Auditel



2
aprile

DM LIVE24: 2 APRILE 2014. DISCOVERY ITALIA NEL COMITATO TECNICO AUDITEL – PESCI D’APRILE A FORUM

Forum - Pesce d'aprile - bilancia

Forum - Pesce d'aprile - bilancia

Il DM Live 24 è un post pubblicato ogni giorno (a mezzanotte circa) nel quale, tramite i commenti, vengono raccolte in tempo reale le segnalazioni degli utenti su qualunque programma in onda e, più in generale, in relazione a qualsivoglia notizia televisivamente rilevante. I più interessanti verranno pubblicati nel DM Live 24 del giorno successivo.

Discovery Italia nel Comitato Tecnico Auditel

A seguito della delibera da parte del Consiglio di Amministrazione di Auditel, Discovery Italia annuncia il suo ingresso ufficiale da aprile 2014 nel Comitato Tecnico di Auditel, l’organo di consulenza tecnico-scientifica della società che ha il compito di definire le metodologie statistiche, le caratteristiche tecniche e gli standard qualitativi nell’attività di misurazione degli ascolti.

Discovery, il terzo editore televisivo nazionale per share con un portfolio di 12 canali, contribuirà a dare nuovo impulso alle considerazioni sull’evoluzione della rilevazione degli ascolti in uno scenario caratterizzato dalla frammentazione delle audience.

A rappresentare la media company all’interno del comitato sarà Varinia Nozzoli, Insight & Research Director Discovery Italia, responsabile di tutte le attività di ricerca del gruppo dal punto di vista editoriale, commerciale e strategico.

Pesci d’Aprile a Forum

jhonny ha scritto alle 22:00

Pesce d’Aprile a Forum: arriva il momento della bilancia per vedere il parere del pubblico riguardo la prima causa ma il chiodo della bilancia è incastrato; Giada inizia a ridere e nonostante ciò la Palombelli non si accorge di nulla e continua a parlare con la contendente fino a che non interviene l’assistente di studio con una pinza dichiarando che era uno scherzo.




16
gennaio

ASCOLTI TV 2013: RAI PREDOMINA CON RAI1. REAL TIME OTTAVA RETE

Sanremo 2013

Sanremo 2013

E’ giunto il momento di tirare le somme dell’anno Auditel 2013, con i dati relativi ai gruppi, alle reti ma anche ai singoli programmi.

Ascolti per reti

Generaliste – prima serata

La prima notizia rilevante è che Rai1 si conferma leader in prima serata, nel totale individui, con il 19.1% di share, merito dello sport senza dubbio, ma anche di un palinsesto ben più ricco della diretta concorrente del Biscione, che più volte durante l’anno ha preferito fare cassa con film e repliche di magazzino.

L’ammiraglia Mediaset, Canale5, è seconda rete con un poco brillante 15.3% di share. Subito dietro c’è la Rai3 di Andrea Vianello che, nonostante alcune scelte sperimentali infelici, arriva al 7.8%, superando Rai2 al 7.4% e Italia1 al 7.1%.

Rete4 e La7 fanalini di coda con, rispettivamente, il 5.2% e il 4.9% (+22% rispetto al 2012 per la rete diretta da Ruffini).

Generaliste – intera giornata

Nell’intera giornata situazione pressoché stabile: Rai1 è ancora leader con il 18.1%, seguita da Canale5 con il 15.0% e Rai3 con il 7.4%. Minore il distacco tra Rai2 e Italia1 rispettivamente al 6.9% e il 6.6%, mentre Rete4 è stabile al 5.1%, e La7 segna il 3.85% (+11% rispetto al 2012).

Tematiche

Per quanto riguarda le specializzate del Biscione, Iris raggiunge un ottimo 1.5% di share, ma è Top Crime la vera rivelazione che, a soli 6 mesi dalla nascita, ha già collezionato l’1%.  Real Time è ottava rete con l’1.6% (+11% rispetto al 2012).

Sempre sul fronte Discovery con l’1.3% di share sul totale giorno,  Dmax è il canale a registrare la maggiore crescita sull’intera offerta televisiva (+92% anno su anno) portandosi all’11° posizione nel ranking dei canali nazionali. E sono ancora Iris e Top Crime, per le reti del gruppo Mediaset, a registrare le migliori performance: 1.3% e 1.5% rispettivamente. La5 e Mediaset Extra segnano, invece, lo 0.8% al pari di Giallo.

