Gerry Scotti



6
marzo

BREVEMENTE: ARGOMENTI E OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 6 MARZO 2009

Chi Vuol Essere Milionario - Diana Vaturi
Brevemente - Ospiti e Argomenti dei principali programmi tv @ Davide Maggio .it 

Nella puntata in onda questa sera, Diana Vaturi, imprenditrice di 47 anni, di Cusago (Milano), sbaraglierà la concorrenza degli altri 5 concorrenti in gioco e si aggiudicherà il massimo montepremi in palio nella puntata. A Diana, nata in Libia, sposata e mamma di due ragazze di 12 e 15 anni, la laurea in economia e commercio sarà poco utile per rispondere, in 45 secondi, alla domanda in questione, ma le verrà in aiuto la capacità di ragionamento e un’ottima cultura generale e, sul filo di lana, riuscirà ad aggiudicarsi ben 300 mila euro in gettoni d’oro.

In questa stagione 2008/2009 tra “Chi vuol essere milionario” e la sua “edizione straordinaria”, è la prima volta che un concorrente riesce a portarsi a casa questa cifra.

Nella passata stagione vinse 300.000 euro un solo concorrente, Riccardo Tori di Bologna, mentre è dal 2004 che nessun concorrente riesce ad aggiudicarsi il montepremi di 1 milione di euro.

Il ministro della Gioventù Giorgia Meloni e l’attrice Lella Costa, attualmente impegnata con lo spettacolo “Ragazze”, saranno ospiti domani di Lilli Gruber e Federico Guiglia a “Otto e mezzo”, alle 20.30 su LA7, per parlare della Festa della donna. All’interno, la rubrica “Il punto” a cura di Paolo Pagliaro, autore del programma assieme a Lilli Gruber.




6
marzo

DM LIVE24: 6 MARZO 2009

DM Live24 - 6 Marzo 2009
Live Comment on davidemaggio.it

Non sai cos’è DM Live24? Leggi qui

Dal diario di ieri…

  • Bislaccate Quotidiane

Mari 611 ha scritto alle 18:40

Bislacca: “Tonon, brutto logorroico taci!”
Tonon: “No, non mi dire così!”
Bislacca: “Zitto, che devo mandare la pubblicità!”

matteoc4 ha scritto alle 17:41

ah ah ah… a Pomeriggio Cinque Claudio (Paselli, ovvero il terzo incomodo. Vedi “telenovela” di seguito) afferma di sapere quando Marco (Mazzanti) ha avuto il primo rapporto orale. La Bislacca, basita: “parlavi di rapporto con la parola, vero?”. Claudio: “no, di rapporto sessuale”. B.B.: “Claudio ti prego”.

  • Telenovela “La Diversamente Giovane e il Bamboccio”: 9^ puntata

Kiara ha scritto alle 17:39

Atteso confronto tra Claudio, reo di aver affermato che la storia di Lea e Marco è una montatura, e il bamboccio, accorso per difendere l’ex amata e, soprattutto, se stesso. Tra accuse, inghippi, sordidi segreti e bugie dalle gambe corte, manca solo che volino schiaffoni e ingiurie pesanti.

Intanto Fabrizio Corona conferma la propria complicità…

  • La Corrida come i Raccomandati?

Kiara ha scritto alle 14:49

Ieri notte Gerry Scotti, in collegamento con Chiambretti, ha espresso rammarico… ma soprattutto delusione… per la fuga di Pregadio in Rai. “Gli avevamo proposto la stessa cosa” afferma il buon Gerry… ma da signore qual’è ha ben evitato di risultare polemico.

  • Vittimismo o obiettività?

Kiara ha scritto alle 16:50

Pomeridiano di Amici: Jurman, intervistato a caldo sulla puntata di ieri, invita il pubblico sovrano a smetterla di premiare il vittimismo e ad essere più obiettivo.

Verrà finalmente ascoltato o si prospetta il trionfo della mediocrità?


4
marzo

“TOTAL RECALL”, TESTATO IERI SERA DA ZIO GERRY UN NUOVO GAME SHOW

Total Recall

Si torna a parlare di preserale, quiz e game show sulle pagine di davidemaggio.it. Dopo la fortunata parentesi dell’edizione straordinaria di Chi Vuol Essere Milionario, infatti, è tempo, per Canale5, di tornare a sperimentare  per cercare un degno erede al quiz show di Gerry Scotti

Pare che siano tre i format da passare al vaglio per poter portare una ventata di freschezza, dal prossimo aprile, sugli schermi dell’ammiraglia del gruppo di Cologno Monzese. E se il settimanale Diva e Donna parla di “Secondo Voi”, programma sul quale avremo modo di svelarvi interessanti retroscena, qualora dovesse essere il fortunato “prescelto” (ma del quale i lettori di DM conoscono già alcuni dettagli), siamo in grado di anticiparvi che proprio ieri pomeriggio è stato testato nello studio di Scherzi a Parte un programma che soddisfa quelli che chi vi scrive aveva indicato come requisiti fondamentali per riportare la “banca” di Canale 5 (questo, in gergo televisivo, il termine con cui si indica lo slot preserale) a livelli soddisfacenti. Si torna, infatti, indietro di qualche anno puntando più sul game che sulle inarrivabili domande del “sostituendo quiz” (e relative, incessanti, attese pre-risposta) e si scommette su un format nel quale ciascuna puntata è finalmente autoconclusiva.

