Domenica Live



24
agosto

DM LIVE24: 24 AGOSTO 2014. LIEVE MALORE PER BONOLIS AD ANSEDONIA, RIGHINI LASCIA DOMENICA LIVE, MADE IN SUD SU RAI 1 (PER ERRORE!)

Paolo Bonolis in ospedale

Paolo Bonolis in ospedale (dall'account Instagram di Sonia Bruganelli)

Domenica Live: il capo degli autori, Massimo Righini, lascia il programma

Se vi abbiamo già annunciato l’arrivo di Martina Vasile (nelle vesti di produttore) e il ritorno di Gianni Tramontano a Domenica Live, adesso c’è da registrare per lo stesso programma una defezione che, con ogni probabilità, giustifica la rentrée del fedele autore di Barbara D’urso. A lasciare lo show domenicale di Canale 5, infatti, è Massimo Righini, capo degli autori del programma, impegnato da qualche tempo con alcune produzioni Magnolia e Endemol.

Made in Sud su Rai 1

xxxxxxxx ha scritto alle 01:21

Ho notato una cosa strana nel promo dei programmi d’intrattenimento della prima serata di Rai 1: all’inizio di tale promo promo si possono vedere anche le ballerine di Made In Sud e Fatima Trotta, presentatrice di Made in Sud insieme a Gregoraci e Gigi e Ross. Ma questo programma non va in onda su Rai 1 bensì su Rai 2. La domanda sorge spontanea: perché mettere scene di Made In Sud quando poi non viene neanche nominato e trasmesso su un’altra rete? Non è abbastanza che il programma venga nominato nel promo dei programmi di Rai 2 (come è giusto che sia)? Si tratta forse di un errore?

Malore per Paolo Bonolis

aleimpe ha scritto alle 12:28

[da IL GIORNALE] Paura per Paolo Bonolis, colpito da un malore mentre era in vacanza in Toscana con la famiglia e ora (adesso non più, ndDM) ricoverato nell’ospedale di Orbetello.




31
luglio

DM LIVE24: 31 LUGLIO 2014. DOMENICA LIVE: MARTINA VASILE (DI PAOLO) NUOVO PRODUTTORE, GIANNI TRAMONTANO TORNA ALL’OVILE

Martina Vasile

Martina Vasile (dal suo Facebook)

Martina Vasile nuovo produttore di Domenica Live

Proprio pochi giorni fa, auspacavamo un (difficile) ritorno in Italia di Paolo Vasile, attualmente AD di Mediaset Espana. Chi, però, avrà a che fare con la tv nostrana è sua figlia Martina che nella prossima stagione sarà il nuovo produttore di Domenica Live. Martina ricopre per la prima volta un ruolo del genere dopo aver ‘prestato servizio’ nella struttura di Mr. Casalegno, Sebastiano Lombardi (a proposito, congratulazioni Sebastiano!), al marketing delle news del Biscione.

Domenica Live: torna Gianni Tramontano


3
maggio

DM LIVE24: 3 MAGGIO 2014. OH SANTO “CIELO”, CHE SOMIGLIANZA – IVA ZANICCHI: BERLUSCONI TRATTA MEGLIO DUDU’ DI ME

Cielo TV e Cielo S.A. - loghi a confronto

Cielo TV e Cielo S.A. - loghi a confronto

Oh, santo Cielo!

Guardate un po’ la foto d’apertura. No, non si tratta di un restyling del logo del canale 26 del DTT. Sono due loghi messi a confronto: il primo lo conoscete, è il logo di Cielo TV, il canale di Sky in onda sul digitale terrestre e nato nel 2009. Il secondo, invece, appartiene sempre ad un’emittente, ma un’emittente di carte di pagamento. Si tratta nello specifico di Cielo S.A. nuovo nome, adottato nel 2009, dalla Companhia Brasileira de Meios de Pagamento, fondata nel 1995 da Visa International, Bradesco, Banco do Brasil, Banco ABN Amro Real e Banco Nacional.

Il blu di Berlusconi

Silvia ha scritto alle 14:34

È stata una Domenica Live da brividi, l’ultima. Barbara D’Urso ha confessato di essere svenuta per lo stress pochi minuti prima di andare in onda nella puntata che aveva ospite Silvio Berlusconi. Il Cav ha tenuto tutti in apprensione fino a pochi attimi prima dell’inizio dell’intervista. Voleva cambiare vestito a tutti i costi. La sfumatura di blu non era quella giusta. Hanno provato un po’ tutti a convincerlo del contrario, ma non c’è stato nulla da fare. Berlusconi è andato in onda, ma poi durante il break pubblicitario si è cambiato al volo. (La notizia)

