Articoli per [formula segreta]

6
dicembre

TALE E QUALE SHOW 3: CHI VINCERA’ IL TORNEO?

Fabrizio Frizzi nei panni di Paul McCartney

Dopo un successo straordinario e ascolti più che soddisfacenti, anche l’avventura di Tale e Quale Show 3 volge al termine. Il prolungamento di tre puntate per dar vita al Torneo del programma che stasera incoronerà il supervincitore fra i migliori artisti di tutte le edizioni e, viste le performance proposte le scorse puntate, non sarà certo un’impresa facile.

Tale e Quale Show 3, il torneo: chi sarà il vincitore? Ecco le imitazioni di stasera

In pole-position per gradimento e qualità troviamo le due rivelazioni, dell’anno scorso e di quest’anno, dello show condotto da Carlo Conti: Giò Di Tonno e Attilio Fontana. Se il primo concluderà il suo brillante percorso impersonando Ivan Graziani, il secondo sgancerà un’arma segreta che, siamo sicuri, potrebbe garantirgli la vittoria: l’imitazione di Luigi Tenco. L’artista potrebbe essere il valore aggiunto per l’ex Ragazzo Italiano, finalmente scoperto e assolutamente credibile sia nei panni di imitatore, che in quelli di cantante professionista. A tenergli testa ci pensano gli altri contendenti al trono del vincitore, Fiordaliso e la sua versione di Patti Smith in primis.

Proseguono il percorso Serena Autieri, un po’ sottotono in questo Torneo, che sarà Madonna; Paolo Conticini, vincitore della scorsa puntata, che sarà Nicola Di Bari; Amadeus che sarà Pippo Franco; Roberta Lanfranchi nei panni di Alexia; Silvia Salemi in quelli di Cher (riuscirà a fare meglio della disastrosa Gigliola Cinquetti?); Clizia Fornasier che sarà Shade e, infine, Fabrizio Frizzi che impersonerà Fabrizio De Andrè. A giudicare le esibizioni di questa finalissima sarà sempre la simpatica giuria composta da Loretta Goggi, Christian De Sica e Claudio Lippi, insieme con le preferenze espresse dal pubblico votante. Chi sarà il vincitore del secondo Torneo di Tale e Quale?




3
dicembre

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 3 DICEMBRE 2013. IN QUANTI SU RAI1 PER IL FINALE DI ANNA KARENINA?

Guida tv di stasera

Rai1, ore 21.10: Anna Karenina (Ultima Puntata)

Secondo ed ultimo appuntamento per la miniserie Anna Karenina, con protagonista Vittoria Puccini. Leggi qui le anticipazioni della puntata.

Rai2, ore 21.10: Criminal Minds

5×15 Nemico Pubblico: Hotch, Rossi e gli altri si occupano del caso di un serial killer che prende di mira vittime in posti pubblici per creare panico nella folla. 5×16 Mosley Lane: Hotchner e la squadra del BAU si recano ad Ashburn, in Virginia, per eseguire il profilo su un predatore che predilige i bambini e che forse ha continuato il suo scempio indisturbato per quasi otto anni. 5×17 Il Re solitario: In New Mexico, ad Edgewood, un autista di camion rapisce donne per cercare una nuova madre per sua figlia. Il BAU si reca sul posto per fornire un profilo del criminale.

Rai3, ore 21.05: Ballarò (Tredicesima Puntata)

Una nuova maggioranza per un governo che si trova a fronteggiare la solita vecchia questione, l’abolizione dell’Imu. E mentre la legge di stabilità arriva alla Camera, Grillo manifesta, Renzi si mostra già alla guida del Pd e Berlusconi battezza la sua nuova opposizione. Sono alcuni degli argomenti che propone la puntata di stasera. Tra gli ospiti di Giovanni Floris il ministro del Lavoro Enrico Giovannini, la segretaria generale della Cgil Susanna Camusso,  il presidente dell’ANCI Piero Fassino, il giornalista Sebastiano Messina, il presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli. Ci sarà anche un’intervista al vicepremier Angelino Alfano. In apertura la copertina satirica di Maurizio Crozza.

Canale5, ore 21.10: Una moglie bellissima

Film del 2007 di Leonardo Pieraccioni con Leonardo Pieraccioni, Laura Torrisi, Gabriel Garko, Rocco Papaleo. Prodotto in Italia. Durata: 96 minuti. Trama: Mariano e Miranda sono sposati da tanti anni e dividono anche la stessa attività commerciale: un banco di frutta e verdura al mercato. Si amano molto ma il loro equilibrio viene incrinato quando un fotografo propone a Miranda, una donna molto bella, di posare per un calendario sexy.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


6
novembre

E SE LA FICTION ITALIANA SEGUISSE L’ESEMPIO USA CON SEQUEL E REMAKE?

