sempre il direttore Donelli. Quelli che pubblca Publitalia, poi, vanno presi ancor più con le pinze per il fatto d’esser resi noti sempre con un certo anticipo rispetto alla messa in onda. Ciononostante, proviamo a dare uno sguardo a quello che bolle nella pentola catodica per quanto riguarda la primavera delle reti Mediaset.

La parola d’ordine sembra essere una sola: risparmio. Perciò, per prima cosa, si spreme fino al midollo, fin quando ce n’è, il Grande Fratello, che proseguirà la sua corsa fino ai primi di Marzo, per un totale di circa 135 giorni di trasmissione. Terminata la decima edizione del padre di tutti i reality, il lunedì sarà occupato dalla coppia Bonolis-Laurenti, alle prese con la sesta edizione di Ciao Darwin, assente dal video dall’autunno del 2007, quando chiuse il suo quinto ciclo con una media del 23,7%. Il prime time del Martedì vedrà schierata dalla prossima settimana la corazzata di Zelig (qui info sulla nuova edizione), di ritorno dopo un anno di pausa ed in onda fino al 30 Marzo. Le settimane successive continueranno all’insegna della (tragi)comicità, con la nuova fiction in 6 puntate Fratelli Benvenuti, che vanta un cast degno di un cinepanettone: Massimo Boldi, Barbara De Rossi, Enzo Salvi, Massimo Ciavarro, Elisabetta Canalis, i Fichi d’India e tanti altri.

Al Mercoledì, dopo le 8 puntate di Caterina e le sue Figlie 3 al via questa sera, 13 gennaio, i palinsesti prevedono una bella scorpacciata di film.  Il Giovedì diventa la serata del risparmio per eccellenza: il palinsesto prevede film e fiction. Al Venerdì, dopo  Tutti per Bruno, potrebbe essere la volta, e il condizionale è d’obbligo, della mini-fiction in 4 puntate “Due Imbroglioni e mezzo”, con Claudio Bisio e Sabrina Ferilli, a distanza di 3 anni dalla trasmissione del pilot che catturò quasi 7 milioni di spettatori (6.949 – 26,90%). A seguire, sempre nella serata del Venerdì, la seconda stagione di Squadra Antimafia, reduce dal discreto riscontro della prima serie.


21
dicembre

PIERSILVIO BERLUSCONI CONFERMA LA SECONDA SERATA DI CANALE 5 E DICE “NO” A CHIAMBRETTI, SIGNORINI E PIROSO

Piersilvio Berlusconi canale 5

Considerati gli ascolti tiepidi del “Matrix” Vinciano e il trasloco di Maurizio Costanzo in casa Rai, sono state diverse le supposizioni, i dubbi e i nomi che aleggiavano sulla nuova seconda serata di Canale 5. A mettere fine ai vari rumors ci ha pensato però Piersilvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset, che in una recente intervista a “Il Giornale” ha fugato non pochi dubbi sulle imminenti strategie post-natalizie.

Altro che fanta-mercato tv e grandi stravolgimenti: la seconda serata di Canale 5 rimarrà pressochè invariata e conterà molto sulla durata extra-large di programmi come “Grande Fratello” e “Amici“, che spesso vanno ben oltre il rintocco della mezzanotte e permettono alla rete di mantenere % di share invidiabili.  Dati perciò per assodati i grandi show,  confermati “Mai dire Grande Fratello”, “Terra” e lo stesso “Matrix”, rimane quindi ben poco spazio per le grandi manovre innovative.

Rimarranno infatti delusi tutti i fans di Pierino Chiambretti, pronti a seguire il suo show anche sulla rete ammiraglia: “Chiambretti Night” rimane su Italia 1; per il presentatore torinese sono allo studio degli show in prima serata, ma al momento nessuna promozione su Canale 5. Nessuna promozione ne passaggio di consegne nemmeno per Alfonso Signorini che, dopo aver accompagnato Costanzo nell’ultima serie del suo celeberrimo talk show, rimarrà concentrato sui suoi attuali impegni di multi-direttore e non avrà quindi accesso al paventato e personale talk show. E Antonello Piroso?





12
dicembre

CORONA SHOW A MATRIX: IL VINCI-FURIOSO COME NON L’ABBIAMO MAI VISTO (VIDEO)

Fabrizio Corona Matrix

Ci voleva un Fabrizio Corona in particolare stato di grazia, fresco di condanna a 3 anni e 8 mesi per tentata estorsione, per resuscitare  “Catalessio” Vinci, così ribattezzato da Dagospia, e fargli perdere finalmente quell’immancabile aplomb inglese, così poco gradito ai telespettatori italiani.

A far perdere l’usuale compostezza all’ex reporter della CNN e portarlo a ristabilire l’ordine perduto con una robustezza nei modi praticamente inedita per il pubblico italiano, è stato l’agente fotografico più discusso del Belpaese che ha incentrato il proprio intervento sul culo. E già, Corona ci tiene a far sapere agli italiani da quale parte del corpo si senta attualmente agguantato e a Vinci non resta altro che pregare il buon Fabrizio di misurarsi con le parole. Fabrizio acconsente ma il bello deve ancora venire.

Ed è arrivato con l’intervento dell’avvocato Marco Eller Vainicher, legale della Photomasi, agenzia fotografica tirata in ballo dal caso Marrazzo, che afferma che Corona ha trattato personalmente il caso di Silvio Sircana, portavoce del Governo Prodi, fotografato nel 2007 mentre adescava una prostituta trans.