Total Recall, questo il nome (provvisorio) del preserale testato, è un format, già sperimentato in Australia e Regno Unito, completamente incentrato sulla funzione mnestica dei concorrenti (sulla memoria, per dirla più semplicemente) e si presenta come il primo quiz/game show nel quale le risposte sono sempre le stesse e a cambiare sono esclusivamente le domande.

Curiosi di scoprire il meccanismo completo del gioco? Leggetelo dopo il salto:  





10
gennaio

SIGNORE E SIGNORI, LA CORRIDA E’ SERVITA

la corrida (gerry scotti e michela coppa)@Davide Maggio .it

Stasera, in prima serata su Canale 5, torna La Corrida: dilettanti allo sbaraglio, il varietà più longevo della televisione italiana, condotto, per l’ottavo anno consecutivo, dal paffuto e bonario Gerry Scotti. Un’edizione, quella 2009, che parte funestata dalla polemica relativa all’abbandono del maestro Pregadio. Imporre a Pregadio la presenza di una “balia” oltre che mortificante e profondamente lesivo della sua dignità di uomo e di professionista significa, a parer nostro, non avere più piena fiducia in lui e, pertanto, ben ha fatto lo storico direttore d’orchestra ad abbandonare lo show.  La Corrida, dunque, si rifà il look, insegue il rinnovamento, anche se, a ben vedere, quest’ardita operazione di restyling rischia di trasformarsi in un pericoloso boomerang. Eliminare una delle colonne portanti del programma, infatti, mettere, senza troppi complimenti, alla porta chi, per anni, ha contribuito a garantire la riuscita e lo straordinario successo della trasmissione, significa, inevitabilmente, compiere un salto nel buio. E, francamente, non ci sentiamo di scommettere che il pubblico, poi, apprezzerà, queste sconsiderate acrobazie.

 Eccezion fatta, dunque, per l’ingrato trattamento riservato al maestro Pregadio, La Corrida, per il resto, mantiene invariata la sua formula e, anche quest’anno, proporrà le esilaranti esibizioni di chi, privo di insane velleità artistiche, ma carico di autoironia e di una buona dose di verace spontaneità, è pronto a sottoporsi all’insindacabile e “rumoroso” giudizio del pubblico in studio. Una lunga selezione, durata sei mesi, ha fatto sì che venissero provinati più di 3500 dilettanti allo sbaraglio provenienti da tutta Italia, ma anche dall’estero: il più anziano ha, addirittura, 96 anni. Il cantante più imitato è risultato Renato Zero, mentre la canzone più volte eseguita è stata “L’emozione non ha voce” di Adriano Celentano.

Nata in radio, nel 1968, grazie a una straordinaria intuizione dell’indimenticato Corrado e del fratello regista Riccardo, La Corrida approda sul piccolo schermo, nonostante le perplessità dello stesso Corrado che temeva che la trasmissione perdesse la sua carica di spontaneità, nel 1986. Il biennio 1995/’97 è, indiscutibilmente, il momento d’oro della trasmissione che, sorprendentemente, per la prima volta, compie il sorpasso ai danni dello show della Rai abbinato alla Lotteria Italia. Correva l’anno 2002 quando Marina Donato, vedova di Corrado e produttrice del programma, decide, anche e soprattutto per arginare le banali e maldestre imitazioni della storica trasmissione, di riportarla in tv, affidandone la conduzione a Gerry Scotti. Il caro zio Gerry si fa carico, così, di un’eredità pesantissima e con umiltà, e fors’anche un po’ d’incoscienza, si lancia in una scommessa, probabilmente la più difficile della sua pluridecorata carriera, che lo vedrà, nonostante lo scetticismo di molti, vincitore.


10
gennaio

GERRY RICHIAMA PREGADIO NELL’ARENA. E INTANTO PENSA AL RITORNO DI PASSAPAROLA

Roberto Pregadio @ Davide Maggio .it

Gerry Scotti non ha niente a che fare con la mancata partecipazione di Roberto Pregadio alla nuova edizione della Corrida, e lo dice apertamente, augurandosi anche che il maestro cambi idea, accettando così la partecipazione al programma, ai nastri di partenza sabato su Canale 5. “Io continuo a pensare che domani poco prima della diretta Roberto Pregadio ci raggiungerà. Anzi, fatemi fare un appello: maestro, ’sta casa aspetta a te!”.