Il Bello delle donne

Riproporre vecchi successi sotto forma di remake o sequel è una prassi che negli USA conoscono bene. Basti ricordare 90210, lo sfortunato “come siamo diventati” dell’intramontabile Beverly Hills, il deludente remake di Charlie’s Angels o il bocciatissimo (almeno in Italia) reboot di Dallas, che ha anche raccontato la morte dello storico protagonista JR.

Sequel e remake: l’esempio americano

“Sfortunato”, “deludente”, “bocciato”: è chiaro che andare a scomodare i successi di un tempo raramente paga, eppure i responsabili dei serial americani insistono, e le ultime due proposte sono il remake de La Signora in giallo e la riproposizione, in forma ancora non nota, delle Streghe Halliwell (per altre info clicca qui). Se però talvolta in patria queste iniziative appassionano il pubblico, qui da noi il riscontro è sempre più freddino, forse perché i successi stranieri diventano dei veri untouchable. Ma cosa accadrebbe se ad essere rispolverati fossero i più grandi successi della serialità italiana?

Quali serie cult italiane potrebbero tornare sui teleschermi?

Tra tante offerte dimenticabili e belle avventure fini a se stesse, anche nelle produzioni del Belpaese si sono distinte fiction cult che hanno segnato un’epoca e che vengono ancora ricordate per la loro capacità di appassionaree creare un mondo a sé in cui i telespettatori si perdevano volentieri. Uno su tutti, di cui vi abbiamo già parlato qualche tempo fa, è Amico Mio, con lo straordinario Massimo Dapporto nel ruolo di Paolo Magri e un parterre di attori nel 1993 agli esordi ed ora lanciatissimi che potrebbero, con una loro eventuale presenza, ridare vigore e forza al prodotto se riproposto oggi.

Ma, pensando ai cult italiani e soprattutto al grande interesse che ruota ancora intorno alla figura femminile e al suo universo complicato, impossibile non immaginare un ritorno de Il Bello delle donne (tempo fa sono circolate pure delle voci in tal senso, ndDM) con le sue Stefania Sandrelli, Virna Lisi e Nancy Brilli, o al concorrente Rai Commesse, che si è fermato dopo due serie per essere poi riproposto a iosa in replica su Rai Premium e aver ispirato lo spin off Le Segretarie del Sesto, in cui del gruppo originale tornava solo Romeo (Franco Castellano).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





13
settembre

TALE E QUALE SHOW 3: AMADEUS

Amadeus

E’ uno dei pochi successi sul fronte dell’intrattenimento di Rai1 nato sotto la direzione di Giancarlo Leone. Parliamo di Tale e Quale Show, lo spettacolo condotto da Carlo Conti, che tornerà con la sua terza edizione questa sera, venerdì 13 settembre, alle 21,10, naturalmente sul primo canale della tv pubblica. La formula di successo rimarrà invariata e vedrà ancora una volta la giuria composta da Loretta Goggi, Christian De Sica e Claudio Lippi, giudicare 10 concorrenti Vip (due in più rispetto alla precedente edizione) impegnati a calarsi nei panni dei più celebri cantanti italiani ed internazionali, cercando di riprodurne il più fedelmente possibile la tonalità vocale, l’aspetto fisico e le movenze.

Tra i concorrenti in gara di questa nuova edizione c’è anche Amadeus, all’anagrafe Amedeo Sebastiani, classe 1962, volto ben noto al pubblico della Rai. Il conduttore che anche in questa stagione tornerà al timone nel fine settimana del programma Mezzogiorno in Famiglia, in onda su Rai2, non è nuovo a questo tipo di esperienze. La scorsa primavera è stato, infatti, tra i concorrenti di Milly Carlucci nello sfortunato Altrimenti ci Arrabbiamo, trasmesso al sabato sera su Rai1.