Zanicchi: Berlusconi tratta meglio Dudù di me

tinina ha scritto alle 22:26





28
aprile

SILVIO BERLUSCONI IN TV: MONOLOGO A DOMENICA LIVE. E STASERA OSPITE A PIAZZAPULITA

Silvio Berlusconi a Domenica Live (foto da L43)

Silvio Berlusconi a Domenica Live (foto da L43)

Adesso sì, la campagna elettorale è iniziata per davvero. Impossibile non accorgersene. Dopo l’ospitata a Porta a Porta di settimana scorsa, ieri Silvio Berlusconi è apparso nello studio di Domenica Live con il sorriso ed il doppiopetto delle grandi occasioni. “Sono in questa trasmissione per fare un servizio sociale” ha esordito l’ex Cavaliere, con un arguto riferimento alle sue vicende giudiziarie. Al cospetto di Barbara D’Urso, alias la Michela Santoro di Mediaset, il leader di Forza Italia ha parlato di politica, di riforme, di servizi sociali e di Dudù. Perché sì, in tempo di elezioni anche il barboncino può tornare utile.

Per un’ora abbondante, Berlusconi ha tenuto banco su Canale5 senza però sfoderare colpi di scena. A Domenica Live l’ex premier ha solo ribadito alcuni concetti già espressi nei giorni scorsi proprio davanti alle telecamere: una strategia, anche questa. In un’atmosfera da eterno déjà vu, l’unica variazione sul tema sono state le parole riservate alla sua compagna, Francesca Pascale. “È una sinfonia, c’è dentro tutto. Mi è stata sempre vicina, mi ha sostenuto anche in momenti delicati” ha detto. Poi, sollecitato da una Maria Carmela attenta alle istanze del pubblico agé (la signora che fa il sugo rientrerà nella categoria?), il leader di Forza Italia ha promesso: “aumenterò le pensioni: tutti i pensionati devono partire da 800 euro in su“.

Silvio Berlusconi stasera a Piazzapulita

E stasera, il tour mediatico dell’ex Cavaliere prosegue su La7. In prima serata Berlusconi sarà infatti ospite di Piazza Pulita e protagonista di un faccia a faccia di cinquanta minuti con il conduttore Corrado Formigli. Il confronto con il giornalista, che verrà registrato questa mattina, verrà trasmesso integralmente in differita, nella puntata odierna del talk show intitolata “Amici mai”. Nel prosieguo della serata, al programma della rete terzopolista prenderanno parte in diretta anche Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Massimo Giannini vice direttore de La Repubblica e Maurizio Belpietro, direttore di Libero. 


2
febbraio

DANIEL TOAFF NUOVO AUTORE DI DOMENICA LIVE

Daniel Toaff

Daniel Toaff

Chi non muore di rivede. Daniel Toaff non ce la fa a “godersi” la pensione in santa. Anzi, dopo aver lasciato mamma Rai, si è dato da fare pur di tornare protagonista dei contenitori della tv generalista, come al solito nel dietro le quinte. E dopo una rottura (sembra non pacifica) con La7, per lui si aprono le porte di Cologno Monzese: sarà autore di Videonews.

A beneficiare dell’esperienza dell’ex Vice Direttore di Rai 1 sarà Barbara D’Urso che, complice la concorrenza debole della Domenica In con Mara Venier, si gode i discreti risultati della sua Domenica Live.  Risultati che, però, non bastano: per ingranare la quinta e dar filo da torcere alla prima rete (anche e soprattutto vs L’Arena) serve la “formula” giusta, e chi meglio di Toaff – che conosce vita, morte e miracoli dei suoi ex contenitori – può aiutare Canale 5 nel raggiungere l’obiettivo?

Ebbene, da domani a Videonews si appresta a fare il suo ingresso proprio lui: Daniel Toaff passa a Mediaset diventando a tutti gli effetti il braccio destro della D’Urso nel dì di festa. Come rivelato in un’intervista al Corriere della Sera dalla stessa D’Urso, Toaff è stato corteggiato per mesi da Cologno, nonostante la decisione di spostarsi a La7 in supporto di Rita Dalla Chiesa. Poi il patatrac: niente più infotainment pomeridiano (ritenuto troppo costoso) ma un “qualcosa” di più simile a Forum, a cui è seguita un’inevitabile rottura.





22
gennaio

DOMENICA LIVE E LUCIGNOLO 2.0, PIERSILVIO BERLUSCONI: BASTA CONTENUTI A LUCI ROSSE O CHIUDO I PROGRAMMI

Barbara D'Urso

A tirarla troppo, la corda poi si spezza. Lo stesso vale per certi eccessi televisivi. Così, a seguito delle polemiche sui contenuti a luci rosse dell’ultima puntata di Domenica Live, è intervenuto PierSilvio Berlusconi in persona. Il vice Presidente di Mediaset, secondo quando riporta il Corriere, avrebbe assistito incredulo alle performance del contenitore di Barbara D’Urso ed avrebbe lanciato un categorico aut aut. Basta argomenti al limite della fascia protetta: o si cambia registro o il programma verrà chiuso.