Sia il conduttore che Marina Donato, vedova di Corrado e produttrice dello show, hanno sottolineato che la scelta di voler affiancare al maestro Pregadio il suo collega Vince Tempera (che ha rinunciato al Festival di Sanremo per l’arena di Canale 5)  è stata fatta per aiutare lo storico volto nella direzione di un’orchestra troppo impegnativa.

Precisa la Donato: “Al di là di quello che si vede nella diretta, La Corrida ha dei ritmi di preparazione forsennati. Abbiamo detto al maestro Pregadio di fare un partecipazione straordinaria in tutte le puntate, proponendogli un aiuto. Ma lui non ha voluto in alcun modo accettare questa formula. Visto che il programma deve andare in onda, abbiamo chiamato un nome che non ha bisogno di presentazioni: Vince Tempera. Ma certo non ci fa piacere che Pregadio non sia anche lui nel programma“. Gerry Scotti era affiancato dal maestro Pregadio da otto anni e si appresta a condurre la nuova edizione della Corrida con l’ormai fedele Michela Coppa, da quattro stagioni al suo fianco.





17
dicembre

BOOM! A “LA CORRIDA” ARRIVA VINCE TEMPERA CHE SOSTITUISCE ROBERTO PREGADIO

La Corrida - Gerry Scotti, Roberto Pregadio, Michela Coppa, Vince Tempera @ Davide Maggio .itLa prossima edizione de La Corrida, in partenza il 10 gennaio su Canale5, potrebbe vedere un nuovo, clamoroso, e forse inaspettato, cambio della guardia.

A 7 anni dall’arrivo di Gerry Scotti, che ha riportato in video lo storico show del compianto Corrado, qualcuno è pronto a giurare che anche il maestro Roberto Pregadio, quest’anno, sia pronto a lasciare i dilettanti allo sbaraglio del sabato sera di Canale5.

Al suo posto sarebbe pronto a dirigere l’orchesta dello show il maestro Vince Tempera, volto noto ai telespettatori per numerose apparizioni televisive, in special modo quelle sul palco del Teatro Ariston di Sanremo.


20
novembre

PASSAPAROLA: QUESTO DECENNALE S’HA DA CELEBRARE

Gerry Scotti - Passaparola @ Davide Maggio .it

di Ferdinando Sallustio per DavideMaggio.it 

“Sistema veloce di tasmissione dati su Internet, con la A”: tutti, da casa, stavano rispondendo “ADSL”, ma io, alla mia prima puntata di “Passaparola” fui capace di rispondere “analogico”. Per fortuna mi aiutò l’isola dell’arcipelago maltese con la “G” (“Gozo”) e sopravvissi a quella e ad altre 114 puntate del programma dell’ottimo Gerry Scotti, ed è per questo che ora sono qui a perorare la causa di un ritorno in TV di quello che è stato uno dei programmi più amati dagli italiani.

C’era felice mix tra le stranezze di certi VIP (“Lo scrisse Garibaldi a Vittorio Emanuele II, con la “O” e Pasquale Laricchia rispose: “O quanto sei bello”) e la profonda preparazione di alcuni amici concorrenti, primo far tutti il mito Roberto Mariani; c’erano le battute di Gerry Scotti (“Tinto Brass è laureato in giurisprudenza: lo sanno tutti che è un principe del foro”) e le canzoni cantate dalla bella Sara dell’orchestra di Orioli; c’erano le Letterine (Michela Coppa che rispondeva sulle “reagine”, anticorpi del sistema immunitaria e Caroline Eyrolle che faceva nascere i fiori dove passava) e il gioco finale della ruota, che, con “le parole impossibili” animava conversazioni e sfide casalinghe.

La trasmissione nasceva da un’idea tutta italiana, nel tentativo, riuscito, di concentrare l’attenzione sulle nostre parole, sulla nostra lingua, su ciò che a volte abbiamo sulla punta della lingua e vorremmo tanto ricordare.


19
novembre

FINALMENTE UNA FAVOLA

Finalmente Una Favola @ Davide Maggio .itMartedì 25 novembre, in prima serata, su Canale 5, i formidabili Gerry Scotti e Maria Amelia Monti tornano a vestire i panni dei simpatici Gigi e Alice Mantelli nel secondo tv-movie della stagione, tratto dalla collaudata serie “Finalmente soli”.

Dopo il buno riscontro di pubblico registrato da “Finalmente a casa” (vinse la serata con un ascolto comunque modesto 18.84%), andato in onda a fine ottobre, Canale 5 ci riprova proponendo “Finalmente una favola”.

Questa volta la sgangherata coppia sarà alle prese con ristrettezze economiche e caro-vita, in una “favola natalizia” costellata da difficoltà e imprevisti (una truffa ai danni della nonna Wanda, un fido bancario negato, una coppia di giovani precari da sostenere), ma coronata dall’immancabile lieto fine.