Ascolti per editori

Visti i numeri delle tre generaliste in prima serata, non è difficile immaginare che il gruppo Rai stacchi, forte anche dei suoi 14 canali free, il gruppo Mediaset: 40.1% contro il 33.8%. Cairo Communication è al 5.4%, tallonato da Sky che raggiunge il 5.3% (6.7 con il gruppo Fox) mentre Discovery ha messo la quarta ed è arrivato al 3.7%. Situazione ribaltata nell’intera giornata, dove Rai e Mediaset arrivano al 39.1% e al 32.6%, ma sono seguite dal gruppo Discovery con il 5.3%, che supera Sky (4.5%, 6% con il gruppo Fox) e Cairo Communication al 4.36%.

Telegiornali

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


4
ottobre

ASCOLTI SATELLITE DI GIOVEDI 3 OTTOBRE 2013: QUASI 760.000 SPETTATORI PER X FACTOR

ascolti sky X Factor 7

X Factor 7 - la giuria

[Cercavi i dati di ieri della tv generalista? Clicca qui] Ieri, giovedì 3 ottobre, 10.988.114 spettatori unici hanno seguito i canali della piattaforma Sky*. Nell’intera giornata, i canali della piattaforma Sky hanno raccolto uno share medio del 7,4% (11% se si considera il target commerciale 15-54 anni)**.

Prime Time

In prime time, tra le 21 e le 23, l’audience media dei canali Sky è stata di 2.433.310 spettatori con il 9,3% di share (13,1% se si considera il target commerciale 15-54 anni)**. Cresce il pubblico di X Factor con quasi 760 mila spettatori medi (su Sky Uno/+1 e Sky On Demand) e picchi di share del 3,9% per la seconda puntata di selezioni dedicata alle Audizioni (qui gli ascolti della prima puntata). In particolare, con 759.151 spettatori medi, 1.189.868 contatti unici e una permanenza del 64%, la puntata ha registrato una crescita del 41% rispetto alla stessa puntata dello scorso anno risultando la migliore puntata di Casting da quando il talent è approdato su Sky Uno. In crescita anche il dato di share che durante X Factor su Sky Uno è stato del 2,65%. Dnpipro-Fiorentina, dalle 21 su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD, ha ottenuto nel complesso 350.605 spettatori medi e 1.224.573 spettatori unici*. Da segnalare anche un appuntamento con “Diretta Gol”, dalle 21 su Sky Supercalcio HD, visto da 103.346 spettatori medi*. Per i canali Cinema, in evidenza il film “Air Force One”, dalle 21.10 circa su Sky Cinema 1/+1 HD, visto in media da 135.894 spettatori complessivi*. Tra le proposte di “mondi e culture”, l’appuntamento con la serie documentaristica “Affari di famiglia”, dalle 21 circa su History HD/+1, ha avuto un seguito di 73.866 spettatori medi complessivi*.

Preserale

Nella fascia preserale, tra le 18 e le 21, i canali Sky hanno registrato uno share del 6,5%**. Sui canali Sport e Calcio, in evidenza i match della seconda giornata della fase a gironi della UEFA Europa League: in particolare, Trabzonspor-Lazio, dalle 19 su Sky Calcio 1 HD, ha avuto in media 114.781 spettatori*.





9
settembre

ASCOLTI TV DI DOMENICA 8 SETTEMBRE 2013: UN CASO DI COSCIENZA 5 (17.27%) BATTE DI UN SOFFIO IO CANTO (17.1%). PECHINO EXPRESS 2 PARTE CON IL 9.44%

Un caso di coscienza 5 - Vittoria Belvedere

Ascolti tv Prime Time

Su Rai1 la prima puntata di Un caso di coscienza 5 ha ottenuto 3.652.000 ascoltatori (17.27%). Su Canale5 l’esordio di Io Canto ha totalizzato 3.216.000 spettatori e il 17.1% di share. Su Italia1 Mistero Speciale ha portato a casa un netto di 1.251.000 spettatori e il 8.03% di share. Su Rai2 la prima tappa di Pechino Express 2 ha ottenuto 1.922.000 ascoltatori (9.44%). Su Rai3 il film Le vite degli altri conquista 745.000 spettatori con il 3.58% di share mentre su Rete4 Tempesta d’amore è stata seguita da 1.080.000 spettatori pari al 5.04% di share. Su La7 Grey’s anatomy ottiene 578.000 e 605.000 spettatori (2.62%, 3.08%).