Lo stesso discorso Berlusconi lo avrebbe fatto per Lucignolo 2.0, il programma domenicale di Italia1 che in prime time cavalca sesso – pardon spesso – e volentieri tematiche a luci rosse. Dopo aver visionato il palinsesto, nella giornata di ieri il top manager di Mediaset avrebbe convocato una riunione coi massimi responsabili delle news del Biscione, a cominciare il DG dell’informazione Mauro Crippa e dal direttore di Videonews Mario Giordano, ora tenuti sotto stretta osservazione. Attorno al tavolo, PierSilvio non avrebbe usato mezzi termini nel biasimare la deriva mostrata sia da Domenica Live che da Lucignolo 2.0, arrivando dunque a formulare l’ultimatum di cui sopra. Pena, la chiusura in tronco dei suddetti programmi.

Domenica Live a luci rosse: le scuse di Barbara D’Urso

Basta a queste poxno-domeniche di violazioni della fascia protetta” aveva accusato il Moige in un duro comunicato della vice presidente Elisabetta Scala. E l’indomani, in diretta su Radio MonteCarlo, Maria Carmela si era scusata a modo suo con il pubblico, minimizzando l’accaduto:


21
gennaio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (13-19/01/2014). PROMOSSI GOLDEN GLOBES E RANIERI, BOCCIATI I CONCORRENTI DE L’EREDITA’ E CHE TEMPO CHE FA

domenica live

Domenica live

9 alla cerimonia dei Golden Globe 2014. Grandi ospiti, fair play, ironia, l’Italia avrebbe molto da imparare dalla premiazione del meglio del cinema e della tv a stelle e strisce. Nota di merito, in particolare, per la coppia di conduttrici Tina Fey e Amy Poehler.

8 a Bryan Cranston. Meritato bis di premi per l’interprete di Walter White in Breaking Bad che, nella stessa settimana, vince come miglior attore in una drama sia ai Golden Globe che ai Sag Awards.

7 a Massimo Ranieri. Con Sogno e Son Desto il cantautore partenopeo, amatissimo da sempre, ha saputo regalare al pubblico del sabato sera di Raiuno il sapore dei varietà di una volta, merito di talento, professionalità e del proverbiale zampino di Bibi Ballandi.

6 allo spot Sky – Fastweb con Mika. La scelta del giurato di X Factor in qualità di testimonial è azzeccata, peccato però che lo spot perda di efficacia cercando di trasformare il cantante in macchietta. L’italiano maccheronico suscita ilarità se è spontaneo.


21
gennaio

IL MOIGE (E I VERTICI MEDIASET?) CONTRO LA “DOMENICA A LUCI ROSSE” DI CANALE 5

barbara d'urso domenica live

Barbara D'Urso

Il Moige contro le “poxno domeniche” di Canale 5. Con un comunicato della vice presidente Elisabetta Scala, il Movimento Italiano Genitori è tornato a criticare i contenuti della trasmissione Domenica Live, condotta da Barbara D’Urso, con un particolare riferimento a quanto mandato in onda nella puntata del 19 gennaio scorso. In studio si parlava di argomenti delicati, come suggerito dal titolo della prima parte del programma: Italia, paese a luci rosse? “Abbiamo assistito a una delle pagine più tristi e trash della nostra tv” ha ammonito l’Osservatorio, che avrebbe registrato la reazione indignata da parte di numerosi genitori.

E in effetti, a ben guardare, la scaletta della prima parte del programma prevedeva l’approfondimento di temi al limite dalla fascia protetta. La puntata – denuncia il Moige – si è aperta con un servizio sul fonico dei Modà indagato per molestie sessuali ai danni di minori, con una Maria Carmela dichiaratasi “impressionata” dalle cose apprese sul tema del sesso nel preparare la puntata. A seguire, prosegue l’Associazione, si sono susseguiti servizi su:

molestie dei caporali nei confronti delle soldatesse nella caserma di Ascoli, con dichiarazioni ‘bippate’ ma contenuti molto espliciti, il professore di Saluzzo che aveva rapporti sessuali con le studentesse, la clinica per i ‘malati d’amore’, la testimonianza dell’uomo sesso-dipendente fin dalla tenera età (che ha dichiarato di aver avuto la sua prima volta a 8 anni), la storia del sesso in cambio di lavoro ripresa da Striscia la Notizia

Un potpourri a luci rosse che ha suscitato l’indignazione del Moige, e che è proseguito con argomenti altrettanto scivolosi.