Per Amadeus entrambe le partecipazioni rappresentano, seppur come semplice concorrente, un ritorno sulla rete ammiraglia della Rai, dove per anni è stato il conduttore di punta con programmi come Domenica In e L’Eredità, quest’ultima passata proprio nelle mani del padrone di casa di Tale e Quale, Carlo Conti. Era l’estate del 2005 quando il conduttore nato a Ravenna decise di lasciare la Rai, a suo avviso rea di non avergli dato maggiori opportunità lavorative, per tornare a Mediaset. Il passaggio alla tv commerciale, che nei primi anni 90 gli regalò la grande popolarità con trasmissioni come Festivalbar, Il Quizzone e Matricole, non si rivelò però fortunato. Il preserale di Canale5 Formula Segreta venne chiuso dopo poche settimane per scarsi riscontri auditel, così come non raggiunsero gli obiettivi 1 Contro 100 e il quiz- show di prima serata di Italia1, Canta e Vinci.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


31
luglio

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 31 LUGLIO 2013. STUDIO 5 CON PANICUCCI, PEREGO E PARIETTI. SKY SPORT CELEBRA I SUOI 10 ANNI

Studio 5 ospiti

Alba Parietti

..:: Prime Time ::..

Rai1, ore 21.10: Last Cop – L’ultimo sbirro (3×02: Una poltrona per due, 3×03: Non c’è due senza tre)

Primo Episodio: Ferchert annuncia la sua nomina come responsabile delle Comunicazioni e Pubbliche Relazioni, dichiarando che presto verrà reso noto il nome del suo sostituto: Mentre Mick, Andreas e Meisner indagano sulla morte di Cordula Trip, ognuno segretamente convinto di essere il prossimo Commissario capo, Niklas si finge in crisi per ottenere le attenzioni di Tanja. Secondo Episodio: La scrittrice di successo Anja Friederich muore improvvisamente per un arresto cardiaco causato da un bicchiere di vino avvelenato. Il caso si presenta da subito molto intricato in quanto la vittima, essendo una convinta sostenitrice del rapporto aperto, aveva due mariti. La relazione di Mick con Tanja si fa sempre più difficile. A complicare ulteriormente le cose arriva Christine, sorella di Meisner e addetta stampa alle relazioni esterne…

Rai2, ore 21.05: Virus – Il contagio delle idee

La sentenza Berlusconi è il tema della puntata di Virus in onda mercoledì 31 luglio alle 21.10 su Rai2. La storia del processo, i protagonisti, le conseguenze politiche sui partiti, il destino del governo e quello personale di Silvio Berlusconi. Vent’anni di braccio di ferro tra il Cavaliere e la magistratura, al centro del dibattito condotto in studio da Nicola Porro con ospiti, fra gli altri, Daniela Santanché , Giuliano Ferrara e Peter Gomez, direttore de Il Fatto Quotidiano.it. La sondaggista di fiducia di Berlusconi, Alessandra Ghisleri, illustrerà gli effetti della sentenza sugli orientamenti elettorali. L’avvocato Grazia Volo analizzerà tutte le variabili giuridiche e le ricadute concrete. Appuntamento per l’intervista finale con l’amministratore delegato dell’Eni, Paolo Scaroni

Rai3, ore 21.05: Il padre di famiglia

Film diretto da Nanni Loy e interpretato da Nino Manfredi, Leslie Caron, Ugo Tognazzi, Claudine Auger, Mario Carotenuto, Antonella Della Porta, Giampiero Albertini, Antonella Aleandri, Marcella Aleandri, Paolo Bonacelli. Prodotto nel 1969 in Italia, Francia. Trama: Marco e Paola, due architetti, si sposano negli anni eroici del dopoguerra, hanno quattro figli e sognano una società nuova. Il tempo, però, rovinerà la loro coppia.

Canale5, ore 21.10: Studio 5

Il programma condotto da Alfonso Signorini attraverso filmati e ospiti in studio ci conduce in un viaggio tra i programmi più famosi della storia di Canale 5. Tra gli ospiti di questa puntata: Federica Panicucci, Paola Perego, Alba Parietti, il rapper Fedez e Francesca Michielin.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





26
aprile

ELENA SOFIA RICCI DICE ADDIO AI CESARONI

Elena Sofia Ricci

Tempo di addii in casa Publispei. Dopo il doppio abbandono di Giulio Scarpati e Francesca Cavallin al termine dell’ottava stagione di Un Medico in famiglia, la casa di produzione, fondata da Carlo Bixio, deve fare i conti – come rivelato da Asca – anche con l’uscita di scena di Elena Sofia Ricci da I Cesaroni. L’attrice toscana che già in passato aveva lasciato la Garbatella, salvo poi rientrare nella quinta stagione, non prenderà, infatti, parte alle nuove puntate del sesto capitolo, attualmente in lavorazione.