Access Prime time

Insinna surclassa le Papere

Su Rai1 il ritorno di Flavio Insinna ad Affari Tuoi ha raccolto 4.201.000 spettatori (19.82%). Su Canale5 Paperissima Sprint sigla il 15.66% con 3.317.000 ascoltatori. Su Italia1 The time Machine ha registrato il 5.58% di share con 1.072.000 spettatori mentre su Rete4 Il comandante Florent ha siglato il 4.83% con 951.000 individui all’ascolto. Su Rai3 l’appuntamento con Blob ottiene 835.000 spettatori per uno share del 451%. Su La 7 Grey’s anatomy conquista il 2.09 con 447.000 spettatori.

Preserale

Canale 5 si ferma al 7.7 con la replica de Le Tre rose di Eva 2

Su Rai1 Reazione a Catena è stato seguito da 2.613.000 spettatori per uno share del 20.19% che salgono a 4.107.000 e il 25.47% nel segmento finale. La replica della prima puntata de Le tre rose di Eva 2 ha portato a Canale 5 il 7.7% di share con 975.000 telespettatori. Su Rai2 Squadra speciale Cobra 11 ha interessato 890.000 ascoltatori (5.09%). Su La7 La libreria del mistero ha interessato 343.000 spettatori (share del 2.67%).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


5
maggio

AUDITEL VERSO LA RILEVAZIONE DEGLI ASCOLTI TV SU PC, TABLET E SMARTPHONE

Auditel

Auditel

La prepotente presenza delle nuove tecnologie nella quotidianità ha raggiunto un risultato finora insperato: smuovere le tecniche di rilevamento dei dati d’ascolto realizzate da Auditel, ancora quasi identiche a quelle messe in atto per la prima volta nel 1984.

La novità, come ha dichiarato il direttore generale di Auditel Walter Pancini a Italia Oggi, sta nel fatto che il comitato tecnico della società e il consiglio d’amministrazione hanno studiato con una commissione tecnica la possibilità di rilevare anche gli ascolti consumati online: pc, tablet e smartphone, ormai perfettamente in grado di trasmettere programmi come un qualsiasi televisore, potrebbero cambiare gli equilibri.

Si tratta per il momento solo di un progetto e si sta verificando anche com’è affrontata la questione dagli istituti simili nel resto d’Europa; è però un primo passo verso un processo di modernizzazione dell’Auditel che, responsabile del rilevamento e della diffusione dei dati d’ascolto delle reti televisive nazionali, è il punto di riferimento per gli investitori pubblicitari.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





13
febbraio

ASCOLTI SANREMO 2013 – SECONDA SERATA

Sanremo 2013

..:: CLICCA QUI PER GLI ASCOLTI DELLA SECONDA SERATA DI SANREMO 2013::..

Se 8 milioni di telespettatori seguono Italia’s Got Talent, perché meravigliarsi dei 13 che ieri sera hanno tenuto a battesimo il Festival di Sanremo di Fazio e Littizzetto? Un’edizione che il conduttore va ripetendo (quasi fiero) di essere fatta in casa, senza superospiti e cachet milionari, badando ad un risparmio imposto dai vertici di Viale Mazzini (e, più precisamente, dalla crisi). Spending review, dunque, ma nessuno sconto nella corsa all’auditel, che premia con un esordio da record la prima puntata dell’edizione numero 63 della kermesse.

E stasera? Seconda serataqui la scaletta e qui gli ospiti – e altro pronostico sugli ascolti. Dodici mesi fa, dopo gli entusiasmi di un inizio da incorniciare, al secondo tentativo il Morandi-bis precipitò di oltre dieci punti, toccando il 39.26% di share con 9.199.000 spettatori. Meglio fece nel 2011, quando gli ascolti della seconda serata frenarono lo spettro del crollo, attestandosi su un buon 42.67% con 10.145.000 affezionati.

Considerando quella che anche Giancarlo Leone ha definito “l’epoca felice del Festival” (dal 2009 in poi), ad Antonella Clerici va riconosciuto un record: se è vero che il suo Sanremo “vanta” una premiere inferiore alle altre, è altrettanto vero che è proprio l’edizione 2010 ad incassare il risultato più alto nella serata del mercoledì, sfiorando il 44% di share (43.88%) con 10.163.000 spettatori. Cinque, invece, i punti lasciati per strada da Paolo Bonolis nel Sanremo 2009: 42.64% in valori percentuali e 9.856.000 in quelli assoluti è il risultato della seconda serata.