7
dicembre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 7 DICEMBRE 2009

GUIDA TV PALINSESTO PROGRAMMI 7 DICEMBRE 2009

Prime time

Raiuno, ore 21.10: Il sangue dei vinti Seconda e ultima parte – 1^TV

Il sangue dei vinti è un film di Michele Soavi del 2008, con Michele Placido, Barbora Bobulova, Alessandro Preziosi, Philippe Leroy, Giovanna Ralli, Stefano Dionisi, Alina Nadelea, Daniela Giordano, Valerio Binasco, Massimo Poggio. Prodotto in Italia. Durata: 108 minuti. Distribuito in Italia da 01 Distribution a partire dal 08.05.2009. Trama: Il film tratto dal Sangue dei Vinti ha per protagonista un personaggio di finzione, Francesco Dogliani (Michele Placido), un poliziotto, un uomo di legge che ha giurato fedeltà al Re, crede nello Stato e nella giustizia e che verrà coinvolto nei fatti che precedono e seguono il 25 aprile per ragioni private e professionali. La sua storia è quella di un investigatore che, per seguire le tracce di un’indagine a cui è caparbiamente e misteriosamente legato, attraversa gli eventi cruciali della storia d’Italia (dal luglio ’43 alla primavera del ’45). Mentre il paese cerca il riscatto, Dogliani vive drammaticamente le fasi concitate e sanguinose della Liberazione, che dividerà la sua famiglia versando sangue innocente per opposti ideali. A 50 anni di distanza, come un Antigone maschile, Dogliani sta ancora cercando la giusta sepoltura per uno dei suoi due fratelli.

Raidue, ore 21.05: Senza traccia – Buio (6×15) e Il biglietto dei sogni (6×16) – 1^TV

Buio (titolo originale: Deja vu): Gli agenti sono incaricati di ritrovare un paziente ospedaliero che è stato in coma per tre anni e che al suo risveglio è scomparso. Il biglietto dei sogni (titolo originale: A dollar and a dream): L’ultimo vincitore della lotteria svanisce e gli agenti cercano di ricostruire l’accaduto per poterlo rintracciare.

Raitre, ore 21:05: Chi l’ha visto?

Era scomparso alle porte di Roma  nel 1987, quando aveva sei anni, e di lui non si era saputo più nulla, finchè non si è messo in contatto su facebook con un telecineoperatore della Rai di Cosenza, che ha lo stesso suo cognome.

Canale 5, ore 21.10: Grande Fratello 10, settima puntata

Settimo appuntamento con il reality condotto da Alessia Marcuzzi. Il bacio tra Veronica e Massimo ha creato un po’ di caos all’interno della casa. Veronica è sconvolta mentre Marco, il terzo incomodo, ancora non ha del tutto chiarito con i due coinquilini. Intanto il rapporto d’amicizia tra Maicol e Giorgio continua a viaggiare tra alti e bassi, cosa succederà? Questa sera scopriremo, a chiusura del televoto, chi tra Tullio, Diletta, Marco e Giorgio uscirà definitivamente dalla casa. Altre info qui.


19
novembre

QUESTO MATRIX S’HA DA CHIUDERE. E MAURIZIO COSTANZO BEFFA TUTTI

Alessio Vinci, MatrixNon prendiamoci in giro, il Matrix di Alessio Vinci, nonostante il restyling e le buone intenzioni del conduttore, non funziona e il vuoto lasciato da Enrico Mentana sembra incolmabile. D’altro canto avevamo già avuto modo di esprimerci sul giornalista della CNN che seppur meritevole di un savoir faire catodicamente introvabile, non possiede quel carisma e quell’appeal necessario a rendere appetibile la seconda serata di Canale5.

Enrico Mentana, che piaccia o meno, era riuscito a caratterizzare in maniera ben precisa il proprio salotto politico, risultando fortemente concorrenziale nei confronti della Terza Camera, messa in piedi da Bruno Vespa sulla prima rete della TV di Stato. Alessio Vinci non è riuscito, invece, a fare lo stesso e a prenderne in mano le redini in maniera corretta; con ogni probabilità, la sintesi migliore delle ragioni alla base dell’insuccesso sono rintracciabili in quel fastidioso ma incontrovertibilmente azzecato nomignolo sfornato da Roberto D’Agostino che non si crea troppi problemi nel “rinominare” Alessio Vinci in CatAlessio. Tra l’altro, il fatto che un salotto politico debba ricorrere alla puntata “ludica” del venerdi per sperare in un recupero last minute degli ascolti, risulta francamanente imbarazzante. 

Maurizio Costanzo Show (11 ottobre 2009)Ma a risultare imbarazzante è un altro dato, quello del Maurizio Costanzo Show. E l’imbarazzo non è certamente quello del padrone di casa quanto, piuttosto, quello della rete che ha deciso di voltare pagina in seconda serata. Dapprima cancellato dall’ammiraglia del Biscione, successivamente resuscitato sul Digitale Terrestre, il talk show più celebre del Belpaese è tornato a riappropriarsi nel 2007 della originale collocazione in palinsesto, seppur in forma ridotta (due puntate a settimana), per arrivare, quest’anno, al capolinea. Da ottobre, infatti, è in onda un’edizione celebrativa dei 25 anni del Costanzo Show che non lascia speranza alcuna per una nuova edizione. Così il prossimo 13 dicembre calerà definitivamente il sipario sul salotto più amato dagli Italiani. Ma lo farà in bellezza, forte di risultati eccellenti, ben lontani dal più elaborato e costoso Matrix. E il bello è che, con un’edizione celebrativa, fatta principalmente di filmati d’annata, il caro vecchio talk dal Teatro Parioli in Roma riesce a battere anche il gettonatissimo Porta a Porta. L’ultimo esempio è proprio di ieri sera quando con il 15,31% di share e  1.090.000 spettatori, Maurizio Costanzo ha battuto persino Vespa fermo al 13,42% con 1.074.000 ascoltatori.