La Ricci – al momento impegnata sul set della miniserie Romeo e Giulietta, dove recita il ruolo di balia della bella Capuleti, interpretata per ironia della sorte proprio dall’ex “Cesarona” Alessandra Mastronardi - in realtà non ha mai nascosto le critiche nei confronti della serie, con protagonisti tra gli altri Claudio Amendola e Max Tortora. Qualche tempo fa sulle pagine del quotidiano Libero dichiarava:

“Non so se si farà una sesta stagione ma, se mai ci fosse, io non potrei esserci molto perché ho altri impegni di cui per ora non posso parlare, visto che non ho ancora firmato. E’ una formula che non funziona più come prima perché ora sono tutte storie separate, manca l’interazione tra adulti e ragazzi: noi attori l’avevamo sempre detto, il pubblico ci ha dato ragione. Le cose a un certo punto devono finire, forse bisognerebbe avere il coraggio di smettere.”

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


15
marzo

CHAMPIONS LEAGUE 2013: BAYERN MONACO – JUVE AI QUARTI

Sorteggio Champions League

Sono stati appena sorteggiati a Nyon – in diretta tv sui canali Sky Sport 1, Sky Supercalcio, Eurosport e Premium Calcio – gli accoppiamenti dei quarti di finale di Champions League. Il sorteggio, condotto dal segretario generale Uefa Gianni Infantino e dal direttore delle competizioni Uefa Giorgio Marchetti (assistiti dall’ambasciatore della finale di Wembley Steve McManaman) ha riservato alla Juventus il Bayern Monaco.

Questo, dunque, il quadro completo dei quarti: Malaga – Borussia Dortmund, Real Madrid – Galatasaray, PSG – Barcellona, Bayern Monaco – Juventus.

Il turno, come da regolamento, si svolgerà con la formula della gara d’andata e di ritorno: i match d’andata sono in programma martedì 2 e mercoledì 3 aprile, mentre quelli di ritorno martedì 9 e mercoledì 10 aprile. Una volta decise le quattro squadre che proseguono il loro cammino nella massima competizione europea, si procederà con il sorteggio delle semifinali, che si terrà venerdì 12 aprile, in diretta tv sempre da Nyon.


27
febbraio

PIF A DM: CON IL TESTIMONE FACCIO DOMANDE CHE NELLA VITA NON PORREI MAI. IL PD DOVREBBE AMMETTERE DI NON AVER CAPITO NIENTE, SOGNAVO RENZI PRESIDENTE CON I GRILLINI IN PARLAMENTO

Pif

Pif

Il mondo e le sue sfaccettature viste dall’occhio di una telecamera, con lo sguardo attento e disincantato di Pif. La ‘formula segreta’ de Il Testimone è sempre quella: far sorridere e riflettere mostrando al pubblico alcune storie di vita vissuta che hanno come protagonisti personaggi famosi o gente comune. Da lunedì prossimo, 4 marzo, il programma di Pierfrancesco Diliberto tornerà in onda su Mtv alle 22.50 con sedici nuovi appuntamenti. Alla vigilia del debutto, abbiamo intervistato l’ex iena, che dopo cinque stagioni non ha perso la voglia di indagare la realtà a modo suo.

Qual è il motore di tutto?

E’ la curiosità. Quando giro Il Testimone faccio delle domande che nella vita non porrei mai, perché in realtà sono un tipo abbastanza timido. La telecamera però mi permette di superare l’imbarazzo, secondo un meccanismo molto noto nel mondo dello spettacolo.

Nei sedici appuntamenti in programma verranno affrontati vari argomenti. Tra tutti, ne hai uno particolarmente a cuore?

In ogni edizione ho sempre realizzato una puntata sulla mafia perché è una cosa che mi tocca particolarmente, essendo io palermitano. Raccontare in tv le storie di chi non paga il pizzo o si ribella alla criminalità organizzata è anche un modo per far capire che queste persone non sono sole e che i mafiosi sono al centro dell’attenzione. Poi, se tra un’edizione e l’altra mi capita di leggere un articolo interessante o di vedere un servizio curioso al tg, anche questo può diventare uno stimolo… Non c’è un ordine preciso nella scelta degli argomenti.

Hai debuttato come Iena ed ora fai il Testimone su Mtv. C’è continuità tra le due esperienze?

A Le Iene mi ero stancato di fare le candid, dopo tanti anni non mi divertivano più. Però non avrei potuto fare Il Testimone se non avessi intrapreso quell’esperienza, che mi ha insegnato ad affrontare la realtà in un determinato modo, cioè riprendendo e raccontando tutto quello che succede, anche ‘dietro le quinte’.

Quanto conta il retroscena?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,