12
febbraio

ASCOLTI FESTIVAL DI SANREMO 2013: FAZIO PUO’ SOLO PEGGIORARE (SE STESSO)

Fabio Fazio e Luciana Littizzetto

Dal can can mediatico dovuto alle prossime elezioni politiche alle inattese dimissioni del Papa, passando per le inevitabili polemiche che ogni anno accompagnano la vigilia del Festival di Sanremo. Ora, però, ci siamo. A poco più di un’ora dal debutto della 63° edizione della storica kermesse canora di Rai 1, quest’anno affidata a Fabio Fazio, impazza il toto-share: a quale responso auditel andrà incontro la prima serata di stasera? Scatta, dunque, il confronto con quanto successo nelle premiere delle passate edizioni, a cominciare proprio dal Morandi-bis dello scorso anno, capace di toccare all’esordio il 49.70% di share medio (con 12.762.000 spettatori).

Un risultato persino migliore di Sanremo 2011, sempre condotto da Gianni Morandi, che al debutto arrivò al 46.39%. L’anno prima, con il Festival nelle mani di Antonella Clerici, lo share della prima serata fu del 45.29%, di poco inferiore a quello ottenuto da Paolo Bonolis nel 2009 (47.93%). A Pippo Baudo, invece, va suo malgrado la “maglia nera”; siamo a Sanremo 2008 e l’esordio è di quelli da dimenticare: 36.46%, con appena 9.518.000 spettatori nella prima parte e 4.818.000 nella seconda. Fece di gran lunga meglio l’anno prima (44.82%), in linea con il risultato di Giorgio Panariello a Sanremo 2006 (44.45%).

Per ritrovare una prima serata che sfonda il muro del 50% di share, è necessario “scendere” al 2005, con Paolo Bonolis che volò al 54.78%. Il bistrattato Festival di Simona Ventura, invece, si fermò al 42.48%, dopo il 42.55% registrato da Pippo Baudo nel Sanremo 2003. Grandi numeri nel 2002 (56.22%), sempre con il Pippo Nazionale al comando, ma siamo già alla tv di quasi quindici anni fa, quando anche il 51.98% portato a casa dal Sanremo 2001 di Raffaella Carrà faceva storcere il naso ai più.


13
gennaio

AUDITEL 2012: TRA LE RETI GENERALISTE SI SALVA SOLO RAI 1. SUGLI SCUDI REAL TIME E RAI PREMIUM

Auditel 2012

L’aumento di pubblico davanti alla tv registrato nell’anno appena concluso – in prime time si segnalano in media 26 milioni di persone, che valgono un +1% rispetto al 2011 – non deve trarre in inganno. Si tratta, infatti, di una crescita fisiologica, figlia dell’incremento della popolazione rilevato dall’Istat (l’aumento è di 290 mila persone, in riferimento ad agosto 2012). I numeri portati a casa, dunque, confermano il triste andamento delle reti generaliste nell’era digitale: gli spettatori scappano, l’offerta cala, il risultato crolla.

Il Sole 24 Ore, nel definire la situazione Auditel 2012, parla de “La rivincita della vecchia tv”. Già, perché l’unica rete che ha saputo arginare il “disastro” è stata Rai 1, riuscendo a confermare un ascolto giornaliero vicino ai 2 milioni e registrando in prima serata persino 158 mila spettatori in più rispetto al 2011. L’altra faccia della medaglia, invece, è tutta di stampo Mediaset: nel giorno medio è Italia 1 ad incassare il crollo più netto in valori percentuali (è passata dall’8.25% del 2011 al 7.32%), mentre in termini assoluti spicca a sorpresa il drastico calo di Canale 5, ferma a circa 1 milione e mezzo di spettatori.

Dal prime time di Rai 2 scappano ben 245 mila spettatori, mentre Rai 3, nella stessa fascia, registra un calo d’audience pari a 176 mila. Persino La7, nel 2011 rete rivelazione, nell’anno passato non ha saputo confermare l’ascesa, costretta a fare i conti con una perdita in prima serata di mezzo punto di share, che vale in valori assoluti appena 1 milione di persone. Ecco la classifica in base alla media giornaliera (tra parentesi totale individui e share):

  1. Rai 1 (1.901.776 – 18.34%)
  2. Canale 5 (1.580.642 – 15.24%)
  3. Rai 3 (793.611 – 7.65%)
  4. Rai 2 (785.220 – 7.57%)
  5. Italia 1 (758.749 – 7.32%)
  6. Rete 4 (615.153 – 5.93%)
  7. La7 (356.467 – 3.44%)

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,